Norwegian faces collapse

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.

Fewwy

Well-known member
Utente Registrato
19 Agosto 2014
505
5
Torino
Saranno stati dipendenti fuori servizio. Nemmeno il comandante ha l'autorità (né, per questo, la possibilità concreta) di imbarcare passeggeri in numero maggiore al numero di posti disponibili.
Davvero?? :astonished:

Io sapevo che gli strapuntini in cabina (no cockpit) fossero utilizzabili - e mi è capitato un paio di volte vederlo succedere.
 

East End Ave

Well-known member
Utente Registrato
13 Agosto 2013
4,526
0
su e giu' sull'atlantico...
I JS vanno aggiunti dal centraggio per poter dare l'ok al volo, oppure non si parte: quindi, in caso di MTOW eccedente, o si sbarcano pax revenue in caso di MUST GO JS o si sbarca un pallet. Il comandante mi risulta possa dare l'ok a extra-pax JS, purche' appunto il calcolo del centraggio non superi il MTOW. E si, i JS sono stra-usati quando ci sono crew MUST GO-DEAD HEAD, anche sul TATL. E' capitato che JS imbarcati all'ultimo minuto necessitassero di bruciare una tonnellatina di fuel con APU e taxiing...
 

Fewwy

Well-known member
Utente Registrato
19 Agosto 2014
505
5
Torino
I JS vanno aggiunti dal centraggio per poter dare l'ok al volo, oppure non si parte: quindi, in caso di MTOW eccedente, o si sbarcano pax revenue in caso di MUST GO JS o si sbarca un pallet. Il comandante mi risulta possa dare l'ok a extra-pax JS, purche' appunto il calcolo del centraggio non superi il MTOW. E si, i JS sono stra-usati quando ci sono crew MUST GO-DEAD HEAD, anche sul TATL. E' capitato che JS imbarcati all'ultimo minuto necessitassero di bruciare una tonnellatina di fuel con APU e taxiing...
Oddio, una tonnellata può corrispondere anche a 10 cristiani.
Mi sembrano tanti: ci sono così tanti strapuntini liberi sui widebody?

Comunque ovvio che le limitation di un aereo vadano sempre rispettate.
 

kenadams

Moderatore
13 Agosto 2007
9,439
2
Davvero?? :astonished:

Io sapevo che gli strapuntini in cabina (no cockpit) fossero utilizzabili - e mi è capitato un paio di volte vederlo succedere.
Non credo che un passeggero revenue possa impegnare uno strapuntino: ti sarà capitato di osservare personale fuori servizio.
 

East End Ave

Well-known member
Utente Registrato
13 Agosto 2013
4,526
0
su e giu' sull'atlantico...
Oddio, una tonnellata può corrispondere anche a 10 cristiani.
Mi sembrano tanti: ci sono così tanti strapuntini liberi sui widebody?

Comunque ovvio che le limitation di un aereo vadano sempre rispettate.
credo che su un WB possano essere anche 4 tra cockpit e cabin JS's. E una tonnellata era per dire che magari stai fuori di 300 e allora bruci un po' di piu' per starci dentro tranquillamente, rispettando ovviamente cio' che il centraggio e il centro operativo han dato come piano di carico e di volo..
 

AZ209

Socio AIAC
Utente Registrato
24 Ottobre 2006
16,823
10
Londra.
Il grafico seguente illustra l'ampia esposizione del gruppo ad una moltitudiine di lessors esterni (il grafico mostra la% della flotta di quasi 100 aerei in leasing - sul totale flotta di oltre 160 del gruppo)

 

East End Ave

Well-known member
Utente Registrato
13 Agosto 2013
4,526
0
su e giu' sull'atlantico...
Il grafico seguente illustra l'ampia esposizione del gruppo ad una moltitudiine di lessors esterni (il grafico mostra la% della flotta di quasi 100 aerei in leasing - sul totale flotta di oltre 160 del gruppo)

Nel mentre abbiamo il Jet Fuel ormai costantemente sopra gli $80 da almeno 2 settimane. Ricordo di quando una volta ci fecero vedere una slide dove era rapportata la crescita del prezzo del carburante alle nostre spese: 1$ in piu' di fuel corrispondeva a $100M in piu' di costi annui. Mettiamoci che il 2020 non promette bene per nessuno...sara' tosta per tutti!
 

East End Ave

Well-known member
Utente Registrato
13 Agosto 2013
4,526
0
su e giu' sull'atlantico...
Ieri altro tonfo (-12,5%) in borsa; qualcosa non va malgrado gli ultimi risultati che, seppur non in recovery trend, davano quantomeno un margine operativo in miglioramento. Infatti dal 24OCT c'e' stato un rimbalzo positivo delle azioni, poi ieri deve essere trapelata qualche info e vendite abbondanti.
YTD -56% di valore, 1Y -65%.
 

