Thread Lufthansa 2020


Viking

Utente Registrato
13 Agosto 2009
2,738
508
Milano
Lufthansa perde un milione di euro l'ora:

L’emergenza Coronavirus sta provocando sulla compagnia aerea Lufthansa un danno peggiore di quanto finora immaginato e la perdita si aggira intorno a un milione di euro l’ora. Lo ha detto il Ceo di Lufthansa Carsten Spohr in un video-messaggio ai dipendenti, di cui riferisce Afp. Questa crisi «durerà più a lungo di quanto immaginavamo qualche settimana fa» e la compagnia aerea tedesca perde «all’incirca un milione all’ora» delle sue riserve di liquidità, ha detto Spohr.
«Non possiamo sopravvivere a questa lunga crisi senza senza il sostegno dello Stato» ha continuato il Ceo di Lufthansa.

https://www.gazzettadiparma.it/ital...ansa_perde_1_milione_di_euro_all_ora-3121366/
Diamine fa peggio di AZ. Rallegriamoci!
 

Cesare.Caldi

Utente Registrato
14 Novembre 2005
34,959
483
N/D
Lufthansa perde un milione di euro l'ora:

L’emergenza Coronavirus sta provocando sulla compagnia aerea Lufthansa un danno peggiore di quanto finora immaginato e la perdita si aggira intorno a un milione di euro l’ora. Lo ha detto il Ceo di Lufthansa Carsten Spohr in un video-messaggio ai dipendenti, di cui riferisce Afp. Questa crisi «durerà più a lungo di quanto immaginavamo qualche settimana fa» e la compagnia aerea tedesca perde «all’incirca un milione all’ora» delle sue riserve di liquidità, ha detto Spohr.
«Non possiamo sopravvivere a questa lunga crisi senza senza il sostegno dello Stato» ha continuato il Ceo di Lufthansa.

https://www.gazzettadiparma.it/ital...ansa_perde_1_milione_di_euro_all_ora-3121366/

Forse hanno sbagliato a riportare, volevano scrivere un milione al giorno...un milione all' ora mi sembra una cifra pazzesca...considerando che hanno quasi tutta la flotta a terra e i dipendenti in cassa integrazione.
 

leerit

Utente Registrato
3 Settembre 2019
808
32
Forse hanno sbagliato a riportare, volevano scrivere un milione al giorno...un milione all' ora mi sembra una cifra pazzesca...considerando che hanno quasi tutta la flotta a terra e i dipendenti in cassa integrazione.
Io non credo abbiano sbagliato a riportare…

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 9 apr - Lufthansa sta perdendo in questa fase un milione di euro l'ora e avra' bisogno del sostegno pubblico. E' quanto afferma in un videomessaggio ai dipendenti il ceo della compagnia aerea tedesca Carsten Spohr. "Non riusciremo a superare questa crisi che e' sempre piu' lunga senza il sostegno dello Stato"afferma Spohr che prosegue spiegando che ogni ora il gruppo "perde circa 1 milione di euro di liquidita'". Il videomessaggio e' stato diffuso ieri sera e l'agenzia Afp ha potuto prenderne visione questa mattina.

https://www.ilsole24ore.com/radiocor/nRC_09.04.2020_13.27_36229537

https://www.rsi.ch/news/mondo/Lufthansa-non-possiamo-sopravvivere-12927353.html
 

Farfallina

Utente Registrato
23 Marzo 2009
15,068
336
Forse hanno sbagliato a riportare, volevano scrivere un milione al giorno...un milione all' ora mi sembra una cifra pazzesca...considerando che hanno quasi tutta la flotta a terra e i dipendenti in cassa integrazione.
Cesare vanno già bene se è 24 milioni in un giorno, leggevo di DL che ne perde 60 di milioni al giorno.
 

leerit

Utente Registrato
3 Settembre 2019
808
32
Spohr ha dichiarato che oggi Lufthansa trasporta il 99% in meno di passeggeri ed ha ricordato ai suoi dipendenti che andranno trovati nuovi modelli di occupazione.

Questa crisi e' nettamente peggio di quella del '29. Ecco cosa dice il FMI:

Sul fronte dell’emergenza da coronavirus c’è uno scenario negativo prospettato dal Fondo Monetario Internazionale, con le dichiarazioni del direttore generale Kristalina Georgieva, eletta nei mesi scorsi al posto di Christine Lagarde, passata alla Bce. “Siamo di fronte ad uno scenario peggiore della Grande Depressione del 1929”, queste le parole che hanno creato allarmismo sui mercati, che prospettano una crisi globale a livello economico, con una ripresa parziale solo nel 2021.

“Tre mesi fa ci aspettavamo un andamento in crescita in 160 dei Paesi membri, mentre oggi sono 170 i Paesi membri del Fmi che rischiano una recessione, con andamento negativo del reddito pro-capite”, ha spiegato la Georgieva. Al momento il Fmi ha comunicato che i Paesi hanno preso misure per 8.000 miliardi di dollari sui bilanci statali.

I settori più colpiti sono quelli degli alberghi, dei trasporti e del turismo.

https://www.notizieoggi24.it/2020/04/09/fmi-la-peggiore-crisi-dal-1929/
 

leerit

Utente Registrato
3 Settembre 2019
808
32
La crisi sanitaria provocata dal coronavirus costa a Lufthansa quasi un milione di euro di perdite ogni ora e senza il sostegno statale rischia di non sopravvivere nei prossimi mesi. A lanciare l’allarme è Carsten Spohr, l’amministratore delegato di uno dei gruppi più grandi nel trasporto aereo mondiale, in un video ai dipendenti pubblicato sulla piattaforma interna mercoledì sera e visionata dall’agenzia francese Afp. Senza nuove forme di finanziamento e senza un rafforzamento della liquidità in cassa Lufthansa potrebbe reggere per soltanto 25 giorni calcola in una nota Credit Suisse, mentre per Airfinance Journal il colosso potrebbe tirare avanti fino a tre mesi senza alcuna nuova prenotazione.

Da 350 mila a 3 mila passeggeri
Con i blocchi imposti dai Paesi e il crollo della domanda a livello mondiale Lufthansa — che include anche Swiss, Austrian Airlines, Brussels Airlines, Eurowings e Air Dolomiti — prima ha tagliato i voli del 95% e messo a terra 700 aerei su 763 totali, quindi ha deciso di chiudere le operazioni della divisione low cost Germanwings e dismettendo almeno 42 velivoli nei prossimi mesi. Ma non basta. «Stiamo perdendo circa un milione di euro ogni ora», ha detto Spohr ai dipendenti nel filmato aziendale. Il che è presto spiegato anche dei flussi: «Oggi trasportiamo meno di 3 mila passeggeri al giorno rispetto ai 350 mila della media di questo periodo», pari a un calo del 99%.

Crollo dei ricavi
Nella sua ultima apparizione da capo delle finanze di Lufthansa (prima di dimettersi pochi giorni fa per motivi di salute) Ulrik Svensson ha spiegato agli analisti che se nel marzo 2019 il gruppo tedesco aveva registrato ricavi pari a circa 3 miliardi di euro, nel marzo scorso si erano ridotti a 50 milioni di euro «e per la maggior parte sono state entrate derivanti dai voli di rimpatrio dei connazionali». Secondo la Iata nel 2020 il settore del trasporto aereo è destinato a vedere i ricavi ridotti di almeno 252 miliardi di dollari e per questo i vettori hanno bisogno 200 miliardi di aiuti pubblici da erogare in diverse modalità.
Colloqui con quattro governi
Nel gruppo Lufthansa prevedono un ritorno alla normalità non prima del 2023. «Questa è senza dubbio la più grande sfida che dobbiamo affrontare nella nostra storia», ha ammesso Spohr ai dipendenti. Di questi circa settemila potrebbero ritrovarsi senza un impiego se non si ridiscute il contratto con i sindacati prevedendo «nuovi modelli di occupazione». Motivo per cui Spohr chiede di iniziare velocemente le trattative. «L’obiettivo di Lufthansa è cercare di offrire al maggior numero di persone possibile di continuare a lavorare all’interno del gruppo», viene spiegato. In parallelo i vertici hanno avviato le trattative con i governi dove sono basate le compagnie del gruppo (Germania, Svizzera, Austria, Belgio) per discutere sugli aiuti pubblici.

Corriere.it
 

Cesare.Caldi

Utente Registrato
14 Novembre 2005
34,959
483
N/D
...vanno già bene se è 24 milioni in un giorno, leggevo di DL che ne perde 60 di milioni al giorno.
Immagino che queste compagnie debbano avere dei costi fissi e costi generali enormi se pur volando quasi zero hanno queste perdite...
C'è una stima di quanto sta perdendo Alitalia in questi giorni? Se mantiene la sua perdita standard di 1 milione al giorno sarebbe un successo enorme. ;-)
 

Dancrane

Amministratore AC
Staff Forum
10 Febbraio 2008
17,560
1,305
Milano
Cesare, l’aspetto che ti sfugge è che non volando più nessuno, per quanto tu possa tagliare i costi, hai euro 0 che ti entrano in tasca, parte consistente dei costi fissi ti rimane e devi pure rimborsare le cancellazioni. Anche i negozi sono chiusi, ma hanno affitto e quote fisse delle bollette da pagare (ad esempio). In una situazione del genere, per le grandi compagnie perdere quelle cifre è un attimo. Ieri ho pubblicato un link nel quale si elencava la % dei biglietti da rimborsare sulla cassa disponibile: LH è al 108% (tradotto: se dovesse rimborsare tutti non le basterebbero i soldi che ha in cassa). Questi sono i numeri.
 

Betha23

Utente Registrato
22 Settembre 2015
1,785
24
Cesare, l’aspetto che ti sfugge è che non volando più nessuno, per quanto tu possa tagliare i costi, hai euro 0 che ti entrano in tasca, parte consistente dei costi fissi ti rimane e devi pure rimborsare le cancellazioni. Anche i negozi sono chiusi, ma hanno affitto e quote fisse delle bollette da pagare (ad esempio). In una situazione del genere, per le grandi compagnie perdere quelle cifre è un attimo. Ieri ho pubblicato un link nel quale si elencava la % dei biglietti da rimborsare sulla cassa disponibile: LH è al 108% (tradotto: se dovesse rimborsare tutti non le basterebbero i soldi che ha in cassa). Questi sono i numeri.
Ha detto esattamente questo mi sembra.
 

Dancrane

Amministratore AC
Staff Forum
10 Febbraio 2008
17,560
1,305
Milano
È lo stupore che non comprendo. Stiamo snocciolando da giorni notizie e informazioni sui costi dei leasing e degli ammortamenti delle flotte, sull’hedging del carburante (che ha un doppio costo: scommessa errata sul prezzo e quantità), sulle spese per personale che non puoi cancellare... se non incassi, certo che perdi cifre del genere in un settore che ha bisogno di flussi di cassa continui per campare. 400 macchine ferme non sono noccioline.
 

lin_ra

Utente Registrato
13 Febbraio 2016
242
74
UK
Ma come mai LHG è messo cosi male rispetto agli altri gruppi? La sta facendo tragica il CEO oppure gli altri sono solo più ottimisti?
 

Betha23

Utente Registrato
22 Settembre 2015
1,785
24
Ma come mai LHG è messo cosi male rispetto agli altri gruppi? La sta facendo tragica il CEO oppure gli altri sono solo più ottimisti?
Delta con 60M non mi sembra messa meglio, le altre Europee semplicemente non stanno facendo il pianto greco come LH.
 

East End Ave

Utente Registrato
13 Agosto 2013
4,550
36
su e giu' sull'atlantico...
Intanto vedremo una SN sempre piu' piccola...

Brussels Airlines scraps wet-lease contract with CityJet for 5 CRJ900s and cancels 8 destinations until Summer 2021

ByAndré Orban -9 April 2020

Brussels Airlines has decided to cancel eight routes until 31 March 2021, in view of the rapidly declining demand due to the coronavirus crisis, says Belgian newspaper Het Laatste Nieuws.

The eight routes that are no longer served this summer are Seville, Valencia, Bristol, Hanover, Moscow, Billund, Marrakesh and Santorini. This review of the Brussels Airlines flight offer is now progressing faster due to the coronavirus crisis. Parent company Lufthansa already indicated yesterday that “the restructuring programmes already initiated at Austrian Airlines and Brussels Airlines will be further intensified due to the coronavirus crisis. Among other things, both companies are working on reducing their fleets“.

“It concerns eight routes that we have decided not to start due to the corona crisis. We don’t expect demand to come back anyway,” spokeswoman Kim Daenen explained to the newspaper. “In addition, we have already cancelled a contract with an external partner, CityJet, which means we have five fewer aircraft in the summer.” Brussels Airlines indeed wet-leases five Bombardier CRJ900 from CityJet for its lighter routes.

