Caduto aereo Frecce Tricolori - Torino


vipero

Utente Registrato
8 Ottobre 2007
5,644
1,415
.
Diversi aeroporti italiani hanno una situazione simile, con strade che costeggiano il fine pista in perpendicolare appena fuori dal sedime a poca distanza, ogni modifica che porta a un miglioramento della sicurezza secondo me è positiva, è chiaro che ci vogliono soldi e investimenti per farla. Ad esempio il ricavato della famosa addizionale comunale si potrebbe reinvestire in opere come queste di miglioramento della sicurezza.
Se ti capita un bird strike e piantata motore una volta in volo, di quanto vuoi spostare le attività di terra per evitare l'impatto? Skully ha veleggiato per mezza New York, ma non c'è sempre l'Hudson attorno.
 

Cesare.Caldi

Utente Registrato
14 Novembre 2005
36,213
1,126
N/D
Ovviamente la sicurezza al 100% non esiste, ma tutte le opere che aiutano a ridurre i potenziali rischi secondo me sono positive.
 

robygun

Utente Registrato
27 Gennaio 2013
924
213
Diversi aeroporti italiani hanno una situazione simile, con strade che costeggiano il fine pista in perpendicolare appena fuori dal sedime a poca distanza, ogni modifica che porta a un miglioramento della sicurezza secondo me è positiva, è chiaro che ci vogliono soldi e investimenti per farla. Ad esempio il ricavato della famosa addizionale comunale si potrebbe reinvestire in opere come queste di miglioramento della sicurezza.
Un aeroporto per quanto piccolo occuperà sempre almeno un paio di kmq, trovami un terreno pianeggiante in italia dove non ci sia almeno una strada comunale vicina..
In ogni caso l'esistenza degli aeroporti è data dal loro essere le porte d'accesso ai voli, cosa fai lì metti in mezzo al nulla? E poi come ci arrivi?
 

OneShot

Utente Registrato
31 Dicembre 2015
3,371
2,005
Paris
Le chevrons gialle indicano aree asfaltate della pista non utilizzabili (per rullaggio/decollo/atterraggio) e che di solito vengono anche previste per proteggere l'area circostante dal jet blast.
Quindi, se non possono essere utilizzate per decollo, rullaggio, atterrato, non sono stopway.
Tutto ciò che non ha ostacoli è da considerarsi clearway.
 
  • Like
Reactions: Dancrane and Fewwy

Flyfan

Utente Registrato
17 Giugno 2019
1,232
720
LJU
Vedendo l' immagine secondo me barriere o non barriere quella strada passa troppo vicino e perpendicolare al fine pista, l'unico modo per renderla piu' sicura sarebbe spostarla piu a nord e fargli fare un giro piu' largo, c'è un campo quindi c'è spazio oppure meglio ancora interrare quella parte che passa vicino alla pista.
Quasi tutti gli aeroporti sono circondati da strade, prendine uno a casaccio e guarda sulla mappa.
 

i-ffss

Utente Registrato
30 Agosto 2010
1,494
37
LIMF
Quindi, se non possono essere utilizzate per decollo, rullaggio, atterrato, non sono stopway.
Tutto ciò che non ha ostacoli è da considerarsi clearway.
Credo che a Torino, anche leggendo la
Tabella di aip, ciò che appare stopway è Clearway come dichiarato appunto in aip, proprio perché non ha o non è dichiarata avere, le caratteristiche proprie di una stopway. Corretto?


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
 

limoncello 74

Utente Registrato
19 Aprile 2009
1,318
50
aggiungo anche che sempre ieri sabato , al primo giorno di air show a collegno aeroclub e uscito di pista finendo in un canale il SOKO GALEB.piloti illesi aereo con qualche graffio.
 

Giofumagalli

Utente Registrato
19 Febbraio 2017
671
615
Chiaramente quanto esposto sopra in -via preliminare a livello tecnico- rappresenta un piccolo spicchio di quanto successo ieri basato esclusivamente sulle diverse informazioni che sono trapelate dopo l'incidente.
La parte fondamentale sarà, come sempre, la root cause analysis dell'incidente.
 
  • Like
Reactions: i-ffss

magick

Utente Registrato
5 Maggio 2016
926
378
I triangoli gialli (a cui manca un lato) sono le chevron. Le frecce sono quelle che si vedono dal link postato da @i-ffss che ha fatto piccola confusione e perdoniamo). Indicano una soglia pista spostata in caso di atterraggio; la porzione di pista può 3sere usata in decollo o nel calcolo dell' ASDA accel. and stop distance dal lato opposto.
Da cellulare non riuscivo a vedere le frecce, adesso è tutto più chiaro. Grazie.
 

lin_ra

Utente Registrato
13 Febbraio 2016
375
203
EU
Vedendo l' immagine secondo me barriere o non barriere quella strada passa troppo vicino e perpendicolare al fine pista, l'unico modo per renderla piu' sicura sarebbe spostarla piu a nord e fargli fare un giro piu' largo, c'è un campo quindi c'è spazio oppure meglio ancora interrare quella parte che passa vicino alla pista.
Aspetta che spostiamo la M25 a Heathrow
 
  • Haha
Reactions: londonfog

Fewwy

Utente Registrato
19 Agosto 2014
1,222
457
Torino
Tra i vari commenti in rete, penso questo possa fornire un interessante spunto di riflessione.

