Air Senegal lancia il volo Milano Malpensa-Dakar

by kenyaprince

Air Senegal lancia il volo Milano Malpensa-Dakar il 17 febbraio 2021

Sarà l’unica compagnia aerea ad operare, tutto l’anno, tre voli di linea settimanali tra le due città

Milano, 14 dicembre 2020 – Air Senegal ha annunciato che inizierà ad operare tre nuovi voli di linea settimanali non-stop tra Milano Malpensa e Dakar a partire da mercoledì 17 febbraio 2021.

I nuovi voli sono già in vendita sui canali GDS con tariffe pubblicate per tutte le destinazioni Air Senegal raggiungibili via Dakar. L’orario offre comodi collegamenti in entrambe le direzioni verso Abijan (ABJ), Bamako (BKO), Conakry (CKY), Banjul (BJL), Ziguinchor (ZIG) e Nouakchott (NKC).

Il volo sarà operato utilizzando il nuovissimo Airbus A321 configurato con 16 posti in business class (con sedili flat bed) + 149 in classe economica. Air Senegal è la prima compagnia aerea africana a utilizzare un aeromobile narrow body con un prodotto premium come il sedile/letto nella cabina business.

A bordo, la compagnia offre l’accoglienza unica Teranga, ovvero la leggendaria ospitalità e cucina senegalese. Inoltre, Air Senegal ha creato interessanti tariffe di lancio sia per la classe economica, sia per la business class.

I passeggeri potranno usufruire della franchigia bagaglio gratuita di 2 pezzi (23 kg + 23 kg) per tutte le destinazioni Air Senegal da / per Milano e usufruire del Teranga Loyalty Program lanciato di recente dalla compagnia aerea.

AVIAREPS si occupa delle attività di promozione delle vendite di Air Senegal nel mercato italiano, francese e spagnolo.

Sito web: https://flyairsenegal.com/

La nuova compagnia aerea nazionale, Air Senegal, si pone come obiettivo la leadership nel trasporto aereo dell’Africa occidentale, facendo affidamento sull’aeroporto di Dakar (Blaise Diagne International Airport) che funge da principale hub aeroportuale che collega l’Europa all’Africa occidentale. La sua mission è servire le destinazioni nazionali e internazionali che contribuiscono alla crescita dell’aviazione africana. La compagnia aerea è radicata nella cultura senegalese e nello SPIRITO TERANGA.

La compagnia aerea attualmente dispone di una flotta di due Airbus A330-900Neos, due Airbus A321, due Airbus A319 e due ATR 72-600 che operano in Africa occidentale, Marocco, Africa centrale, Francia, Spagna e presto in Italia. Recentemente ha effettuato un ordine per 8 Airbus A220-300 al Dubai Air Show 2019 per alimentare la sua crescita di espansione a lungo termine.

You may also like


13900

Utente Registrato
26 Aprile 2012
7,500
2,491
Con l'A321 XL su una rotta del genere... spero che l'handler si faccia pagare per ogni AHL che aprono su worldtracer, quell'aereo andra' "volumetrico" un giorno su due e lascera' indietro Dio solo sa quante valigie.
 

Flyfan

Utente Registrato
17 Giugno 2019
816
364
LJU
Con l'A321 XL su una rotta del genere... spero che l'handler si faccia pagare per ogni AHL che aprono su worldtracer, quell'aereo andra' "volumetrico" un giorno su due e lascera' indietro Dio solo sa quante valigie.
per me come se avessi scritto in klingon :LOL:
vuoi dire forse che su quella rotta la gente non viaggia leggera o non ho capito una beneamata matza?
 

Stefanopv

Utente Registrato
12 Marzo 2010
1,777
14
Beh normalmente dove hai traffico prevalentemente etnico cresce il numero di pezzi medi a persona che vengono portati.
 

13900

Utente Registrato
26 Aprile 2012
7,500
2,491
per me come se avessi scritto in klingon :LOL:
vuoi dire forse che su quella rotta la gente non viaggia leggera o non ho capito una beneamata matza?
Domando perdono!!! In soldoni, l'A321L/XL/ quel che e' ha 7 od 8 posizioni per AKH, i "bidoni" per i bagagli. Un AKH tiene sulle 35 valigie, per cui abbiamo tra le 245 e le 280 valigie. Facciamo 300 con Hold 5 (il "quasi-culo" dell'aereo). Considerando che ci sono 165 passeggeri, fa meno di due colli per passeggero; sulle rotte per l'Africa di mia conoscenza (ALG, ACC, LOS, ABV) la media di colli per passeggero va dai 2.75 alle 4 e non perche' la gente li' ami viaggiare pesante, ma anche e perche' c'e' un discreto business "informale" di 'import-export'.