Customers who have booked a trip to one of those destinations will be contacted to find a solution.

Brussels Airlines reported on Monday that it would resume its flights with a limited schedule on May 15 at the earliest.
 

East End Ave

Utente Registrato
13 Agosto 2013
4,550
36
su e giu' sull'atlantico...
...e quindi...

Brussels Airlines says goodbye to OO-SFU (Airbus A330-200)

On 9 April, an Airbus A330-223 of Brussels Airlines registered OO-SFU departed from Brussels as SN9909 in the morning, heading to Arizona to be scrapped.

Another (old) Airbus A330 of Brussels Airlines took off today from Brussels Airport to be scrapped at Pinal Air Park, in Arizona, as the airline continues to retire its oldest aircraft (20-25 years old) to replace them by younger ones (10 years old). The process started in 2018.

The previous A330 which has been ferried to be scrapped was OO-SFW in November 2019.

OO-SFU was initially an aircraft which began its career at Sabena in May 2000, until the bankruptcy of the company on 7 November 2001.

Twelve months later, it operated for Lufthansa for 4 more years and continued its journey within the Lufthansa Group, for Swiss, during 2 and a half years.

The aircraft went to Australia in June 2009 with Strategic Airlines (until November 2011), heading later to Air Australia for 4 months.

OO-SFU came back to a Belgian operator in April 2013, flying for Brussels Airlines until the end of its life, with a final commercial flight from Douala to Brussels as SN372 on 16 March 2020.
 

Flyfan

Utente Registrato
17 Giugno 2019
834
383
LJU
A me, e immagino a tutti i clienti LH, è arrivata le lettera che ufficializza che se avessimo un volo prenotato e ora concellato, di rimborso non se ne parla ma solo di spostamento.
Io per fortuna non ho prenotazioni attualmente ma sono rimasto ufficialmente di sterco, potete dire quello che volete sulla mancanza di soldi e roba simile, al momento il succo è che loro si stanno finanziando coi soldi dei clienti, oltre a prendere di sicuro aiuti di stato da Angelona.
 

East End Ave

Utente Registrato
13 Agosto 2013
4,550
36
su e giu' sull'atlantico...
A me, e immagino a tutti i clienti LH, è arrivata le lettera che ufficializza che se avessimo un volo prenotato e ora concellato, di rimborso non se ne parla ma solo di spostamento.
Io per fortuna non ho prenotazioni attualmente ma sono rimasto ufficialmente di sterco, potete dire quello che volete sulla mancanza di soldi e roba simile, al momento il succo è che loro si stanno finanziando coi soldi dei clienti, oltre a prendere di sicuro aiuti di stato da Angelona.
flyfan, ne abbiamo disquisito in lungo e in largo, gli scenari sono due:
1) le compagnie, gli hotel, i tour operator, le agenzie viaggio...tutti rimborsano tutto a clienti che in ogni caso avevano gia' deciso di spendere quei soldi. Risultato: chiudono le agenzie, i tour operator, le compagnie aeree, gli alberghi e di conseguenza tutti i vari indotti. Caos, disoccupati a decine di milioni e te che il tuo biglietto aereo probabilmente non potrai neppure piu' comprarlo.
2) la filiera dei fornitori dei servizi turistici resiste a questo cataclisma grazie al cashflow garantito dal fatto che il cliente opta semplicemente per spostare la data in cui usufruire di un servizio gia' pagato. Ordine, occupazione, futuro, viaggi.
La polemica mi sembra francamente fuori luogo e, anticipando chi vorrebbe dirmi "tu sei di parte, grazie che parli cosi'!", quanto asserisco lo dico invece da consumatore, avendo io stesso congelati in questo momento biglietti aerei con FR, AZ, KL e BA, svariati altri con Trenitalia nonche' alberghi e altri servizi turistici. Erano e sono soldi che avevo gia' in mente di spendere e di cui fruiro' in ogni caso in futuro, ergo nessuno mi sta rubando nulla...
 

