Il futuro dell'Aeroporto di Genova: 45 milioni di investimenti e nuove rotte

LIMJ_APP

Well-known member
Utente Registrato
12 Novembre 2009
448
0
Genova
www.airport.genova.it
Ieri l'Aeroporto di Genova ha presentato i dettagli del piano di investimenti e le strategie di sviluppo delle rotte, annunciando 3 nuovi voli per Praga, Madrid e Copenaghen dalla Summer 2018.
Qui il link al comunicato stampa integrale: http://www.airport.genova.it/wp-content/uploads/2017/03/cs_futuro_aeroporto_31032017.pdf

Presentato anche un video sul passato, presente e futuro del Cristoforo Colombo

Qui di seguito il testo del comunicato:

Promuovere l’apertura di nuove rotte, migliorare l’esperienza dei passeggeri in aerostazione e promuovere le eccellenze del territorio: sono questi i principali
obiettivi degli interventi già avviati e in programma all’Aeroporto di Genova. Un piano di investimenti sul quale i vertici del Cristoforo Colombo hanno fatto il punto oggi alla presenza del
Presidente della Regione, Giovanni Toti , e al quale è dedicato il nuovo video istituzionale dello scalo genovese, proiettato oggi per la prima volta in Sala Trasparenza. Dopo l’apertura della base Volotea, con l’avvio di 6 nuove rotte e l’assunzione di 50 liguri per gli equipaggi dei due aerei che saranno basati a Genova a partire dal mese di aprile, ora il Colombo punta all’Europa e al collegamento con nuove capitali. In particolare nel 2018 verranno aperti voli per Madrid, Copenaghen e Praga: tutte città con grandi potenzialità sia sul fronte dell’outgoing sia su quello del turismo verso la Liguria, senza dimenticare il business e le crociere. Nuovi voli che si aggiungeranno ai 24già attivi quest’anno, il numero più alto nella storia dell’Aeroporto di Genova.

Nel 2019 sarà invece la volta di altri mercati come Germania, Regno Unito,Russia ed Europa dell’est. Uno sviluppo, quello avviato in questi ultimi mesi e che ha preso il via lo scorso anno con
l’avvio del nuovo volo per Amsterdam, reso possibile grazie alla collaborazione con Regione e Agenzia In Liguria. «Sempre di più le compagnie aeree chiedono sinergia tra Enti locali, Istituzioni,
operatori privati del turismo e Società di gestione aeroportuale: un mix che stiamo costruendo e che sta già portando risultati importanti, come la nuova base Volotea e i nuovi collegamenti
verso l’Italia, la Spagna e la Grecia», aggiunge Arato.

Non solo nuovi voli nel futuro del Colombo: «Il Contratto di Programma sottoscritto con ENAC ha posto le basi per avviare l’ampliamento dell’aerostazione, i cui lavori prenderanno il via nel 2019,
ma nel frattempo sono già partiti importanti interventi sul terminal esistente», ha spiegato Marco Arato, Presidente di Aeroporto di Genova S.p.A. In particolare sono già stati attivati lavori per
oltre 9,2 milioni di euro , tra cui la riqualificazione dei pontili d’imbarco e dei piazzali, la sostituzione delle sedute , l’ammodernamento dei punti di ristorazi one, il controllo dei tempi di
restituzione dei bagagli , il rifacimento dei bagni e l’installazione dei gate elettronici ai varchi di sicurezza, solo per citare i principali. Grande attenzione anche ai passeggeri disabili, con i nuovi ascensori, la segnaletica per ipovedenti, l’area di accoglienza in zona partenze e la futura “Sala Amica”. A fine agosto sarà poi inaugurata la nuova sala vip, che sarà ribattezzata “Genova Lounge”
e che offrirà un’accoglienza di alto livello ai passeggeri business. Sempre entro l’estate sarà anche attivato il nuovo corridoio “Fast Track” per consentire un accesso comodo e prioritario ai controlli di sicurezza. Entro la fine di giugno saranno invece inaugurate le nuove sale meeting in aeroporto, che saranno messe a disposizione delle aziende del territorio per i loro incontri di lavoro.

È importante sottolineare comemolti degli interventi citati sono stati realizzati da imprese liguri, chehanno vinto le selezioni per gli affidamenti.Tra gli interventi i cui lavori verranno completati
entro il 2017 ci sono la riqualificazione del piazzale nord e sud (per circa 90.000 metri quadrati di superficie), il re-lamping con tecnologia LED delle torri faro, il nuovo sistema “toll system” per il
controllo della viabilità d’accesso al terminal e il nuovo ascensore per i viaggiatori in arrivo. Tra i 2019e il 2021saranno invece realizzati l’ampliamento e la ristrutturazione del terminal, il collegamento con la ferrovia e la realizzazione del polo intermodale, la realizzazione del nuovo impianto di smistamento bagagli e la riqualificazione della pista di volo. L’investimento previsto dal Contratto di Programma, per il periodo 2015-2019,ammonta a 14,6 milioni di euro.

Tra gli obiettivi dell’Aeroporto di Genova anche la promozione del territorio. Se a gennaio è stato inaugurato il nuovo point Romanengo in area imbarchi, nelle prossime settimane saranno attivati nuovi temporaryshop per offrire ai passeggeri in arrivo e in partenze un’esperienza ancora più ricca e legata ai prodotti di ccellenza della Liguria. In particolare, già nelle prossime settimane sia nel Duty Free sia nei punti ristorazione in area imbarchi saranno inaugurati dei corner dedicati alle eccellenze enogastronomiche iguri, con la possibilità di acquistare prodotti di prima qualità.

«Vogliamo che sempre di più il nostro aeroporto sia una vetrina del territorio, un luogo dove conoscere ciò che la nostra regione ha da ffrire ia in termini di bellezze paesaggistiche e artistiche sia in termini di prodotti», ha detto Arato.«I risultati del lavoro intrapreso più di un anno fa cominciano a vedersi, il percorso è quello giusto: oggi resentiamo un cronoprogramma delle opere assai ambizioso che comprende, sia lavori infrastrutturali che miglioreranno la nostra aerostazione, aumento delle rotte, da qui a 12 mesi, sia lavori di oncetto er l’utilizzo delle aree, con ‘temporary shop’, per valorizzare i prodotti locali e l’enogastronomia con importanti sinergie con il territorio, in modo che i passeggeri che sbarcano nella nostra regione bbiano egli occhi e possano gustare subito i colori e i sapori della Liguria. Tutto ciò per colmare il vuoto dovuto al ritiro della Turkish e per collegare, ancora più stabilmente, la Liguria al Nord Europa da cui rrivano flussi turistici importanti. Dalla metà del mese prossimo partirà anche l’importante accordo con Volotea che arriverà qui con una sua base strategica, nuove assunzioni e aumento dei posti di avoro. Il percorso intrapreso quindi è quello giusto e su questa strada continueremo a lavorare per dare alla Liguria un’aerostazione bella, efficiente e capace», ha detto il Presidente della Regione iguria, Giovanni Toti.

«Attraverso l’Agenzia in Liguria abbiamo aperto un tavolo di lavoro costante con Aeroporto per affiancare la loro azione di ricerca di nuove rotte e nuovi vettori con nostre azioni di romo-commercializzazionemirate sui mercati di destinazione –ha aggiunto l’assessore regionale al Turismo, Gianni Berrino -Un primo esempio di questa collaborazione si avrà già a metà aprile, quando genzia sarà a Mosca e San Pietroburgo per una presentazione della "destinazione Liguria" al mercato russo e con noi ci saranno i rappresentanti di Aeroporto e della S7Airlines, la compagnia aerea che estisce il volo diretto Mosca-Genova; altre iniziative simili verranno svolte nei mercati considerati strategici per la crescita commerciale del nostro Aeroporto».
 

ENRICO747

Well-known member
Utente Registrato
26 Luglio 2012
460
0
Si sa giá quale compagnia opererá le nuove rotte estive 2018...?


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
 

MarioF

Well-known member
Utente Registrato
25 Giugno 2010
1,593
0
Milano/Genova
Ottime notizie, era da un po' che non si sentiva parlare di GOA e speriamo che a questi annunci segua presto l'inizio dei lavori!
Per quanto riguarda i nuovi voli, spero (ma la vedo dura) in un ritorno di IB su MAD, che sarebbe graditissimo.
 

AZ209

Socio AIAC
Utente Registrato
24 Ottobre 2006
16,828
14
Londra.
Aeroporto Genova Portofino mi mancava:

Come rilanciare l'aeroporto di Genova? Le soluzioni dei quattro candidati a confronto

Genova - Aeroporto: il primo incontro pubblico dei candidati sindaco di Genova organizzato nel corso dell'assemblea di Spediporto tenuta stamattina al Palazzo della Borsa ha visto sfidarsi i quattro contendenti a Tursi anche sul tema "scottante" dell' aeroporto Cristoforo Colombo.

Marco Bucci
Il candidato del centro destra si mostra propenso ad analizzare e vedere perché Nizza e Pisa sono più sviluppati, in modo da costruire un aeroporto migliore sia per le merci che per i passeggeri. La parola d'ordine è: "Investire" per far nascere il business. "La storia insegna che ci vogliono le condizioni, le risorse, i mezzi e, sopratutto, le persone" ha concluso Bucci.

Luca Pirondini
Il candidato grillino comincia con una provocazione a Marco Bucci : "Quelli della mia generazione l'aeroporto lo usano pochissimo perché non hanno abbastanza soldi, purtroppo le compagnie low cost non sono mai state attratte in maniera efficace".
Secondo i dati raccolti da Pirondini, i passeggeri dell'ultimo anno sono stati 1.350.000 "ma questi non sono i numeri di una grande città europea" analizza il musicista. L'obiettivo sarà creare nuovi rapporti con le compagnie. "Un ragazzo da Genova non deve andare a prendere l'aereo a Pisa" ha affermato, manifestando come ci sia il bisogno di creare dei motivi che incentivino le persone a venire a Genova.

Gianni Crivello
Sostenere le compagnie aeree che fanno base a Genova e migliorare collegamenti tra centro e aeroporto, sono questi i compiti che dovrà avere il Comune secondo il candidato sindaco del centro sinistra Gianni Crivello. La proposta pratica è quella di costituire un gruppo di lavoro attraverso il confronto con chi ha le competenze.

Arcangelo Merella
"Aeroporto Genova Portofino" è questo il nuovo nome che Arcangelo Merella immagina per l'aeroporto. In secondo luogo il candidato di Ge9si si pone come obiettivi quelli di: rafforzare il management, sviluppare l'e-commerce e utilizzare in modo intelligente tutto lo spazio a filo di costa che è usato impropriamente.
http://www.genovapost.com/Genova/Politica/Come-rilanciare-l-aeroporto-di-Genova-117439.aspx
 

FlyKing

Moderatore
Utente Registrato
14 Aprile 2011
5,826
4
Genova - LIMJ
Tempo addietro era stato proposto anche Genova - Cinque Terre, per dirne una.
Simpatico comunque notare che tra tutte le idee proposte nessuna tenga conto che l'aeroporto sia strettamente connesso all'attrattività della città, stretta tra un trasporto pubblico e una viabilità prossima al collasso, il degrado che permea tanto il centro storico quanto le periferie, una valorizzazione del patrimonio artistico e immobiliare prossimo allo zero (4 giorni/anno di Rolli esclusi) e tante altre amenità figlie delle gestioni degli ultimi 30-40 anni.
 

Perugino

Well-known member
Utente Registrato
3 Ottobre 2016
199
0
Da profano, mi sono sempre domandato come fa una citta' cosi' importante, con uno dei porti piu' trafficati del Mediterraneo e con una popolazione di 800 mila abitanti a raggiungere a mala pena il 1,2 milioni di passeggeri l'anno!
 

ENRICO747

Well-known member
Utente Registrato
26 Luglio 2012
460
0
Da profano, mi sono sempre domandato come fa una citta' cosi' importante, con uno dei porti piu' trafficati del Mediterraneo e con una popolazione di 800 mila abitanti a raggiungere a mala pena il 1,2 milioni di passeggeri l'anno!
Genova non arriva a 600mila abitanti...comunque i problemi dell'aeroporto sono ben noti da sempre...
In primis l'essere accerchiato (tranne che a sud ovviamente) da aeroporti che vanno alla grande, alcuni anche comodissimi da raggiungere come Nizza e Pisa.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
 

jetset

Well-known member
Utente Registrato
25 Novembre 2006
489
0
genova, Liguria.
Genova non arriva a 600mila abitanti...comunque i problemi dell'aeroporto sono ben noti da sempre...
In primis l'essere accerchiato (tranne che a sud ovviamente) da aeroporti che vanno alla grande, alcuni anche comodissimi da raggiungere come Nizza e Pisa.
Che Nizza sia tanto comoda... insomma... Sono 3 ore di treno, più un bus per l'aeroporto. In macchina sono circa 200 km, un paio d'ore insomma.
Sicuramente è un aeroporto comodo per il Ponente ligure
 

Perugino

Well-known member
Utente Registrato
3 Ottobre 2016
199
0
Che Nizza sia tanto comoda... insomma... Sono 3 ore di treno, più un bus per l'aeroporto. In macchina sono circa 200 km, un paio d'ore insomma.
Sicuramente è un aeroporto comodo per il Ponente ligure
Genova manca anche di collegamenti, non voglio confrontarla con Pisa, li' la fa da padrona Ryanair, quindi il confronto cade subito, neppure con Bologna, aeroporto irraggiungibile per ovvi motivi, ma anche con il (brutto anatraccolo) si fa per dire, di Firenze, fa una pessima figura, insomma, meno di 40 movimenti al giorno, sono proprio il minimo sindacale.
 
Ultima modifica:

ENRICO747

Well-known member
Utente Registrato
26 Luglio 2012
460
0
Che Nizza sia tanto comoda... insomma... Sono 3 ore di treno, più un bus per l'aeroporto. In macchina sono circa 200 km, un paio d'ore insomma.
Sicuramente è un aeroporto comodo per il Ponente ligure
5 bus diretti al giorno dal centro di Genova all'aeroporto di Nice.
Piú i treni...con aggiunta di bus ovviamente...


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
 

enrico

Amministratore AC
Staff Forum
30 Gennaio 2008
14,823
2
Rapallo, Liguria.
Stamattina Arato alla presentazione della base V7 ha detto che tra le prossime migliorie alla aerostazione, insieme alla nuova saletta, vi sarà la riapertura della terrazza.
C'è qualche notizia in più al riguardo?
 

kenyaprince

Amministratore AC
Staff Forum
20 Giugno 2008
29,327
35
VCE-TSF
Air France lancia il nuovo servizio chauffeur dedicato ai passeggeri di classe La Première, disponibile anche in partenza dall’Aeroporto di Genova.
Air France collega Genova a Parigi con tre voli al giorno.
 

AZ209

Socio AIAC
Utente Registrato
24 Ottobre 2006
16,828
14
Londra.
AIR FRANCE, TOTI: "SALVO IL VOLO GENOVA - PARIGI"

Incontro in Regione con i vertici della compagnia aerea, con Aeroporto di Genova, Camera di Commercio e Confindustria. Concordate iniziative congiunte per mantenere il collegamento e incrementarne l'utilizzo

“Il volo diretto Genova-Parigi è salvo”. Lo annuncia il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti che oggi ha incontrato, insieme ai vertici di Aeroporto di Genova, Camera di Commercio e Confindustria Genova, il direttore di Air France per l’Italia Jérôme Salemi. All’incontro, oltre al presidente Toti, hanno partecipato, tra gli altri, anche il presidente della Camera di Commercio Paolo Odone, il presidente di Confindustria Genova Giovanni Mondini, il direttore generale dell’aeroporto Cristoforo Colombo Paolo Sirigu oltre a un dirigente del Comune di Genova e ai rappresentanti di Liguria International e dell’Agenzia In Liguria.

La riunione odierna fa seguito alle lettere inviate ai vertici della compagnia francese dal presidente della Regione, dal presidente della Camera di Commercio e dal Comune di Genova, che si sono immediatamente attivati a seguito dell’allarme lanciato dall’aeroporto Cristoforo Colombo circa il rischio che la compagnia potesse cancellare il collegamento Genova-Parigi, dirottando i passeggeri su Malpensa. Nelle missive è stata espressa con forza la necessità di mantenere il volo diretto con la capitale francese, sottolineando che un’eventuale cancellazione sarebbe stata ingiustamente punitiva verso il territorio genovese e ligure, a fronte di dati positivi circa l’utilizzo del collegamento. Nel corso dell’incontro odierno si è ragionato di come lavorare insieme per incrementare ancora il numero di passeggeri mettendo in campo una serie di iniziative congiunte, con l’obiettivo non solo di mantenere gli attuali livelli di riempimento del volo ma, anzi, di incrementarli, valorizzando anche le potenzialità del volo in termini di incoming turistico per la città della Lanterna e l’intero territorio regionale.

“Il risultato di oggi - afferma il presidente Toti - è il frutto di una piena condivisione di obiettivi e di un lavoro di squadra con l’aeroporto Colombo, la Camera di Commercio e Confindustria Genova. Questa città non può permettersi di perdere il collegamento con Parigi che è un hub internazionale di primissima importanza. Regione Liguria è impegnata per sostenere il Cristoforo Colombo, un aeroporto vitale e competitivo, come dimostrato dal recente riconoscimento di scalo di interesse nazionale. Il nostro obiettivo - conclude - è continuare sulla strada dell'ammodernamento dello scalo, del miglioramento dell'accessibilità e dell'aumento delle rotte”.

“Sono soddisfatto per l’esito di questo incontro - afferma il presidente Odone - in cui Air France ha risposto positivamente all’appello del territorio. Sono certo che riusciremo a incrementare i passeggeri, sfruttando anche le potenzialità che lo scalo di Parigi può offrire alla Liguria in termini di turismo incoming”.

“Il mantenimento del volo Air France per Parigi è un’ottima notizia – commenta Paolo Sirigu, direttore generale di Aeroporto di Genova Spa – Questo risultato è il frutto di lungo lavoro. L’incontro di oggi, grazie alla partecipazione di Regione Liguria, Camera di Commercio, Confindustria Genova, Liguria International, Agenzia In Liguria e Comune di Genova, ha consentito di definire una strategia di promozione dei collegamenti con Parigi con l’obiettivo finale non solo di mantenere la rotta, ma di potenziarla in un prossimo futuro. L’auspicio – conclude - è che sempre più liguri possano utilizzare il collegamento con l’hub di Parigi per viaggiare comodamente da Genova verso centinaia di destinazioni in tutti il mondo”.

http://www.regione.liguria.it/regio...item/16035-air-france-volo-genova-parigi.html
 

ENRICO747

Well-known member
Utente Registrato
26 Luglio 2012
460
0
Insomma si é sempre attaccati alle macchine....una ricaduta dopo l'altra


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk