Thread Lufthansa 2020


Cesare.Caldi

Utente Registrato
14 Novembre 2005
34,959
483
N/D
Capisco la situazione, non sto chiedendo rimborsi o voucher, ma semplicemente il cambio data che dovrebbe essere gratuito e senza limitazioni.
 

Flyfan

Utente Registrato
17 Giugno 2019
834
383
LJU
flyfan, ne abbiamo disquisito in lungo e in largo, gli scenari sono due:
1) le compagnie, gli hotel, i tour operator, le agenzie viaggio...tutti rimborsano tutto a clienti che in ogni caso avevano gia' deciso di spendere quei soldi. Risultato: chiudono le agenzie, i tour operator, le compagnie aeree, gli alberghi e di conseguenza tutti i vari indotti. Caos, disoccupati a decine di milioni e te che il tuo biglietto aereo probabilmente non potrai neppure piu' comprarlo.
2) la filiera dei fornitori dei servizi turistici resiste a questo cataclisma grazie al cashflow garantito dal fatto che il cliente opta semplicemente per spostare la data in cui usufruire di un servizio gia' pagato. Ordine, occupazione, futuro, viaggi.
La polemica mi sembra francamente fuori luogo e, anticipando chi vorrebbe dirmi "tu sei di parte, grazie che parli cosi'!", quanto asserisco lo dico invece da consumatore, avendo io stesso congelati in questo momento biglietti aerei con FR, AZ, KL e BA, svariati altri con Trenitalia nonche' alberghi e altri servizi turistici. Erano e sono soldi che avevo gia' in mente di spendere e di cui fruiro' in ogni caso in futuro, ergo nessuno mi sta rubando nulla...
perdonami ma non regge, proprio per lo stesso motivo per cui Lufthansa e le altre compagnie non stanno viaggiando, cioè una crisi senza precedenti, a me quei soldi che una volta pensavo di spendere per andarmene a zonzo adesso o magari tra due mesi mi servono per fare la spesa o pagare il mutuo o semplicemente in banca per eventiali e probabili tempi grigi. Quindi i tedeschi di Lufthansa hanno diritto di non fallire grazie ai miei soldi, facendo fallire me? Non è questione di fare polemica, o di dire nessuno mi ruba niente, ci sono delle leggi che, a meno che non vengono cambiate, vanno rispettate.
O almeno rendila meno sporca favorendo il cliente in tutti i modi.
 

East End Ave

Utente Registrato
13 Agosto 2013
4,550
36
su e giu' sull'atlantico...
LH dovrebbe rimborsare il 110% di quello che ha al momento in cassa. Non basta per accontentare tutti, salta per aria. Fallisce e quindi si divide tra i vari creditori quel che avanza dopo avere saldato i debiti (almeno qualche altro mese passa): utilità di questo scenario per il passeggero? Forse, ma forse, prende la metà di quanto ha speso.
Altri son messi meglio (chi più, chi meno, si va dal 50% della giacenza di cassa al 97%), ma se pensi a Norwegian, che ha un'esposizione del 198% (tradotto, può rimorsare un passeggero su due, poi finisce i liquidi), l'alternativa che ti stanno concedendo serve proprio a sopravvivere. Chi può prendersi il voucher (magari incentivato, come fa qualcuno, al 110/120% del valore del rimborso) concede una boccata di ossigeno alla compagnia. E qualcuno, poi, potrebbe anche decidere, alla scadenza del buono, di procedere al rimborso (è un'ipotesi ventilata inizialmente, e se il mercato rifiata a sufficienza potrebbe essere plausibile).
Lo scenario, purtroppo, è questo.
UA lo fa.

Capisco la situazione, non sto chiedendo rimborsi o voucher, ma semplicemente il cambio data che dovrebbe essere gratuito e senza limitazioni.
gratuito e' gratuito Cesare, la differenza tariffaria con'ustensione di 12 mesi non puo' non tener conto che se avevi un tkt per MAR20 con destinazione NYC a 350 euro non e' che ci puoi partire a natale o capodanno quando il prezzo medio e' il doppio; dai, ha senso.
 

