Palermo si avvia al record di passeggeri nel 2017


AZ209

Socio AIAC
Utente Registrato
24 Ottobre 2006
16,948
71
Londra.
Il progetto della Gesap: collegare il porto all'aeroporto via mare

Lo ha svelato Fabio Giambrone, presidente della società che gestisce lo scalo di Punta Raisi: "Stiamo lavorando con l'Autorità portuale ad un'infrastruttura che nei prossimi anni possa utilizzare le vie del mare"

"Lavoriamo a un collegamento marittimo tra porto e aeroporto di Palermo". Lo ha rivelato il presidente della Gesap, Fabio Giambrone, durante un convegno che si è tenuto presso la sala conferenza della palazzina direzionale dell’aeroporto "Falcone-Borsellino".

"E' già nata una collaborazione con il presidente dell’Autorità portuale - ha spiegato Giambrone - e stiamo lavorando a un progetto che nei prossimi anni potrebbe utilizzare le vie del mare. Dal porto all’aeroporto, dallo scalo aereo verso le isole. Adesso l’aeroporto di Palermo sta vivendo una fase di rinnovamento infrastrutturale. Dopo le nuove sale arrivi e check-in, sono in corso i lavori di manutenzione delle piste, mentre lo scalo funziona regolarmente”.

Il convegno, dal titolo "Gesap: un caso di successo", ha affrontato i temi dello sviluppo e crescita delle imprese, con un particolare focus sul passaggio generazionale. "Lo scenario socio-economico della nostra Isola - ha affermato Salvatore Malandrino, regional manager Sicilia di Unicredit - continua a manifestare luci ed ombre. Anche gli ultimi dati sull’economia siciliana evidenziano, fermo il forte ritardo della Sicilia rispetto al resto del paese, taluni confortanti segnali di ripresa, in un chiaro-scuro fatto di opportunità e nuove sfide da cogliere. Tale crescita, seppur frenata dai cronici ritardi strutturali ed infrastrutturali del territorio, è sostenuta principalmente da una ripresa dei consumi interni, dalle esportazioni e dagli investimenti".

"Un altro elemento positivo da tenere presente - ha aggiunto Malandrino - è l’incremento del traffico passeggeri nei principali aeroporti siciliani che a giugno hanno fatto registrare un incremento medio a doppia cifra rispetto allo stesso periodo del 2016, segno evidente di una rifocalizzazione dei flussi turistici verso la nostra isola con il conseguente posizionamento di importanti operatori turistici nel nostro territorio. Il modello organizzativo adottato da Unicredit è pronto a supportare i segnali di ripresa e punta ad una logica di specializzazione dei segmenti di clientela, retail, corporate e private".

Sul fronte Gesap, come ha ricordato l'amministratore delegato Giuseppe Mistretta, Unicredit ha mostrato "attenzione ai programmi di investimento. Ci siamo mossi guardando all’interesse dei passeggeri, agli standard di qualità che un aeroporto internazionale deve avere. Inoltre, per realizzare le infrastrutture abbiamo utilizzato in larga parte le professionalità interne, limitando al minimo il ricorso alle consulenze esterne. Dopo la manutenzione delle piste, ci sarà l’adeguamento antisismico. Negli ultimi anni Gesap ha chiuso gli esercizi in utile, con una previsione di un significativo incremento a partire dal 2020".

Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, ha dichiarato che "l’area palermitana vasta registra un momento di grande importanza per la positiva crescita della Gesap, dopo un passato di bilanci in rosso e palude gestionale. Tale momento è in sintonia con la visione della città che ha scelto innovazione e mobilità internazionale che stanno ormai stabilmente producendo un nuovo posizionamento di Palermo, ormai profondo e internazionalmente riconosciuto, dopo anni di isolamento e palude. Una partecipata che da quattro anni non richiede finanziamenti dei soci pubblici e con grande credibilità, anche bancaria, realizza investimenti e lavori che hanno cambiato il volto e l’efficienza della struttura. Palermo è una città che ha una visione e Gesap contribuisce a realizzarla".

http://www.palermotoday.it/cronaca/collegamento-marittimo-porto-aeroporto.html
 

davidegr

Utente Registrato
3 Gennaio 2006
1,710
307
Palermo, Sicilia.
Il progetto della Gesap: collegare il porto all'aeroporto via mare

Lo ha svelato Fabio Giambrone, presidente della società che gestisce lo scalo di Punta Raisi: "Stiamo lavorando con l'Autorità portuale ad un'infrastruttura che nei prossimi anni possa utilizzare le vie del mare"

"Lavoriamo a un collegamento marittimo tra porto e aeroporto di Palermo". Lo ha rivelato il presidente della Gesap, Fabio Giambrone, durante un convegno che si è tenuto presso la sala conferenza della palazzina direzionale dell’aeroporto "Falcone-Borsellino".