Cesare.Caldi

Utente Registrato
14 Novembre 2005
34,959
483
N/D
flyfan, ne abbiamo disquisito in lungo e in largo, gli scenari sono due:
1) le compagnie, gli hotel, i tour operator, le agenzie viaggio...tutti rimborsano tutto a clienti che in ogni caso avevano gia' deciso di spendere quei soldi. Risultato: chiudono le agenzie, i tour operator, le compagnie aeree, gli alberghi e di conseguenza tutti i vari indotti. Caos, disoccupati a decine di milioni e te che il tuo biglietto aereo probabilmente non potrai neppure piu' comprarlo.
2) la filiera dei fornitori dei servizi turistici resiste a questo cataclisma grazie al cashflow garantito dal fatto che il cliente opta semplicemente per spostare la data in cui usufruire di un servizio gia' pagato. Ordine, occupazione, futuro, viaggi.
La polemica mi sembra francamente fuori luogo e, anticipando chi vorrebbe dirmi "tu sei di parte, grazie che parli cosi'!", quanto asserisco lo dico invece da consumatore, avendo io stesso congelati in questo momento biglietti aerei con FR, AZ, KL e BA, svariati altri con Trenitalia nonche' alberghi e altri servizi turistici. Erano e sono soldi che avevo gia' in mente di spendere e di cui fruiro' in ogni caso in futuro, ergo nessuno mi sta rubando nulla...
Vista la situazione eccezionale posso acconsentire al cambio data, ma tu compagnia aerea che ti trattieni i soldi devi venire incontro al pax, il cambio data deve essere totalmente libero e senza spese invece molte compagnie hanno abolito soltanto la tassa fissa di cambio biglietto ma fanno comunque pagare la differenza tariffaria di prezzo rispetto al nuovo biglietto. Inoltre vista la situazione di estrema incertezza non ci devono essere limiti nel numero dei cambi possibili mentre alcune compagnie ammettono solo un unico cambio una tantum e non ci devono essere date massime in cui volare, mentre molte compagnie impongono limitazioni temporali.
 

Farfallina

Utente Registrato
23 Marzo 2009
15,068
336
Vista la situazione eccezionale posso acconsentire al cambio data, ma tu compagnia aerea che ti trattieni i soldi devi venire incontro al pax, il cambio data deve essere totalmente libero e senza spese invece molte compagnie hanno abolito soltanto la tassa fissa di cambio biglietto ma fanno comunque pagare la differenza tariffaria di prezzo rispetto al nuovo biglietto. Inoltre vista la situazione di estrema incertezza non ci devono essere limiti nel numero dei cambi possibili mentre alcune compagnie ammettono solo un unico cambio una tantum e non ci devono essere date massime in cui volare, mentre molte compagnie impongono limitazioni temporali.
Cesare sono virtualmente tutte fallite se debbono rimborsare i biglietti, pacchetti vacanze, ecc... E' evidente che molte compagnie sperano che i clienti non possano usufruire dei loro crediti o che dovendo spendere i crediti siano costretti a pagare tariffe piene mettendoli davanti alla scelta se perdere il proprio credito o se metter un extra magari superiore al proprio credito. La parte debole ci perde sempre in situazioni come queste.
 

Dancrane

Amministratore AC
Staff Forum
10 Febbraio 2008
17,560
1,305
Milano
Cesare sono virtualmente tutte fallite se debbono rimborsare i biglietti, pacchetti vacanze, ecc...
LH dovrebbe rimborsare il 110% di quello che ha al momento in cassa. Non basta per accontentare tutti, salta per aria. Fallisce e quindi si divide tra i vari creditori quel che avanza dopo avere saldato i debiti (almeno qualche altro mese passa): utilità di questo scenario per il passeggero? Forse, ma forse, prende la metà di quanto ha speso.
Altri son messi meglio (chi più, chi meno, si va dal 50% della giacenza di cassa al 97%), ma se pensi a Norwegian, che ha un'esposizione del 198% (tradotto, può rimorsare un passeggero su due, poi finisce i liquidi), l'alternativa che ti stanno concedendo serve proprio a sopravvivere. Chi può prendersi il voucher (magari incentivato, come fa qualcuno, al 110/120% del valore del rimborso) concede una boccata di ossigeno alla compagnia. E qualcuno, poi, potrebbe anche decidere, alla scadenza del buono, di procedere al rimborso (è un'ipotesi ventilata inizialmente, e se il mercato rifiata a sufficienza potrebbe essere plausibile).
Lo scenario, purtroppo, è questo.