La nuova AirItaly

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.

AZ209

Socio AIAC
Utente Registrato
24 Ottobre 2006
16,934
60
Londra.
Air Italy e manutenzioni, Cobas: “Hangar 2 definitivamente abbandonato”

Olbia, 11 ottobre 2019 – Nuova comunicazione dei Cobas sullo stato delle manutenzioni aeree di Air Italy: il sindacato denuncia “la smobilitazione della base manutentiva di Olbia”.“Il capolinea è arrivato – scrive Cobas in una nota stampa -, nonostante le continue rassicurazioni da parte del Management, la realtà che si presenta agli occhi dei dipendenti è inesorabilmente: lo smantellamento”.

Secondo quanto affermato dal sindacato, “L’Hangar 2 è stato definitivamente abbandonato e degli investimenti promessi per l’Hangar 1 neanche l’ombra”.E ancora: “Sfuma quindi la possibilità di eseguire ad Olbia i check A, cioè quelli che vengono eseguiti in pochi giorni, mentre gli altri lavori di routine si continuano a svolgere a Malpensa con costi a nostro avviso maggiori, visto che si è costretti ad affittare l’Hangar che Luftansa Technik ha in gestione e allo spostamento in missione dei tecnici per svolgere quello che si sarebbe dovuto e potuto fare ad Olbia”.Non solo, Cobas afferma che “i Check C ( fermi tecnici che comportano un mese circa di lavoro) verranno effetuati a Napoli da Atitech con la quale AirItaly ha firmato un contratto per le manutenzioni”.Il sindacato, infine, denuncia l’immobilismo delle istituzioni.“Quello che ci stupisce più di tutto è il silenzio e l’immobilismo TOTALE delle Istituzioni, sopratutto quelle locali, alle quali sembra non importare il fatto che una delle più importanti aziende, che con i suoi dipendenti da oltre 50 anni ha dato lustro al territorio con la propria professionalità venga abbandonata”, conclude Cobas.

https://www.olbia.it/air-italy-e-manutenzioni-cobas-hangar-2-definitivamente-abbandonato/
 

B_777

Well-known member
Utente Registrato
22 Agosto 2008
84
0
Milano
Ci risiamo.

https://italiavola.com/2019/10/22/air-italy-riduzioni-sui-nuovi-voli-per-mombasa-male-e-zanzibar/

Air Italy : riduzioni sui nuovi voli per Mombasa, Male e Zanzibar

I nuovi voli annunciati prima e durante il TTG di Rimini da Milano Malpensa per Male, Mombasa e Zanzibar subiranno riduzioni operative ed accorpamenti tra novembre e dicembre. Zanzibar anche in gennaio, febbraio e marzo 2020. Nel dettaglio
Male da Milano Malpensa e previsto trisettimanale sarà bisettimanale il 29 ottobre e 2 novembre il martedì e sabato, poi fino al 14 dicembre settimanale il sabato, poi viene aggiunto il 19 dicembre di giovedì e quindi il 24 dicembre di martedì. Poi sarà trisettimanale. Dal 29 ottobre al 2 novembre ci sarà un famtrip per stampa ed operatori.
Mombasa da Milano Malpensa sarà settimanale dal 1 novembre al 20 dicembre ogni venerdì via Zanzibar, rimosse le partenze della domenica dal 27 ottobre al 15 dicembre, la prima della domenica sarà il 22 dicembre e fino al 12 gennaio. Quindi sarà aggiunta una frequenza il giovedì dal 16 gennaio in aggiunta a quella del venerdì.
Zanzibar da Milano Malpensa dal 1 novembre al 13 dicembre sarà via Mombasa. Poi passa al martedì dal 17 dicembre al 7 gennaio, il giovedì dal 19 dicembre al 26 marzo.
 

elleci

Well-known member
Utente Registrato
30 Settembre 2014
65
0
Ad esempio potrebbero sostituire BA tra Torino e Londra e fare feederaggio. Servirebbero degli slot a Heathrow, ma potrebbero avere successo, sia per fare concorrenza a AF/KL e LH sul lungo raggio, sia sul point to point mettendo un aereo in night stop a Caselle
 

elleci

Well-known member
Utente Registrato
30 Settembre 2014
65
0
Se vuoi scendo al tuo livello e te lo spiego!

