All’aeroporto di Napoli investimenti per 128 milioni

Mikkio

Well-known member
Utente Registrato
16 Gennaio 2009
3,626
0
L’aeroporto di Capodichino potrà ancora crescere e svilupparsi: l’Enac ha dato il via libera al master plan (2014-2023) proposto dalla Gesac (controllata da F2i). Il piano prevede che lo scalo partenopeo possa avere una crescita del traffico passeggeri dagli attuali 5,9 milioni annui a 7,7 milioni. Pertanto la società di gestione potrà realizzare investimenti per 128 milioni autofinanziati nello stesso periodo.

Il master plan prevede principalmente interventi di ottimizzazione e adeguamento delle infrastrutture aeroportuali esistenti, come l’ulteriore riqualificazione e ampliamento del terminal aeroportuale, ristrutturazione e ampliamento delle piazzole di sosta degli aeromobili, l’adeguamento delle vie di rullaggio, oltre ad altri investimenti in innovazione tecnologica finalizzati al miglioramento della qualità del servizio.

«L’approvazione tecnica da parte di Enac del master plan al 2023 dell’aeroporto internazionale di Napoli – commenta l'ad di Gesac, Armando Brunini – rappresenta un fondamentale presupposto per continuare a sviluppare Capodichino confermandone il ruolo di infrastruttura strategica. Investiremo per ottimizzare l’esistente, migliorare ancor più la qualità e accogliere la crescita prevista del traffico». L’autorizzazione dell’ente per l’aviazione civile era attesa da tempo: ora chiarisce che lo scalo di Napoli (che rientra nella categoria degli aeroporti regionali) ha ancora possibilità di sviluppo, sebbene collocato dentro la città.

Del resto, si calcola che la propensione al volo (voli per mille abitanti nel 2012) registrata a Napoli sia pari a 13 e in Campania a 11, contro una media Italiana pari a 25: ciò prova le potenzialità di crescita della domanda e dell’offerta.
Gesac è una delle prime società aeroportuali privatizzate: acquistata negli anni 80 da Bee, poi passata alla spagnola Ferrovial, e infine ad F2i, il fondo italiano per le infrastrutture: ha realizzato investimenti dal 1998 ad oggi oltre 283 milioni di euro, di cui 184 autofinanziati.

Nel 2013 lo scalo partenopeo, in seguito alla crisi che ha colpito più duramente le regioni meridionali, aveva registrato un calo nell’ordine del 5%, ma il 2014 è stato l’anno della ripresa con una crescita pari al doppio della media degli aeroporti italiani. Il traffico complessivo è stato pari a 5milioni e 960 mila passeggeri (tra arrivi e partenze) registrando un notevole incremento di passeggeri rispetto allo scorso anno pari a +9,5%.

Ciò è stato possibile grazie al potenziamento dei collegamenti internazionali: con 10 nuove rotte internazionali attivate, Napoli è all’interno di un network composto da ben 62 destinazioni (50 internazionali e 12 nazionali). Il traffico di linea internazionale – con 3milioni e 24mila passeggeri – ha registrato un incremento del 22% rispetto al 2013. Ciò ha consentito che Napoli si posizionasse nella classifica del 2014 nella top 10, per tasso di crescita, degli aeroporti europei di categoria tra 5 e 15milioni di passeggeri e nella top 5 degli aeroporti di categoria 5-10 milioni di passeggeri (Fonte Aci Europe – Associazione Europea degli Aeroporti).



http://www.ilsole24ore.com/art/impr...imenti-128-milioni-185926.shtml?uuid=ABCX84BD
 
Ultima modifica da un moderatore:

