"Non eravamo pronti?". Problemi in tutta Europa per carenza di personale post Covid


londonfog

Moderatore
Utente Registrato
8 Luglio 2012
9,271
1,041
Londra
Il titolo e' da clickbait. Il caos a Heathrow esiste a prescindere e la decisione di BA di bloccare le vendite dovrebbe servire a limiotare il caos. D'altra parte ultimamente BA aveva solo full fares in parecchi voli, ed era una scelta fatta per scoraggiare le prenotazioni. Mi sembra piu' onesto bloccare le vendite. Fra l\altro BA lo ha fatto perche' Heathrow ha imposto un limite al numero di passeggeri
 

13900

Utente Registrato
26 Aprile 2012
8,671
4,672
Diciamo che sostanzialmente BA ha esteso il blocco alle vendite che esisteva. Il limite ai passeggeri imposto da HAL (misurato in BP scannerizzate all’ingresso) è quasi raggiunto già adesso… ed è assai probabile che rimarrà per il resto dell’anno.

torno a dire, Natale sarà difficile.
 
  • Like
Reactions: AlicorporateUK

pello

Utente Registrato
29 Giugno 2013
1,981
34
BGY
Diciamo che sostanzialmente BA ha esteso il blocco alle vendite che esisteva. Il limite ai passeggeri imposto da HAL (misurato in BP scannerizzate all’ingresso) è quasi raggiunto già adesso… ed è assai probabile che rimarrà per il resto dell’anno.

torno a dire, Natale sarà difficile.
dici che per la stagione invernale, non verranno (anche parzialmente) sanate le mancanze di personale?
 

East End Ave

Utente Registrato
13 Agosto 2013
5,617
1,001
su e giu' sull'atlantico...
dici che per la stagione invernale, non verranno (anche parzialmente) sanate le mancanze di personale?
secondo me si, non puo' essere diversamente dal che avvenga il reset necessario, o il 2023 sara' la catastrofe e non credo nessuno ambisca a questo. Certo, se ci si aspetta un'azione di livello globale mi sa che siamo lontani anni luce (orticelli, campanili e conflitti...), ma a livello locale pernso che a Palermo come a Francoforte, a Heathrow come a Sao Paulo ognuno fara' il suo per migliorare la situazione. Cosi' come lo faranno i vettori beninteso. Si annuncia peraltro una mezza crisi social-economica per la fall/winter a venire, quindi le posizioni vacanti si riempiranno, ahivoglia...
 

East End Ave

Utente Registrato
13 Agosto 2013
5,617
1,001
su e giu' sull'atlantico...
In casa UNITED, intanto:

"...we’ve decided to keep United smaller the rest of this year to address the challenges posed by a commercial aviation ecosystem that is straining to handle the number of planes operating today. So, to help improve reliability and support our operation, we are cancelling about 90 flights per day across the system throughout September. These cancellations will span both domestic and international markets. Our capacity in the fourth quarter will also be down about the fourth quarter of 2019, much lower than what we originally targeted at the beginning of the year.

“At United, taking care of our customers is our No. 1 focus, and we believe that moderating capacity growth will allow us to deliver service levels our customers expect,” said EVP & Chief Commercial Officer Andrew Nocella on the earnings call. “The plan we announced to grow 2023 capacity no more than 8 percent versus 2019, while significantly lower than previously planned, will allow us to meet those customer expectations.”

With EWR’s runway construction set to begin right after the Labor Day weekend, we will operate a smaller schedule in EWR during the period when one of the primary runways will have a continuous multi-day closure, similar to the April 2022 runway construction period. These cancellations include international and domestic flights on mainline and United Express fleets.
 

East End Ave

Utente Registrato
13 Agosto 2013
5,617
1,001
su e giu' sull'atlantico...


