Dopo la pandemia torneremo a veder volare B747 e A380?


lezgotolondon

Utente Registrato
16 Luglio 2011
787
9
Pisa
C'e' un modo per tenere traccia di chi continuera' ad usarli?

Devo trovare un modo per volare su un A380 prima che li tolgano :(
 

londonfog

Moderatore
Utente Registrato
8 Luglio 2012
8,767
306
Londra

è tutto scritto nei numeri: il 747 è apparso in....777 pellicole cinematografiche
E' cosi' difficile informarsi? Apprezzo l'aspetto romantico dell'articolo, ma esisteno il 747-800 (LH, Korean e una linea aerea Cinese, credo) e le versioni Cargo. Vorrei anche far presente che "l'aereo piu' grande del mondo e' il 380, anche se il 747 e' e rimarra' la regina dei cieli!
 
  • Like
Reactions: lezgotolondon

lezgotolondon

Utente Registrato
16 Luglio 2011
787
9
Pisa
E' cosi' difficile informarsi? Apprezzo l'aspetto romantico dell'articolo, ma esisteno il 747-800 (LH, Korean e una linea aerea Cinese, credo) e le versioni Cargo. Vorrei anche far presente che "l'aereo piu' grande del mondo e' il 380, anche se il 747 e' e rimarra' la regina dei cieli!
Stai chiedendo troppo ai giornalisti moderni.
 

13900

Utente Registrato
26 Aprile 2012
6,620
998
E' cosi' difficile informarsi? Apprezzo l'aspetto romantico dell'articolo, ma esisteno il 747-800 (LH, Korean e una linea aerea Cinese, credo) e le versioni Cargo. Vorrei anche far presente che "l'aereo piu' grande del mondo e' il 380, anche se il 747 e' e rimarra' la regina dei cieli!
Leonard colpisce ancora!
 

I-DILA

Utente Registrato
4 Giugno 2007
741
11
bergamo.
Stiamo davvero parlando di mettere sedili "a scacchiera"?

Faccio fatica ad immaginare quale compagnia aerea andrà a spendere cifre simili per sistemare degli aerei per un cambio che durerà, con ogni probabilità, uno-due anni al massimo. Costa di meno non volare.
Costerebbe infinitamente meno, se proprio, fornire dei dpi performanti ad ogni passeggero.

Sarebbe la soluzione definitiva che consentirebbe di viaggiare in piena sicurezza, al netto di eventuali comportamenti scorretti dei passeggeri e tenuto conto che, ogni tanto, sui voli lunghi, bisogna bere e mangiare e quindi, togliersi la maschera di protezione, il che è certamente una operazione a rischio se la si fa contemporaneamente ad altri vicino.

Trenitalia fornisce un set con mascherina chirurgica di buona qualità, guanti (per quel che possono servire) e bustina di disinfettante. In un aereo pieno, vista la densità, forse sarebbe meglio una ffp2, magari con chirurgica sopra.

Peraltro, a quanto ho capito, i sistemi di filtraggio dell'aria di un aereo sono paragonabili per efficienza a quelli di una sala operatoria o di rianimazione. Quindi, decisamente più sicuri di quelli di un treno, per dire.

Ci sono recenti studi fatti nelle rianimazioni degli ospedali lombardi che dimostrano come il corretto uso di ffp2 con mascherina chirurgica calzata sopra (e visiera, che in ospedale è necessaria perchè i malati non hanno la mascherina) assicura livelli di protezioni vicini al 100% anche in un ambiente estremamente contaminato.

Poi, il che è vero in generale per il controllo della pandemia, è tutto affidato al buon senso delle persone. E questo è il vero pericolo.

Io sto viaggiando piuttosto frequentemente da un paio di mesi ormai (a luglio ho fatto circa 45 ore di viaggio treno/aereo), prevalentemente in treno, e continuo a vedere: i) gente che non mette la mascherina; ii) gente che la mette male; iii) gente che mette mascherine vecchie e malandate ecc.

Il che è pura follia, perchè se tutti fossero attenti alle regole e investissero qualche euro per una mascherina decente, potremmo tranquillamente fare la vita di prima. E lo dice uno che vive a Bergamo e ha visto cosa significa la circolazione incontrollata del virus (ossia, +658% di mortalità nel bimestre marzo-aprile).
 

vipero

Utente Registrato
8 Ottobre 2007
4,823
447
.
Costerebbe infinitamente meno, se proprio, fornire dei dpi performanti ad ogni passeggero.

Sarebbe la soluzione definitiva che consentirebbe di viaggiare in piena sicurezza, al netto di eventuali comportamenti scorretti dei passeggeri e tenuto conto che, ogni tanto, sui voli lunghi, bisogna bere e mangiare e quindi, togliersi la maschera di protezione, il che è certamente una operazione a rischio se la si fa contemporaneamente ad altri vicino.