"E' già nata una collaborazione con il presidente dell’Autorità portuale - ha spiegato Giambrone - e stiamo lavorando a un progetto che nei prossimi anni potrebbe utilizzare le vie del mare. Dal porto all’aeroporto, dallo scalo aereo verso le isole. Adesso l’aeroporto di Palermo sta vivendo una fase di rinnovamento infrastrutturale. Dopo le nuove sale arrivi e check-in, sono in corso i lavori di manutenzione delle piste, mentre lo scalo funziona regolarmente”.

Il convegno, dal titolo "Gesap: un caso di successo", ha affrontato i temi dello sviluppo e crescita delle imprese, con un particolare focus sul passaggio generazionale. "Lo scenario socio-economico della nostra Isola - ha affermato Salvatore Malandrino, regional manager Sicilia di Unicredit - continua a manifestare luci ed ombre. Anche gli ultimi dati sull’economia siciliana evidenziano, fermo il forte ritardo della Sicilia rispetto al resto del paese, taluni confortanti segnali di ripresa, in un chiaro-scuro fatto di opportunità e nuove sfide da cogliere. Tale crescita, seppur frenata dai cronici ritardi strutturali ed infrastrutturali del territorio, è sostenuta principalmente da una ripresa dei consumi interni, dalle esportazioni e dagli investimenti".

"Un altro elemento positivo da tenere presente - ha aggiunto Malandrino - è l’incremento del traffico passeggeri nei principali aeroporti siciliani che a giugno hanno fatto registrare un incremento medio a doppia cifra rispetto allo stesso periodo del 2016, segno evidente di una rifocalizzazione dei flussi turistici verso la nostra isola con il conseguente posizionamento di importanti operatori turistici nel nostro territorio. Il modello organizzativo adottato da Unicredit è pronto a supportare i segnali di ripresa e punta ad una logica di specializzazione dei segmenti di clientela, retail, corporate e private".

Sul fronte Gesap, come ha ricordato l'amministratore delegato Giuseppe Mistretta, Unicredit ha mostrato "attenzione ai programmi di investimento. Ci siamo mossi guardando all’interesse dei passeggeri, agli standard di qualità che un aeroporto internazionale deve avere. Inoltre, per realizzare le infrastrutture abbiamo utilizzato in larga parte le professionalità interne, limitando al minimo il ricorso alle consulenze esterne. Dopo la manutenzione delle piste, ci sarà l’adeguamento antisismico. Negli ultimi anni Gesap ha chiuso gli esercizi in utile, con una previsione di un significativo incremento a partire dal 2020".

Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, ha dichiarato che "l’area palermitana vasta registra un momento di grande importanza per la positiva crescita della Gesap, dopo un passato di bilanci in rosso e palude gestionale. Tale momento è in sintonia con la visione della città che ha scelto innovazione e mobilità internazionale che stanno ormai stabilmente producendo un nuovo posizionamento di Palermo, ormai profondo e internazionalmente riconosciuto, dopo anni di isolamento e palude. Una partecipata che da quattro anni non richiede finanziamenti dei soci pubblici e con grande credibilità, anche bancaria, realizza investimenti e lavori che hanno cambiato il volto e l’efficienza della struttura. Palermo è una città che ha una visione e Gesap contribuisce a realizzarla".

http://www.palermotoday.it/cronaca/collegamento-marittimo-porto-aeroporto.html
Questo del collegamento via mare tra Punta Raisi e Palermo è una boutade che esce quasi ogni anno. Io credo che siano soldi sprecati perché con 38 corse A/R di BUS al giorno e con l'apertura a fine anno del nuovo passante ferroviario che consentiranno agli utenti di raggiungere la città in 45/50 minuti l'apertura di un approdo sia abbastanza anti economico.
 

davidegr

Utente Registrato
3 Gennaio 2006
1,710
307
Palermo, Sicilia.
Confermato per la summer 2018 il volo Palermo/Mosca di Alitalia. Partenza dei voli giorno 8 giugno e non più marzo come nella passata stagione estiva

