Adria Airways - sospesa licenza di volo Darwin

valuk

Well-known member
Utente Registrato
26 Giugno 2013
470
0
Re: Adria Airways

Ecco le novità della summer 2016.

Nuovo volo da LJU, 3xw verso Colonia a partire dal 28 marzo.
Il 28 marzo riprendono inoltre voli verso Tel Aviv 2xw. A maggio ritornano Manchester e London Gatwick 2xw. Istanbul è stato sospeso già da qualche settimana, Mosca passa da giornaliero a 6xw.
Aumentano invece i voli verso Amsterdam, da 3 a 4xw, quelli verso Pristina raddoppiano da 6xw a 13xw, Skopje passa da 7xw a 10xw, Tirana da 10xw a 11xw.

Da Pristina nuovo collegamento con London Luton, 2xw a partire dal 19 giugno. Ritorna 1xw Malmo dal 21 giugno. Come visto già sopra aumentano le frequenze verso LJU, FRA passa da 6 a 7xw.

Tirana sarà collegata con Monaco 4xw a partire dal 28 marzo. Aumentata LJU a 11w, BRU da 2xw a 3xw e Parigi da 2xw a 3xw.
 

takeoff

Well-known member
Utente Registrato
27 Maggio 2014
63
1
Re: Adria Airways

News flotta per la S16:
contrariamente ai piani iniziali il vecchio CRJ-200 rimane ancora in flotta. Inoltre sono arrivati 3 nuovi aerei: 1 CRJ-700 e 2 CRJ-900 (ex Estonian air). Di questi, uno verrà dato in leasing ad Austrian Airlines. Mentre un altro CRJ-900, S5-AAV, negli ultimi mesi in leasing a City Jet, verrà dato in leasing estivo ad Air Serbia ma opererà con equipaggio Adria. Al momento è in livrea bianca ed è rimasto solo il vessel name (Vesna).
Dunque ricapitolando: 3 A319, 8 CRJ-900 (di cui 1 in leasing ad Austrian e 1 ad Air Serbia), 2 CRJ-700, 1 CRJ-200.
Da verificare se Adria prenderà a sua volta in leasing aerei più capienti per i molti charter estivi.
 

tiefpeck

Well-known member
Utente Registrato
27 Agosto 2011
1,884
2
Back to Fischamend
Re: Adria Airways

Mi sfugge il senso del CRJ-900 ad OS, che non ne ha in flotta. Sarà probabilmente un wet leasing. Vedremo dove lo usano, magari qualche rotta estiva.
 

Derfly1992

Well-known member
Utente Registrato
11 Luglio 2012
451
0
Re: Adria Airways

Ecco le novità della summer 2016.

Nuovo volo da LJU, 3xw verso Colonia a partire dal 28 marzo.
Il 28 marzo riprendono inoltre voli verso Tel Aviv 2xw. A maggio ritornano Manchester e London Gatwick 2xw. Istanbul è stato sospeso già da qualche settimana, Mosca passa da giornaliero a 6xw.
Aumentano invece i voli verso Amsterdam, da 3 a 4xw, quelli verso Pristina raddoppiano da 6xw a 13xw, Skopje passa da 7xw a 10xw, Tirana da 10xw a 11xw.

Da Pristina nuovo collegamento con London Luton, 2xw a partire dal 19 giugno. Ritorna 1xw Malmo dal 21 giugno. Come visto già sopra aumentano le frequenze verso LJU, FRA passa da 6 a 7xw.

Tirana sarà collegata con Monaco 4xw a partire dal 28 marzo. Aumentata LJU a 11w, BRU da 2xw a 3xw e Parigi da 2xw a 3xw.
Se non erro, Adria ha chiuso il TIA-CDG....
 

takeoff

Well-known member
Utente Registrato
27 Maggio 2014
63
1
Re: Adria Airways

Mi sfugge il senso del CRJ-900 ad OS, che non ne ha in flotta. Sarà probabilmente un wet leasing. Vedremo dove lo usano, magari qualche rotta estiva.
Su ex-yu aviation ho letto che lo useranno su voli di linea tra cui MXP, non so il motivo. Però OS sta progressivamente sostituendo i suoi Fokker con gli Embraer, più posti ma meno macchine, forse è legato a questo?
 

tiefpeck

Well-known member
Utente Registrato
27 Agosto 2011
1,884
2
Back to Fischamend
Impressioni di viaggio: Adria / Nordica / etc.