Trenitalia fornisce un set con mascherina chirurgica di buona qualità, guanti (per quel che possono servire) e bustina di disinfettante. In un aereo pieno, vista la densità, forse sarebbe meglio una ffp2, magari con chirurgica sopra.

Peraltro, a quanto ho capito, i sistemi di filtraggio dell'aria di un aereo sono paragonabili per efficienza a quelli di una sala operatoria o di rianimazione. Quindi, decisamente più sicuri di quelli di un treno, per dire.

Ci sono recenti studi fatti nelle rianimazioni degli ospedali lombardi che dimostrano come il corretto uso di ffp2 con mascherina chirurgica calzata sopra (e visiera, che in ospedale è necessaria perchè i malati non hanno la mascherina) assicura livelli di protezioni vicini al 100% anche in un ambiente estremamente contaminato.

Poi, il che è vero in generale per il controllo della pandemia, è tutto affidato al buon senso delle persone. E questo è il vero pericolo.

Io sto viaggiando piuttosto frequentemente da un paio di mesi ormai (a luglio ho fatto circa 45 ore di viaggio treno/aereo), prevalentemente in treno, e continuo a vedere: i) gente che non mette la mascherina; ii) gente che la mette male; iii) gente che mette mascherine vecchie e malandate ecc.

Il che è pura follia, perchè se tutti fossero attenti alle regole e investissero qualche euro per una mascherina decente, potremmo tranquillamente fare la vita di prima. E lo dice uno che vive a Bergamo e ha visto cosa significa la circolazione incontrollata del virus (ossia, +658% di mortalità nel bimestre marzo-aprile).
Sarebbe anche necessario, direi fondamentale, sapere se tu sei positivo, magari asintomatico, ed impedirti di girare.
È un tu generico, ovviamente.
 

I-DILA

Utente Registrato
4 Giugno 2007
741
11
bergamo.
Sarebbe anche necessario, direi fondamentale, sapere se tu sei positivo, magari asintomatico, ed impedirti di girare.
È un tu generico, ovviamente.
Questo è un'altro dei grandi temi. Come ormai stranoto, in Lombardia il sistema di segnalazione e tampone è andato a regime solo da poche settimane.

Bergamo è stata interessata da un monitoraggio su base volontaria della popolazione maggiorenne, per cui si sono sottoposti a prelievo e test sierologico una buona metà dei residenti, con il risultato di un quasi 20% positivo. I positivi erano poi sottoposti a tampone.

Nembro e Alzano (se non ho capito male il test era a chiamata e non volontario) lo screening ha dato risultati di quasi il 50% di positivi al sierologico.

Personalmente, prima di rimettermi in moto ho fatto il sierologico, ma per senso civico in quanto abbastanza certo di essere negativo (mia moglie aveva siero e tampone negativi pochi giorni prima del mio test - ha fatto entrambi perchè ai medici hanno fatto il doppio controllo).

Purtroppo, al momento (ma non vedo grandi prospettive di cambiamento posta l'impossibilità tecnica di fare tamponi a chiunque si muova) il tampone lo fa solo chi è segnalato dal medico di famiglia per contemporanea presenza di almeno due sintomi.

La sicurezza, però, non si può ottenerla pensando di fare tamponi a tutti (anche perchè c'è un problema di latenza: se faccio il tampone oggi ed ho i risultati domani e parto dopodomani, non sono affatto sicuro di non essermi infettato nel frattempo) ma la si può ottenere solo portando correttamente una ffp2.

Quindi, al netto del fatto che il turismo è stroncato più per ragioni contingenti che per il rischio di ammalarsi in aereo e che le videoconferenze hanno più o meno funzionato (purtroppo nel mio settore si sono, invece, in parte riprese le sedute in presenza), per volare in piena sicurezza anche ad aereo pieno basterebbe (si fa per dire, ovviamente) uno scrupoloso uso dei dpi (ffp2 omologata calzata sempre e correttamente e, se proprio, disinfezione di mani, tavolino e braccioli).

Dico basterebbe perchè purtroppo c'è ancora un certo alto tasso di menefreghismo.

Me lo ha confermato anche un caro amico, capocabina FR che ripreso a volare quasi a tempo pieno, che spesso vede persone che si tolgono la mascherina e si mettono a chiacchierare amabilmente. Parlare è intrinsecamente pericoloso perchè immette nell'aria una gran quantità di droplets.

Giovedì ho fatto Termini-Rogoredo in frecciarossa e dietro di me, per quasi tutto il tragitto, una cretina ha parlato al telefono senza mascherina con un tono di voce da coro in curva allo stadio. Due altri cretini più avanti (evidentemente colleghi di lavoro) parlavano tra loro senza mascherina. In una situazione del genere, ossia con altre persone che parlano senza mascherina, non puoi togliere la mascherina nemmeno per bere.
 