Brendon

Utente Registrato
14 Agosto 2016
445
208
TRS/WAS/MEM
Comunque chissà se in futuro cambierà il modo in cui i soldi vengono considerati "spendibili". Mi spiego meglio. Se compro un biglietto da qui a 90 giorni la compagnia ha a disposizione quei soldi fin dal primo giorno, senza aver erogato alcun servizio. Fino ad adesso questo giochino ha funzionato ma in situazioni come queste, sei senza cash.
 

Cesare.Caldi

Utente Registrato
14 Novembre 2005
34,959
483
N/D
Tra l'altro il fatto che le compagnie non rimborsano i biglietti è un arma a doppio taglio perchè disincentiva totalmente a comprare nuovi biglietti. I pax che adesso sanno che le compagnie non rimborsano aspetteranno fino all' ultimo che i vari lockdown e ban saranno revocati e le compagnie avranno un lungo periodo con nuovi biglietti venduti pari a zero.
 

leerit

Utente Registrato
3 Settembre 2019
808
32
Ryanair doesn't want the Austrian government to provide aid to Austrian Airline as its owned by Germans

Ryanair's Austrian outfit, Lauda has strongly urged the Austrian government not to provide Austrian Airlines with state aid to help it cope with the ongoing coronavirus COVID-19 and would rather see the airline go bust and its 7000 staff unemployed, simply because Austrian Airlines is owned by a German company.

The Lufthansa Group is, apparently, in negotiations with the German government about a possible bailout, however, this is just for the German operations of the group. It is also holding talks with the governments of Switzerland to help SWISS, with the Belgians to support Brussells Airlines and with the Austrian administration to help Austrian Airlines over the worst.

“We do not believe that Lufthansa should receive state aid from Austrian taxpayers in exactly the same way we do not believe that Ryanair should receive state aid from Austrian taxpayers,” Andreas Gruber, Lauda's managing director. However, he only said this after he had had a conversation with top officials from the Austrian government according to local sources.

Lauda has around 550 staff and has ranked an 8% of the market share, whilst Austrian Airlines employs around 7000 people and 43% of the market share.

However, Lauda has said it should get state-sponsored short term payroll support from the government, as should Austrian Airlines.


https://www.air101.co.uk/2020/04/ryanair-doesnt-want-austrian-government.html?m=1
 

East End Ave

Utente Registrato
13 Agosto 2013
4,550
36
su e giu' sull'atlantico...
Comunque chissà se in futuro cambierà il modo in cui i soldi vengono considerati "spendibili". Mi spiego meglio. Se compro un biglietto da qui a 90 giorni la compagnia ha a disposizione quei soldi fin dal primo giorno, senza aver erogato alcun servizio. Fino ad adesso questo giochino ha funzionato ma in situazioni come queste, sei senza cash.
beh, proprio dal primo giorno no; considerando sia il canale agenziale che quello creditizio i soldi arrivano dopo settimane. Detto cio', a parti invertite la compagnia di anticipa il servizio prima di ricevere i soldi se tu prenoti oggi per domani o nei prossimi giorni.
Quanto al futuro, amico mio, si potrebbe rischiare di tornare al vecchio "prenota oggi e emetti quando vuoi"...con incluso il ritorno di overbooking notevoli, misplaced inventory e revenues falsati da bookings che vanno e vengono senza alcun dato Advanced Tickets Sales su cui poter supportare qualunque iniziativa di incentivo o investimento. Vogliamo questo?

Tra l'altro il fatto che le compagnie non rimborsano i biglietti è un arma a doppio taglio perchè disincentiva totalmente a comprare nuovi biglietti. I pax che adesso sanno che le compagnie non rimborsano aspetteranno fino all' ultimo che i vari lockdown e ban saranno revocati e le compagnie avranno un lungo periodo con nuovi biglietti venduti pari a zero.
e come no; perche' la struttura finanziaria di una compagnia aerea globale oggi si potrebbe basare sull'alimentare ulteriore incertezza, nevvero? Ma dai...
Oggi le compagnie (molte) offrono la possibilita' di acquistare garantendo in partenza cambio gratuito, la qual cosa mi sembra invece un ottimo compromesso.
 