 

13900

Utente Registrato
26 Aprile 2012
8,671
4,672
dici che per la stagione invernale, non verranno (anche parzialmente) sanate le mancanze di personale?
Non credo. A livello macroeconomico rimane quello che chiamano "a jobseeker's market", con piu' posti di lavoro che persone che lo cercano. C'e' poi un certo livello di 'attrito': parlavo qualche tempo addietro con una persona che lavora nella GDO qui in UK: hanno bisogno di 100 persone, assumono 100, si trovano a fine campagna con 80. Risultato, sono -20. Lo stesso, credo, sta succedendo nell'industria. E aviation non puo' fisicamente pagare 'tanto', come altre industrie.

Poi c'e' l'altro problema, ossia il lato domanda. Abbiamo visto che tutte le compagnie aeree si sono trovate, vuoi per problemi loro, vuoi per problemi di terzi, a non poter soddisfare tutta la domanda per l'estate. Io sono convinto che ci sara' lo stesso scenario a Natale... e basta che ci sia un unico anello debole a fottere tutti. Per esempio, tutti possono essere a livello 'giusto', ma se i ground handler non ce la fanno... siamo fregati. E non vedo nessuno 'tagliare' o 'ridurre' per la winter, o almeno non ancora. E la domanda per Natale (il primo Natale con 'poco' Covid dal '19) avra' domanda stratosferica... Basta che l'Asia riapra anche solo un pochino.
 

lezgotolondon

Utente Registrato
16 Luglio 2011
915
50
Pisa
Allora ci provo per l'ultima volta poi non vado oltre perché a quanto pare non vuoi capire.

Fare da sponsor per un visto secondo te è solo pagare i 1500 oppure ha altri oneri? Vai a vedere il sito di UK GOV e poi mi dici. Te ne butto li una a caso tra i vari oneri "check that your foreign workers have the necessary skills, qualifications or professional accreditations to do their jobs, and keep copies of documents showing this". Hai idea in un ambiente regolato come il trasporto aereo cosa vuol dire l'affermazione di cui sopra ?
Sto dicendo che sia impossibile? No . Sto dicendo che a meno che questa trafila del visto non venga tolta/semplificata ti puoi scordare gran parte della forza lavoro fuori UK (come del resto accade negli USA da anni). Visto e considerato che molte aziende stanno pagando retention bonus anche oltre i 1500 pound, il costo è un fattore relativo.

Non so che gente conosci, ma ti posso dire che le tempistiche che ti ho dato nel mio post precedente sono ahimè reali, ma stanno diminuendo

Minimum wage: iniziamo con i cleaner e passiamo dai caterers ? Ti risparmio di andare su google a cercare. Aircraft Cleaner andiamo dai 9.50 ai 10.50 all'ora. Catering siamo uguali, dai 9.75 a 11 pound ora.

Ah occhio che se parliamo di cleaners o airport security, oltre alla trafila di cui sopra, devono passare pure un ulteriore background check dal governo inglese detto CTC.
Immagina voler assumere una persona che non ha copie delle qualifiche in un ambiente come quello del trasporto aereo.

Non spostare i pali, prima parlavi del costo e ora no.

C'e' una bella differenza tra dire 9 all'ora al minimo 9.50 fino a 10.50 all'ora, e' un aumento potenziale del 16% e questo si basa su dati precedenti alle carenze di personale.
 

lin_ra

Utente Registrato
13 Febbraio 2016
337
165
EU
Immagina voler assumere una persona che non ha copie delle qualifiche in un ambiente come quello del trasporto aereo.

Non spostare i pali, prima parlavi del costo e ora no.

C'e' una bella differenza tra dire 9 all'ora al minimo 9.50 fino a 10.50 all'ora, e' un aumento potenziale del 16% e questo si basa su dati precedenti alle carenze di personale.
Ok non vuoi capire, fa niente. Ti faccio un esempio. Un baggage handler ha lavorato in Francia per la compagnia X, per poterlo assumere in UK la compagnia Y deve dimostrare che la persona abbia skills, requisiti e certificazioni per il lavoro. Se hai lavorato in aeroporto saprai bene che il tuo training record rimane interno e che non può essere mandato all'esterno. Quindi tu dimmi come può la compagnia Y inglese dimostrare che il lavoratore ha qualifiche e certificazioni ottenute da una compagnia X Francese, alla quale sicuramente non può fregare di meno del dipendente che ha bisogno delle certificazioni per trovare un altro lavoro. Questo è solo un piccolo esempio estremizzato.