Luca Paglia

Well-known member
Utente Registrato
22 Gennaio 2015
396
0
Buzz travel
https://www.eturbonews.com/354569/n...ian-ill-fated-sukhoi-superjet-ssj-100-planes/


Norway’s low-cost airline Norwegian Air Shuttle has denied media reports about the carrier purchasing ill-fated Russian-made Sukhoi Superjet SSJ-100 aircraft for its fleet.

The press service of the airline confirmed that representatives of budget Norwegian carrier were negotiating with the manufacturer of Sukhoi Superjet SSJ-100, but did not make any acquisitions or sign any any contracts.

Various news sources have previously reported that Norwegian Air Shuttle has signed a contract for the purchase of 40 SSJ-100 aircraft.

Inviato dal mio VTR-L09 utilizzando Tapatalk
 

hyppo

Well-known member
Utente Registrato
26 Gennaio 2012
165
1
Norwegian, dalla Cina arrivano i soldi per incrementare la flotta
29/10/2019 15:42
Joint venture con una consociata di China Construction Bank Corp. per 27 Airbus A320Neos, che saranno consegnati tra il 2020 e il 2023

Norwegian Air chiede aiuto ai cinesi e lo fa siglando una joint venture con una consociata di China Construction Bank Corp. per finanziare l'espansione della propria flotta, che comprenderà 27 Airbus A320Neos che saranno consegnati tra il 2020 e il 2023.

China Construction Bank Corp, la seconda banca al mondo per valore patrimoniale, deterrà il 70% dell'impresa, mentre alla compagnia aerea spetterà il restante 30%. La partnership ridurrà le spese in conto capitale di Norwegian di circa 1,5 miliardi di dollari.

"La strategia di una joint venture rappresenta un passaggio fondamentale che deve portare la compagnia dalla fase di crescita a quella della redditività", ha affermato Geir Karlsen, Ceo del vettore low cost.

Nel frattempo, la compagnia ha registrato un utile netto nel terzo trimestre di 181,6 milioni di dollari, segnando una crescita del 28% su base annua. Mentre i risultati di fine anno dipenderanno dal quarto trimestre, tradizionalmente più difficile per Norwegian.

Nel frattempo, il 6 maggio prossimo, la compagnia lancerà il nuovo collegamento estivo bisettimanale tra Austin e Parigi, seconda destinazione del vettore da Austin, che si unirà al collegamento estivo per Londra lanciato a marzo 2018. Norwegian serve anche Parigi da altri scali americani.

Norwegian sta puntando molto sui voli stagionali come parte dell'iniziativa #Focus 2019, che mira a portare redditività nelle casse della compagnia a corto di contanti. Il vettore ha infatti lanciato l'iniziativa dopo aver subito una perdita di 170,3 milioni di dollari nel 2018, causando, tra l'altro, nella scorsa estate le dimissioni del suo Ceo e fondatore Bjorn Kjos.

www.guidaviaggi.it
 

Dancrane

Amministratore AC
Staff Forum
10 Febbraio 2008
16,376
24
Milano
Buzz travel
https://www.eturbonews.com/354569/n...ian-ill-fated-sukhoi-superjet-ssj-100-planes/


Norway’s low-cost airline Norwegian Air Shuttle has denied media reports about the carrier purchasing ill-fated Russian-made Sukhoi Superjet SSJ-100 aircraft for its fleet.

The press service of the airline confirmed that representatives of budget Norwegian carrier were negotiating with the manufacturer of Sukhoi Superjet SSJ-100, but did not make any acquisitions or sign any any contracts.

Various news sources have previously reported that Norwegian Air Shuttle has signed a contract for the purchase of 40 SSJ-100 aircraft.

Inviato dal mio VTR-L09 utilizzando Tapatalk
Pare che i colloqui per l’acquisto dei 40 SSJ (10 dei quali sembra possano finire alla costola argentina per i voli interni) ci siano effettivamente stati. Per quanto non le servano pressochè a nulla, la contropartita sarebbe l’utilizzo a costi calmierati dei diritti di sorvolo dello spazio aereo siberiano - si mormora di un risparmio sino ad 80.000 dollari a volo.
 

East End Ave

Well-known member
Utente Registrato
13 Agosto 2013
4,526
0
su e giu' sull'atlantico...
Ammiro il coraggio, o l'incoscienza, di chi ancora investa in bond DY quando quelli in corso non sono stati pagati nei termini; questi ultimi erano praticamente costretti, chissa' non siano gli stessi ai quali ne han propinati altri!