Brendon

Utente Registrato
14 Agosto 2016
445
208
TRS/WAS/MEM
@EEA
Io sto pensando al “parcheggiare” in un fondo (remunerato) i biglietti emessi ma non ancora volati. Una volta volati quello diventano spendibili e li togli dal fondo.
Se un biglietto una volta incassato è già stato volato, salta il fondo.
La sto semplificando di molto ma questo permetterebbe una remunerazione e anche pararsi il didietro in caso di eventi eccezionali.
 

londonfog

Moderatore
Utente Registrato
8 Luglio 2012
9,065
689
Londra
Vista la situazione eccezionale posso acconsentire al cambio data, ma tu compagnia aerea che ti trattieni i soldi devi venire incontro al pax, il cambio data deve essere totalmente libero e senza spese invece molte compagnie hanno abolito soltanto la tassa fissa di cambio biglietto ma fanno comunque pagare la differenza tariffaria di prezzo rispetto al nuovo biglietto. Inoltre vista la situazione di estrema incertezza non ci devono essere limiti nel numero dei cambi possibili mentre alcune compagnie ammettono solo un unico cambio una tantum e non ci devono essere date massime in cui volare, mentre molte compagnie impongono limitazioni temporali.
Io posso parlare solo di BA, se aspetti che ti cancellano il volo riprenoti senza problemi. Io ho spostato Marzo e Aprile (comprati in Gennaio durante una svendita) a Maggio/Giugno e poi Giugno/Luglio senza problemi. Aspetto il prossimo giro di cancellazioni per trasformare il tutto in luglio/Agosto
 

BrunoFLR

Utente Registrato
13 Giugno 2011
1,163
258
Firenze
Vista la situazione eccezionale posso acconsentire al cambio data, ma tu compagnia aerea che ti trattieni i soldi devi venire incontro al pax, il cambio data deve essere totalmente libero e senza spese invece molte compagnie hanno abolito soltanto la tassa fissa di cambio biglietto ma fanno comunque pagare la differenza tariffaria di prezzo rispetto al nuovo biglietto. Inoltre vista la situazione di estrema incertezza non ci devono essere limiti nel numero dei cambi possibili mentre alcune compagnie ammettono solo un unico cambio una tantum e non ci devono essere date massime in cui volare, mentre molte compagnie impongono limitazioni temporali.
Chi sei, Lannutti in incognito?

Inviato dal mio WAS-LX1A utilizzando Tapatalk
 

leerit

Utente Registrato
3 Settembre 2019
808
32
A causa delle continue restrizioni ai viaggi nazionali e internazionali, il Lufthansa Group return flight schedule sarà inizialmente esteso fino al 17 maggio e successivamente ridotto ulteriormente. Inizialmente, il programma di voli già notevolmente ridotto era valido fino al 3 maggio. A partire da oggi, le ulteriori cancellazioni per il periodo tra il 4 maggio e il 17 maggio saranno attuate in successione e i passeggeri saranno informati delle modifiche.

Lufthansa offre un livello minimo importante di collegamenti e contribuisce alla fornitura di servizi di base.

A causa della scarsa domanda, è inevitabile un’ulteriore riduzione del programma di volo a soli 15 collegamenti settimanali a lungo raggio: tre volte a settimana ciascuno da Francoforte a Newark e Chicago (Stati Uniti), San Paolo (Brasile), Bangkok (Thailandia ) e Tokyo (Giappone). I tre collegamenti settimanali con Montreal (Canada) saranno annullati.

Inoltre, Lufthansa offrirà fino a 36 collegamenti giornalieri dal suo hub di Francoforte verso le città più importanti della Germania e dell’Europa. Da Monaco di Baviera, a partire dal 4 maggio saranno offerti solo sei collegamenti giornalieri con città tedesche.

Anche SWISS continuerà a offrire tre voli settimanali a lungo raggio settimanali verso Newark (USA) da Zurigo e Ginevra, oltre a un orario sostanzialmente ridotto per i voli a corto e medio raggio incentrati su città europee selezionate.