Questo aereo, di conseguenza, andra' "volumetrico" (ossia volume di bagagli > volume dello spazio a bordo) e finira' col lasciare valigie a terra, soprattutto a Malpensa. L'handler, per ogni valigia 'abbandonata', apre un file AHL su un sistema chiamato WorldTracer (di solito). Alcuni handlers si fanno pagare per ogni decina di file AHL aperti.
 

Flyfan

Utente Registrato
17 Giugno 2019
816
364
LJU
Domando perdono!!! In soldoni, l'A321L/XL/ quel che e' ha 7 od 8 posizioni per AKH, i "bidoni" per i bagagli. Un AKH tiene sulle 35 valigie, per cui abbiamo tra le 245 e le 280 valigie. Facciamo 300 con Hold 5 (il "quasi-culo" dell'aereo). Considerando che ci sono 165 passeggeri, fa meno di due colli per passeggero; sulle rotte per l'Africa di mia conoscenza (ALG, ACC, LOS, ABV) la media di colli per passeggero va dai 2.75 alle 4 e non perche' la gente li' ami viaggiare pesante, ma anche e perche' c'e' un discreto business "informale" di 'import-export'.

Questo aereo, di conseguenza, andra' "volumetrico" (ossia volume di bagagli > volume dello spazio a bordo) e finira' col lasciare valigie a terra, soprattutto a Malpensa. L'handler, per ogni valigia 'abbandonata', apre un file AHL su un sistema chiamato WorldTracer (di solito). Alcuni handlers si fanno pagare per ogni decina di file AHL aperti.
a grandi linee avevo capito, il che mi confermerebbe che un paio di miei neuroni sono ancora al lavoro. Però grazie per la dettagliata spiegazione che ha incluso i particolari della questione. Mi vengono in mente le puntate di airport security europa o come si chiama, quando la dogana ferma i passeggeri su voli simili e dai bagagli esce praticamente un mercato all'aperto portatile, incluse bestie appena pescate o macellate o cucinate, capelli veri, medicine dell stregone ecc....
 

13900

Utente Registrato
26 Aprile 2012
7,500
2,491
Domanda probabilmente stupida: se il numero di bagagli lasciati a terra diventa significativo, i vettori instradano i bagagli lasciati a terra tramite altre compagnie (MXP>XXX>DSS), o semplicemente aspettano il loro volo successivo? O vengono mandati come cargo?

DaV
In mia esperienza il rerouting su altre compagnie funziona per lo piu' tra alleanze e solo se non ci sono troppe valigie. Per esempio, ho seguito a lungo il problema di ORD, dove lo short-shipment era cataclismico: li era facile che la valigia che manca il BA296 volasse su AA, o magari persino con Iberia. Di solito, a meno a quanto ne so io, non passano colli su cargo (tipo FedEx).

Il caso ALG era diverso. Li' il problema e' che c'era un volo con narrowbody da Gatwick e, ogni tanto, si riempiva all'inverosimile e ti trovavi 600 valigie per un A320 (serio). Con Air Algerie non c'erano accordi, e comunque il trasporto da LGW a LHR era un no-no. In quei casi si cercava di smaltire l'eccesso sui voli successivi. Il problema, finche' non c'abbiamo messo mano, era che (di norma) i sistemi BHS caricano le valigie "reflighted" (ossia quelle che hanno perso il volo) per prime, col risultato che anche il volo dopo andava volumetrico, e poi quello dopo, e poi quello dopo.... Nel nostro caso avevamo modificato il modo di operare, caricando le valigie reflighted per ultime. Il risultato e' che al massimo il cliente aspettava 2-3 gg (no bueno) ma almeno avevi solo 300 clienti con problemi invece che 1800.

