Thread ITA Airways: LH presenta l’offerta per quota di minoranza


takeoff

Utente Registrato
27 Maggio 2014
89
18
Facciamo anche 15 spanne, se LH inglobasse EN in ITA e le gestisse assieme come unica compagnia del gruppo nel mercato italiano secondo me sarebbe un’ottima strategia, è chiaro che EN ha un suo brand, con una reputazione diversa rispetto ad ITA ed un target diverso, ma se ITA aggiungesse le destinazioni che ha EN nel suo network non sarebbe male
esatto, proprio per quello chiedevo. EN ha un suo brand noto e molto apprezzato e credo sia difficile che i tedeschi vi rinuncino. Pero allo stesso tempo avere due compagnie italiane nel gruppo ha poco senso, senza contare Eurowings che comunque sono sicuro si espanderebbe di piu in Italia.
Dunque qual e' il business plan in tal senso? Non hanno fatto trapelare nulla?

Altra domanda: LH investirebbe sui voli nazionali di piu? O li lascerebbe andare alle low cost?
 

edogdm

Utente Registrato
25 Maggio 2015
14
2
Comunque sul medio raggio EN batte alla grande anche LH secondo me..
Specialmente in quanto ad annunci in Inglese ciancicato,ho volato 2 volte con Air Dolomiti e l'inglese in generake era quasi peggio dei vari er pomata,per non parlare del tedesco degno di un film di fantozzi...

Sent from my NE2213 using Tapatalk
 
  • Like
Reactions: kilomike

Cesare.Caldi

Utente Registrato
14 Novembre 2005
35,951
1,007
N/D
ITA AIRWAYS NW23 DELHI SERVICE INCREASES

ITA Airways in Northern winter 2023/24 season plans to increase service to India, as the airline schedules 1 daily Rome Fiumicino – Delhi route from 29OCT23. Previously reported, the Skyteam member will progressively increase service during Northern summer season, increasing from 3 to 4 weekly from 01JUL23, 5 from 01AUG23.

Airbus A330-200 operates this route.

AZ770 FCO1410 – 0200+1DEL 330 D
AZ769 DEL0350 – 0810FCO 330 D
 

EdoC

Utente Registrato
7 Giugno 2015
2,127
125
Per una volta stanno programmando la Winter per tempo con l’inizio della GIG già vendibile da un po’ ed ora il daily su DEL.
Immagino abbiano avuto buoni risultati dal Brasile e da DEL mentre credo che non stia andando molto bene MLE vista la riduzione di aeromobile e le continue offerte su questa tratta. Faccio una domanda ai più esperti: non credete che sia meglio operare una rotta sempre con A359 o con A332 piuttosto che alternate soprattutto visto la mancanza della premium economy sul 359 e la necessità di dover fare dei downgrade in caso di cambio di aeromobile (cosa che succede di frequente)? Immagino che il motivo sia le rotazioni delle macchine ma dovrebbero risolvere questo problema delle tre classi su alcuni voli e le due su altre…
 

I-POV

Socio AIAC
Utente Registrato
25 Marzo 2008
1,569
44
Varese - Chatham NJ
da Libero Quotidiano

Ita, 4,5 milioni per il contratto con True Italian Experience

In base a un contratto firmato il 27 dicembre 2021 la compagnia aerea Ita Airways, controllata al 100% dal ministero dell’Economia, avrebbe speso 4 milioni e 505 mila euro fino alla fine dell’anno passato per un accordo con True Italian Experience (Tie), piattaforma on line emiliana per la promozione del turismo italiano nel mondo. Lo riporta il Domani, secondo cui dei 4,5 milioni dell’accordo 901 mila euro sono stati destinati alle attività svolte nel 2021, cioè per appena cinque giorni. Il resto, pari a 3 milioni e 604 mila euro suddivisi in dodici rate mensili di 303.333,33 euro più Iva fino alla fine del 2022.Il contratto, riporta ancora il quotidiano, prevedeva anche altri 10 milioni e 250.400 euro per il periodo 2023-2024-2025 frazionati in 36 rate mensili di 284.733,33 euro più Iva. La piattaforma Tie, in base all’accordo, dovrebbe incrementare il turismo mondiale verso l’Italia impegnandosi a convogliare i viaggiatori sugli aerei di Ita.