 

davidegr

Utente Registrato
3 Gennaio 2006
1,710
307
Palermo, Sicilia.
Transavia aprirà un nuovo volo stagionale, dal 6/4 al 26/10, per Lione operato il lunedì e il venerdì. Rotta super affollata quest'anno vista anche la presenza di voli Volotea e Easyjet per un totale di 7xw sui voli di linea e qualche immancabile charter, come quelli del gruppo Tuilfy presenti nei GDS (2xw)
 

davidegr

Utente Registrato
3 Gennaio 2006
1,710
307
Palermo, Sicilia.
Palermo, Giambrone lascia la guida dell'aeroporto. Arrivano nuovi voli per Mosca, Istanbul e la Cina

Dopo quattro anni e mezzo Fabio Giambrone, il presidente della Gesap che gestisce l’aeroporto di Palermo, lascia la guida della società per candidarsi alla Camera con il Pd. Oggi l’annuncio ufficiale che è stato anche l’occasione per un bilancio dal saldo indubbiamente positivo dello scalo e l’occasione per annunciare le prossime novità a iniziare dall’arrivo di Turkish Airlines e del volo diretto per Istanbul e dal raddoppio dei voli per Mosca con una nuova compagnia che si affianca a Alitalia. “Lascio una società sana e in crescita – ha sottolineato Giambrone – dal punto di vista finanziario, di infrastrutture e di mole di traffico. Quando sono arrivato perdevamo dieci milioni di euro l’anno, da quattro anni i bilanci chiudono in attivo. Abbiamo realizzato 62 milioni di euro di nuove opere fra il 2014 e il 2017 concluse secondo i tempi e altri 17 milioni di euro di investimenti sono pronti a partire quest’anno”.

E poi il traffico passeggeri che nel 2013 erano 4,3 milioni e alla fine del 2017 sono cresciuti fino a 5,8 milioni con un incremento dell’8,4 per cento rispetto al 2016. E a gennaio 2018 si registra già un aumento del 20 per cento con un’ulteriore crescita (+14,5) del traffico internazionale. Tanto che la previsione per il 2018 si attesta su 6,5 milioni di passeggeri. Dopo che nel 2017 British Airways e Lufthansa hanno confermato anche in inverno le rotte per Londra-Heathrow e per Francoforte la prossima estate arriveranno nuove rotte: Manchester, Valencia (Ryanair); Luton, Napoli, Liverpool (EasyJet).

Fra pochi giorni si chiuderanno le trattative per voli diretti con la Cina e per i collegamenti con Istanbul di Turkish Airlines. Poi oltre al diretto Alitalia con Mosca un altro sarà operato dalla low cost della Aeroflot. “Prima eravamo noi a pregare le compagnie – ricorda l’ad Giuseppe Mistretta – adesso sono le compagnie a contattarci”. “E anche le banche cercano la società per fare credito alla Gesap – aggiunge il sindaco Leoluca Orlando che però sul nome del
sostituto di Giambrone si tiene abbottonatissimo e probabilmente aspetterà il dopo elezioni – ci sono dei tempi tecnici ma il nome lo sceglierò io e soltanto io ne sarò il responsabile”. Ma su una cosa tutti i presenti, dal cda ai soci Camera di Commercio e Comune di Cinisi oltre che lo stesso sindaco sono d’accordo: “La Gesap è cambiata molto in quattro anni, è stata risanata ed è in salute e indietro non si deve tornare”.

Fonte: Repubblica Palermo https://goo.gl/TKS9du
 

DusCgn

Utente Registrato
9 Novembre 2005
14,681
1
.
GESAP ha presentato le novità dei prossimi mesi.
Pare, tra le altre, alcune già note come IB express ma altre pare siano in arrivo come Turkish su IST, alcuni charter dalla Corea e forse anche dalla Cina. Tutto però da confermare ancora ufficialmente.
NYC invece quest'anno non ci sarà, IG ha comunicato troppo tardi l'abbandono della rotta per trovare rimpiazzi quest'estate. Si lavora per il 2019.


Aeroporto, il 2018 sarà l'anno dei record: 21 nuove rotte e un milione di passeggeri in più
Tra le novità il ritorno del collegamento con Stoccarda, il volo per Bilbao e quelli per Manchester e Rotterdam. Salta il Palermo-New York. Giambrone torna a parlare da presidente: "Sono stati i soci a chiedermi di concludere il mandato"


Il 2018 per l'aeroporto di Punta Raisi sarà un’annata da record: stimato un incremento dei passeggeri del 15,8% rispetto al 2017, pari a circa un milione in più. A dirlo sono i dati forniti da Gesap nel corso della conferenza stampa a Palazzo delle Aquile alla quale hanno preso parte il sindaco Leoluca Orlando, il presidente della società Fabio Giambrone e l'ad Giuseppe Mistretta. Il presidente Giambrone è intervenuto anche sul suo ritorno nel cda della società, dopo il flop alle elezioni: "Sono stati i soci e anche i dipendenti a chiedermi di continuare per concludere questo mandato: mancano solo tre mesi alla discussione del bilancio".

Durante la stagione estiva ci saranno 5.300 voli in più e le rotte passeranno da 79 a 97 (di cui 79 operate da voli di linea e 18 charter), di cui nove mai coperte prima mentre tre, già esistenti, saranno operate anche da altre compagnie. Tra le novità Bilbao, Manchester, Rotterdam, Londra Luton, Rodi, Rennes, Zante ma soprattutto Instabul. Quest'ultima rotta sarà operata dalla Turkish ma è ancora in attesa di autorizzazione per lo slot. Non è quindi ancora sicura al 100%. Vale lo stesso per i voli per Seul, che dovrebbero essere confermati e tornare operativi da maggio. Dopo 5 anni di assenza torna operativo anche il collegamento con Stoccarda. Unica pessima notizia: salta il volo diretto con New York. "Meridiana - spiega Natale Chieppa, direttore commerciale di Gesap - ci ha avvisato solo il 28 dicembre che non avrebbe più volato da Palermo. Troppo tardi per individuare un'altra compagnai in grado di gestire la tratta. Siamo già al lavoro per rimediare nel 2019".

Sono 21 i Paesi collegati con lo scalo palermitano. In termini di numero di collegamenti, a farla da padrone è sempre la Francia, seguita dal Regno Unito. Saranno cinque invece le compagnie aeree con il maggior incremento di passeggeri trasportati: al primo posto c’è Ryanair, seguono EasyJet, Alitalia, Volotea e Transavia. “Apprezzamenti per le attività della Gesap, in particolare per il lavoro svolto dal commerciale - ha detto il sindaco Leoluca Orlando - e dal consiglio d'amministrazione. I numeri sono straordinari e dicono che 33 compagnie credono in questo territorio e in questo aeroporto”.

"La crescita di questo aeroporto - afferma Giambrone - è enorme ed è il frutto del lavoro svolto in questi anni. Arrivare a questi numeri, con la possibilità di chiudere il 2018 con sette milioni di passeggeri circa è un fatto importante ed è la conseguenza di un percorso. A questo risultati si aggiungono quelli legati ai lavori realizzati".

"Le piste - continua l'ad Mistretta - sono state rifatte in appena 45 giorni. L’Enac ci ha fatto i complimenti perché non succede tutti i giorni. Adesso partiranno quelli infrastrutturali di adeguamento sismico che andranno avanti per lotti funzionali cioè a blocchi indipendenti uno dall’altro. I progettisti stanno cercando di limitare i tempi, vorremmo non superare di molto i tre anni. Sono lavori importanti perché lo scalo si estenderà di 10 mila metri, circa il 30 per cento in più delle dimensioni di oggi. Adegueremo sia la parte commerciale che lo spazio passeggeri". Ma gli interventi in programma non finiscono qui: "Iniziato - conclude Mistretta - un intervento green che contribuirà a ridurre i costi energetici del 40%. Abbiamo l’obiettivo, in 4 anni, di produrre tutta l’energia che ci serve".

Ecco nel dettaglio le novita dell'estate 2018

Ryanair si presenta con due nuove rotte: Manchester e Valencia, mentre ha già annunciato per la prossima stagione winter nuovi collegamenti per Atene e Colonia. La compagnia di bandiera Alitalia porta Bologna e Venezia, mentre EasyJet lancia Napoli, Liverpool e Londra Luton. Volotea spinge sull’acceleratore con ben cinque nuove rotte: Ancona, Bilbao, Rodi, Spalato e Zante. Novità Aegean con Atene; Stoccarda con Eurowings Germania, Rennes con Tuifly Belgium, Rotterdam e Lione con Transavia, Madrid con Iberia Express, Milano Malpensa con Neos e Istanbul con Turkish airlines (in attesa di autorizzazione slot).