Oggi BA ha un volo pomeridiano da Gatwick a Torino. Il che non serve a gran che in ottica prosecuzioni di lungo raggio (lasciate per lo più a Lufthansa e Sadem, e in parte ad AF/KL e alla sorella IB) ed è un’offerta zoppa per il point to point - dato che manca il volo del mattino da Torino e quello serale da Londra.
Per offrire un prodotto concorrenziale servirebbero slot a Heathrow e anche un night stop a Caselle. Sul secondo punto forse Air Italy potrebbe aiutare - credo avrebbero costi più bassi di BA a basare un aereo a Torino che potrebbero usare per altri voli durante la giornata.
 

1930

Well-known member
Utente Registrato
11 Aprile 2013
212
0
MXP
Se vuoi scendo al tuo livello e te lo spiego!��

Oggi BA ha un volo pomeridiano da Gatwick a Torino. Il che non serve a gran che in ottica prosecuzioni di lungo raggio (lasciate per lo più a Lufthansa e Sadem, e in parte ad AF/KL e alla sorella IB) ed è un’offerta zoppa per il point to point - dato che manca il volo del mattino da Torino e quello serale da Londra.
Per offrire un prodotto concorrenziale servirebbero slot a Heathrow e anche un night stop a Caselle. Sul secondo punto forse Air Italy potrebbe aiutare - credo avrebbero costi più bassi di BA a basare un aereo a Torino che potrebbero usare per altri voli durante la giornata.
Quindi una compagnia aerea che ha base a Malpensa, con 0 voli da e per Torino, dovrebbe aprire un collegamento su Londra (dove non ha slot) per far si che BA, con la quale ha solo accordi di code share, possa avvantaggiarsi sul lungo raggio? a quale pro?
 

TW 843

Senior Member
6 Novembre 2005
31,923
77
45
Ormeggiatore di aliscafi
@elleci:
Posso anticiparti che qualora Sagat pagasse a IG gli slot a Heathrow e tutte le rotazioni vuoto per pieno per i prossimi 5 anni allora Al Baker ci sta.
Anzi, senza dover scomodare Al Baker, vengo io. Quali altri voli vorresti quando non siamo impegnati a LHR?
 

elleci

Well-known member
Utente Registrato
30 Settembre 2014
65
0
Quindi una compagnia aerea che ha base a Malpensa, con 0 voli da e per Torino, dovrebbe aprire un collegamento su Londra (dove non ha slot) per far si che BA, con la quale ha solo accordi di code share, possa avvantaggiarsi sul lungo raggio? a quale pro?
Ovviamente la valutazione dovrebbe essere a livello di IAG, non solo di Air Italy. A mio modesto avviso, mentre Air Italy cerca di capire come posizionarsi nel mondo e nell'attesa di ricevere i famosi 20/30 wide body, dovrebbe considerare anche l'opzione di diventare una specie di Air Dolomiti. Non so se sia davvero una buona idea, ma piuttosto che continuare ad aprire e chiudere rotte forse è meglio volare basso, metaforicamente, e accontentarsi del suddetto ruolo.
 

13900

Well-known member
Utente Registrato
26 Aprile 2012
5,997
189
Se non c'è un volo diretto per LHR non è per mancanza di slot o di aerei.

E' per mancanza di mercato.
 

aamilan

Moderatore
Utente Registrato
17 Luglio 2008
4,502
3
Ovviamente la valutazione dovrebbe essere a livello di IAG, non solo di Air Italy. A mio modesto avviso, mentre Air Italy cerca di capire come posizionarsi nel mondo e nell'attesa di ricevere i famosi 20/30 wide body, dovrebbe considerare anche l'opzione di diventare una specie di Air Dolomiti. Non so se sia davvero una buona idea, ma piuttosto che continuare ad aprire e chiudere rotte forse è meglio volare basso, metaforicamente, e accontentarsi del suddetto ruolo.
hai gia' mandato il cv a ig?
 

AZ209

Socio AIAC
Utente Registrato
24 Ottobre 2006
16,934
60
Londra.
Air Italy verso Malpensa. I sindacati vogliono incontrare Solinas

Le segreterie territoriali trasporti di CGIL, CISL, UIL e UGL hanno inviato una richiesta di incontro al presidente della Regione Sardegna, Christian Solinas, allo scopo di scongiurare la delocalizzazione di Air italy e la conseguente perdita di circa 800 dipendenti residenti nell’isola.

“Airitaly, l’azienda nata dalla costola di Meridiana Fly nel 2018, che per tanti anni ha fatto volare milioni di passeggeri da e per la Sardegna, da diverso tempo continua nella scellerata volontà di dismettere le proprie attività nella base di armamento di Olbia. Si trattava di un’azienda quasi unica nel suo genere, poiché operante sull’Aeroporto Costa Smeralda, per decenni volano economico di un intera isola con la sua vocazione turistica di eccellenza.

