737 MAX 8 Ethiopian si schianta subito dopo il decollo da Addis Abeba

sky3boy

Well-known member
Utente Registrato
6 Novembre 2005
1,459
0
50
Firenze, Italy.
stores.ebay.it

Sempre peggio per la Boeing, parlano che mancano ancora diversi mesi perchè devono aggiornare il software del MCAS. Ma se è un anno e mezzo che lavoro su questo software forse c'è qualcosa che non si può risolvere con una patch
 

Flyfan

Well-known member
Utente Registrato
17 Giugno 2019
420
65
LJU
Alla soglia dei due anni di stop, concludere che questo è un cesso di aereo messo su alla bell’ e meglio è esagerato? Chiedo eh...
 

Normalaw

Well-known member
Utente Registrato
2 Febbraio 2019
81
5
Sempre peggio per la Boeing, parlano che mancano ancora diversi mesi perchè devono aggiornare il software del MCAS. Ma se è un anno e mezzo che lavoro su questo software forse c'è qualcosa che non si può risolvere con una patch
La politica in USA e' persino peggio della nostra. FAA EASA e CANADA hanno completato i test, forse meglio aspettare i risultati piuttosto che dar fiato ai tromboni del congresso subito ripreso dalla "informatissima" stampa italiana?
 
  • Like
Reactions: belumosi

13900

Well-known member
Utente Registrato
26 Aprile 2012
6,247
516
Alla soglia dei due anni di stop, concludere che questo è un cesso di aereo messo su alla bell’ e meglio è esagerato? Chiedo eh...
Il problema per Boeing e' "e poi"?

Il MAX conta per l'80% del backlog. Un nuovo aereo e' ad almeno 10 anni di distanza.
 

OneShot

Well-known member
Utente Registrato
31 Dicembre 2015
2,059
126
Paris
Alla soglia dei due anni di stop, concludere che questo è un cesso di aereo messo su alla bell’ e meglio è esagerato? Chiedo eh...
Credo che il lavoro ingegneristico che c'è stato dietro all'ammodernamento di un progetto di 60 anni fa sia stato straordinario: anche solo guardando il risultato, scevro dei suoi difetti intrinsechi, si vede che lo sforzo deve essere stato immane. Sforzo che aveva un costo decisamente troppo elevato, che qualche dirigente ha cercato di evitare altrimenti i francesi avrebbero vinto a mani basse.
Il risultato è storia.
 

Normalaw

Well-known member
Utente Registrato
2 Febbraio 2019
81
5
Credo che il lavoro ingegneristico che c'è stato dietro all'ammodernamento di un progetto di 60 anni fa sia stato straordinario: anche solo guardando il risultato, scevro dei suoi difetti intrinsechi, si vede che lo sforzo deve essere stato immane. Sforzo che aveva un costo decisamente troppo elevato, che qualche dirigente ha cercato di evitare altrimenti i francesi avrebbero vinto a mani basse.
Il risultato è storia.
Gia', perche di lavoro sui "Neo" non ce ne e' stato! Nessun problema di software dovuto all'installazione dei nuovi motori? Nessun problema di "pitch response" ad elevati AOA vero? Fino ad ora e' sempre andata bene, vedi LH 1829, Qantas 330 ecc
 

sky3boy

Well-known member
Utente Registrato
6 Novembre 2005
1,459
0
50
Firenze, Italy.
stores.ebay.it
Gia', perche di lavoro sui "Neo" non ce ne e' stato! Nessun problema di software dovuto all'installazione dei nuovi motori? Nessun problema di "pitch response" ad elevati AOA vero? Fino ad ora e' sempre andata bene, vedi LH 1829, Qantas 330 ecc
proprio perchè si sono verificati incidenti ad Airbus con 3 AOA mi chiedo perchè in Boeing abbiano considerato un solo sensore AOA direttamente collegato al MCAS con funzione prioritaria rispetto ai comandi manuali... SICURO... BOH
 

13900

Well-known member
Utente Registrato
26 Aprile 2012
6,247
516
Gia', perche di lavoro sui "Neo" non ce ne e' stato! Nessun problema di software dovuto all'installazione dei nuovi motori? Nessun problema di "pitch response" ad elevati AOA vero? Fino ad ora e' sempre andata bene, vedi LH 1829, Qantas 330 ecc
Qantas col neo?
 

OneShot

Well-known member
Utente Registrato
31 Dicembre 2015
2,059
126
Paris
Qantas col neo?
Non saprei perché gli abbia dato fastidio il mio commento, ma tant'è che ha parlato di NEO al quale è stato trovato un problema di software in corso di upgrade, difficile tra l'altro da replicare in quanto dovevano verificarsi tre 4 condizioni simultaneamente, evocando poi due episodi uno col CEO e l'altro col 330, dovuti ai "conic plates" delle AOA che frizzavano con più facilità.

Gia', perche di lavoro sui "Neo" non ce ne e' stato! Nessun problema di software dovuto all'installazione dei nuovi motori? Nessun problema di "pitch response" ad elevati AOA vero? Fino ad ora e' sempre andata bene, vedi LH 1829, Qantas 330 ecc
Cosa trovi di offensivo nel mio commento?
Te lo rispiego con parole più facili: hanno un team tecnico/ingegneristico coi controcojoni, poi so arrivati quelli dell'amministrazione e hanno imposto una linea al ribasso per rimanere competitivi.
 

magick

Well-known member
Utente Registrato
5 Maggio 2016
439
19
Boeing 737 Max, in arrivo il via libera: da novembre il ritorno in volo.

Manca ancora l’ufficialità, ma il mese di novembre dovrebbe essere finalmente quello del ritorno in volo del B737 Max dopo oltre un anno e mezzo di stop. Ritorno in volo nel periodo peggiore della storia dell’aviazione, ma un segnale incoraggiante per il futuro.

L’indicazione sulla possibile data della ripresa per il modello della Boeing è arrivato da Patrick Ky, direttore esecutivo dell’Easa, l’Agenzia per la sicurezza aerea dell’Unione europea, che nelle scorse settimane aveva effettuato gli ultimi test. “Posso finalmente dire per la prima volta che per il 737 vediamo la parola fine”, ha anticipato alla Reuters.

Il B737 Max avrebbe quindi superato tutti i test effettuati da Faa, Agenzia canadese ed Easa appunto e si appresterebbe ad avere il via libera per i voli commerciali. I primi aerei a tornare in volo saranno quelli del Nord America, mentre in Europa ci dovrebbe volere più tempo per via delle diverse regolamentazioni dei singoli Paesi.