A richiesta del Domani Ita non ha fornito alcun dato sui passeggeri paganti derivanti dall’accordo con Tie, dopo essersi rivolta per avere le informazioni alla stessa società. I dirigenti della compagnia fanno sapere che “nel periodo di piano True Italian Experience prevede di trasportare sul territorio italiano un totale di oltre 600 mila passeggeri” ma che hanno intenzione di “rinegoziare la partnership”. A siglare l’accordo l’ad Fabio Lazzerini per Ita e Giovanni Prandi, amministratore di Tie, che ha fondato a giugno del 2020. Si tratta di una piattaforma per la promozione on line del turismo italiano con un capitale sociale di 50 mila euro e sede a San Polo d’Enza in provincia di Reggio Emilia.
 
  • Like
Reactions: flapane

Farfallina

Utente Registrato
23 Marzo 2009
15,761
860
da Libero Quotidiano

Ita, 4,5 milioni per il contratto con True Italian Experience

In base a un contratto firmato il 27 dicembre 2021 la compagnia aerea Ita Airways, controllata al 100% dal ministero dell’Economia, avrebbe speso 4 milioni e 505 mila euro fino alla fine dell’anno passato per un accordo con True Italian Experience (Tie), piattaforma on line emiliana per la promozione del turismo italiano nel mondo. Lo riporta il Domani, secondo cui dei 4,5 milioni dell’accordo 901 mila euro sono stati destinati alle attività svolte nel 2021, cioè per appena cinque giorni. Il resto, pari a 3 milioni e 604 mila euro suddivisi in dodici rate mensili di 303.333,33 euro più Iva fino alla fine del 2022.Il contratto, riporta ancora il quotidiano, prevedeva anche altri 10 milioni e 250.400 euro per il periodo 2023-2024-2025 frazionati in 36 rate mensili di 284.733,33 euro più Iva. La piattaforma Tie, in base all’accordo, dovrebbe incrementare il turismo mondiale verso l’Italia impegnandosi a convogliare i viaggiatori sugli aerei di Ita.


A richiesta del Domani Ita non ha fornito alcun dato sui passeggeri paganti derivanti dall’accordo con Tie, dopo essersi rivolta per avere le informazioni alla stessa società. I dirigenti della compagnia fanno sapere che “nel periodo di piano True Italian Experience prevede di trasportare sul territorio italiano un totale di oltre 600 mila passeggeri” ma che hanno intenzione di “rinegoziare la partnership”. A siglare l’accordo l’ad Fabio Lazzerini per Ita e Giovanni Prandi, amministratore di Tie, che ha fondato a giugno del 2020. Si tratta di una piattaforma per la promozione on line del turismo italiano con un capitale sociale di 50 mila euro e sede a San Polo d’Enza in provincia di Reggio Emilia.
Direi che i lunghi coltelli non sono ancora stati riposti in ITA...
 

Farfallina

Utente Registrato
23 Marzo 2009
15,761
860
poi ci chiediamo perche' perda 1M pro die dando la colpa ai naviganti? ;)
Provocazione scherzosa, ma la realta' e' questa; spese inutili e spropositate...e pensar si fa peccato, ma spesso ci si azzecca...per cui mi domando, chi ci guadagna? Corte dei Conti a te la risposta...
Ricordo che perfino qua sul forum sono stati incensati alcuni politici che pontificavano su corte dei conti ecc... ecc... salvo poi non risultare pervenuti e puntare alla grande nazionalizzazione.
Detto questo ne continueremo a vedere delle belle... anzi ho l'impressione che lo spettacolo debba ancora iniziare.
 