Non sposto i pali, ci sono aziende per le quali 1500 p.p. cambia, altre per le quali non cambia nulla. Per una compagnia aera magari non cambia nulla, ma per un handler magari si.

In questo momento assumono cleaners a Heathrow a 9.50 all'ora, facciamo anche che in un eccesso di generosità gli diano 10.50, sono succosissimi 150 pound in più al mese before tax.

é chiaro che non hai molta idea di come funzioni davvero l'ambito aeroportuale, ma sopratutto non hai idea delle trafile e dei trattamenti economici di questi lavori necessari, il che non sarebbe un problema, ma non ti puoi basare su "eh all'amico il visto l'hanno rilasciato presto", perché la realtà è ben diversa.
 
  • Like
Reactions: 13900

indaco1

Utente Registrato
30 Settembre 2007
3,383
129
.
... E la domanda per Natale (il primo Natale con 'poco' Covid dal '19) avra' domanda stratosferica... Basta che l'Asia riapra anche solo un pochino.
Per un italiano non potrebbe bastare non fare transito in nord Europa? Oltretutto evitando di sorvolare la Russia e dintorni... Insomma, magari le compagine Arabe faranno affaroni. E voli p2p per Canarie e simili? Insomma, si puo' fare una mappa per destinazioni, compagnie e partenze intelligenti che ci permetta di andare al caldo evitando i macelli?
 

lin_ra

Utente Registrato
13 Febbraio 2016
337
165
EU
Diciamo che sostanzialmente BA ha esteso il blocco alle vendite che esisteva. Il limite ai passeggeri imposto da HAL (misurato in BP scannerizzate all’ingresso) è quasi raggiunto già adesso… ed è assai probabile che rimarrà per il resto dell’anno.

torno a dire, Natale sarà difficile.
Il problema è che HAL sta dando la colpa ai GHA quando abbiamo visto benissimo tutti che il collo di bottiglia è molto spesso la sicurezza e il sistema bagagli che non regge. Si ci sono stati problemi di numero di staff per i GHA, ma possono gestire numeri più alti del cap imposto da LHR.
Io credo che qualora il cap venisse esteso oltre 11 Settembre, ci sarebbero ben poche compagnie disposte a rispettarlo (e l'unico modo che ha HAL di farlo rispettare è portare la compagnia in tribunale a quanto pare - questa era stata la minaccia non poco velata a Emirates)
 
  • Like
Reactions: 13900

lezgotolondon

Utente Registrato
16 Luglio 2011
915
50
Pisa
Ok non vuoi capire, fa niente. Ti faccio un esempio. Un baggage handler ha lavorato in Francia per la compagnia X, per poterlo assumere in UK la compagnia Y deve dimostrare che la persona abbia skills, requisiti e certificazioni per il lavoro. Se hai lavorato in aeroporto saprai bene che il tuo training record rimane interno e che non può essere mandato all'esterno. Quindi tu dimmi come può la compagnia Y inglese dimostrare che il lavoratore ha qualifiche e certificazioni ottenute da una compagnia X Francese, alla quale sicuramente non può fregare di meno del dipendente che ha bisogno delle certificazioni per trovare un altro lavoro. Questo è solo un piccolo esempio estremizzato.

Non sposto i pali, ci sono aziende per le quali 1500 p.p. cambia, altre per le quali non cambia nulla. Per una compagnia aera magari non cambia nulla, ma per un handler magari si.

In questo momento assumono cleaners a Heathrow a 9.50 all'ora, facciamo anche che in un eccesso di generosità gli diano 10.50, sono succosissimi 150 pound in più al mese before tax.

é chiaro che non hai molta idea di come funzioni davvero l'ambito aeroportuale, ma sopratutto non hai idea delle trafile e dei trattamenti economici di questi lavori necessari, il che non sarebbe un problema, ma non ti puoi basare su "eh all'amico il visto l'hanno rilasciato presto", perché la realtà è ben diversa.
Questo e' un problema irrilevante dalla brexit.

1500 a dipendente non sono niente per qualsiasi azienda sana.

Io ho detto che la situazione non era cosi tragica per via della brexit, niente di piu'.
 

lin_ra

Utente Registrato
13 Febbraio 2016
337
165
EU
Questo e' un problema irrilevante dalla brexit.

1500 a dipendente non sono niente per qualsiasi azienda sana.

Io ho detto che la situazione non era cosi tragica per via della brexit, niente di piu'.
La questione visti dipende solo e solamente dalla Brexit. La mancanza di staff è legata ANCHE alla Brexit (non solo alla Brexit) in quanto una volta chiunque poteva andare in UK a lavorare, ora invece lavori solo se hai un visto e della trafila ne abbiamo discusso ampiamente.

Saprai bene anche tu che alcuni lavori nel Regno Unito sono svolti prettamente da cittadini non-UK. Ecco, ora questi a meno che non abbiano il Settled or Pre-Settled devono passare dalla trafila del visto.

Concordo che 1500 sono niente per un'azienda sana, peccato che nel mondo aeroportuale le azienda sane dopo 2 anni di crisi nera siano ben poche.
 
  • Like
Reactions: 13900 and londonfog

njko98

Utente Registrato
25 Aprile 2016
629
271
Roma
Non credo. A livello macroeconomico rimane quello che chiamano "a jobseeker's market", con piu' posti di lavoro che persone che lo cercano. C'e' poi un certo livello di 'attrito': parlavo qualche tempo addietro con una persona che lavora nella GDO qui in UK: hanno bisogno di 100 persone, assumono 100, si trovano a fine campagna con 80. Risultato, sono -20. Lo stesso, credo, sta succedendo nell'industria. E aviation non puo' fisicamente pagare 'tanto', come altre industrie.
Ti confermo che anche in ambito aviation è la stessa cosa, una settimana fa sono arrivati 20 cabin crew freschi freschi, la metà se ne è già andato...
 
  • Like
Reactions: 13900

londonfog

Moderatore
Utente Registrato
8 Luglio 2012
9,271
1,041
Londra
Questo e' un problema irrilevante dalla brexit.

1500 a dipendente non sono niente per qualsiasi azienda sana.

Io ho detto che la situazione non era cosi tragica per via della brexit, niente di piu'.
C'e' anche da dire che esistono minimi di stipendio per avere un visto, minimi che sono più' alti dello stipendio ricevuto da molta parte del ground staff che un passeggero non vede.
 

13900

Utente Registrato
26 Aprile 2012
8,671
4,672
Per un italiano non potrebbe bastare non fare transito in nord Europa? Oltretutto evitando di sorvolare la Russia e dintorni... Insomma, magari le compagine Arabe faranno affaroni. E voli p2p per Canarie e simili? Insomma, si puo' fare una mappa per destinazioni, compagnie e partenze intelligenti che ci permetta di andare al caldo evitando i macelli?
Non e' solo il Nord Europa che ha problemi. Giusto ieri in una riunione vedevo dei dati, forniti da OAG quindi "super partes" ed accurati, riguardanti la % di cancellazioni entro le 48h precedenti un volo. Air Canada era in cima alla lista con 9.7% dei voli, per dirne una. E anche all'interno del continente, magari Italia/Spagna non hanno problemi, ma se l'aereo che aspetti e' inbound dall'Olanda... campa cavallo. Insomma, tutto e' collegato e il sistema e' piu' della somma delle parti.