Purtroppo, logiche che nulla hanno a che vedere con le leggi di mercato, né con le esigenze dell’utenza, stanno portando il management alla scellerata scelta di un progressivo ma costante disimpegno sul territorio del Nord Est, trascinando con sé le sorti di centinaia di lavoratori che continuano a subire le strane gestioni di Meridiana Fly prima ed Airitaly/Qatar ora.

In qualità di rappresentanti di questi lavoratori, Piloti e Assistenti di Volo, Impiegati e Tecnici, ci rivolgiamo a Lei, che nel recente passato si è dimostrato sensibile ai problemi derivanti dalla perdita da parte di Airitaly del bando di Continuità Territoriale, con un positivo intervento del Governo Regionale atto a scongiurare la perdita di quasi ottocento buste paga su Olbia. In Airitaly da diverso tempo assistiamo ad una sorta di esternalizzazione del settore Corto e Medio raggio a favore di compagnie Bulgare, la cui affidabilità è ben nota agli addetti ai lavori.


Inevitabilmente, con l’aumento del Wet-Lease (aerei a noleggio, ndr) a scapito del personale Airitaly, si profila una nuova stagione di ammortizzatori sociali. Continuano i contatti con Aziende di call center con l’intento di portare a compimento l’Outsourcing dell’ ufficio prenotazioni, nel quale insistono circa novanta dipendenti. Si continuano ad effettuare alla spicciolata trasferimenti di impiegati verso la sede di Malpensa, generando un continuo svuotamento del Centro direzionale. Dopo tanti anni di sacrifici in termini salariali e occupazionali, dopo i dolorosi licenziamenti di centinaia di colleghi, dopo mille roboanti piani industriali e fantastiche promesse di sviluppo, si procede ancora con un progetto economico/finanziario che poco ha a che fare con l’oggetto sociale di una compagniaaerea.


Le previsioni del comparto del trasporto aereo, stando alle statistiche, sono in espansione, con milioni di viaggiatori in più nei prossimo anni, e i benefici effetti di questo incrementato volume di attività e ricchezza che sarebbe opportuno rimanessero in quota parte in Sardegna. La mancanza di capacità nel valorizzare tratte importanti come quelle da e per la Sardegna, dimostra come la nostra azienda stia prendendo una pericolosa deriva.

L’abbandono delle attività di manutenzione, da sempre svolte negli hangar di Olbia, a favore di società terze (Atitech e Lufthansa) rischiano di mandare disperso un Know-how irripetibile per la nostra Regione. Il ritardo nella definizione del nuovo bando di Continuità Territoriale, dopo un’estate di forte sofferenza per una convivenza forzata su Olbia, temiamo possa fornire il pretesto finale per l’abbandono definitivo dell’isola da parte di Airitaly.

Perciò Le chiediamo un incontro urgente, nel tentativo di scongiurare l’ennesima sciagura occupazionale per la Sardegna”.

[FONT=droid_sansregular]Segreterie Territoriali
Filt-Cgil (S. Prontu) – Fit-Cisl (G. Langiu) – Uiltrasporti (E. Manca) – Ugl T.A. (J. Lisanti)

[/FONT]https://www.olbianova.it/notizie/ai...lL8yLZrH4NPFipOzm2lef8Wiwt2zrVUNgIJKJuMInmOWA
[FONT=droid_sansregular]

[/FONT]
 

elleci

Well-known member
Utente Registrato
30 Settembre 2014
65
0
Se non c'è un volo diretto per LHR non è per mancanza di slot o di aerei.

E' per mancanza di mercato.
Questo secondo te e BA. Invece LH (9 daily) e AFKL (6 daily) il mercato ce lo vedono. Ovviamente bisogna poi vedere che prezzi quel mercato è disposto a pagare e la struttura dei costi di chi vuole vendere.
 

13900

Well-known member
Utente Registrato
26 Aprile 2012
5,997
189
Questo secondo te e BA. Invece LH (9 daily) e AFKL (6 daily) il mercato ce lo vedono. Ovviamente bisogna poi vedere che prezzi quel mercato è disposto a pagare e la struttura dei costi di chi vuole vendere.
E forse non è che con 15 voli al giorno da hub vari ed eventuali (seppur con aerei piccoli tipo E190) quel mercato transfer che c’é è esaurito?

Il problema, per i torinisti e i torinesi, é che a 130km di distanza c’è la regione più ricca e produttiva d’Italia, oltre all’unica città “internazionale” del paese. Dobbiamo farcene una ragione. A me piacerebbe avere un collegamento migliore tra Piemonte e Malpensa, per dirne una, che l’ennesimo spreco di denaro regionale per voli inutili da Caselle. Sora Bresso, tra le mille cose promesse e mai mantenute, voleva una bretella ferroviaria diretta tra Novara e MXP... chissà se mai la vedremo.
 

AZ209

Socio AIAC
Utente Registrato
24 Ottobre 2006
16,934
60
Londra.
Air Italy festeggia Halloween con una promozione: sconti fino al 25%

Air Italy lancia una nuova promozione in occasione di Halloween: prenotando entro la mezzanotte del 31 ottobre, si può volare a New York, Miami, San Francisco, Los Angeles, Toronto, Maldive, Mombasa, Zanzibar, Tenerife, Sharm el Sheikh, Cagliari e Lamezia Terme, usufruendo di uno sconto fino al 25%. La promozione è valida per partenze da tutta Italia nel periodo dal 5 novembre 2019 al 15 settembre 2020.
Inoltre, grazie alle compagnie partner, Alaska Airlines e Hawaiian Airlines, dal 29 marzo al 15 settembre 2020, si può volare sempre con tariffe scontate verso Anchorage, Honolulu, Hawaii, Las Vegas, Portland, Seattle, Salt Lake City e molte altre destinazioni.
Con l’entrata in vigore dell’operativo invernale, i collegamenti diretti pluri-giornalierli fra gli aeroporti nazionali serviti da Air Italy e Milano Malpensa non solo consentono di effettuare voli di andata e ritorno in giornata, ma risultano in connessione con i voli internazionali verso il Nord America, l’Africa e le Maldive.
La compagnia oggi collega Milano con Nord America (New York e Miami per tutto l’anno, San Francisco, Los Angeles, Toronto durante la stagione estiva), Africa (Il Cairo, Dakar, Lagos, Accra, Sharm el Sheikh per tutto l’anno, Zanzibar e Mombasa durante la stagione invernale), le Maldive e Tenerife durante la stagione invernale.
TQ
 

East End Ave

Well-known member
Utente Registrato
13 Agosto 2013
4,525
0
su e giu' sull'atlantico...
Air Italy festeggia Halloween con una promozione: sconti fino al 25%

Air Italy lancia una nuova promozione in occasione di Halloween: prenotando entro la mezzanotte del 31 ottobre, si può volare a New York, Miami, San Francisco, Los Angeles, Toronto, Maldive, Mombasa, Zanzibar, Tenerife, Sharm el Sheikh, Cagliari e Lamezia Terme, usufruendo di uno sconto fino al 25%. La promozione è valida per partenze da tutta Italia nel periodo dal 5 novembre 2019 al 15 settembre 2020.
Inoltre, grazie alle compagnie partner, Alaska Airlines e Hawaiian Airlines, dal 29 marzo al 15 settembre 2020, si può volare sempre con tariffe scontate verso Anchorage, Honolulu, Hawaii, Las Vegas, Portland, Seattle, Salt Lake City e molte altre destinazioni.
Con l’entrata in vigore dell’operativo invernale, i collegamenti diretti pluri-giornalierli fra gli aeroporti nazionali serviti da Air Italy e Milano Malpensa non solo consentono di effettuare voli di andata e ritorno in giornata, ma risultano in connessione con i voli internazionali verso il Nord America, l’Africa e le Maldive.
La compagnia oggi collega Milano con Nord America (New York e Miami per tutto l’anno, San Francisco, Los Angeles, Toronto durante la stagione estiva), Africa (Il Cairo, Dakar, Lagos, Accra, Sharm el Sheikh per tutto l’anno, Zanzibar e Mombasa durante la stagione invernale), le Maldive e Tenerife durante la stagione invernale.
TQ
sono solo 4 giorni (e' in vigore da ieri , se non ieri l'altro, ma staccare oggi biglietti a -24% per la peak 20 mi sembra davvero un azzardo, o una manifesta necessita' di un po' di cash-flow...
 

bk71

Well-known member
Utente Registrato
5 Aprile 2013
107
0
sono solo 4 giorni (e' in vigore da ieri , se non ieri l'altro, ma staccare oggi biglietti a -24% per la peak 20 mi sembra davvero un azzardo, o una manifesta necessita' di un po' di cash-flow...
Gli sconti partono dal 5 novembre, se ne può usufruire subito senza aspettare la S20.
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.