Eurowings continuerà a fornire servizi di base negli aeroporti di Düsseldorf, Amburgo, Stoccarda e Colonia, offrendo voli nazionali in Germania e collegamenti con destinazioni europee selezionate.

Inoltre, nelle prossime settimane, Lufthansa ritirerà temporaneamente l’intera flotta Airbus A340-600.

Tre aerei di questo tipo sono già stati trasferiti a Teruel, Spagna nord-orientale, dove saranno parcheggiati.

Lufthansa prevede di trasferire l’intera flotta A340-600, pari a 17 velivoli, a Teruel, dove saranno dismessi nei prossimi 2-3 mesi. Questi aeromobili non opereranno nei normali servizi previsti per almeno un anno – un anno e mezzo.

Una decisione sul futuro utilizzo degli aeromobili o una possibile riattivazione di un massimo di dieci aeromobili sarà presa in una fase successiva.

L’aeroporto di Teruel si trova tra Saragozza e Valencia nel nord-est della Spagna. Con circa 240 giorni di sole all’anno e scarse precipitazioni, la regione è particolarmente adatta per lo storage degli aeromobili.


https://www.md80.it/2020/04/16/luft...-dismette-temporaneamente-la-flotta-a340-600/
 

leerit

Utente Registrato
3 Settembre 2019
808
32
Fiavet vince in Tribunale la causa contro Lufthansa

“Da gennaio 2016 Lufthansa cambiò la commissione per la vendita di biglietti aerei passandola dall’1% allo 0,1%. Una scelta considerata arbitraria da Fiavet e giudicata illegittima anche dal Tribunale di Milano nella sentenza del 21 aprile scorso da cui si ottiene una dichiarazione di illegittimità della modifica unilaterale della commissione”. Ad annunciarlo è la Federazione Italiana Associazioni Imprese Viaggi e Turismo che definisce la sentenza “epocale”.

Il Tribunale – spiega la Fiavet – dichiara ‘nulla per indeterminatezza’ la clausola del contratto di mandato di vendita della biglietteria che prevede la facoltà del vettore di fissazione unilaterale della commissione dovuta all’agente di viaggio, senza criteri e limiti. Tale precedente giurisprudenziale consentirà di fondare richieste alla compagnia di riconteggio e liquidazione della maggiore commissione dovuta alle agenzie di viaggio che hanno venduto la biglietteria Lufthansa dal primo gennaio 2016 ricevendo la commissione ridotta, imposta illegittimamente dal vettore.

“Abbiamo contestato – spiega Federico Lucarelli, docente di Diritto del Turismo e consulente legale di Fiavet che ha patrocinato il giudizio davanti in Tribunale – l’operato del vettore sulla base dei principi regolanti il rapporto di mandato, che è un contratto consensuale a titolo oneroso, come ribadiscono anche la RESO IATA 818 e 824; una modifica unilaterale e non concordata della commissione spettante all’Agente mandatario, che la fissi in un valore simbolico, quale 0,1%, nega la remuneratività del contratto e viola i principi di buona fede e correttezza che presiedono l’esecuzione degli accordi commerciali”.

“Sono entusiasta di questa vittoria – afferma la presidente di Fiavet Ivana Jelinic – una battaglia di Fiavet proseguita con forza in questi anni a nome di tutte le agenzie, ora sono certa diventerà simbolica nel futuro. Colgo l’occasione per ricordare, inoltre, che la zero commission applicabile in alcuni Paesi, non è consentita in Italia, e se si vuole vendere nel nostro Paese, bisogna rispettarne le regole”.


https://www.webitmag.it/fiavet-vince-tribunale-la-causa-contro-lufthansa_144694/
 

AC143

Utente Registrato
16 Gennaio 2013
287
12
Comunque a me, che avevo per questo we lungo un volo per la Germania, era arrivata via mail la policy su spostamenti, riprenotazioni, etc.
Tuttavia giovedì ho chiamato per curiosità il call center e, poiché il volo da MXP è stato cancellato, nonostante avessi tariffa super economica mi hanno detto che era possibile chiedere il rimborso (cosa che ho fatto).
Poi mi è subito arrivata una mail di "conferma di avvenuta cancellazione", ora nemmeno dal sito posso rivedere la prenotazione. Spero non ci siano tempi da calende greche per il riaccredito...