13900

Utente Registrato
26 Aprile 2012
6,620
998
M’è capitata una coppia di fenomeni simili sul MXP-LHR ieri (inglesi di mezza età), seduti di fianco a me, maschera giù e ciacolamento continuo. Dopo 10 minuti, appurato che avevano finito di bere e mangiare, li ho guardati e gli ho detto “mask up guys”. Va detto che la maleducazione funziona coi britanni...

Scusate l’OT.
 

OneShot

Utente Registrato
31 Dicembre 2015
2,226
267
Paris
se proprio, disinfezione di mani, tavolino e braccioli
In easyJet viene utilizzato un prodotto con efficacia di almeno 24 ore, rinnovato ogni stop notturno. È specificatamente richiesto tramite annunci, più volte ripetuti, di non utilizzare i propri prodotti in quanto vanificherebbero l'efficacia di quelli usati per coprire le 24h.
 

londonfog

Moderatore
Utente Registrato
8 Luglio 2012
8,767
306
Londra
M’è capitata una coppia di fenomeni simili sul MXP-LHR ieri (inglesi di mezza età), seduti di fianco a me, maschera giù e ciacolamento continuo. Dopo 10 minuti, appurato che avevano finito di bere e mangiare, li ho guardati e gli ho detto “mask up guys”. Va detto che la maleducazione funziona coi britanni...

Scusate l’OT.
Fatto quasi lo stesso Venerdi' in autobus (quasi perche' non stavano mangiando, ma avevano la maschera sotto il mento)
 

Dancrane

Amministratore AC
Staff Forum
10 Febbraio 2008
16,903
436
Milano
China Airlines ritira gli ultimi 4 744 (età 15/16 anni) ad inizio 2021. Tra questi c’è l’ultimo esemplare costruito (B-18215 le marche).

 

Charter2017

Utente Registrato
3 Agosto 2017
565
194
Magari proprio il Covid-19 potrebbe dare una seconda vita al B747-400 passeggeri, ovvero se questo virus molto strano poco "predittivo" dovesse continuare ad imperversare per mesi e anni e ci fosse una reale necessità di distanziamento sociale anche negli aerei, invece di volare con 50 passeggeri su un aereo che ne porta 180 si potrebbe volare con 200 su uno che ne porta 400.
Magari un Ryanair B747-400... :LOL:
 

vipero

Utente Registrato
8 Ottobre 2007
4,823
447
.
(Aridaje)
Certo. Basta solo pagare i costi di un B747 anziché quelli di un B737.
Ma in fondo la differenza è minima, no? Un 3, un 4... stai a guarda’ il capello...
 

A345

Socio AIAC
Utente Registrato
15 Novembre 2007
2,031
46
Piacenza, Emilia Romagna.
Magari proprio il Covid-19 potrebbe dare una seconda vita al B747-400 passeggeri, ovvero se questo virus molto strano poco "predittivo" dovesse continuare ad imperversare per mesi e anni e ci fosse una reale necessità di distanziamento sociale anche negli aerei, invece di volare con 50 passeggeri su un aereo che ne porta 180 si potrebbe volare con 200 su uno che ne porta 400.
Magari un Ryanair B747-400...
Certo, se hai 200 passeggeri...

Inviato dal mio VKY-L09 utilizzando Tapatalk
 

Charter2017

Utente Registrato
3 Agosto 2017
565
194
Beh, se esiste un ex generale dei Carabinieri nominato Commissario alla Sanità di una regione che si accorge, in diretta tv, che doveva stilare un piano anti-Covid che non ha stilato e, cacciato, al posto suo viene nominato uno che è un negazionista della mascherina come presidio indispensabile per fermare l'epidemia, allora è anche verosimile rispolverare un B747-400 per volare distanziati.o_O
 
  • Like
Reactions: lezgotolondon

Dancrane

Amministratore AC
Staff Forum
10 Febbraio 2008
16,903
436
Milano
China Airlines ritira gli ultimi 4 744 (età 15/16 anni) ad inizio 2021. Tra questi c’è l’ultimo esemplare costruito (B-18215 le marche).

Mi autoquoto perchè il 6 febbraio China Airlines saluterà B-18215 (l'ultimo B744 passeggeri ad essere stato prodotto) con un volo speciale che partirà da TPE, circumnavigherà il Giappone (incluso un sorvolo del Monte Fuji) e farà il suo ultimo rientro sempre a TPE, prima di essere definitivamente ritirato. Biglietti in vendita dal 6 gennaio per le 3 classi rispettivamente a 266, 347 e 382 USD. Inclusi nel prezzo per tutti i passeggeri modello in scala 1:200 del mezzo, mascherina brandizzata, certificato di volo, portachiavi, "ricchi premi e cotillons".
L'aereo verrà ceduto a GA Telesis per un tentativo di rivendita, al momento non ne è prevista la rottamazione.
 
  • Like
Reactions: lezgotolondon