"Non eravamo pronti?". Problemi in tutta Europa per carenza di personale post Covid


londonfog

Moderatore
Utente Registrato
8 Luglio 2012
9,304
1,106
Londra
Eh ma poi gli analisti di mercato s'incazzano perchè non vedono una riduzione dei CASK nelle trimestrali... C'è da ripensare tutto il sistema, altrochè.
In genere il problema e' proprio quello. Dalla Boeing che sacrifica gli ingegneri a favore dei ragionieri all'inseguire riduzioni di CASK anche quando i risultato economici non sono poi cosi' male. In aviazione e in moltissime altre industrie si guarda troppo al breve termine e troppo poco al medio-lungo.
 

Viking

Utente Registrato
13 Agosto 2009
3,139
986
Freezing in London
In genere il problema e' proprio quello. Dalla Boeing che sacrifica gli ingegneri a favore dei ragionieri all'inseguire riduzioni di CASK anche quando i risultato economici non sono poi cosi' male. In aviazione e in moltissime altre industrie si guarda troppo al breve termine e troppo poco al medio-lungo.
Come dargli torto visti i tempi? Oggi ci sei, domani chissà!
 

njko98

Utente Registrato
25 Aprile 2016
640
280
Roma
La mia domanda è dunque questa: al netto dei lavativi, mi sembra assurdo che altre compagnie non provino a fare campagne di assunzione prevedendo magari dei bonus o dei benefit e cercando di pescare tra questi professionisti.

Trovami un ex Alitalia o un ex air Italy che voglia entrare in Ryanair/Wizzair/Volotea/Easyjet (le uniche che assumono).
Te lo dico io: nessuno.
 

OneShot

Utente Registrato
31 Dicembre 2015
3,053
1,403
Paris
Trovami un ex Alitalia o un ex air Italy che voglia entrare in Ryanair/Wizzair/Volotea/Easyjet (le uniche che assumono).
Te lo dico io: nessuno.
Ma no dai: se gli dai base malpensa o Fiumicino, oppure Verona o Olbia, ci vengono eccome...
 
Ultima modifica:
  • Haha
Reactions: njko98

aa/vv??

Utente Registrato
7 Agosto 2008
3,346
341
Up in the air
Trovami un ex Alitalia o un ex air Italy che voglia entrare in Ryanair/Wizzair/Volotea/Easyjet (le uniche che assumono).
Te lo dico io: nessuno.
TUTTE le succitate hanno ricevuto nel corso degli anni il mio curriculum. NESSUNA mi ha risposto. Quindi evita di scrivere cazzate, grazie.
edit: correggo.... U2 ha risposto e proposto di partecipare ad open day o assessment che dir si voglia. Ed infatti in U2 è pieno di ex AZ.
 

OneShot

Utente Registrato
31 Dicembre 2015
3,053
1,403
Paris
TUTTE le succitate hanno ricevuto nel corso degli anni il mio curriculum. NESSUNA mi ha risposto. Quindi evita di scrivere cazzate, grazie.
edit: correggo.... U2 ha risposto e proposto di partecipare ad open day o assessment che dir si voglia. Ed infatti in U2 è pieno di ex AZ.
Tu non sei un ex Alitalia...(non me ne volere, ma è così...).
 

Dancrane

Amministratore AC
Staff Forum
10 Febbraio 2008
18,130
2,231
Milano
Purtroppo la nomea non gioca a loro favore. Per alcuni è sacrosanto, per altri no. E le parole del CEO di aeroitalia, per quanto vergognose messe nero su bianco, la dicono tuttavia lunga sui criteri di selezione di chi pensa al costo che deve caricare all’azienda.
 

lin_ra

Utente Registrato
13 Febbraio 2016
337
165
EU
E in UK si inizia con la tipica solfa che ci hanno rifilato durante il covid "this is going to get worse before it gets better " stavolta riferendosi alle code in aeroporto.
Con le Union che stanno già pianificando scioperi ...
 

njko98

Utente Registrato
25 Aprile 2016
640
280
Roma
TUTTE le succitate hanno ricevuto nel corso degli anni il mio curriculum. NESSUNA mi ha risposto. Quindi evita di scrivere cazzate, grazie.
edit: correggo.... U2 ha risposto e proposto di partecipare ad open day o assessment che dir si voglia. Ed infatti in U2 è pieno di ex AZ.
Non so quale sia il tuo caso, ma parlando con AMICI che ho in Alitalia (ormai defunta), quando gli proponevo di applicare per una delle low cost, appena dicevo che io le 35 ore che loro fanno in un mese le faccio in una settimana tutti a trovare scuse per non applicare.
PS: nella mia compagnia ci sono molti piloti ex az/air dolomiti/ blue panorama etc..
 