I collegamenti nazionali
Saranno in tutto 17: Ancona (Volotea) Napoli (Alitalia, Volotea, EasyJet), Bari (Volotea), Olbia (Volotea), Roma Fiumicino (Alitalia, Vueling, Ryanair), Firenze (Vueling), Pisa (Ryanair), Genova (Volotea), Bologna (Ryanair, Alitalia), Venezia (Volotea, Alitalia), Verona e Torino (Volotea e Ryanair), Milano Linate (Alitalia), Milano Malpensa (EasyJet, Air Italy, Ryanair, Neos, Air Horizont), Bergamo e Treviso (Ryanair), Pantelleria e Lampedusa.

I collegamenti con l'Europa
Saranno 16 i collegamenti con la Francia: Parigi Orly (EasyJet, Transavia France), Parigi Charles De Gaulle (Enter, ASL, Travel, Tui Fly Belgium), Parigi Beauvais (Ryanair), Lille (ASL, Travel, Tui Fly Belgium)e Brest (Tui Fly Belgium), Nantes (Volotea, Tui Fly Belgium, Travel), Strasburgo (Volotea, Travel) Lione (Tui Fly, EasyJet, ASL, Travel, Transavia), Bordeaux (Volotea, Enter Air), Tolosa (Volotea, Germania), Deauville (Travel), Marsiglia (Travel, Ryanair), Nizza (Volotea), Rennes (TuiFly Belgium), Metz (TuiFly, Travel), Lourdes (Bulgarian), Mulhouse (Travel);

Le rotte per la Germania: Francoforte (Condor, Lufthansa), Berlino e Düsseldorf (Ryanair), Colonia (Eurowings), Norimberga e Memmingen (Ryanair), Monaco (Lufthansa, Eurowings), Stoccarda (Eurowings). Sette le rotte fra Regno Unito e Irlanda: Londra Heathrow (British Airways), Londra Stansted (Ryanair), Liverpool, Londra Gatwick e Londra Luton (EasyJet), Manchester (Ryanair), Dublino (Ryanair). Sette rotte per la Spagna: Barcellona (Vueling), Madrid (Ryanair, Iberia Express), Malaga, Ibiza, Palma di Maiorca (Volotea), Bilbao (Volotea), Valencia (Ryanair). Tre rotte per Svizzera ed Austria: Zurigo (Swiss), Ginevra (EasyJet), Vienna (Austrian). Tre rotte per Belgio, Paesi Bassi e Lussemburgo: Bruxelles (Brussels airlines, Tui Fly Belgium), Rotterdam (Transavia), Lussemburgo (Luxair).
Tre rotte Norvegia, Svezia, Danimarca: Oslo (SAS), Stoccolma (SAS, Norwegian), Copenaghen (SAS). Cinque rotte per Polonia, Romania e Ungheria, Croazia: Varsavia (Bulgaria Air, Enter), Wroclaw (Ryanair), Bucarest (Ryanair), Budapest (Ryanair), Spalato (Volotea). Sette rotte per la Grecia e Malta: Atene (Aegean), Corfù, Santorini, Candia-Creta, Zante, Rodi (Volotea), Malta (AirMalta).

I collegamenti extra Ue
Mosca (Alitalia) Tunisi (Tunisair), Istanbul (Turkish, al momento in attesa autorizzazione slot).



Potrebbe interessarti: http://www.palermotoday.it/economia/aeroporto-punta-raisi-voli-estate-2018-numeri.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/PalermoToday/115632155195201
 

davidegr

Utente Registrato
3 Gennaio 2006
1,710
307
Palermo, Sicilia.
sono confermate tre rotazioni per Seul che porteranno turisti coreani sull'isola. Per Istanbul e Mosca Vnukovo si aspettano le autorizzazioni che sono in dirittura di arrivo. Non so che accordi bilaterali ci sono tra UE, Turchia e Russia.
 

AZ209

Socio AIAC
Utente Registrato
24 Ottobre 2006
16,948
71
Londra.
Aeroporto di Palermo, bilancio in utile e 21 nuovi voli estivi. Da ottobre si vola anche a Bruxelles

Dal 28 ottobre quattro collegamenti settimanali con Charleroi, quarto bilancio consecutivo Gesap chiuso in attivo. L'estate con 21 nuove rotte inizia con il segno positivo

Mentre è da poco partita con ottimi risultati la stagione estiva all'aeroporto di Palermo si pensa anche all'autunno e c'è già la notizia di una nuova rotta che sarà operartiva dal 28 ottobre. Si tratta del collegamento con lo scalo Charleroi di Bruxelles che fino a qualche mese era collagato alla Sicilia occidentale attrverso Trapani Birgi. Previsti quattro collegamenti settimanali con aeromobile basato nello scalo belga: ogni lunedì, mercoledì, venerdì e domenica.

Intanto il Consiglio di amministrazione della Gesap, la società di gestione del Falcone Borsellino, ha approvato il progetto di bilancio di esercizio al 31 dicembre 2017 con un utile di 890mila euro al netto delle imposte. E' il quarto consecutivo che il documento finanziario si chiude con il segno positivo. Il bilancio adesso dovrà essere approvato dall'assemblea dei soci. "Negli ultimi cinque anni - affermano Fabio Giambrone e Giuseppe Mistretta, presidente e amministratore delegato della Gesap - l'aeroporto ha cambiato volto e ha raggiunto obiettivi importanti, sia dal punto di vista delle infrastrutture sia per la crescita di passeggeri trasportati. Ancora una volta registriamo un utile di esercizio che conferma l'andamento virtuoso voluto dal Consiglio di amministrazione, che ha gestito la società sapendo di poter contare sulla professionalità di tutti i lavoratori".

I risultati raggiunti sono da attribuire all'aumento dei volumi di traffico. In particolare, si è registrato nel corso del 2017 l'incremento dei passeggeri dell'8,35 per cento (5.753.045). Un'andamento positivo che si amplifica anche quest'anno: nei primi quattro mesi del 2018, infatti, l'aeroporto di Palermo ha accumulato una crescita percentuale del numero dei passeggeri trasportati pari al 18,7 per cento rispetto ai primi quattro mesi del 2017 e a un aumento dei voli pari al 13,1 per cento. Con queste percentuali di crescita, lo scalo palermitano si piazza al secondo posto nella top ten dei dieci aeroporti con oltre 5 milioni di passeggeri.

E nella stagione appena iniziata sono operative 21 nuove rotte, dodici inedite in assoluto fra le quali Seul, Istanbul e quasi certamente la Cina con un incremento di oltre il 15 per cento di passeggeri e quasi un milione di posti in aereo in più da e per Palermo. In tutto 97 rotte per collegare 21 Paesi (sulla base degli slot finora assegnati ); una stima di crescita dei passeggeri a fine anno del 15,7% (6.655.000, senza tenere conto delle destinazioni ancora in fase di valutazione per la stagione invernale) rispetto al 2017, nuovi collegamenti nazionali e internazionali, maggior frequenze di voli. Una previsione di crescita nel 2018 dell'aeroporto di Palermo Falcone Borsellino, che ha chiuso il 2017 a quota 5 milioni 750mila passeggeri e conta di chiudere il 2018 con un incremento di un milione di passeggeri e l’aumento di circa 5.300 voli (+12% di movimenti).

LE NOVITA' IN PISTA
Diverse le novità in programma. Ryanair si presenta con due nuove rotte: Manchester e Valencia, mentre ha già annunciato per la prossima stagione winter nuovi collegamenti per Atene e Colonia. La compagnia di bandiera Alitalia porta Bologna e Venezia, mentre EasyJet lancia Napoli, Liverpool eLondra Luton. Volotea spinge sull’acceleratore con ben cinque nuove rotte: Ancona, Bilbao, Rodi, Spalato e Zante. Novità Aegean con Atene; Stoccarda con Eurowings Germania, Rennes con Tuifly Belgium, Rotterdam e Lione con Transavia, Madrid con Iberia Express, Milano Malpensa con Neos e Istanbul con Turkish airlines (in attesa di autorizzazione slot).

Nel dettaglio, i collegamenti nazionali saranno in tutto 17: Ancona (Volotea) Napoli (Alitalia, Volotea, EasyJet), Bari (Volotea), Olbia (Volotea), Roma Fiumicino (Alitalia, Vueling, Ryanair), Firenze (Vueling), Pisa (Ryanair), Genova (Volotea), Bologna (Ryanair, Alitalia), Venezia (Volotea, Alitalia), Verona e Torino (Volotea e Ryanair), Milano Linate (Alitalia), Milano Malpensa (EasyJet, Air Italy, Ryanair, Neos, Air Horizont), Bergamo e Treviso (Ryanair), Pantelleria e Lampedusa.

16 i collegamenti garantiti con la Francia: Parigi Orly (EasyJet, Transavia France), Parigi Charles De Gaulle (Enter, ASL, Travel, Tui Fly Belgium), Parigi Beauvais (Ryanair), Lille (ASL, Travel, Tui Fly Belgium)e Brest (Tui Fly Belgium), Nantes (Volotea, Tui Fly Belgium, Travel), Strasburgo (Volotea, Travel) Lione (Tui Fly, EasyJet, ASL, Travel, Transavia), Bordeaux (Volotea, Enter Air), Tolosa (Volotea, Germania), Deauville (Travel), Marsiglia (Travel, Ryanair), Nizza (Volotea), Rennes (TuiFly Belgium), Metz (TuiFly, Travel), Lourdes (Bulgarian), Mulhouse (Travel);

8 rotte per la Germania: Francoforte (Condor, Lufthansa), Berlino e Düsseldorf (Ryanair), Colonia (Eurowings), Norimberga e Memmingen (Ryanair), Monaco (Lufthansa, Eurowings), Stoccarda (Eurowings);

7 rotte fra Regno Unito e Irlanda: Londra Heathrow (British Airways), Londra Stansted (Ryanair), Liverpool, Londra Gatwick e Londra Luton (EasyJet), Manchester (Ryanair), Dublino (Ryanair);

7 rotte per la Spagna: Barcellona (Vueling), Madrid (Ryanair, Iberia Express), Malaga, Ibiza, Palma di Maiorca (Volotea), Bilbao (Volotea), Valencia (Ryanair);

3 rotte per Svizzera ed Austria: Zurigo (Swiss), Ginevra (EasyJet), Vienna (Austrian);

3 rotte per Belgio, Paesi Bassi e Lussemburgo: Bruxelles (Brussels airlines, Tui Fly Belgium), Rotterdam (Transavia), Lussemburgo (Luxair);

3 rotte per Norvegia, Svezia, Danimarca: Oslo (SAS), Stoccolma (SAS, Norwegian), Copenaghen (SAS);

5 rotte per Polonia, Romania e Ungheria, Croazia: Varsavia (Bulgaria Air, Enter), Wroclaw (Ryanair), Bucarest (Ryanair), Budapest (Ryanair), Spalato (Volotea); 7 rotte per la Grecia e Malta: Atene (Aegean), Corfù, Santorini, Candia-Creta, Zante, Rodi (Volotea), Malta (AirMalta);. Collegamenti extra UE: Mosca (Alitalia) Tunisi (Tunisair), Istanbul (Turkish, al momento in attesa autorizzazione slot). Il Network delle rotte internazionali con voli charter vede l’incremento su destinazioni come Cracovia e Wroclaw, Bratislava, Belgrado.

http://palermo.repubblica.it/cronac..._ottobre_si_vola_anche_a_bruxelles-198489585/
 

davidegr

Utente Registrato
3 Gennaio 2006
1,710
307
Palermo, Sicilia.
Sì, auguri.........
Ci sono diversi refusi in quel comunicato stampa. Bologna e Venezia di Alitalia credo che opereranno solo in agosto vista l'assurdità di entrare in un mercato già saturo dove Ryanair e Volotea soddisfano il mercato. Di Istanbul si sapeva già che non avrebbe aperto questa estate perché la compagnia turca aspetta l'apertura del nuovo aeroporto per aprire nuove rotte.
 

AZ209

Socio AIAC
Utente Registrato
24 Ottobre 2006
16,948
71
Londra.
Prove per treno Palermo-aeroporto

Dopo chiusura tre anni. Riapertura prevista il 9 settembre

(ANSA) - PALERMO, 11 AGO - In vista della inaugurazione ufficiale prevista per il prossimo 9 settembre, quando sarà anche avviato il servizio di trasporto rivolto ai passeggeri, prime operazioni di collaudo dei treni per la riapertura del Passante ferroviario verso l'aeroporto "Falcone-Borsellino".
Partenza alle 10,30 dalla stazione Notarbartolo, passaggio e sosta a Sferracavallo e poi tappa a Carini. Dunque, dopo circa 3 anni, durante i quali il servizio è stato arrestato per permettere l'esecuzione delle opere di interramento della linea che prima era in superficie, tornerà il treno sulla tratta per l'aeroporto. Lo scorso luglio sono terminati i lavori per il ripristino del collegamento ferroviario con Punta Raisi, con quasi due anni di ritardo. Rfi ha verificato lo stato dei lavori e sono già iniziate le verifiche tecniche all'infrastruttura, necessarie per il rilascio della certificazione di sicurezza da parte dell'Agenzia nazionale per la sicurezza delle ferrovie.


 

davidegr

Utente Registrato
3 Gennaio 2006
1,710
307
Palermo, Sicilia.
In precedenza partiva da Palermo Centrale. Come mai questa scelta?
Con i lavori verrà ridotto il tempo di percorrenza?
intanto stanno facendo delle prove. Hanno confermato che il trasporto dei passeggeri riprenderà giorno 9 settembre. Quando il passante sarà a regime ci saranno treni per Punta Raisi ogni 10 minuti.
 