Il problema è che HAL sta dando la colpa ai GHA quando abbiamo visto benissimo tutti che il collo di bottiglia è molto spesso la sicurezza e il sistema bagagli che non regge. Si ci sono stati problemi di numero di staff per i GHA, ma possono gestire numeri più alti del cap imposto da LHR.
Io credo che qualora il cap venisse esteso oltre 11 Settembre, ci sarebbero ben poche compagnie disposte a rispettarlo (e l'unico modo che ha HAL di farlo rispettare è portare la compagnia in tribunale a quanto pare - questa era stata la minaccia non poco velata a Emirates)
HAL tira acqua al suo mulino, chiaro, pero'... se vogliono far rispettare il cap la logica e' molto semplice. Il limite e', metti, 100k passeggeri? al 100.001 che arriva ai controlli, le sbarre non si aprono.

Il grosso, anzi ENORME, problema che hanno e' che, nella loro immensa stupidita' hanno segato meta' del dipartimento, su a Glasgow, che lavorava all'emissione dei pass. Quel dipartimento aveva Security Clearance di livello 'pesante'; io ho fatto quella 'base', dove semplicemente controllano che tu non sia un mentecatto e non abbia debiti, mentre la SC approfondita richiede anche colloqui con amici, parenti ed ex fidanzate. Quello richiede tempo, e tutti coloro che lavoravano in quell'ambito sono corsi a lavorare in altre industrie con altre buste paga... avoja a sostituirli.
 
  • Like
Reactions: Flyfan and Fewwy

lezgotolondon

Utente Registrato
16 Luglio 2011
915
50
Pisa
La questione visti dipende solo e solamente dalla Brexit. La mancanza di staff è legata ANCHE alla Brexit (non solo alla Brexit) in quanto una volta chiunque poteva andare in UK a lavorare, ora invece lavori solo se hai un visto e della trafila ne abbiamo discusso ampiamente.

Saprai bene anche tu che alcuni lavori nel Regno Unito sono svolti prettamente da cittadini non-UK. Ecco, ora questi a meno che non abbiano il Settled or Pre-Settled devono passare dalla trafila del visto.

Concordo che 1500 sono niente per un'azienda sana, peccato che nel mondo aeroportuale le azienda sane dopo 2 anni di crisi nera siano ben poche.
I controlli di sicurezza & background c’erano lo stesso, il visto di per se non è un enorme problema.

Come ce l’hanno fatta le aziende di trasporti su gomma ce la faranno anche loro, selezione naturale.

C'e' anche da dire che esistono minimi di stipendio per avere un visto, minimi che sono più' alti dello stipendio ricevuto da molta parte del ground staff che un passeggero non vede.
ottima cosa visto che sono stipendi da fame e devono guadagnare di più.

Gia successo con i camionisti l’anno scorso, la brexit aumenta gli stipendi.
 

Paolì

Utente Registrato
5 Dicembre 2014
1,673
309
Pisa
Gia successo con i camionisti l’anno scorso, la brexit aumenta gli stipendi.
Credimi io non posso fare altro che augurarmelo, ma ti assicuro che gli stipendi di questo settore in UK sono da fame. C'è poco da fare, la stessa qualifica che sia in aria o a terra viene retribuita molto di più in Italia ma con costi della vita differenti, quindi ben venga questa mancanza di personale se porterà ad alzare gli stipendi. E affittare una stanza in una casa con 9 persone in uno squallido paesino accanto all'aeroporto, facendo attenzione a come si fa la spesa e senza manco potersi permettere di andarsi a fare un giro a Londra non è vivere dignitosamente per quanto mi riguarda 😉
 

lezgotolondon

Utente Registrato
16 Luglio 2011
915
50
Pisa
Credimi io non posso fare altro che augurarmelo, ma ti assicuro che gli stipendi di questo settore in UK sono da fame. C'è poco da fare, la stessa qualifica che sia in aria o a terra viene retribuita molto di più in Italia ma con costi della vita differenti, quindi ben venga questa mancanza di personale se porterà ad alzare gli stipendi. E affittare una stanza in una casa con 9 persone in uno squallido paesino accanto all'aeroporto, facendo attenzione a come si fa la spesa e senza manco potersi permettere di andarsi a fare un giro a Londra non è vivere dignitosamente per quanto mi riguarda 😉
Infatti e' quello che dicevo.