A345

Socio AIAC
Utente Registrato
15 Novembre 2007
2,143
213
Piacenza, Emilia Romagna.
Sarà l'Iter giudiziario a stabilire se era giustificato o no. Se la revocatoria è stata avallata vuol dire che in prima istanza è stato ritenuto dal giudice che le motivazioni addotte dai commissari fossero meritevoli di accoglimento altrimenti sarebbe stata rigettata. Ovviamente chi la subisce ci sta che faccia ricorso. Il punto è che secondo quello che tu stai sostenendo dovranno dimostrare che il differenziale di tariffe era dovuto ad un rischio di insolvenza, non è facile da dimostrare visto che gli sconti ad altri mi sa proprio che non erano sulla base della valutazione del rischio di insolvenza. Credo che sarà uno degli argomenti nel ricorso, ma il parallelo con i lessor secondo me fa fatica a passare.
Comunque è materia per tribunali, poi magari introducono il tribunale del popolo e allora ci si potrà offrire come giurati.
Difficile da dimostrare il rischio di insolvenza di Alitalia???

Inviato dal mio VKY-L09 utilizzando Tapatalk
 

13900

Utente Registrato
26 Aprile 2012
7,411
2,302
La legge fallimentare è quello che fa fede, come spiegato non è che il commissario si sveglia e applica unilateralmente una revocatoria. La questione delle revocatorie esiste per tutelare i creditori nel suo complesso. Quando una azienda fallisce qualcuno che rimarrà il cerino c'è e c'è appunto la legge fallimentare per stabilire chi ha più o meno diritti. Non è detto che sia giusto, ma così è nell'ordinamento italiano e succede giornalmente, non solo con AZ. Comunque la cosa da tenere a mente è che una revocatoria non è un atto unilaterale e che è un atto al quale il commissario è tenuto se rileva che possano esserci i presupposti.
Ti ringrazio per la lezione di diritto, ma il mio punto non era tanto quello di dire se l'operato di AZ sia legale o meno; e' chiaro che lo e' (e se non lo fosse... lo sara'!). Il mio punto e' che questa, assieme alle miglia perse, la CIGS, i prestiti "ponte", etc sono parte dei costi a carico della collettivita' per manterere in piedi "il gioiello". Ad un certo punto qualcuno dovra' pur fare un calcolo quale sia il ritorno sul capitale investito dalla societa' (l'Italia, intendo).

PS: a nome del popolo tutto, ti chiedo umilmente di imparare l'uso del multi-quote. Grazie, baciamo le mani.
 
  • Like
Reactions: romaneeconti

Dancrane

Amministratore AC
Staff Forum
10 Febbraio 2008
17,334
949
Milano
PS: a nome del popolo tutto, ti chiedo umilmente di imparare l'uso del multi-quote. Grazie, baciamo le mani.
(Selezionare il/i messaggi che si vogliono quotare ed appare accanto alla casella "Allega file" del box di risposta una nuova casella "Inserisci citazione": cliccarci sopra e si fa il multiquote.)
 
  • Like
Reactions: 13900

londonfog

Moderatore
Utente Registrato
8 Luglio 2012
8,982
544
Londra
E perché mai dovrebbero lasciare a terra un marchio riconosciuto nel mondo e con 75 anni di storia per ripartire da ZERO ? Capisco l’odio atavico che avete qua dentro, ma dal punto di vista manageriale sarebbe una cazzata epocale!

Per il primo punto, lo ripeto, non è AZ che non paga! È la procedura concorsuale che funziona così! Gli aeroporti ovviamente piangono miseria perché hanno capito che con i 900M che AZ deve restituire non beccheranno una lira dalla procedura.

Il discorso su FR secondo me è molto più ampio e magari merita una discussione apposita.
Guarda la risposta che ho dato a Farfallina prima di parlare di odio atavico.
 

belumosi

Socio AIAC
Utente Registrato
10 Dicembre 2007
13,817
845
Eurocontrol ci informa che AZ nell'ultima settimana ha tagliato del 10.1% i voli rispetto alla settimana precedente (contro una riduzione media complessiva del 2.2%). La compagnia italiana è quella che percentualmente ha tagliato di più, seguita da U2.
All'opposto, FR ha mantenuto sostanzialmente invariato il numero dei voli, con il risultato che la compagnia irlandese da sola effettua più voli di U2, VY e W6 messe assieme.

1631740088001.png
 
Ultima modifica:

romaneeconti

Utente Registrato
21 Marzo 2021
285
174
Spero tu stia scherzando, in caso contrario non hai la più pallida idea di ciò di cui stai parlando…
perche'...che idea si dovrebbe avere? forse quella che il "marchio" e' sinonimo di azienda? magari questo vale per le aziende degne di questo nome, proprio come Alitalia, azienda degna e leader nei plurifallimenti...
 

nicolap

Amministratore AC
Staff Forum
10 Novembre 2005
28,870
577
Roma
Spero tu stia scherzando, in caso contrario non hai la più pallida idea di ciò di cui stai parlando…
Se tu credi che il marchio AZ sia sinonimo di qualsivoglia elemento distintivo di qualità, o ti hanno ibernato nel 1947 e ti sei svegliato solo adesso (non del tutto) o "non hai la più pallida idea di ciò di cui stai parlando".
Sembra di parlare con quelli che ciclicamente vogliono rimettere su Pan Am, Eastern e TWA.
 

