Il CEO di Qantas : obbligo vaccino per i voli internazionali


kenyaprince

Amministratore AC
Staff Forum
20 Giugno 2008
29,471
68
VCE-TSF
La proposta di Joyce, CEO di Qantas è quello di modificare termini e condizioni di trasporto nell'era post- covid che (speriamo) si accinge ad iniziare con l'avvento dei primi vaccini. La proposta del CEO è quella di rendere obbligatorio il vaccino per i passeggeri dei voli internazionali pena l'esclusione dal volo stesso.
Che ne pensate?
 

Giofumagalli

Utente Registrato
19 Febbraio 2017
412
160
La proposta di Joyce, CEO di Qantas è quello di modificare termini e condizioni di trasporto nell'era post- covid che (speriamo) si accinge ad iniziare con l'avvento dei primi vaccini. La proposta del CEO è quella di rendere obbligatorio il vaccino per i passeggeri dei voli internazionali pena l'esclusione dal volo stesso.
Che ne pensate?
Io mi fido delle Istituzioni, anche quando sono rappresentate da persone che la pensano diversamente da me, per il semplice motivo che non ho gli strumenti -non essendo un addetto ai lavori nel campo bio/sanitario- di criticare o elogiare determinate scelte. Di pancia dico ben venga il vaccino e ben vengano i passaporti sanitari. Tutto ciò che ci riavvicina al “c’era una volta una tavolata tra amici” per me va bene, anche rischiando.
 

explo

Moderatore
Utente Registrato
29 Maggio 2009
5,054
17
Scorzè (ve)
Edit moderazione

Chi, come il sottoscritto, ha estrema necessità di volare è ben contento di affrontare l'incubo di un vaccino pur di poter continuare a volare e portare a casa uno stipendio.
Mi da l'impressione che ci siamo persone che hanno più paura del vaccino piuttosto che del virus.
 
Ultima modifica da un moderatore:

Mobius

Utente Registrato
7 Novembre 2013
1,363
0
Orogene Ercinico Italiano
Scelta più che ragionevole considerati gli sforzi dell'Australia nel contenere la prima ondata. Hanno fatto un lockdown estremamente lungo e per diversi mesi molte persone non hanno potuto vedere i propri familiari.

Per la cronaca, l'imposizione arriva da Qantas ma dietro c'è qualche paletto governativo di chi non vuole far svanire nel nulla gli sforzi fatti fino a questo momento.
 

AC143

Utente Registrato
16 Gennaio 2013
279
9
Io l'ho sempre sostenuto già da parecchi mesi. Se ci sono Paesi che subordinano l'ingresso nei propri confini all'aver fatto vaccinazioni contro malattie tipo la febbre gialla, trasmissibile solo tramite un insetto che deve mordere me dopo aver morso un altro che ha il virus, che vive solo a certe latitutini e altitudini... come si può pensare che alcuni Paesi (non tutti, ovvio) non prevedranno l'obbligo di essere vaccinati contro una malattia super-contagiosa che si attacca da persona a persona come il Covid?

Da qui conseguenze annesse e connesse, anche in termini di restrizioni sui trasporti.
 

londonfog

Moderatore
Utente Registrato
8 Luglio 2012
8,874
426
Londra
Ragazzi, cerchiamo di attenerci al tema. Vaccino necessario per l'imbarco o per poter entrare in un paese. Questa non deve diventare un thread sui vaccini.
 

lucerino85

Utente Registrato
19 Dicembre 2013
48
12
MXP
Io sarei per l'obbligo, non solo in caso di necessità di prendere un aereo.
In ogni caso penso che in questo momento sarebbe prematuro parlare di obbligo, senza aver messo a disposizione di tutti (non solo operatori sanitari e forze dell'ordine, che giustamente devono avere la priorità così come le persone fragili) milioni di dosi.
Credo debba passare ancora un anno almeno per rendere un eventuale obbligo attuabile nella pratica.
 

Giofumagalli

Utente Registrato
19 Febbraio 2017
412
160
Io sarei per l'obbligo, non solo in caso di necessità di prendere un aereo.
In ogni caso penso che in questo momento sarebbe prematuro parlare di obbligo, senza aver messo a disposizione di tutti (non solo operatori sanitari e forze dell'ordine, che giustamente devono avere la priorità così come le persone fragili) milioni di dosi.
Credo debba passare ancora un anno almeno per rendere un eventuale obbligo attuabile nella pratica.
Presumo che possa diventare obbligatorio solo nel momento di ampia disponibilità sul mercato e nei centri vaccinali.
 

Cesare.Caldi

Utente Registrato
14 Novembre 2005
34,526
218
N/D
Al momento la gran parte dei paesi extra UE prevede il tampone obbligatorio per l'ingresso, in futuro penso che la scelta sarà tra essere vaccinati o sottoporsi al tampone prima della partenza, meglio ancora se il tampone fosse fatto a tappeto in maniera obbligatoria e direttamente in aeroporto. Senza un certificato di vaccinazione o il risultato di un tampone negativo non puoi imbarcare.
 

AirTree

Utente Registrato
3 Novembre 2010
381
0
Non voglio entrare in polemiche. Vax o no Vax. (Io i vaccini gli ho fatti tutti anche quelli facoltativi)

Una compagnia aerea non può e non deve decidere per il pensiero delle persone e vincolare le persone a non prendere un aereo se non vaccinato. Chi vuole vaccinarsi è libero di farlo, chi non vuole farlo è libera di fare ciò che vuole (a rischio e pericolo suo), alla fine viviamo in un mondo di democrazia (circa). Precisiamo che c’è anche molta gente che è allergica ad ogni tipo di farmaco.

Voglio anche precisare che ogni paese/nazione adotterà le proprie regole, e quindi diventerebbe difficile la politica di Qantas e altre compagnie che vogliono adottare questa politica.