Jack the Ripper

Well-known member
Utente Registrato
7 Settembre 2014
176
0
Mi sembra una buona cosa. 128 milioni di euro su 9 anni non sono una cifra che ti cambia l'aeroporto (che forse per motivi di posizionamento più di tanto non può migliorare?) ma almeno puoi finanziare i miglioramenti che sono necessari.
Per il poco che ne so, se si vuole aumentare il traffico bisogna che lavorino meglio le compagnie fornendo dei buoni voli di collegamento sui vari hub. Ad es. è un peccato che BA non abbia un volo su LHR, si aprirebbe un mondo...
 

flapane

Well-known member
Utente Registrato
6 Giugno 2011
2,375
1
DTM/DUS/CGN/NAP
Il piano prevede che lo scalo partenopeo possa avere una crescita del traffico passeggeri dagli attuali 5,9 milioni annui a 7,7 milioni.
[...]
Il master plan prevede principalmente interventi di ottimizzazione e adeguamento delle infrastrutture aeroportuali esistenti, come l’ulteriore riqualificazione e ampliamento del terminal aeroportuale, ristrutturazione e ampliamento delle piazzole di sosta degli aeromobili, l’adeguamento delle vie di rullaggio, oltre ad altri investimenti in innovazione tecnologica finalizzati al miglioramento della qualità del servizio.
Mi chiedo dove e come troveranno lo spazio per un 20% di capacità aggiuntiva, specie a T2 demolito per i lavori della metropolitana.
Ricordiamo che, secondo lo studio commissionato da ENAC nel 2008, la capacità ammonta a 6.5 milioni per il T1, 8.2 per i piazzali, e 10 per la pista.

è un peccato che BA non abbia un volo su LHR, si aprirebbe un mondo...
Credo che ormai sia in cima alla to-do-list di GESAC.
Quanti anni sono passati dalla chiusura di BMI? 7? 8?
 

Jack the Ripper

Well-known member
Utente Registrato
7 Settembre 2014
176
0
Credo che ormai sia in cima alla to-do-list di GESAC.
Quanti anni sono passati dalla chiusura di BMI? 7? 8?
Speriamo lo aprano presto, anche da inesperto mi accorgo che è un grosso limite. Mi chiedo come mai non ci sia un diretto su LHR...soprattutto BA che già opera a NAP sarebbe la maggiore interessata (anziché volare su Gatwick)
 

DusCgn

Well-known member
Utente Registrato
9 Novembre 2005
14,683
1
.
Mi chiedo dove e come troveranno lo spazio per un 20% di capacità aggiuntiva, specie a T2 demolito per i lavori della metropolitana.
Ricordiamo che, secondo lo studio commissionato da ENAC nel 2008, la capacità ammonta a 6.5 milioni per il T1, 8.2 per i piazzali, e 10 per la pista.
?
bah i calcoli sulla carta della capacità spesso lasciano il tempo che trovano.
E' pieno il mondo di aeroporti che lavorano anche oltre le loro ipotetiche capacità strutturali di progetto.
 

flapane

Well-known member
Utente Registrato
6 Giugno 2011
2,375
1
DTM/DUS/CGN/NAP
Ah, sì, ci mancherebbe. IST, CTA... io mi riferivo alle condizioni "ideali", visto che già ora, d'estate, non è un bel vedere.
Bisognerebbe dare uno sguardo al master plan, per capire cosa si voglia fare.
 

Cartagena

Well-known member
Utente Registrato
30 Ottobre 2013
790
0
Capri Island
Già ne parlammo nel forum dell'opzione da parte di BA di aprire finalmente LHR...se per ora non è stata fatta è da imputare sia forse ai bassi lf che da NAP vanno per l'intercontinentale con BA, sia per i costi che implica uno slot a LHR che non credo sia facile da ottenere se il traffico non è adeguato; comunque loro avranno tutti i dati affinché non abbiano ancora fatto questa scelta. Tutti noi appassionati ce lo auguriamo, così come ancora si aspetta l'apertura di SVO diretto.
 