East End Ave

Utente Registrato
13 Agosto 2013
5,857
1,204
su e giu' sull'atlantico...
Non so quale sia il tuo caso, ma parlando con AMICI che ho in Alitalia (ormai defunta), quando gli proponevo di applicare per una delle low cost, appena dicevo che io le 35 ore che loro fanno in un mese le faccio in una settimana tutti a trovare scuse per non applicare.
PS: nella mia compagnia ci sono molti piloti ex az/air dolomiti/ blue panorama etc..
/

35 ore in un mese?!?!?! Ci stai dicendo che c'era gente stipendiata in AZ per lavorare 35 (trentacinque) ore in 1 mese? Puoi dirci questi tuoi AMICI cosa facessero di bello in azienda?
 

njko98

Utente Registrato
25 Aprile 2016
640
280
Roma
/

35 ore in un mese?!?!?! Ci stai dicendo che c'era gente stipendiata in AZ per lavorare 35 (trentacinque) ore in 1 mese? Puoi dirci questi tuoi AMICI cosa facessero di bello in azienda?
Ci sono ci sono.. ovviamente 35 ore intendo di flight time, non flight duty period
 

13900

Utente Registrato
26 Aprile 2012
8,671
4,673
Jonathan Hinkles è il CEO di una bella realtà aviatoria britannica, Loganair. Una compagnia che, secondo me, è unica per essere a) piccola b) ben gestita e c) abbastanza di successo. Il buon Jonathan è, sempre secondo me, un cervello fino e una gran mente nel settore. Ieri ha scritto quanto segue su LinkedIn e io condivido tutto. Avrei anche aggiunto che il governo, e quel mona di Grant Shapps su tutti, dimentica che solo 5 mesi fa erano nel pieno di cambi di regole un giorno per l'altro. Ricordiamoci, per esempio, della Nigeria che nel giro di un mese è passata dall'essere "green list" a "prigione in hotel a spese tue" a "green list".



The board outside a sandwich shop in Somerset says it all - though I think the aviation industry needs more than this right now. Even as the majority of our customers are getting away on time, many are not; across the industry, we're all working to fix it as fast as we can.

You hear people wondering how this has happened, and Government Ministers like Lord Robertson on Sky News saying the industry had “months to prepare” for this upturn. He also said there are "lots of opinionated people in the airline industry" – which I’ll take as an invite to respond and not a criticism. I’m sure that’s what he meant.

Unlike many colleagues in Government, Lord Robertson may not know that it takes a minimum of three months and often more like six to recruit, security vet, train and then proficiency check a new employee in the aviation industry.

Six months ago we were still in the throes of Omicron travel restrictions and a terrible winter for the entire aviation industry, not least because furlough support had ended two months before. Many companies couldn't, in all good faith, recruit team members without knowing for sure that the jobs of those they had could be safeguarded.

At Loganair, we had the smallest reduction in our workforce of any UK airline, and we used the furlough scheme to protect every single job we could. We will remain most grateful for that support. As all of our team were working full-time and back to full pay last autumn, we took a conscious decision to press ahead with our recruitment and training programmes for this summer despite Omicron. Yet it's taking more time than ever to get things done.

It’s taking far longer to get essential aircraft spare parts due to global supply chain problems and the paperwork complexities we now have following the UK's withdrawal from the European aviation system, EASA. If something breaks, the lead time to fix it is now measurable in days and not hours. And when it comes to the physical import of a new aircraft, we face a timescale of two to three weeks versus two to three days under EASA.

The industry has lost a lot of people too. But it makes absolutely no sense that a UK airline can freely hire aircraft registered in Malta or Lithuania, flown with crews from across the EU and base it in the UK - yet a UK airline can't hire those same professional, trained people to fill vacancies on UK aircraft.

It's just as important in our ground handling sector. Is it logical that you can legitimately hire EU nationals to pick fruit in the UK but you can't hire to fill vacancies in ground handling or airport special assistance - which lay behind so many of the delays we see?

The issues we have as an industry require a concerted and collective effort across airlines, airports and Government to fix them. We want nothing more than flights on time and happy customers - and I know that all of my colleagues in industry are just as committed as we are to achieving that.
 

East End Ave

Utente Registrato
13 Agosto 2013
5,857
1,204
su e giu' sull'atlantico...
Ci sono ci sono.. ovviamente 35 ore intendo di flight time, non flight duty period
sai cosa, ho anche io un AMICO che in AZ si faceva pure 6 tratte in un giorno, magari l'ultima era pure fuori sede, il giorno dopo altre 4-6 tratte e finalmente a casa. Con 1 camicia in dotazione, logora e non sostituita dall azienda. Quindi o si parla di "senatori" e "imboscati" o non si tratta della realta' dei comuni mortali aa/v...
 
  • Like
Reactions: Paolì

eugeniod1995

Utente Registrato
7 Settembre 2009
1,852
107
EDI/PSR
Jonathan Hinkles è il CEO di una bella realtà aviatoria britannica, Loganair. Una compagnia che, secondo me, è unica per essere a) piccola b) ben gestita e c) abbastanza di successo. Il buon Jonathan è, sempre secondo me, un cervello fino e una gran mente nel settore. Ieri ha scritto quanto segue su LinkedIn e io condivido tutto. Avrei anche aggiunto che il governo, e quel mona di Grant Shapps su tutti, dimentica che solo 5 mesi fa erano nel pieno di cambi di regole un giorno per l'altro. Ricordiamoci, per esempio, della Nigeria che nel giro di un mese è passata dall'essere "green list" a "prigione in hotel a spese tue" a "green list".



Senza considerare il fatto che prima tantissimi studenti arrivavano dall’EU (e molti senza genitori che li supportavano), lavoravano part-time durante l’inverno e full-time durante l’estate, e poi la maggior parte rimaneva nel paese contribuendo alla forza lavoro disponibile (tipo me). Adesso invece gli studenti internazionali sono al 90% asiatici, tutti super ricchi, che pagano tantissimo per l’università e le student accommodation di lusso, ma non lavorano, sia perché non me hanno bisogno, sia perché per via del visto non possono lavorare più di 20 ore a settimana. E in più appena finita l’università, devono lasciare il paese.
 
  • Like
Reactions: 13900