Matteoexfrequentflyer

Utente Registrato
19 Maggio 2020
213
294
50
Piacenza
Direi che i lunghi coltelli non sono ancora stati riposti in ITA...
Ennesimo esempio di puttanate ideate dalla dirigenza. Non dal personale navigante. È nella combriccola della palazzina ex Magliana, dove i dirigenti iperqualificati si alternano, che Lufthansa farà tabula rasa. Per i tuoi odiati naviganti non prevedo grandi sacrifici, se non nei primi anni di ristrutturazione. Ovvio che è la mia modestissima opinione da non addetto ai lavori. Ma d’altronde anche tu ti professi non addetto ai lavori.
 

belumosi

Socio AIAC
Utente Registrato
10 Dicembre 2007
14,393
2,019
Ultim'ora di Repubblica

Ita, il governo dà il via libera a Lufthansa: "Via alle negoziazioni in esclusiva"
di Aldo Fontanarosa

Il ministero dell'Economia, che cederà una consistente quota di minoranza del vettore tricolore, accetta l'offerta perché compatibile con il decreto che regola l'operazione. Colpo di acceleratore nella vendita
27 GENNAIO 2023
AGGIORNATO ALLE 16:39

ROMA - Il ministero dell'Economia avvia trattative in esclusiva con Lufthansa per la cessione di una quota di minoranza - il 40%, si dice - di Ita Airways.

L'indiscrezione filtra dalla riunione di oggi del Consiglio di amministrazione della compagnia aerea pubblica (Ita, appunto) in via di cessione. Intorno alle 16:15, la nota ufficiale del Tesoro, a conferma della notizia.

Dopo la lettera di intenti dei tedeschi del 18 gennaio, il ministero - che cede una parte di Ita - dà quindi un importante via libera. L'offerta di Lufthansa è considerata coerente con il decreto, il Dpcm, che governa la vendita delle azioni.

Dunque la lettera di intenti viene firmata anche dal nostro ministero, convinto - sotto la gestione di Giancarlo Giorgetti - che Lufthansa rappresenti il compagno di strada più solido e affidabile.

Semaforo verde alla firma di un Memorandum of Understanding tra le parti in campo: lo Stato italiano che vende e la compagnia tedesca, che compra.

Dopo la trattativa in esclusiva, il ministero dell'Economia e Lufthansa sigleranno un preliminare di acquisto (si suppone a marzo) mentre a giugno sarà sottoscritto l'atto definitivo.

A quel punto, dopo l'approvazione del bilancio del 2022, l'attuale consiglio di amministrazione decadrà per fare posto al nuovo, a maggioranza tedesca. Il passaggio di testimone segnerà l'accesso di Lufthansa nella stanza dei bottoni, da dove governerà operativamente la rotta industriale di Ita Airways.

Già da marzo, però, il compratore tedesco ispirerà le scelte commerciali della compagnia tricolore - erede di Alitalia - in vista della stagione estiva, la più profittevole dell'anno.
 

FlyKing

Moderatore
Utente Registrato
14 Aprile 2011
5,941
138
Genova - LIMJ
Ennesimo esempio di puttanate ideate dalla dirigenza.
Senza dimenticare le cifre investite per creare https://discoveritaly.alitalia.com/ che soddisfava per lo più le stesse esigenze.
Per chi avesse memoria breve
 
  • Angry
Reactions: East End Ave

giorgiogds

Utente Registrato
26 Giugno 2006
642
64
Few NM inbound OST VOR
Già da marzo, però, il compratore tedesco ispirerà le scelte commerciali della compagnia tricolore - erede di Alitalia - in vista della stagione estiva, la più profittevole dell'anno.

....
FRA CTA
FRA CAG
FRA PMO
FRA REG
FRA PSA
FRA OLB


Inviato dal mio SM-G960F utilizzando Tapatalk
 

Farfallina

Utente Registrato
23 Marzo 2009
15,761
860
Ennesimo esempio di puttanate ideate dalla dirigenza. Non dal personale navigante. È nella combriccola della palazzina ex Magliana, dove i dirigenti iperqualificati si alternano, che Lufthansa farà tabula rasa. Per i tuoi odiati naviganti non prevedo grandi sacrifici, se non nei primi anni di ristrutturazione. Ovvio che è la mia modestissima opinione da non addetto ai lavori. Ma d’altronde anche tu ti professi non addetto ai lavori.
Non ne sarei così sicura, la partita LH si gioca su quanta pulizia le faranno fare. Per chi si sbatte i sacrifici saranno uguali per tutti, per gli altri ci sarà da ridere e vedrai come la bestia si rivolterà anche a LH.
Certamente dall'uscita di certi articoli denota il clima sereno e professionale all'interno di AZ e fatto fuori Altavilla ora tocca a chi ne ha preso sostanzialmente il posto come n.1.
 
  • Wow
Reactions: East End Ave