Jack the Ripper

Well-known member
Utente Registrato
7 Settembre 2014
176
0
Già ne parlammo nel forum dell'opzione da parte di BA di aprire finalmente LHR...se per ora non è stata fatta è da imputare sia forse ai bassi lf che da NAP vanno per l'intercontinentale con BA, sia per i costi che implica uno slot a LHR che non credo sia facile da ottenere se il traffico non è adeguato; comunque loro avranno tutti i dati affinché non abbiano ancora fatto questa scelta. Tutti noi appassionati ce lo auguriamo, così come ancora si aspetta l'apertura di SVO diretto.
Pensavo che finora non avessimo il volo diretto su LHR per qualche motivo di regolamenti, ma se non l'hanno fatto per un discorso di costi - ricavi, beh, siamo fritti o quasi :(
Mi spiace perchè credo che un aeroporto regionale possa migliorare realmente (cioè diventare sempre più funzionale per le persone che lo utilizzano) quanto meglio è collegato coi vari hub...e per quanto ne so questo è un lavoro che può essere agevolato dal gestore dell'aeroporto, ma che dipende principalmente dalle compagnie (se gli conviene farlo, ovvio)
In questo senso mi pare di poter dire che LH a NAP faccia un ottimo lavoro.
BA non credo si possa lamentare del poco traffico sui suoi intercontinentali da NAP visto che un cambio di aeroporto, da LGW a LHR, è una cosa che rende questa soluzione più sconveniente rispetto a quanto offrono altre compagnie.
 

classic289

Well-known member
Utente Registrato
14 Giugno 2014
494
0
Viaggio molto spesso da capodichino e trovo che sia migliorato tanto negli ultimi anni (anche se preferivo la "disposizione" precedente delle varie zone). Tuttavia noto che certe volte gia sembra scoppiare cosi com' è figuriamoci con un altro milione di passeggeri.

Poi mi ha sempre dato l' impressione (da profano) di un aeroporto "pericoloso" per il fatto che è circondato da abitazioni a strettissimo giro.
 

Jack the Ripper

Well-known member
Utente Registrato
7 Settembre 2014
176
0
Poi mi ha sempre dato l' impressione (da profano) di un aeroporto "pericoloso" per il fatto che è circondato da abitazioni a strettissimo giro.
Infatti quando mi è capitato di accompagnare qualcuno mi sono meravigliato anche io di quanto sia vicino ad abitazioni, cosa che del resto limita l'espansione dell'aeroporto sia a livello di voli (niente voli dopo una certa ora) sia proprio a livello fisico :D
Si può dire che Napoli avrebbe potenzialità maggiori con un aeroporto diverso oppure il traffico che può generare è più o meno questo?
 

Cartagena

Well-known member
Utente Registrato
30 Ottobre 2013
790
0
Capri Island
Pensavo che finora non avessimo il volo diretto su LHR per qualche motivo di regolamenti, ma se non l'hanno fatto per un discorso di costi - ricavi, beh, siamo fritti o quasi :(
Mi spiace perchè credo che un aeroporto regionale possa migliorare realmente (cioè diventare sempre più funzionale per le persone che lo utilizzano) quanto meglio è collegato coi vari hub...e per quanto ne so questo è un lavoro che può essere agevolato dal gestore dell'aeroporto, ma che dipende principalmente dalle compagnie (se gli conviene farlo, ovvio)
In questo senso mi pare di poter dire che LH a NAP faccia un ottimo lavoro.
BA non credo si possa lamentare del poco traffico sui suoi intercontinentali da NAP visto che un cambio di aeroporto, da LGW a LHR, è una cosa che rende questa soluzione più sconveniente rispetto a quanto offrono altre compagnie.

Io i motivi non li so, sono solo ipotesi personali di un non addetto ai lavori.
Sicuramente LH collega al meglio NAP con i due hub tedeschi
 

safin79

Well-known member
Utente Registrato
23 Marzo 2011
518
0
Già ne parlammo nel forum dell'opzione da parte di BA di aprire finalmente LHR...se per ora non è stata fatta è da imputare sia forse ai bassi lf che da NAP vanno per l'intercontinentale con BA
Ma è normale che da Napoli i LF per gli intercontinentali via LHR con British siano, e sempre lo saranno, bassi. A parte i Caraibi (e pochissimo altro) che BA opera da LGW, chi è quel pazzo che si azzarda a fare un cambio aeroporto a Londra col rischio di perdere la connessione? Non c'è neanche un vantaggio economico nel volare con loro, visto che i prezzi sono in linea con la concorrenza che però offre il "piccolo" vantaggio di dover semplicemente cambiare gate e non l'aeroporto.
 

flapane

Well-known member
Utente Registrato
6 Giugno 2011
2,375
1
DTM/DUS/CGN/NAP
La curiosità sta nel fatto che LON è il mercato internazionale verso/da cui transitano più passeggeri (600 mila), ma anche l'unico da cui non si opera (anche) dallo scalo principale.
Tranne qualcosina via IB, VY ed AB, ad oggi, il network di OW è praticamente irragiungibile.
 

classic289

Well-known member
Utente Registrato
14 Giugno 2014
494
0
Infatti quando mi è capitato di accompagnare qualcuno mi sono meravigliato anche io di quanto sia vicino ad abitazioni, cosa che del resto limita l'espansione dell'aeroporto sia a livello di voli (niente voli dopo una certa ora) sia proprio a livello fisico :D
Si può dire che Napoli avrebbe potenzialità maggiori con un aeroporto diverso oppure il traffico che può generare è più o meno questo?
Beh sono considerazioni molto grossolane che potrebbero protendere tanto da un lato quanto da un altro.
Io credo che se teniamo in considerazioni la popolazione ed il pil e facciamo un confronto con la puglia emerge sicuramente qualcosa che non torna.
Popolazione Puglia: 4 milioni
Popolazione Campania: 5,8 milioni (45% in più)
Pil Puglia: 68miliardi
Pil Campania: 95 miliardi (40% in più)

Traffico aereo (bari+brindisi)=5,8 milioni
Traffico aereo napoli=5,9 mlioni

Con le "dovute" proporzioni dovremmo avere circa oltre 8,5 milioni di passeggeri per napoli ... TUTTAVIA

Dobbiamo considerare che:
1) a livello ferroviario la puglia è collegata molto peggio rispetto alla campania (niente TAV per arrivare a roma/milano)
2) Per arrivare a Roma/firenze/bologna/milano l' aereo è ormai quasi superfluo da napoli
3) Napoli è molto vicino a Roma e non sono poche le persone che prendono l' aereo a fiumicino o ciampino invece che a capodichino

Nel futuro credo che se verrà raggiunta un effettiva intermodalità treno-aero capodichino potra anche bastare (ma la vedo utopica)
Altrimenti bisognerà trovare una buona valvola di sfogo.
 

flapane

Well-known member
Utente Registrato
6 Giugno 2011
2,375
1
DTM/DUS/CGN/NAP
Nel futuro credo che se verrà raggiunta un effettiva intermodalità treno-aero capodichino potra anche bastare (ma la vedo utopica)
Altrimenti bisognerà trovare una buona valvola di sfogo.
La famosa "valvola di sfogo" dovrebbe essere QSR. Lo Sblocca Italia, però, impone l'appaltabilità entro fine Aprile, e la cantierabilità entro fine Agosto, pena la perdita dei 40 milioni per l'allungamento della pista ed adeguamenti vari.
Se, da Master Plan, si prevede di poter ulteriormente espandere la capacità di NAP, la necessità di tale valvola potrebbe essere posticipata di qualche anno (fermo restando che le scadenze dello Sblocca Italia incombono, e bisogna risolvere gli intoppi al MEF).

Quanto alla stazione di Capodichino L1, dovrebbe essere pronta nel 2018 (quindi, leggi 2020). Si è iniziato a lavorare sulla tratta CDN-NAP solo dallo scorso Agosto.
Non è prevista e non ci sarà altra intermodalità su ferro, visti i ristretti spazi a disposizione.
 

Jack the Ripper

Well-known member
Utente Registrato
7 Settembre 2014
176
0
La famosa "valvola di sfogo" dovrebbe essere QSR. Lo Sblocca Italia, però, impone l'appaltabilità entro fine Aprile, e la cantierabilità entro fine Agosto, pena la perdita dei 40 milioni per l'allungamento della pista ed adeguamenti vari.
Per Salerno si hanno piani concreti o i soliti piani "in grande"? Lo chiedo perchè mi ricordo che qualche anno fa andava di moda Grazzanise e all'università amici del posto lo descrivevano come il nuovo Fiumicino :D
Certo è un peccato che Capodichino non sia ampliabile più di tanto, ma penso che - vista la mole di traffico non elevatissima - con due aeroporti vicini ci sia il rischio di "creare" due aeroporti con un numero di passeggeri medio-basso che per forza di cose non permettono alle compagnie di avere tante rotte e frequenze, che poi è ciò che migliora realmente la fruibilità per i passeggeri. Bisognerebbe trovare il modo di farli convivere.
Quanto alla stazione di Capodichino L1, dovrebbe essere pronta nel 2018 (quindi, leggi 2020). Si è iniziato a lavorare sulla tratta CDN-NAP solo dallo scorso Agosto.
Non è prevista e non ci sarà altra intermodalità su ferro, visti i ristretti spazi a disposizione.
Mmm, in realtà già ora l'apertura della stazione L1 a Capodichino è prevista per il 2020.
 

bigjim33

Well-known member
Utente Registrato
11 Novembre 2005
889
0
Neapel
Per Salerno si hanno piani concreti o i soliti piani "in grande"? Lo chiedo perchè mi ricordo che qualche anno fa andava di moda Grazzanise e all'università amici del posto lo descrivevano come il nuovo Fiumicino :D
Certo è un peccato che Capodichino non sia ampliabile più di tanto, ma penso che - vista la mole di traffico non elevatissima - con due aeroporti vicini ci sia il rischio di "creare" due aeroporti con un numero di passeggeri medio-basso che per forza di cose non permettono alle compagnie di avere tante rotte e frequenze, che poi è ciò che migliora realmente la fruibilità per i passeggeri. Bisognerebbe trovare il modo di farli convivere.

Mmm, in realtà già ora l'apertura della stazione L1 a Capodichino è prevista per il 2020.
vorrei credere anche io che per QRS ci sia una prospettiva migliore, ma al momento l'unico piano è "allunghiamo la pista e aspettiamo che arrivi Ryanair". Purtroppo FR ed il lowcost in generale sono sempre meno attratti da aeroporti marginali e le amministrazioni sempre più in difficoltà a concedere incentivi. A parte questo, e qualche charter stagionale, non vedo grossi mercati di linea da servire.
Ragionando, per quale motivo una compagnia dovrebbe aprire a QSR invece che a NAP? La catchment area è leggermente diversa ma più piccola, verso quali destinazioni sarebbe in grado di riempire un volo di linea con frequenze decenti? I tentativi con MIL sono falliti clamorosamente.
L'unica è che arrivi FR, che (finora) si è tenuta o è stata tenuta lontano da NAP. Ma per quanto tempo?
 

flapane

Well-known member
Utente Registrato
6 Giugno 2011
2,375
1
DTM/DUS/CGN/NAP
Credo anche io che il piano si chiami FR.
Quali saranno gli sviluppi, se GESAC diventerà mai socio di maggioranza di QSR, e quale sarà la situazione del traffico fra un paio di lustri ed oltre, credo sia difficile da prevedere.

Di certo, sarebbe auspicabile un solo gestore aeroportuale, e quanta meno interferenza possibile da parte degli enti pubblici.