Ho recentemente provato Adria ovvero Nordica e siccome non vi sono ancora testimonianze sul forum su questa compagnia ho pensato utile raccogliere e condividere alcune note sulla mia esperienza di volo.

Foto non ce ne sono e francamente non erano neanche necessarie.

Premessa: l'Estonia aveva una compagnia aerea denominata Estonian Air che ad un certo punto è stata venduta dallo Stato a SAS e poi ricomprata per evitarne la chiusura. La UE ha considerato questo acquisto come un aiuto di stato illegale ed ha chiesto indietro i soldi. Estonian Air non li aveva ed ha dichiarato fallimento. (E già qui ci sarebbe molto da comparare con le italiche vicende.) Per garantire continuità, gli Estoni hanno creato una nuova compagnia, Nordica, che ha iniziato ad operare il giorno dopo la dichiarazione di fallimento di Estonian Air.

Svolgimento: ogni tanto mi capita di dover andare a Tallinn. La volta scorsa ho preso LH via FRA, ed il ritorno fu un'odissea a causa di maltempo a FRA con cancellazione e ritardi a catena. In particolare, mi aveva colpito la mancanza di informazioni: LH non è presente a TLL, ed anche il crew subentrante (e che doveva operare il volo su cui ero prenotato) non aveva informazioni precise.

Alla luce della precedente esperienza, ho considerato il volo diretto da VIE oppure AY. A costi più o meno equivalenti, AY aveva orari più scomodi (parte da TLL alle 6 del mattino) e, ovviamente, tempi più lunghi. Ed allora, via di diretto con Adria, ovvero Nordica, l'unica compagnia aerea del mondo dal nome totalmente intercambiabile.

Andata: mercoledì 31 agosto, volo JP 7194.

Arrivata la vigilia del volo provo il check in online. Il sito Nordica (e quello Adria) dicono che è possibile, ma quando lo si inizia rimbalzano al sito di Austrian. Il sito Austrian vede il PNR, ma al momento di finalizzare segnala errore "bad data sent to server" e dice di contattare il service center. Provo sul profilo M&M (la prenotazione ha il numero di tessera) ma non vede proprio il PNR. Il service center non sa che problema tecnico sia, e tutto sommato non se ne preoccupa troppo, ma riesce a farmi un check in precisando che non sarà possibile inviarmi per mail la boarding pass e che la dovró ritirare in aeroporto. Vabbé.

La buona notizia è che mi assicurano un posto con nessuno a fianco perché l'aereo è configurato 1 + 2.

Il giorno dopo, al banco OS mi danno la carta d'imbarco e ritirano il bagaglio imbarcato. Mi spiegano anche che il volo parte dal terminal 1 dove OS non ha più lounge (e non ci sono più voli Star Alliance -- tranne questi, evidentemente) per cui se voglio devo andare alla lounge devo usare quella del terminal 3 (dove siamo), poi attraversare l'intero aeroporto e rifare i controlli di sicurezza. Tempo totale una ventina di minuti se non c'è coda ai controlli. Si può fare visto anche che l'imbarco è dato in ritardo di 20 minuti causa ritardato arrivo aeromobile (ma saranno di più).

Il gate è il C75, praticamente in uno scantinato di cui ignoravo l'esistenza con 4 gates aggiuntivi non ancora particolarmente usati. Imbarco con bus (chiaramente lo scantinato non ha finger) su un ERJ 145 battente bandiera BMI Regional e con logo Star Alliance cancellato ma ancora visibile controluce, oggettivamente un po' logoro negli interni (ed anche nella livrea). Il servizio, condotto da unica a/v estone, consiste in acqua, caffè o tè, gratuiti, e non vedo cibo disponibile a pagamento. Riempimento ottimo: un solo posto libero, più un comandante (donna) che aveva pilotato fino a VIE e che tornava in base (via TLL direi visto che lei non è scesa).

Il comandante subentrante, che era con noi al gate, dice che farà del suo meglio per recuperare ma arriviamo a TLL con 55 minuti di ritardo. Sbarco a piedi, nel senso che si scende dall'aereo, si va alla base del finger e si sale in aeroporto. Consegna bagagli rapida, niente coda ai taxi, in 10 minuti si arriva in centro e tutto si dimentica davanti ad una bella cena.

Da notare che eravamo in fila per il decollo subito dopo l'A380 EK, poi ci hanno letteralmente fatto passare davanti, e si intuisce il motivo. Il 380 era scortato dietro da un auto dell'aeroporto, si vede che stanno ancora facendo l'occhio agli ingombri.

Ritorno: sabato 4 settembre, volo JP 7193.

Check in online su sito Nordica senza problema, anzi da notare che se si chiede la carta d'imbarco per il cellulare, ti permette di salvare il QR sul telefono cosí si può recuperare anche senza connettività (comunque a TLL il wifi è gratis, come in tanti altri posti a Tallinn).

Arrivo alle 6 in aeroporto, come consigliato dell'hotel, e vedo una coda significativa al check in. Il problema è che non c'è luggage drop per cui è inutile avere già fatto il check in, bisogna rifarsi la coda. Comunque, e grazie anche allo spirito ordinato e collaborativo estone - e forse anche ad un paio di desk supplementari - si procede velocemente (alla fine, i voli da imbarcare erano poi solo tre, tra cui un MUC già in ritardo di 15 minuti).

Espletate le formalità d'imbarco, mi dirigo ai controlli e poi caracollo verso il gate 18, stavolta non uno scantinato ma letteralmente un corridoio, ed il più lontano nel piccolo aeroporto di TLL. Imbarchiamo via bus mentre il nitore nordico mattutino rischiara le pozzanghere lasciate dai rovesci notturni. Fa 15 gradi - fresco, non freddo.

Stavolta voliamo con un CRJ 900 Adria. Prima fila business (si capisce solo dal cartello), a sinistra due MUSTGO, a destra due posti vuoti. Dietro ho contato altri 9 posti vuoti, per un totale pagante di 75/88 (poi chissà gli yields, certo). Mi chiedevo se il posto preassegnato tenesse conto di livello M&M, etc. -- mi danno un pessimo 22A, ultima fila non reclinabile, con occupante a fianco: insomma, una fregatura. Però pitch dignitoso, cosí come all'andata, ed il tempo passa rapidamente leggendo un giornale che mi ero procurato in anticipo.

Servizio come all'andata, ma con due assistenti di volo e con possibilità di acquistare cibo e qualche souvenir estone. Bagno dietro fuori servizio. Atterraggio con una ventina di minuti di anticipo sul generoso schedulato di 2h20. Sbarco con bus ma arrivo di fianco al salone di riconsegna bagagli, dunque ottimo.

L'impressione è che il volo abbia molte prosecuzioni su VIE. E' una valida alternativa a FRA e Adria/Nordica tiene molto ad essere parte di Star Alliance. Come tale, funziona, almeno in estate.

Il servizio è quello che è, e non viene venduto per qualcosa di diverso. Credo che il biglietto costasse meno di 300 euro, che non è proprio tirato dietro ma visto il periodo era tra le soluzioni meno care.

Chiaramente la procedura di check in ha un paio di problemi seri ma non irrisolvibili. Inoltre, non si capisce assolutamente cosa sia Adria, cosa sia Nordica, e se ci sia una differenza tra le due. Magari è una cosa importante e magari no.

Per il resto, se si deve andare a TLL dall'Italia e si deve fare coincidenza, può essere un'alternativa, sapendo in anticipo che servizio si compra ed a quale prezzo.

Grazie per avermi letto. Se avete curiosità, sono a disposizione.
 

Janrus

Well-known member
Utente Registrato
14 Luglio 2013
496
0
LIPQ
Re: Adria Airways

S5-AAW, CRJ700 è entrato in flotta qualche giorno fa.
Oggi invece ha compiuto l'ultimo volo S5-AAG, l'ultimo dei CRJ200.
 

kenyaprince

Amministratore AC
Staff Forum
20 Giugno 2008
29,374
39
VCE-TSF
Re: Adria Airways

Sembra che Adria Airways abbia in procinto di sostituire l'intera flotta di Bombardier con 12 SSJ100 le cui consegne inizierebbero nel giugno 2018. L'operazione sarà finanziata dalla dalla società di leasing STLC (Russia)
 

AZ209

Socio AIAC
Utente Registrato
24 Ottobre 2006
16,928
58
Londra.
Re: Adria Airways

Buone notizie sui conti di Adria (non ho capito pero' quanto abbia inciso sui conti la vendita di due CRJ200):

Adria Airways posts record 2016 profit

Adria Airways was the most profitable national carrier in the former Yugoslavia in 2016 after posting a net profit of 3.232.971 euros, up 135% from its 9.2 million euro loss in 2015. The figure represents its best result since the airline made its first profit in 1997, with Adria's new owners delivering on their promise of steering the company back to profitability within the first year under their management. The airline achieved the numbers in large part due to the role it played in establishing Estonia's national carrier Nordica, and the subsequent partnership between two, which saw Adria provide its counterpart with a booking system, operational services and staff training, at a fee. Furthermore, the carrier profited from aircraft leasing arrangements made with several airlines during the year and the sale of two Bombardier CRJ200 aircraft, as well as spare engines. Overall, revenue grew 2% to 155.2 million euros. Adria reduced its workforce from 420 employees in 2015 to 396 at the end of last year.

Adria's CEO, Arno Schuster, noted, "2016 was a historic year in Adria Airways' history. Following a change in ownership in March 2016, Adria began shaping its future under 4K Invest. After a long period of uncertainty for passengers, business partners and employees, emphasis was put on stabilising the business in the first few months. I am very proud of the commitment and enthusiasm shown by all employees at Adria Airways during the first year of restructuring. Every one of the company's departments illustrated that it was open to change that had to be carried out in order to transform Adria Airways into a modern regional carrier. After defining the strategic tasks and objectives for each department, a number of measures began to be implemented, which required demanding time frames". He added, "With so many challenges, but also encouraging developments in 2016, Adria Airways has shown that it is ready to enter into a new phase of the restructuring process, which will be marked by growth in all business sectors. We are committed to providing our customers the most convenient way of travelling in the region and I look forward to many successful years ahead".

AirlineNet profit/loss (millions €)Change on 2015 (%)
Adria Airways+ 3.2+ 135
Croatia Airlines+ 1.9- 42
Air Serbia+ 0.9- 77
Montenegro Airlines- 11.4- 10

The Slovenian carrier handled 1.103.530 passengers in 2016, down 11% on the year before. The decline came as a result of a significant reduction in the number of operated flights, a move aimed at improving the airline's finances. Its average cabin load factor decreased from 67.9% in 2015 to 65.5% last year. Adria operated 19.470 flights in 2016, representing a decrease of 4% year-on-year. During the first seven months of 2017, the Slovenian carrier handled 672.905 passengers, representing an increase of 11%. It is currently exploring mutual synergies and efficiencies with Darwin Airline, which it purchased in July through its Swiss subsidiary and expects "substantial growth" in the coming period. EX-YU
 

takeoff

Well-known member
Utente Registrato
27 Maggio 2014
63
1
Re: Adria Airways

Ci sono notizie sui piani di Adria Airways Switzerland (Darwin ex Etihad Regional)? Il primo Saab ha già la nuova livrea e opera sulla LUG-FCO ma tutti gli altri che fine hanno fatto? C'è uno degli ATR che opera per Adria mainline fisso da LJU.

In ogni caso il mese scorso Adria ha ricevuto il suo settimo CRJ-900 (S5-AFA, da Air Nostrum), ma ora ne gira ben tre in leasing ad altre compagnie (1 a Swiss e 2 ad Austrian).
 

alitaliaboy

Well-known member
Utente Registrato
16 Luglio 2007
2,301
0
.
Re: Adria Airways

Ci sono notizie sui piani di Adria Airways Switzerland (Darwin ex Etihad Regional)? Il primo Saab ha già la nuova livrea e opera sulla LUG-FCO ma tutti gli altri che fine hanno fatto? C'è uno degli ATR che opera per Adria mainline fisso da LJU.

In ogni caso il mese scorso Adria ha ricevuto il suo settimo CRJ-900 (S5-AFA, da Air Nostrum), ma ora ne gira ben tre in leasing ad altre compagnie (1 a Swiss e 2 ad Austrian).
1/2 ATR volano per una compagnia in un paese Baltico che non ricordo
 

frenchMXP

Well-known member
Utente Registrato
6 Novembre 2005
425
0
Linate delenda est²
Re: Adria Airways

Ci sono notizie sui piani di Adria Airways Switzerland (Darwin ex Etihad Regional)?
Al capolinea?

http://m.tio.ch/ticino/politica/1171758/l-ocst-conferma-le-disdette---quale-strategia-per-la-darwin-

L'OCST conferma le disdette: «Quale strategia per la Darwin?»
Il sindacato chiede alle autorità politiche Comunali e Cantonali di «verificare le reali intenzioni del Fondo 4K Invest»


AGNO - Da alcune settimane la situazione venutasi a creare con Darwin preoccupa i lavoratori, le istituzioni e lo scalo di Agno. Ora sul tema si esprime pure la sezione luganese dell'OCST che si domanda «quali strategie» abbia la compagnia per il futuro, chiedendo pure alle autorità politiche di «verificare le reali intenzioni» del Fondo 4K Invest, nuovo proprietario della Darwin.

La compagnia ticinese - ricordano i sindacalisti Lorenzo Jelmini e Alberto Trevisan in un comunicato odierno - ha annunciato di voler attuare misure di ristrutturazione che comportano dei licenziamenti collettivi, avviando la procedura prevista in questi casi. La nuova strategia è di trasformare Darwin in una compagnia che opera per conto terzi, senza più realizzare attività propria, rinunciando dunque a tutti i voli da Lugano (in particolare Lugano-Roma, Lugano-Ginevra oltre ai voli stagionali).

L'OCST si è attivato da subito per rappresentare e sostenere gli interessi dei dipendenti coinvolti e, a seguito di incontri con i collaboratori, è stato allestito un documento con il quale si è voluto porre una serie di richieste di chiarimento per meglio comprendere le ragioni della ristrutturazione e formulare delle proposte alternative ai licenziamenti e mantenere le rotte con partenza da Lugano. «Riteniamo - sottolinea il sindacato - che pure in uno scenario difficile per quanto attiene all’aviazione, rimangono ancora margini per poter garantire la sopravvivenza di una compagnia aerea con sede nel nostro Cantone».

Tra le osservazioni il sindacato aveva pure indicato la difficile situazione in cui si trovava SkyWork, attiva dall'aeroporto di Berna. «Una delle richieste era proprio quella di posticipare le misure di ristrutturazione per valutare il nuovo scenario che si andava ad aprire per verificare la possibilità di riprendere le attività dismesse da SkyWork».

Nei giorni scorsi OCST ha poi appreso che tale strategia potrebbe venir seguita dalla compagnia slovena Adria Airways. Cosa che al sindacato non va giù: «Sorge spontaneo il dubbio che dietro queste manovre del fondo di investimenti 4k Invest ci siano puri interessi finanziari esteri, piuttosto che il benessere e il futuro della compagnia aerea ticinese. Nel frattempo alle nostre domande e riflessioni la direzione di Darwin ha fatto pervenire le sue osservazioni, che non possiamo condividere e che non chiariscono i numerosi dubbi da noi sollevati. Come se non bastasse, contemporaneamente ha concretizzato le disdette preannunciate».

L'OCST è dispiaciuto di «dover apprendere tale procedura» anche perché, come detto, «era stato chiesto più tempo per valutare i vari scenari che potessero ridurre o evitare i ventilati licenziamenti».

«Abbiamo pertanto provveduto subito a rispondere allo scritto di Darwin, confermando la richiesta di maggior chiarezza e il tempo sufficiente per poter appurare scenari alternativi. Ci auguriamo che i nuovi proprietari diano concretezza a quanto da loro affermato al momento dell'acquisto di Darwin, ossia l’intenzione di garantire la "mission" di Darwin che è anche quella di mantenere collegamenti da e verso il nostro Cantone».
 

takeoff

Well-known member
Utente Registrato
27 Maggio 2014
63
1
Re: Adria Airways

Sembrerebbe che Adria si stia lanciando sempre di più nell'attività di wet-lease. A breve, dei suoi 13 aerei in flotta quelli in wet-lease ammonteranno a 5 (2 CR9 ad OS, 1 CR9 a LX, 1 CR7 a LG e un 319 a EW). Intanto a LJU una buona parte dei voli è stata temporaneamente girata sugli aerei Darwin.
Stando a EX-JU Aviation l'obiettivo sarebbe quello di snellire Darwin cedendo tutti gli ATR e utilizzandola esclusivamente in supporto della mainline, sia per le rotte da LJU che per charter e wet-lease.
 

747MXP

Well-known member
Utente Registrato
21 Novembre 2005
2,089
0
.
Re: Adria Airways

Riallacciandomi a quanto qui sopra riportato in termini di licenziamento del personale Darwin, ecco il mega paracadute che si è aperto per l'ex CEO Cpt.Maurizio Merlo approdato a Lugano Airport in qualità di Direttore Generale andando a coprire il posto lasciato vacante da Alessandro Sozzi :

http://www.tio.ch/ticino/attualita/1173011/lugano-airport--il-nuovo-direttore-e-maurizio-merlo

http://www.ticinonews.ch/ticino/421628/maurizio-merlo-e-il-nuovo-direttore-di-lugano-airport

http://www.cdt.ch/ticino/lugano/185486/lugano-airport-vola-con-maurizio-merlo