Norwegian, arrivano nuovi finanziamenti per 400 milioni di euro
Arrivare a una copertura finanziaria che vada oltre il 2020 mentre si porta avanti il programma di trasformazione del business per il ritorno agli utili. È questo il senso della nuova operazione effettuata da Norwegian, che ha lanciato un bond da 150 milioni di dollari e ha ottenuto finanziamenti privati da investitori preesistenti e nuovi per circa 2,5 miliardi di corone norvegesi (circa 250 milioni di euro).
“Questa mossa ci consentirà di imbarcarci verso il nuovo capitolo della compagnia, creando benefici agli azionisti così come ai dipendenti e ai nostri clienti”, ha sottolineato il ceo Geir Karlsen.
La nuova mossa arriva dopo l’accordo siglato con la China Construction Bank, con la creazione di una joint venture per l’acquisizione dei velivoli, e lo spostamento della scadenza dei precedenti bond di due anni. In corso inoltre trattative con la Russia per la creazione di una base in Siberia per avviare rotte verso l’Asia insieme all’acquisizione di 50 aerei dalla Sukhoi. (TTG)
 

East End Ave

Well-known member
Utente Registrato
13 Agosto 2013
4,526
0
su e giu' sull'atlantico...
proseguo invece qui la questione generale sui conti DY: negli ultimi giorni le azioni han perso ulteriormente valore, cosa che di solito non avviene in presenza di nuovi investimenti come quello cinese o se l'offerta di nuovi bond va a buon fine; come mai?
 

antser

Well-known member
Utente Registrato
1 Ottobre 2016
594
0
proseguo invece qui la questione generale sui conti DY: negli ultimi giorni le azioni han perso ulteriormente valore, cosa che di solito non avviene in presenza di nuovi investimenti come quello cinese o se l'offerta di nuovi bond va a buon fine; come mai?
In realtà la discesa si è fermata da giugno e da allora l'azione è in un trend laterale. I livelli chiave sono area 45 da superare al rialzo e area 30 (28.57 per la precisione) sotto la quale il ribasso riprenderà. Diciamo che per adesso il titolo è buono per farci trading in questo intervallo
 

leerit

Well-known member
Utente Registrato
3 Settembre 2019
558
1
Norwegian Air è tornata a rifinanziarsi con la terza emissione di azioni in appena 20 mesi. La compagnia low cost norvegese ha emesso in settimana 27,25 milioni di titoli al prezzo di 40 corone tramite un collocamento privato, di fatto offrendo al mercato l’ingresso nel capitale a prezzi scontati del 13% rispetto al valore delle azioni al termine della seduta di martedì.



E grazie anche all’emissione di obbligazioni con cedola fissa a 5 anni per 150 milioni di dollari, complessivamente ha raccolto un totale 2,5 miliardi di corone, circa 272 milioni di dollari. La reazione in borsa del titolo è stata violenta: -10,2% a 41,4 corone.

Quanto al bond, esso reca cedola annuale del 6,375% ed è convertibile in azioni al prezzo di 50 corone, praticamente un quarto in più del livello a cui la Norwegian Air le abbia vendute con il collocamento. Al momento, non sembrerebbe una scelta d’investimento azzeccata, nemmeno guardando alla pur generosa cedola annuale. Non solo si tratta di un debito valutato dalle agenzie di rating come “spazzatura”, ma oltre tutto le stesse azioni a cui risulta legata l’ultima emissione con la prospettiva offerta della conversione hanno perso nell’ultimo anno quasi il 70% del loro valore. La quotazione in dollari presenta un bilancio amarissimo: -87% dall’aprile 2018.

Il business dei voli low cost su tratte a lungo raggio vacilla: il caso Norwegian

Ristrutturazione bond Norwegian a settembre

La compagnia è gravata da debiti finanziari per 61,7 miliardi di corone norvegesi, pari a circa 1,5 volte il fatturato dello scorso anno. I rischi di liquidità nel breve termine sono diminuiti grazie alla raccolta di questi giorni, ma ciò non toglie che poche settimane fa siano state ristrutturate due tranche di obbligazioni societarie non garantite per un controvalore di 380 milioni di dollari, estendendone la durata di 2 anni con il consenso del 90% e di quasi il 100% dei creditori rispettivamente.

Per quanto la compagnia sia impegnata a tagliare i costi e a rilanciarsi nei cieli europei, nel biennio 2017-’18 ha perso complessivamente quasi 360 milioni di dollari e nei primi 9 mesi di quest’anno ha maturato utili per quasi 6,5 volte più bassi di quelli riportati nello stesso periodo del 2018.


Insomma, non fatevi prendere per la gola dalle cedole, perché la loro entità relativamente rilevante di questi tempi ne segnala i rischi. E il settore del turismo negli ultimi mesi ci ha offerto due casi eclatanti di default: quello della low cost islandese WOW Air e del tour operator britannico Thomas Cook.

https://www.investireoggi.it/obblig...ollano-ma-allacciate-le-cinture-di-sicurezza/
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.