Screenshot 2023-09-17 alle 10.31.14.png

Immagino che un caccia come l'MB339 (con il suo rapporto peso/potenza) sia in grado di rispettare un gradiente di salita ben maggiore di qualsiasi aereo civile e sarebbe perciò in grado di raggiungere in tempi rapidi una quota di sicurezza, dove magari si può sperare in qualche opzione in più in caso di emergenza.

Nel decollo in formazione forse si sacrificano le prestazioni per mantenersi coordinati e in ala a distanze "millimetriche" tra i velivoli.

Potrebbe incrementare la sicurezza limitare i decolli in formazione?
 

i-ffss

Utente Registrato
30 Agosto 2010
1,494
37
LIMF
Tra i vari commenti in rete, penso questo possa fornire un interessante spunto di riflessione.

View attachment 17001

Immagino che un caccia come l'MB339 (con il suo rapporto peso/potenza) sia in grado di rispettare un gradiente di salita ben maggiore di qualsiasi aereo civile e sarebbe perciò in grado di raggiungere in tempi rapidi una quota di sicurezza, dove magari si può sperare in qualche opzione in più in caso di emergenza.

Nel decollo in formazione forse si sacrificano le prestazioni per mantenersi coordinati e in ala a distanze "millimetriche" tra i velivoli.

Potrebbe incrementare la sicurezza limitare i decolli in formazione?
Interessante…però mi chiedo: se lo scenario è la piantata per birdstrike, fosse decollato diversamente altro che prato, finiva sulla cascina o sul paese.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
 
  • Like
Reactions: lezgotolondon

SierraEcho

Utente Registrato
11 Marzo 2012
719
117
FCO - LIRF
Potrebbe incrementare la sicurezza limitare i decolli in formazione?
I decolli in formazione sono già ampiamente limitati in quanto vietati in ogni circostanza se non forse fatta eccezione per le pattuglie nazionali e (forse) per scramble militare.

C’è da considerare però che un pilota militare ha un tipo di addestramento molto più forte di uno commerciale e, di conseguenza, ci può stare che a lui sia permesso effettuare manovre che ad altri non è concesso.

Di contro mi spaventa perché, se si trattasse di bird strike con stormo, sarebbero potuti cadere facilmente fino a 10 aerei nella stessa manovra, il che sarebbe terrificante.

Oltretutto pony 4 era uno di quelli bassi, fosse successo ad uno di quelli alti e anteriori alla formazione avrebbe probabilmente tirato giù qualcun altro…

Non so quali siano le procedure ma, durante un decollo in formazione, proprio non ti puoi permettere accada un bird strike, andrebbero prese tutte le misure che un apt ha a disposizione per prevenirlo.
 
Ultima modifica:
  • Like
Reactions: lezgotolondon

indaco1

Utente Registrato
30 Settembre 2007
3,527
253
.
Ecco era quello che volevo chiedere, come mai erano in formazione se erano appena decollati. Sara' vero che non erano ancora in esibizione ma non e' una manovra normale.

Inoltre un monomotore e' intrinsecamente meno sicuro degli aerei civili bimotore, e quelli militari hanno livelli di energia molto maggiori di monomotori da diporto che fanno un botto piu' piccolo se le cose vanno male.

Sono considerazioni semplici, forse non semplicistiche, ma il leggerle in un commento altrui permette di osare chiedere lumi.
 
  • Like
Reactions: lezgotolondon

lezgotolondon

Utente Registrato
16 Luglio 2011
1,019
89
Pisa
"Il pilota sarebbe riuscito a salvarsi, mentre è rimasta uccisa dalla fiamme scatenate dallo schianto una bambina di cinque anni che avrebbe assistito a bordo della pista ai test con la sua famiglia. Un bambino di nove anni, probabilmente il fratello della vittima, è rimasto ustionato dalle fiamme, come la madre e il padre. Tutti sono stati ricoverati negli ospedali di Torino. Anche il pilota è stato portato in ospedale."


Sfortuna incredibile, riposi in pace e spero che il resto della famiglia stia meglio.
 

indaco1

Utente Registrato
30 Settembre 2007
3,527
253
.
un po' di schiacciamento da teleobiettvo?
E cara grazia che un forumista ha fotografato il momento del decollo con la presenza di volatili, foto che se genuine potrebbero pure essere elementi di prova (anzi, suggerisco che si metta in contatto con chi di dovere) e ci lamentiamo che sono un po' sgranate?

Forse intendi che per effetto dello schiacciamento non e' chiaro a che distanza sono gli uccelli? Chi di dovere puo' approfondire e fare i conti.
 
Ultima modifica: