EGO Airways - MXP based???

davidegr

Well-known member
Utente Registrato
3 Gennaio 2006
1,276
26
Palermo, Sicilia.
View attachment 11128
Buonasera, vi allego questa immagine che rende un pò più chiaro quali rotte saranno operate:).(l'altra mappa è fatta abbastanza male)
Dando così un giudizio a caldo (non sono del settore quindi non me ne intendo più di tanto) il piano mi sembra un pò troppo ambizioso per una compagnia che ha 1 solo aereo e forse nemmeno il Coa. Per quanto riguarda le rotte (okay qui sono un pò di parte lo ammetto)quelle da Parma avrebbero senso (specie Catania), da Malpensa posso capire Pescara e Ljubiana in ottica Feed, Verona vabbè si commenta da sola, Firenze e Venezia sono già collegate a tutti gli hub esistenti in Europa quindi mi sembrano senza senso. Da Firenze, Bari ci hanno già provato Mistral( sappiamo tutti come è andata) e perfino Air Dolomiti ha gettato la spugna, quindi forse non è una rotta poi così richiesta.
Questo è il mio pensiero, liberissimi di essere o meno d'accordo:D
A Malpensa dovrebbero fare i feeder per chi ?
 

vipero

Well-known member
Utente Registrato
8 Ottobre 2007
4,511
231
.
Dando così un giudizio a caldo (non sono del settore quindi non me ne intendo più di tanto) il piano mi sembra un pò troppo ambizioso per una compagnia che ha 1 solo aereo e forse nemmeno il Coa.
Da quanto ho capito il programma iniziale riguarda solo FIFO, o se preferite FOFI.
Malpensa e credo Parma saranno programmi da sviluppare a 2021 bello inoltrato.
 
  • Like
Reactions: davidegr

13900

Well-known member
Utente Registrato
26 Aprile 2012
6,335
621
A Malpensa dovrebbero fare i feeder per chi ?
L'idea in se' non e' peregrina. Lasciamo da parte la questione Covid, facciamo finta che non ci sia (che bello).
Su Malpensa c'e' un qual certo movimento di widebodies che fanno HUB-Malpensa; tralasciando quelli delle ME3, che sono ovviamente interessati a fare MXP-DXB/DOH/MCT/AUH-Ndoteppare, e per cui il vantaggio ad aggiungere un altro segmento e' relativo, rimangono le US3, Alitalia (teoricamente), ANA, Eva, Thai, Air India, Ethiopian e LATAM. Torno a dire, tralasciamo il Covid e se tutte queste torneranno a servire la brughiera.

Ora, Milano/il Nordovest puo' generare solo una certa quantita' di traffico, e quei 5-10 transiti per volo possono fare comodo. Air Italy stava iniziando a fare quel lavoro ma, vuoi per capacita' vuoi per intelligenza, non e' mai riuscita a fare massa critica. Alcuni Embraer potrebbero fare comodo, specie se riesci a fare tail-to-tail dei bagagli e transiti veloci.

Ci fai soldi? Quasi certamente no, ma almeno potresti arrivare a break-even ed evitare di perdere una barcata di soldi a essere il sedicesimo a fare la SUPERCATANIA.
 

vipero

Well-known member
Utente Registrato
8 Ottobre 2007
4,511
231
.
Basta avere un network centrato con arrivi e partenze dei voli da alimentare, non fare ritardi, assorbire eventuali ritardi del volo partner...
 

13900

Well-known member
Utente Registrato
26 Aprile 2012
6,335
621
Basta avere un network centrato con arrivi e partenze dei voli da alimentare, non fare ritardi, assorbire eventuali ritardi del volo partner...
I ritardi sono un problema in se', pero' con IATA clearing house immagino si possano gestire eventuali pagamenti da una compagnia all'altra. Comunque MXP ha il vantaggio di non essere un aeroporto tipo LHR dove basta un peto di passero a chiudere una pista e demolire l'operato della giornata.

Non voglio farla facile perche' non lo e'; mi limitavo a dire che l'idea di feeder carrier potrebbe avere una qualche chance di farcela. A patto di essere in un buon periodo (e non lo siamo) e di aver spalle larghe (e... qui non so chi ci sia dietro per cui non mi esprimo).
 
  • Like
Reactions: londonfog

vipero

Well-known member
Utente Registrato
8 Ottobre 2007
4,511
231
.
I ritardi sono un problema in se', pero' con IATA clearing house immagino si possano gestire eventuali pagamenti da una compagnia all'altra. Comunque MXP ha il vantaggio di non essere un aeroporto tipo LHR dove basta un peto di passero a chiudere una pista e demolire l'operato della giornata.

Non voglio farla facile perche' non lo e'; mi limitavo a dire che l'idea di feeder carrier potrebbe avere una qualche chance di farcela. A patto di essere in un buon periodo (e non lo siamo) e di aver spalle larghe (e... qui non so chi ci sia dietro per cui non mi esprimo).
Sono d'accordo con te, è complicato ma si può fare. Il problema dei ritardi/disruption è che poi devi proteggere gli eventuali transiti fino al volo successivo.
Non ho idea dei revenue. Immagino uno che faccia Forlì NewYork con American, pagherà un biglietto unico ad AA e si troverà Ego sulla tratta Forlì/MXP.
Quanto inciderà su quel biglietto il volo feeder? Credo poco.
Quindi suppongo che se questo tipo di pax sia un di più ok, altrimenti se dovessero basare tutto sull'imbarcare gente che poi prosegue... boh.
 
  • Like
Reactions: 13900

rommel

Well-known member
Utente Registrato
31 Luglio 2008
1,167
5
Chia
Credo che il primo aereo sia in arrivo a Malpensa fra qualche giorno e dovrebbe poi essere basato a Firenze.
Bel coraggio comunque a partire in un momento come questo !
 

aamilan

Socio AIAC
Utente Registrato
17 Luglio 2008
4,514
6
Tutto quasi pronto per il decollo di Ego Airways, la compagnia aerea italiana in attesa dell’ottenimento del certificato di operatore aereo Aoc, procedura che sembra si sia rallentata a causa della pandemia in corso. Al momento si conoscono flotta e rotte: l’aerolinea è dotata di Embraer E-190 e E-195, che opereranno da e per Milano Malpensa con voli che prevedono collegamenti con diversi scali minori che sono però punto di riferimento di importanti destinazioni turistiche domestiche, ovvero Verona, Venezia, Cagliari, Pisa, Firenze, Pescara, Lamezia Terme, Bari, Catania e ancora Forlì e Parma.


Al momento è trapelata solo l’indiscrezione che il ceo della nuova compagnia aerea sarebbe Matteo Bonecchi, con precedenti esperienze presso in Koine Airways e 24 Airways. Intanto è prevista per il prossimo 28 ottobre la conferenza stampa virtuale che presenterà il nuovo vettore alla stampa e agli operatori.


Mentre l’Enac, interpellata da L’Agenzia di Viaggi Magazine, ha rilasciato una laconica nota dove si spiega che “i procedimenti relativi al rilascio del certificato operatore aereo e della licenza di trasporto sono ancora in corso. Non è possibile al momento dare informazioni in merito alla società o alle persone correlate alla società. Possiamo solo dire che per il rilascio del coa e della licenza le norme prevedono requisiti sia personali degli amministratori, sia societari che devono essere rispettati per il rilascio dei titoli per il trasporto aereo».

 

vipero

Well-known member
Utente Registrato
8 Ottobre 2007
4,511
231
.
L’aereo al posto del Frecciarossa: a Malpensa la sfida di Ego Airways
La nuova compagnia di base a Malpensa punta a partire nell'estate 2020, assicurando voli su scali minori e voli "feeder" a breve raggio verso il principale aeroporto del Nord


 

Viking

Well-known member
Utente Registrato
13 Agosto 2009
2,292
106
Milano
L’aereo al posto del Frecciarossa: a Malpensa la sfida di Ego Airways
La nuova compagnia di base a Malpensa punta a partire nell'estate 2020, assicurando voli su scali minori e voli "feeder" a breve raggio verso il principale aeroporto del Nord


Dall'articolo si evince che "L’ultimo aggiornamento parla di operazioni di volo programmate per l’estate 2021e aereo (Aoc) e naturalmente dagli effetti del Covid-19. Secondo le previsioni dovrebbe usare Embraer E190 ed E195, aerei da cento posti circa adatti a voli a bassa domanda e con costi di esercizio ridotti."

Prevedono gia' pochi passeggeri a bordo, come dire: ve l'avevamo detto che saremmo saltati presto. Mica come quei fanfaroni di Air Sicilia che passano dal 320 al 737.