T-Way


AirFleet

Utente Registrato
16 Giugno 2009
716
47
La coreana T’Way Air sbarca a Roma: voli low-cost per Seul. Perché dietro ci sono Korean-Asiana


Alzi la mano chi conosce T’Way Air. E no, l’apostrofo non è un refuso… Si tratta di una compagnia low-cost sudcoreana fondata nel 2010 e conosciuta pressoché solo in Asia orientale, dove opera collegamenti tra Seul e diversi Paesi di quell’area con una flotta di Airbus A330-200 e A330-300 sul medio-lungo raggio e Boeing 737-800 e MAX 8 sul breve raggio.

Screenshot_20240613_072538_Chrome.jpg

Perché ne parliamo? Perché T’Way Air è entrata nel risiko delle contrattazioni che alcune settimane fa sono sfociate nel via libera da parte dell’Unione Europea alla fusione tra i due maggiori vettori coreani: Korean Air e Asiana.

Screenshot_20240613_072710_Chrome.jpg


In pratica, per arrivare alle nozze, le due compagnie hanno dovuto soddisfare le richieste della Authority alla concorrenza di svariati Paesi, inclusa l’Ue, un po’ come stanno cercando di fare Lufthansa e ITA Airways per ottenere il via libera all’entrata dei tedeschi nella compagnia italiana.

Nel caso di T’Way Air, come compensazione per la creazione del conglomerato Korean/Asiana (che sarà la decima compagnia mondiale per dimensioni), la low-cost ha ottenuto che Korean le ceda in leasing 5 A330-200, fornendo anche 100 piloti e supporto tecnico/operativo. Oltre a slots a Incheon e diritti di traffico sul lungo-raggio.

Screenshot_20240613_072753_Chrome.jpg

Per effetto di ciò, la fin qui anonima T’Way sbarcherà nelle prossime settimane anche in Europa. O, almeno, lo ha già fatto, collegando dallo scorso 16 maggio Seul a Zagabria con uno scalo tecnico a Bishek in Kirghizistan, una delle rotte più assurde mai sentite (chi mai volerà tra le due città?).

Le altre quattro rotte sono tuttavia assai meno assurde e dovrebbero offrire un’alternativa low-cost ai collegamenti già offerti da Korean e Asiana. Si tratta di Parigi, Francoforte, Barcellona e, cosa che ci interessa di più, Roma.

I voli da Incheon a Fiumicino scatteranno dall’8 agosto, con tre frequenze settimanali il lunedì, mercoledì e venerdì. Il volo TW407 decollerà dalla Corea alle 11.05 per atterrare a Roma alle 18.50, mentre il TW408 decollerà alle 20.50 per arrivare a Seul alle 16.10 del giorno successivo. I collegamenti saranno effettuati con A330-200 dotato di cabine di servizio: una Business da 18 posti e una Economy da 228 posti.

Screenshot_20240613_072936_Chrome.jpg

Ad oggi, tra Roma e Seul volano sia Korean Air sia Asiana. La ‘compagnia di bandiera’ opera quotidianamente con un Boeing 777-300ER a due classi, Business Prestige ed Economy, mentre Asiana vola con un Boeing 777-200ER sempre a due classi (Business ed Economy).


TheFlightClub.