[TR] Trip report … aeronavale.

magick

Well-known member
Utente Registrato
5 Maggio 2016
403
0
Oramai nel settore crociere si hanno 3 macro gruppi, non divisi tanto per lusso o meno, ma per tipologia di passeggero standard.

1) STANDARD
sostanzialmente crocierista che ha come riferimento le mega navi moderne. Non sa nulla del mare e gli interessa pattinare sul ghiaccio nei Caraibi.
Compagnie di riferimento:
Costa, MSC, Royal Caribbean, Carnival, Aida, P&O*, P&O Australia, Thomson, ecc ecc

2) PREMIUM
La qualità è più alta, così come l'età media. Navi semplici, senza stravaganze. Al massimo 2/3 ristoranti a pagamento. Comfort aggiuntivi: il servizio.
Rientrano in questa categoria sostanzialmente: Holland America Line, Princess, Celebrity Cruises, Tui, Cunard.
Sempre in questa categoria rientrano quasi tutte le compagnie luxury come Regent, Silversea, Crystal, Seabourn e via dicendo.

3) "SMALL SHIP & OLD SCHOOL"
Navi degli anni passati, o sostanzialmente di vecchio stampo, passeggero medio sostanzialmente esperto del settore, conoscitore del mare e delle navi. Servizio vecchia scuola, navi semplici dove il vero privilegio è il numero contenuto di passeggeri, il layout della nave e gli itinerari. Tra le compagnie: Fred Olsen, CMV, Cunard (ma solo la Queen Mary 2), Phoenix Reisen.
Anche qui possiamo aggiungere alcune compagnie di lusso, che utilizzano velieri più o meno moderni come Star Clippers e Windstar (con i suoi 3 velieri).

Al di là che una compagnia sia di lusso o meno, è la vita di bordo a fare la differenza. Se siete come me, sceglierete sempre e solo 2 e 3, per godervi il mare e le destinazioni.
Se volete stare su un centro commerciale, sicuramente 1 fa per voi, preparatevi però a essere spennati tra ristoranti a pagamento, attività extra e siate pronti perché sostanzialmente dovete fare la fila per accaparrarvi un lettino a bordo piscina.

Inviato dal mio VTR-L09 utilizzando Tapatalk
Sono d'accordo, però il target è dovuto alle destinazioni più che alle compagnie: una crociera ai Caraibi (o il classico giro del mediterraneo senza voler andare troppo lontano) ha un target diverso rispetto alla crociera delle capitali baltiche. Lo stesso giro del mondo che ormai propongono anche Costa e MSC ha un tipo di clientela diverso da quello da centro commerciale galleggiante. Le compagnie più grandi intercettano un tipo di passeggero piuttosto trasversale grazie a molteplici destinazioni, poi ci sono quelle concentrate su un determinato target.
 

Luca Paglia

Well-known member
Utente Registrato
22 Gennaio 2015
396
0
Sono d'accordo, però il target è dovuto alle destinazioni più che alle compagnie: una crociera ai Caraibi (o il classico giro del mediterraneo senza voler andare troppo lontano) ha un target diverso rispetto alla crociera delle capitali baltiche. Lo stesso giro del mondo che ormai propongono anche Costa e MSC ha un tipo di clientela diverso da quello da centro commerciale galleggiante. Le compagnie più grandi intercettano un tipo di passeggero piuttosto trasversale grazie a molteplici destinazioni, poi ci sono quelle concentrate su un determinato target.
Si e no. Perché i fiordi con la MSC Meraviglia sono una cosa, con la Balmoral di Fred Olsen un'altra. Da una parte hai Zumba nella piscina coperta, dall'altra una lectures sulla storia della Norvegia.

Anche nel giro del mondo sostanzialmente si può vedere una grande differenza. MSC a bordo ha chef internazionali provenienti da grandi programmi TV ed influencer.
Cunard invita ospiti come geologi, archeologi, esperti di storia.

Quindi, la destinazione influenza il target sicuramente, ma di certo il pax tipo di MSC è più o meno sempre quello. Anzi, per esperienza, molte volte chi è abituato a MSC o Costa o Royal fa fatica a passare a compagnie del tipo 2/3 della mia lista precedente.

Poi a livello ingegneristico/architettonico, Queen Elizabeth di Cunard è una copia delle gemelle di Holland America. Costa Luminosa, che appartiene alla stessa classe, ha spazi diversi, lounge e ristoranti diversi, proprio per la tipologia di passeggero e di attività necessarie al tipo di passeggero.

Inviato dal mio VTR-L09 utilizzando Tapatalk
 

Dancrane

Amministratore AC
Staff Forum
10 Febbraio 2008
16,364
13
Milano
Gran bello schifo di TR aeronautico, due foto due di aerei (e manco di quello sul quale ti hanno concesso di volare), due foto dello stesso motore con l'ameno panorama della periferia romana, fotografie storte, report della notte in barca e, ciliegina sulla torta, la tua foto di 250 kg fa: complimentoni!
 