Betha23

Utente Registrato
22 Settembre 2015
1,780
24
Se tu credi che il marchio AZ sia sinonimo di qualsivoglia elemento distintivo di qualità, o ti hanno ibernato nel 1947 e ti sei svegliato solo adesso (non del tutto) o "non hai la più pallida idea di ciò di cui stai parlando".
Sembra di parlare con quelli che ciclicamente vogliono rimettere su Pan Am, Eastern e TWA.
É un marchio con 75 anni di storia, conosciuto da praticamente tutto il mondo e riconoscibilissimo .
Cos’è ITA? Un cosa paragonabile ad airitaly…. Il nulla.

Non sai di cosa parli mi spiace, sei chiuso nei pareri di questo forum… il mondo reale del marketing funziona in altro modo, purtroppo, perché sennò sarebbe facilissimo mettere su un marchio 😂
 
  • Wow
Reactions: giovanve

A345

Socio AIAC
Utente Registrato
15 Novembre 2007
2,143
213
Piacenza, Emilia Romagna.
Spero tu stia scherzando, in caso contrario non hai la più pallida idea di ciò di cui stai parlando…
Il 99% di quelli che conosco la evitano come la peste, in particolare chi viaggia frequentemente per lavoro.

Forse all'estero, non avendola in odio come noi che la manteniamo inutilmente da decenni, può avere ancora un discreta "importanza" come marchio, ma personalmente non spenderei più di 50€ per comprarlo...
 
Ultima modifica:

foxtrot bravo

Utente Registrato
25 Febbraio 2011
393
11
Il 99% di quelli che conosco la evitano come la peste, in particolare chi viaggia frequentemente per lavoro.

Forse all'estero, non avendola in odio come noi che la manteniamo inutilmente da decenni, può avere ancora un discreta "importanza" come marchio, ma personalmente non spenderei più di 50€ per comprarlo...
nei paesi anglosassoni Alitalia era l'acronimo di "Always Late In Takeoff, Always Late In Arrival"
 

Betha23

Utente Registrato
22 Settembre 2015
1,780
24
Il 99% di quelli che conosco la evitano come la peste, in particolare chi viaggia frequentemente per lavoro.

Forse all'estero, non avendola in odio come noi che la manteniamo inutilmente da decenni, può avere ancora un discreta "importanza" come marchio, ma personalmente non spenderei più di 50€ per comprarlo...
E io conosco il contrario…. Ma che vuol dire? Mica sei “il mercato” tu.

Le esperienze personali non contano, così non conta questo forum che è lontanissimo da quello che è il mondo reale (come tutti i forum specializzati ndr)…

Conta il fatto che che AZ è un marchio riconoscibilissimo ( poi qualche detrattore ci sarà sempre ), non averlo vorrebbe dire spende milioni di euro in campagne marketing per far conoscere l’eventuale nuovo marchio e anni di tempo … il gioco non vale mai la candela. Motivo per cui qualsiasi azienda al mondo preferisce utilizzare marchi e nomi di prodotti conosciuti piuttosto che metterne di nuovi.
 

Flyfan

Utente Registrato
17 Giugno 2019
776
333
LJU
Le esperienze personali contano eccome, perche sono quelle che, messe insieme, fanno il mercato. Non basta essere conosciuti, perchè puoi esserlo pure in negativo. E a me non pare che negli ultimi anni l'immagine alitalia sia stata al top, rispetto alle compagnie più quotate. La storia dei bagagli è il colpo di grazia.
Decisamente non mi sembra che il marchio sia la discriminente decisiva per la nuova compagnia insomma.
 

speedbird100

Utente Registrato
13 Febbraio 2020
167
52
E io conosco il contrario…. Ma che vuol dire? Mica sei “il mercato” tu.

Le esperienze personali non contano, così non conta questo forum che è lontanissimo da quello che è il mondo reale (come tutti i forum specializzati ndr)…

Conta il fatto che che AZ è un marchio riconoscibilissimo ( poi qualche detrattore ci sarà sempre ), non averlo vorrebbe dire spende milioni di euro in campagne marketing per far conoscere l’eventuale nuovo marchio e anni di tempo … il gioco non vale mai la candela. Motivo per cui qualsiasi azienda al mondo preferisce utilizzare marchi e nomi di prodotti conosciuti piuttosto che metterne di nuovi.
ma neanche tu mi sà che sei vicinissimo al mondo reale
questi i valori dei brand in aviation pre covid: https://airwaysmag.com/airlines/brand-finance-unveils-the-worlds-most-valuable-airlines-for-2018/
tabella overal alla fine, AZ non pervenuta nella top 50
Ricordo che Leogrande ha valutato il brand AZ sui 150Mio comunque.