L'alternativa a tutto, quando possibile, era corrompere scheduling per trovare un 777 da piazzare sulla rotta come "aspirapolvere".

a grandi linee avevo capito, il che mi confermerebbe che un paio di miei neuroni sono ancora al lavoro. Però grazie per la dettagliata spiegazione che ha incluso i particolari della questione. Mi vengono in mente le puntate di airport security europa o come si chiama, quando la dogana ferma i passeggeri su voli simili e dai bagagli esce praticamente un mercato all'aperto portatile, incluse bestie appena pescate o macellate o cucinate, capelli veri, medicine dell stregone ecc....
Quelli sono casi estremi, secondo me. Nella mia limitata esperienza direi che sono piu' che altro regali o articoli che poi vengono rivenduti in loco, dagli alcolici ai prodotti elettronici. Quando ho lavorato in aeroporto, l'ho gia' detto se non mi sbaglio, ho fatto check-in a una tazza del WC e un piatto doccia.
 

Farfallina

Utente Registrato
23 Marzo 2009
14,990
308
Domando perdono!!! In soldoni, l'A321L/XL/ quel che e' ha 7 od 8 posizioni per AKH, i "bidoni" per i bagagli. Un AKH tiene sulle 35 valigie, per cui abbiamo tra le 245 e le 280 valigie. Facciamo 300 con Hold 5 (il "quasi-culo" dell'aereo). Considerando che ci sono 165 passeggeri, fa meno di due colli per passeggero; sulle rotte per l'Africa di mia conoscenza (ALG, ACC, LOS, ABV) la media di colli per passeggero va dai 2.75 alle 4 e non perche' la gente li' ami viaggiare pesante, ma anche e perche' c'e' un discreto business "informale" di 'import-export'.

Questo aereo, di conseguenza, andra' "volumetrico" (ossia volume di bagagli > volume dello spazio a bordo) e finira' col lasciare valigie a terra, soprattutto a Malpensa. L'handler, per ogni valigia 'abbandonata', apre un file AHL su un sistema chiamato WorldTracer (di solito). Alcuni handlers si fanno pagare per ogni decina di file AHL aperti.
Concordo, con una franchigia bagaglio di 2 pezzi a pax se hai volo full hai come minimo 330 bagagli, troppi per un A321 LR o XLR. O puntano a partire con A321 sapendo che per i primi mesi sarà mezzo vuoto (anche per colpa del COVID) e quando eventualmente la rotta sarà a regime puntano a passare a A339 oppure hanno cannato completamente la franchigia bagaglio che andava programmata con 2 pezzi in J e 1 in Y e già così sei vicino al pienone perché con volo full e franchigia completamente utilizzata sei oltre ai 180 bagagli.
 

I-DAVE

Moderatore
In mia esperienza il rerouting su altre compagnie funziona per lo piu' tra alleanze e solo se non ci sono troppe valigie. Per esempio, ho seguito a lungo il problema di ORD, dove lo short-shipment era cataclismico: li era facile che la valigia che manca il BA296 volasse su AA, o magari persino con Iberia. Di solito, a meno a quanto ne so io, non passano colli su cargo (tipo FedEx).

Il caso ALG era diverso. Li' il problema e' che c'era un volo con narrowbody da Gatwick e, ogni tanto, si riempiva all'inverosimile e ti trovavi 600 valigie per un A320 (serio). Con Air Algerie non c'erano accordi, e comunque il trasporto da LGW a LHR era un no-no. In quei casi si cercava di smaltire l'eccesso sui voli successivi. Il problema, finche' non c'abbiamo messo mano, era che (di norma) i sistemi BHS caricano le valigie "reflighted" (ossia quelle che hanno perso il volo) per prime, col risultato che anche il volo dopo andava volumetrico, e poi quello dopo, e poi quello dopo.... Nel nostro caso avevamo modificato il modo di operare, caricando le valigie reflighted per ultime. Il risultato e' che al massimo il cliente aspettava 2-3 gg (no bueno) ma almeno avevi solo 300 clienti con problemi invece che 1800.

L'alternativa a tutto, quando possibile, era corrompere scheduling per trovare un 777 da piazzare sulla rotta come "aspirapolvere".
Grazie per la spiegazione, chiarissimo!

Quelli sono casi estremi, secondo me. Nella mia limitata esperienza direi che sono piu' che altro regali o articoli che poi vengono rivenduti in loco, dagli alcolici ai prodotti elettronici. Quando ho lavorato in aeroporto, l'ho gia' detto se non mi sbaglio, ho fatto check-in a una tazza del WC e un piatto doccia.
Ah guarda, so di un tizio che ha dovuto portare in aereo il cono dell'APU di un 737!

Concordo, con una franchigia bagaglio di 2 pezzi a pax se hai volo full hai come minimo 330 bagagli, troppi per un A321 LR o XLR. O puntano a partire con A321 sapendo che per i primi mesi sarà mezzo vuoto (anche per colpa del COVID) e quando eventualmente la rotta sarà a regime puntano a passare a A339 oppure hanno cannato completamente la franchigia bagaglio che andava programmata con 2 pezzi in J e 1 in Y e già così sei vicino al pienone perché con volo full e franchigia completamente utilizzata sei oltre ai 180 bagagli.
Probabilmente un fattore decisivo nella scelta di un vettore piuttosto che un altro è proprio la franchigia bagaglio, o almeno la vulgata è sempre stata quella.

DaV
 

Farfallina

Utente Registrato
23 Marzo 2009
14,990
308
Probabilmente un fattore decisivo nella scelta di un vettore piuttosto che un altro è proprio la franchigia bagaglio, o almeno la vulgata è sempre stata quella.

DaV
Molto probabile come normale che sia con un traffico prevalentemente etnico. Infatti probabilmente hanno fatto la valutazione di partire così e poi eventualmente fare switch con l'A339, altrimenti è matematico che se riempiono l'A321 LR-XLR non ci staranno con i bagagli.
 

13900

Utente Registrato
26 Aprile 2012
7,500
2,491
Di A339 mi sembra che ne abbiano uno o due se non ricordo male? E anche se la franchigia bagagli e' alta o bassa, fai comunque un casino di excess baggage. Mi ricordo di una coppia di sorelle cui ho fatto il check-in per Accra. Avevano valigie enormi, tutte >23kg. Hanno pagato £900 di excess con carta, senza fiatare. Tanto "giu'" ne facevano almeno il doppio se non il triplo.
 

londonfog

Moderatore
Utente Registrato
8 Luglio 2012
9,011
628
Londra
In mia esperienza il rerouting su altre compagnie funziona per lo piu' tra alleanze e solo se non ci sono troppe valigie. Per esempio, ho seguito a lungo il problema di ORD, dove lo short-shipment era cataclismico: li era facile che la valigia che manca il BA296 volasse su AA, o magari persino con Iberia. Di solito, a meno a quanto ne so io, non passano colli su cargo (tipo FedEx).

Il caso ALG era diverso. Li' il problema e' che c'era un volo con narrowbody da Gatwick e, ogni tanto, si riempiva all'inverosimile e ti trovavi 600 valigie per un A320 (serio). Con Air Algerie non c'erano accordi, e comunque il trasporto da LGW a LHR era un no-no. In quei casi si cercava di smaltire l'eccesso sui voli successivi. Il problema, finche' non c'abbiamo messo mano, era che (di norma) i sistemi BHS caricano le valigie "reflighted" (ossia quelle che hanno perso il volo) per prime, col risultato che anche il volo dopo andava volumetrico, e poi quello dopo, e poi quello dopo.... Nel nostro caso avevamo modificato il modo di operare, caricando le valigie reflighted per ultime. Il risultato e' che al massimo il cliente aspettava 2-3 gg (no bueno) ma almeno avevi solo 300 clienti con problemi invece che 1800.

L'alternativa a tutto, quando possibile, era corrompere scheduling per trovare un 777 da piazzare sulla rotta come "aspirapolvere".



Quelli sono casi estremi, secondo me. Nella mia limitata esperienza direi che sono piu' che altro regali o articoli che poi vengono rivenduti in loco, dagli alcolici ai prodotti elettronici. Quando ho lavorato in aeroporto, l'ho gia' detto se non mi sbaglio, ho fatto check-in a una tazza del WC e un piatto doccia.
Esperienza personale di un volo LHR-ACC negli anni 90. SI presento' uno al check-in con una lavatrice!
 
  • Haha
Reactions: 777Aeromexico

Cesare.Caldi

Utente Registrato
14 Novembre 2005
34,858
357
N/D
Secondo me considerato la situazione il lf sarà così basso che anche con più bagagli a testa non ci danno problemi a imbarcarli tutti.
 

Fewwy

Utente Registrato
19 Agosto 2014
763
83
Torino
Di A339 mi sembra che ne abbiano uno o due se non ricordo male?
Ne hanno due, uno operato da HiFly sul registro maltese [9H-SZN... ("SZN" ICAO code della compagnia)] e uno operato da loro sul registro senegalese, 6V-ANB.

Ero là a gennaio e confermo che viaggiano belli pesanti.