13900

Well-known member
Utente Registrato
26 Aprile 2012
5,820
31
Mi re-infilo per farti i complimenti per la fine del TR. Tra l'altro quel Canary Wharf in salsa olandese mi sembra molto bellino, da un punto di vista architettonico. Mi sa che devo rivalutare Rotterdam, dalle cui parti sono passato solo per un concerto/rave di Armin Van Buuren e di cui conosco solo i Rotterdam Terror Corps :D
 

AZ209

Socio AIAC
Utente Registrato
24 Ottobre 2006
16,811
7
Londra.
Mi unisco alla lunga lista di complimenti per il TR navale.
Affascinante e ricco di storia oltre che di dettagli interessantissimi.
 

nicolap

Amministratore AC
Staff Forum
10 Novembre 2005
28,385
4
Roma
incredibile, nel guardare alcune foto mi sembrava di sentire l'odore delle sale macchine o del cloro della piscina o quel vago sentore di legno misto a moquette, veramente molto molto bello complimenti!!! e che dire dell'ultima foto: fa respirare veramente l'atmosfera di eleganza ormai quasi persa ovunque non solo nelle attuali sale delle navi da crociera dove la gente va in infradito, anche in un TR come questo che manco a dirlo si vuole cercare di far finire in polemica, mah... A ridatece quegli anni!!!!!
Erano veramente anni incredibili sotto il profilo del servizio e della concezione del viaggio in nave. Sicuramente incide la memoria della propria infanzia, ma ne ho veramente un ricordo meraviglioso.

Come già detto nel primo commento, TR molto interessante.
Ci hai fatto venire nostalgia di tempi che sembrano essere stati più sereni degli attuali.
Grazie.
In realtà gli anni Settanta erano anni di tensioni forse anche superiori a quelle attuali. Il terrorismo di casa nostra, quello straniero, la criminalità, la crisi.
Io li ricordo con gli occhi di bambino e poi ragazzo, ma non furono anni sereni.

Questo non è solo un TR fuori dal comune ma anche un interessantissimo viaggio nel mondo delle grandi navi e della loro storia recente.
Un regalo inaspettato.
Grazie vecio!

Tieni presente che nel 1960/1961 l'anno scolastico che ho passato a Venezia dai nonni (evacuato per problemi di sicurezza in Kenya) ero l'unico bambino della mia classe a essere stato in aereo. Il centro di costo num.4 (nata il 01/01/2000) alla stessa eta' era in una classe dove tutti i bambini erano stati in aereo almeno una volta.
Non ne faccio una questione sociale o un'argomento snob, dico semplicemente che in quegli anni viaggiare era un lusso per pochi. In treno, per esempio, c'era il Sette bello dove gli scompartimenti avevano vere e proprie poltrone, io ho vaghi ricordi della 'Freccia della Laguna' rapido fra Roma e Venezia dove potevi chiamare il cameriere per un servizio al tuo posto (senza andare nella carrozza ristorante), ma la maggioranza delle persone viaggiava in seconda classe su treni che nel periodo delle vacanze erano strapieni.
Oggi viaggiano molte piu' persone e il servizio si e' standardizzato sempre piu' verso il basso. In parte per una questione di costi e in parte perche' dubito che il crocierista medio abbia un'abito da sera (smoking o abito lungo per le signore) nel guardaroba.
Mamma mia cosa ha evocato!!!
Sul Settebello ci ho viaggiato molte volte, e mi faceva impazzire il salottino frontale, con vista sui binari (dato che il macchinista era sopraelevato).

:D :D :D :D
TR fantastico, grazie per averlo condiviso!
Grazie

Oramai nel settore crociere si hanno 3 macro gruppi, non divisi tanto per lusso o meno, ma per tipologia di passeggero standard.
1) STANDARD
sostanzialmente crocierista che ha come riferimento le mega navi moderne. Non sa nulla del mare e gli interessa pattinare sul ghiaccio nei Caraibi.
Compagnie di riferimento:
Costa, MSC, Royal Caribbean, Carnival, Aida, P&O*, P&O Australia, Thomson, ecc ecc

2) PREMIUM
La qualità è più alta, così come l'età media. Navi semplici, senza stravaganze. Al massimo 2/3 ristoranti a pagamento. Comfort aggiuntivi: il servizio.
Rientrano in questa categoria sostanzialmente: Holland America Line, Princess, Celebrity Cruises, Tui, Cunard.
Sempre in questa categoria rientrano quasi tutte le compagnie luxury come Regent, Silversea, Crystal, Seabourn e via dicendo.

3) "SMALL SHIP & OLD SCHOOL"
Navi degli anni passati, o sostanzialmente di vecchio stampo, passeggero medio sostanzialmente esperto del settore, conoscitore del mare e delle navi. Servizio vecchia scuola, navi semplici dove il vero privilegio è il numero contenuto di passeggeri, il layout della nave e gli itinerari. Tra le compagnie: Fred Olsen, CMV, Cunard (ma solo la Queen Mary 2), Phoenix Reisen.
Anche qui possiamo aggiungere alcune compagnie di lusso, che utilizzano velieri più o meno moderni come Star Clippers e Windstar (con i suoi 3 velieri).

Al di là che una compagnia sia di lusso o meno, è la vita di bordo a fare la differenza. Se siete come me, sceglierete sempre e solo 2 e 3, per godervi il mare e le destinazioni.
Se volete stare su un centro commerciale, sicuramente 1 fa per voi, preparatevi però a essere spennati tra ristoranti a pagamento, attività extra e siate pronti perché sostanzialmente dovete fare la fila per accaparrarvi un lettino a bordo piscina.
Molto interessante, stasera me ne vado a vedere qualcuna del gruppo 2 e soprattutto 3.

1. Tutti finiremo così…
No, dai, come Dancrane no.

2. Non pensavo così male la Vittorio Veneto. Mi diceva un amico in Marina Militare che sono stati ad un passo dalla musealizzazione a Trieste e sono riusciti a mandare in vacca anche quella proposta con litigi fra Trieste e Taranto.
Direi che la storia italiana si ripete ciclicamente.
Purtroppo c'è un concorso di colpe che travalica quello delle amministrazioni delle due città. Peccato, perchè adesso è veramente troppo tardi.
Spero che qualcuno in MM si stia ponendo per tempo il problema con la Garibaldi, e che riescano a fare qualcosa almeno per quella.

Insomma… gli ottimi sindacalari ed er pomata hanno avuto buoni maestri.
Il sindacato dei marittimi e i "camalli" sono gli artefici del collasso rispettivamente della marina mercantile e del porto di Genova. Un duo di tutto rispetto.

Anche nel giro del mondo sostanzialmente si può vedere una grande differenza. MSC a bordo ha chef internazionali provenienti da grandi programmi TV ed influencer.
Cunard invita ospiti come geologi, archeologi, esperti di storia.
Sai se da qualche parte si trovano i programmi culturali di bordo? Sarei veramente curioso.

Da lettore a completo digiuno di navi, ma comunque affascinato dalla loro tecnica, grazie per questo TR, veramente interessante
Grazie.

Gran bello schifo di TR aeronautico, due foto due di aerei (e manco di quello sul quale ti hanno concesso di volare), due foto dello stesso motore con l'ameno panorama della periferia romana, fotografie storte, report della notte in barca e, ciliegina sulla torta, la tua foto di 250 kg fa: complimentoni!
Premesso che ti auguro di volare Polaris tutta la vita (parola grossa "vita" nel tuo caso), sarei curioso di vedere una foto della tua infanzia per capire se si tratta di un problema congenito o se le malformazioni sono intervenute in un momento successivo.

Mi re-infilo per farti i complimenti per la fine del TR. Tra l'altro quel Canary Wharf in salsa olandese mi sembra molto bellino, da un punto di vista architettonico. Mi sa che devo rivalutare Rotterdam, dalle cui parti sono passato solo per un concerto/rave di Armin Van Buuren e di cui conosco solo i Rotterdam Terror Corps :D
Rotterdam te la consiglio vivamente. Bella e vivace culturalmente, con riqualificazioni architettoniche interessanti e musei notevoli.
Non commento sui gusti musicali, invece, per una questione di tatto. Sono tuttavia pronto a scommettere che i Rotterdam Terror Corps e Armin Van Buuren sono musicisti nella rosa di gradimento di I-DAVE.

Mi unisco alla lunga lista di complimenti per il TR navale.
Affascinante e ricco di storia oltre che di dettagli interessantissimi.
Grazie mille!
 
Ultima modifica:

londonfog

Moderatore
Utente Registrato
8 Luglio 2012
8,297
7
Londra
@nicolap

Completamente OT, ricordi 'vintage'

A parlare del salottino davanti (o dietro) del Settebello (o dell'Arlecchino) mi sono venuti in mente i panorami che si vedevano dal salottino anteriore (o posteriore) sulla parte toscana della Bologna-Roma. Solo quello valeva il biglietto.

Fine OT con ricordi per noi 'alternativemente giovani'
 

13900

Well-known member
Utente Registrato
26 Aprile 2012
5,820
31
Rotterdam te la consiglio vivamente. Bella e vivace culturalmente, con riqualificazioni architettoniche interessanti e musei notevoli.
Non commento sui gusti musicali, invece, per una questione di tatto. Sono tuttavia pronto a scommettere che i Rotterdam Terror Corps e Armin Van Buuren sono musicisti nella rosa di gradimento di I-DAVE.
Soldi pesantissimi!

Secondo me no, I-DAVE non me lo immagino ad apprezzare quella musica (va detto che parliamo di avvenimenti risalenti a una di una decina d'anni fa).
 

I-DAVE

Moderatore
Rotterdam te la consiglio vivamente. Bella e vivace culturalmente, con riqualificazioni architettoniche interessanti e musei notevoli.
Rotterdam la consiglio anche io. È la dimostrazione di come una città che non ha quasi più nulla di storico possa comunque essere piacevole e, a suo modo, turistica.

Non commento sui gusti musicali, invece, per una questione di tatto. Sono tuttavia pronto a scommettere che i Rotterdam Terror Corps e Armin Van Buuren sono musicisti nella rosa di gradimento di I-DAVE.
I primi non so chi siano, il secondo è un tamarro allucinante e non gradisco particolarmente quel tipo di musica. Ma sicuramente, in confronto alle fetecchie che ascolti tu, saranno Mozart e Bach.

Soldi pesantissimi!

Secondo me no, I-DAVE non me lo immagino ad apprezzare quella musica (va detto che parliamo di avvenimenti risalenti a una di una decina d'anni fa).
Ecco :D

DaV
 

Jambock

Well-known member
Utente Registrato
19 Giugno 2016
408
0
MXP
TR molto interessante e ricco di informazioni, grazie!

La classe della linea di questa nave è veramente senza tempo. Molto elegante!
 

marksimon

Well-known member
Utente Registrato
6 Febbraio 2017
114
0
53
Cameri (NO)
Mi unisco alla lunga catena di complimenti, soprattutto per la sezione navale.
Grazie per averlo condiviso con noi.

ciao
Marco
 

AlicorporateUK

Well-known member
Utente Registrato
9 Marzo 2009
2,535
6
London/Sarajevo
Appena finito di leggere il coinvolgente racconto ed ammirare le suggestive foto, grazie davvero. Detto ciò, invito coloro che non ne hanno avuto occasione all'epoca (10 anni fa, believe it or not) ad immergersi in un altro TR storico di nicolap, per me il migliore in assoluto che queste pagine abbiano mai ospitato – Cipro come forse non l’avete mai vista (e mi si perdoni la pubblicità non troppo occulta ;)).

G
 

BrunoFLR

Well-known member
Utente Registrato
13 Giugno 2011
842
0
Firenze
Con tutto il rispetto per gli altri, dreamliner in testa, quello su Cipro è stato il migliore e più coinvolgente TR del forum. Ai punti se la gioca un altro che non ritrovo più (ma di chi era?) sulla Liberia. Quando Nicola ci si mette sul serio c'è n'è per pochi.

Inviato dal mio WAS-LX1A utilizzando Tapatalk
 

aggynomadi

Well-known member
Utente Registrato
26 Gennaio 2010
534
2
Roma
twitter.com
Riporto in auge questo TR Aeronavale. L'altra notte l'ho letto tutto d'un fiato!!! E mi ha fatto riflettere molto.

Complimenti al "sempre verde" @nicolap
La foto di te piccolino mi ha fatto davvero eccitare.... intediamoci per me è stata una goduria dal punto di vista navale. Tornare agli antichi fasti in Italia purtroppo è ahimè impossibile e come non condividere una serie di tue affermazioni. Così ho alzato il deretano dalla sedia e sono andato a fotografare questo:



















Come potrete ben vedere lo stato di conservazione -di un super modello (non conosco la scala ma è grandissimo)- è "al limite" ... no comment!!!
Figuratevi se saremmo stati in grado di conservare una nave intera...
E senza pensare a documenti, registri e giornali di bordo che circa 25 anni orsono in quel di Genova (Ponte dei Mille) grazie a qualcuno :) sono stati preservati. In effetti non so bene ora dove siano custoditi. Ma mi aguro che non abbiano fatto una brutta fine!!!

Anni fà in un altro contesto un produttore Endemol mi disse: oggi il Cinema non ha più nemmeno il Cinema.
Parafrasando, o per frasi fatte che dir si voglia, posso dire con certezza che oggi:
- la crociera non ha più nemmeno la crociera;
e purtroppo che:
- la crociera non ha più la nave.

Vento in poppa..!
 

nicolap

Amministratore AC
Staff Forum
10 Novembre 2005
28,385
4
Roma
Stupende!!! Grazie mille.

Sull'Ausonia ci ho viaggiato in una piccola crociera.
Che peccato che tengano così dei modelli che hanno un valore storico enorme.