(scusate se posto diversi messaggi sulle stessa fattispecie, con compagnie diverse, ma al momento dell'arrivo del Covid avevo circa 4k di prenotazioni già fatte e pagate...magari può essere utili agli altri come io trovo info utili qui...sigh).
 
  • Like
Reactions: maxdan2008

AZ209

Socio AIAC
Utente Registrato
24 Ottobre 2006
16,948
69
Londra.
Qualche dettaglio in piu' sul finanziamento di €9 miliardi che probabilmente verra' elargito a LH Group.


Lufthansa Group nears deal for €9 billion financing package

Lufthansa Group is holding advanced talks with the German economic stabilisation fund WSF for conditional assistance of up to €9 billion ($10 billion).
The company says €3 billion of this assistance would take the form of a loan from bank KfW.
Lufthansa Group says an agreement “has not yet been finalised”. It is continuing the “advanced” talks with the aim of reaching a prompt conclusion “in order to secure the company’s solvency in the long term”.
Under the proposal the WSF will acquire a 20% holding in the increased share capital of the company.
WSF will provide a “silent participation”, adds Lufthansa, which essentially means it will provide funding but refrain from direct interference in the company’s business.
Lufthansa Group adds that a convertible bond is to be agreed with the WSF which will be exchangeable for another stake of just over 5% in the event of a public takeover offer from a third party.
Conditions attached are likely to involve waiver of future dividend payments and restrictions on management remuneration. Two seats on the supervisory board are to be filled in agreement with the federal government, the company says.
“The WSF intends to exercise the voting rights associated with the shares as a whole only in exceptional cases such as protection against a takeover,” it states.
Lufthansa Group is to hold an extraordinary general meeting to decide on the capital increase. The package will need clearance from the WSF committee as well as the company’s executive and supervisory boards, plus European Commission approval.
Cirium/FG
 
  • Like
Reactions: 777Aeromexico

13900

Utente Registrato
26 Aprile 2012
7,701
2,851
“silent shareholder”: in altre parole, caro stato caccia il grano e non metter becco in come gestiamo la baracca.

Bello vedere che, alla fin fine, tutto il mondo è paese. Pure in Teutonia.
 

Mandrake

Utente Registrato
24 Luglio 2018
165
26
Lufthansa: “impossibile” approvare il salvataggio da 9 miliardi. Pesano le condizioni Ue
Il consiglio di sorveglianza rinvia la decisione e decide di non convocare l’assemblea straordinaria necessaria per il via libera all’intervento del governo tedesco

Il consiglio di sorveglianza di Lufthansa “non è in grado di approvare” il piano di salvataggio per la compagnia aerea del governo tedesco “alla luce delle condizioni Ue”. E' quanto si legge in una nota di Lufthansa, specificando che comunque il consiglio di sorveglianza continua a ritenere che il piano è "l'unica alternativa possibile per mantenere la solvibilità" e la decisione è rinviata. Oggi il consiglio di sorveglianza della compagnia aerea era chiamato a pronunciarsi sull'accordo per un piano di sostegno da parte del governo federale tedesco da 9 miliardi.

Nell'esaminare il piano, il consiglio ha preso atto delle condizioni poste dalla Commissione Ue ed è arrivato alla conclusione che queste porterebbero a un "indebolimento" delle funzioni di hub degli scali domestici di Francoforte e Monaco. “L'impatto economico che ne deriverebbe sulla società e sul previsto rimborso delle misure di stabilizzazione, così come i possibili scenari alternativi, devono essere analizzati in modo molto approfondito". In questo quadro, al momento non è stata convocata l'assemblea straordinaria degli azionisti, passaggio ultimo per il via libera al piano.


Secondo la Commissione UE, LH dovrà cedere slots a MUC e FRA in favore dei competitor (secondo lo spiegel a FR e W6).


www.lastampa.it/economia/2020/05/27/news/lufthansa-impossibile-approvare-il-salvataggio-da-9-miliardi-pesano-le-condizioni-ue-1.38896475/amp/
 
Ultima modifica:

leerit

Utente Registrato
3 Settembre 2019
808
32
Nella riunione odierna, il Lufthansa Executive Board ha deciso di accettare gli impegni offerti dalla Germania alla EU Commission per il pacchetto di stabilizzazione negoziato con l’Economic Stabilization Fund (WSF) of the Federal Republic of Germany (leggi anche qui).

La portata delle condizioni richieste dal punto di vista dell’ EU Commission è stata ridotta rispetto alle indicazioni iniziali. Lufthansa sarà quindi obbligata a trasferire a un concorrente ciascuno negli aeroporti di Francoforte e Monaco fino a 24 take-off and landing rights (slot), vale a dire tre diritti di decollo e tre di atterraggio per aircraft and day, per la sosta di un massimo di quattro aerei. Per un anno e mezzo, questa opzione è disponibile solo per i nuovi concorrenti negli aeroporti di Francoforte e Monaco. Se nessun nuovo concorrente si avvale di questa opzione, sarà estesa ai concorrenti esistenti nei rispettivi aeroporti.

Gli slot verranno assegnati in una procedura di offerta. Gli slot possono essere rilevati solo da un concorrente europeo che non ha ricevuto alcuna sostanziale ricapitalizzazione dallo stato a causa della pandemia Coronavirus.

Il Supervisory Board deve approvare il pacchetto di stabilizzazione negoziato con il WSF, compresi gli impegni nei confronti della EU Commission (nei giorni scorsi aveva rimandato l’approvazione del pacchetto, leggi anche qui). In seguito alla decisione del Supervisory Board, la compagnia intende convocare un Extraordinary General Meeting nel prossimo futuro per ottenere l’approvazione degli azionisti per le misure di stabilizzazione del WSF.

(Ufficio Stampa Deutsche Lufthansa AG)

 
  • Like
Reactions: OneShot

Cesare.Caldi

Utente Registrato
14 Novembre 2005
34,959
483
N/D
Gli slot possono essere rilevati solo da un concorrente europeo che non ha ricevuto alcuna sostanziale ricapitalizzazione dallo stato a causa della pandemia Coronavirus.
Considerato che quasi tutte le major hanno ricevuto aiuti di stato, si prospetta l'ingresso di nuove low cost a MUC e FRA
 

leerit

Utente Registrato
3 Settembre 2019
808
32
(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 1 giu - Il consiglio di supervisione di Lufthansa ha votato per accettare il pacchetto di aiuti offerto dal fondo di stabilizzazione economica del governo tedesco e ha di conseguenza anche accettato gli impegni gia' annunciati verso la commissione europea. Per approvare gli aiuti per 9 miliardi di euro che saranno messi a disposizione del gruppo dal governo di Berlino, la commissione europea ha posto alcune condizioni fra le quali l'impegno di Lufthansa a cedere alcune slot agli aeroporti di Franoforte e Monaco. "E' stata una decisione molto difficile - ha detto Karl-Ludwig Kley, presidente del consiglio di supervisione - Dopo intense discussioni, siamo giunti alla conclusione di accettare la proposta del consiglio direttivo. Raccomandiamo ai nostri azionisti di seguire questo percorso anche se richiede loro di dare un contributo sostanziale alla stabilizzazione del gruppo. Deve essere detto con chiarezza tuttavia che Lufthansa ha davanti a se' una strada molto difficile. Il consiglio direttivo aveva gia' accettato formalmente il pacchetto di aiuti venerdi' scorso".

 

AZ209

Socio AIAC
Utente Registrato
24 Ottobre 2006
16,948
69
Londra.
Pubblicati i risultati 1Q20 per il gruppo. La perdita netta di €2.1 miliardi a fronte di un EBIT negativo di €1.2 miliardi. Da segnalare che €950 milioni della perdita nel trimestre sono dovuti a perdite sul hedging del carburante.