Ultima modifica:

magick

Utente Registrato
5 Maggio 2016
739
251
In precedenza partiva da Palermo Centrale. Come mai questa scelta?
Con i lavori verrà ridotto il tempo di percorrenza?
La tratta Palermo Centrale-Notarbartolo era stata chiusa per lavori ma riaperta già nel 2012 e il collegamento diretto con l'aeroporto era attivo. Il perché al momento non sia così sinceramente non lo so e spero che sia solo temporaneo, non avrebbe senso altrimenti dato che in questo modo chi viene dalla provincia della zona orientale dovrebbe fare die cambi.

Comunque si, i tempi di percorrenza dovrebbero essere molto ridotti: i lavori prevedono il raddoppio della linea e come dice davidegr a regime i treni per l'aeroporto dovrebbero avere una frequenza di 10 minuti.
 

davidegr

Utente Registrato
3 Gennaio 2006
1,710
307
Palermo, Sicilia.
Domenica prossima verrà aperto il passante ferroviario, con un "leggero" ritardo di 3 anni, e ritornerà il treno per Punta Raisi con partenza dalla Stazione Centrale. La sconcertante passerella politica avverrà giorno 14.
 

davidegr

Utente Registrato
3 Gennaio 2006
1,710
307
Palermo, Sicilia.
Presentazione volo Palermo / Mosca VKO di Pobeda e trend di crescita

Punta Raisi sfora quota 4,4 milioni di passeggeri dopo otto mesi e si piazza tra i migliori aeroporti in Italia nel 2018, guardando per fine anno all’obiettivo dei sette milioni. Numeri illustrati nel corso della conferenza stampa sul nuovo volo Palermo-Mosca di Pobeda Airlines, compagnia low cost del gruppo Aeroflot, che fa già segnare un record di prenotazioni.

“Si conferma il rafforzamento dei rapporti tra Palermo e la Russia – ha detto il sindaco Leoluca Orlando – a Mosca presenteremo anche il cartellone del Teatro Massimo, cosa che faremo anche a Parigi. Due capitali del mondo che hanno voli diretti con la nostra città”.

Nell’anno di Capitale della Cultura, Palermo può sorridere: il numero dei passeggeri è aumentato del 16%, i voli sono in crescita del 10% e agosto è un mese da record con 732 mila utenti, il 15% in più rispetto all’agosto dello scorso anno. Anche le compagnie registrano buoni risultati (+17% di Ryanair, +40% di Volotea, +70% di Air Malta), mentre le rotte toccano quota 98.

“L’aeroporto si conferma porta d’ingresso di tutta la Regione – ha spiegato il presidente di Gesap Fabio Gaimbrone – con la crescita di rotte e passeggeri. Vogliamo condividere questi risultati con i soci perché l’aeroporto deve essere dentro i processi di crescita del territorio e della città. Abbiamo superato Ciampino e continuiamo a crescere”.

Anche sul turismo internazionale arrivano buone notizie: 226 mila passeggeri in più con voli cresciuti del 20%, 82 mila passeggeri in più per Parigi Orly, +123% per Lione. Rimanendo dentro i confini nazionali, Malpensa fa segnare un aumento del 100%, +39% su Venezia e +52% su Genova.

La rotta per Mosca avrà frequenza bisettimanale a partire dal 6 settembre, gestita da una giovane low cost che conta 16 Boeing da 189 posti e che ha mosso i primi passi nel 2014: dopo Bergamo e Pisa. l’arrivo a Palermo.

“E’ un primo passo – ha detto il console Evgeny Panteleev – Vogliamo sviluppare i nostri collegamenti con l’estero e ci auguriamo che questa collaborazione possa rafforzarsi”. La rotta dovrebbe essere confermata anche per il prossimo inverno, visto il boom di richieste, con un raddoppio dei voli a partire da maggio 2019 anche da San Pietroburgo.

Per Alessandro Albanese, presidente della Camera di Commercio, “questo accordo è importantissimo non solo per gli imprenditori palermitani, ma per quelli di tutta la Sicilia specie in un momento in cui si parla impropriamente di migrazione. Avremo l’occasione di diffondere la nostra cultura in Russia e viceversa, siamo entusiasti e ne facciamo un elemento fondante di una nuova politica commerciale”.

https://goo.gl/r9sezM