Thread ITA Airways giugno 2022


East End Ave

Utente Registrato
13 Agosto 2013
5,257
727
su e giu' sull'atlantico...
Sulla vicenda del licenziamento: misura eccessiva a mio parere, che non risolve la questione.
Sull’ avaria radio paventata per pararsi il qlo, mi piacerebbe sapere di più: se sei di rientro da una traversata oceanica, sicuramente erano in contatto CPDLC con LFBB prima ed automaticamente con LFMM e se questi ultimi avessero inviato un messaggio “CONTACT NEXT FREQUENCY……..” l’avvisatore acustico avrebbe sfrantumato gli zebedei fino a che qualcuno dei due non avesse silenziato il cicalino. Mi è capitato spesso di sentire Marsiglia cercare aerei per mari e per monti quando la cosa più semplice sarebbe stata un messaggio cpdlc.
amico mio, non ne sai di piu' te cosi' come nessun altro di noi...ma se fossi il tuo datore di lavoro e tu mi mentissi...bye bye.
Quindi come fai ad essere d'accordo con Di Palma in assenza di certezze? La sicurezza non e' mai stata in dubbio, bene cosi' e i tuoi commenti tecnici avvalorano quanto detto da AZ, ma la fiducia e' altra cosa. Non sappiamo se MRS abbia o meno inviato il cpdlc, magari si e' svegliato proprio con quello?
 

imac72

Utente Registrato
28 Aprile 2021
223
260
amico mio, non ne sai di piu' te cosi' come nessun altro di noi...ma se fossi il tuo datore di lavoro e tu mi mentissi...bye bye.
Quindi come fai ad essere d'accordo con Di Palma in assenza di certezze? La sicurezza non e' mai stata in dubbio, bene cosi' e i tuoi commenti tecnici avvalorano quanto detto da AZ, ma la fiducia e' altra cosa. Non sappiamo se MRS abbia o meno inviato il cpdlc, magari si e' svegliato proprio con quello?
Qui il problema non è la sostanza (il licenziamento) in quanto nessuno di noi conosce i fatti al 100% ma la forma cioè la comunicazione sbagliata che è stata fatta intorno alla vicenda molto social e poco Azienda con la A maiuscola.
 

East End Ave

Utente Registrato
13 Agosto 2013
5,257
727
su e giu' sull'atlantico...
Qui il problema non è la sostanza (il licenziamento) in quanto nessuno di noi conosce i fatti al 100% ma la forma cioè la comunicazione sbagliata che è stata fatta intorno alla vicenda molto social e poco Azienda con la A maiuscola.
su questo siamo d'accordo, ma OneShot diceva di non condividere il licenziamento...ovvero cio' che tu dici non sia la sostanza. E di questo si discuteva.
 

OneShot

Utente Registrato
31 Dicembre 2015
2,864
1,098
Paris
amico mio, non ne sai di piu' te cosi' come nessun altro di noi...ma se fossi il tuo datore di lavoro e tu mi mentissi...bye bye.
Quindi come fai ad essere d'accordo con Di Palma in assenza di certezze? La sicurezza non e' mai stata in dubbio, bene cosi' e i tuoi commenti tecnici avvalorano quanto detto da AZ, ma la fiducia e' altra cosa. Non sappiamo se MRS abbia o meno inviato il cpdlc, magari si e' svegliato proprio con quello?
Ti dirò di più: sarei anche quasi propenso a giustificare la menzogna del collega. E sai perché? Semplice: solo pochi mesi fa un intero equipaggio, piloti compresi, è stato chiamato a rapporto da Altavilla per non essere stato in grado di trovare posto al bagaglio della Signora Leinonsachisonoio. Ora, i piloti che durante un turn around hanno ben altre cose da fare che sistemare le cappelliere, cosa caspita c'entrano? E se il clima è questo ed hai paura (di perdere di uovo il lavoro, stipendio, certezze, ecc) provi a scaricare la colpa su qualcun altro o qualcos'altro. Attenzione che da quelle parti la corda è tesa, tesissima...
A proposito di controlled rest: è una normativa EASA che permette di (indorare la pillola) accomodare turni più estesi con equipaggi ridotti. Ma la normativa italiana non si è mai adeguata tant'è che il codice della navigazione recita ancora: il componente dell'equipaggio della nave, del galleggiante o dell'aeromobile che durante il servizio attinente alla sicurezza della navigazione si addormenta, è punito con la reclusione fino a tre mesi, ovvero con la multa fino a euro 206,00.
quindi questa misura EASA risulta addirittura vietata dal nostro ordinamento nazionale.
Per quanto riguarda Di Palma, forse sa che anche ENAC ha la coscienza sporca in quanto da almeno dieci anni consente ad AZ e ora a ITA di effettuare suddetta tratta in equipaggio ridotto con una deroga speciale.
 
  • Like
Reactions: njko98 and Paolì

Fewwy

Utente Registrato
19 Agosto 2014
930
203
Torino
il componente dell'equipaggio della nave, del galleggiante o dell'aeromobile che durante il servizio attinente alla sicurezza della navigazione si addormenta, è punito con la reclusione fino a tre mesi, ovvero con la multa fino a euro 206,00.
Credo che l'inghippo stia nella parola "durante": se avvisi il collega che sei stanco e vuoi schiacciare un pisolino, sei momentaneamente sollevato dal "servizio attinente alla sicurezza della navigazione".
Altrimenti, ragionando a contrario, bisognerebbe considerarti addetto alla sicurezza della navigazione anche quando sei seduto sul WC a fare la numero due (e saresti passibile anche di reclusione da tre mesi ad un anno per abbandono del posto ex art. 1118 c.n.).

Il compare rimasto solo in cabina che si addormenta, è punibile con la multa fino a euro 206,00.
 

Paolì

Utente Registrato
5 Dicembre 2014
1,642
261
Pisa
Ti dirò di più: sarei anche quasi propenso a giustificare la menzogna del collega. E sai perché? Semplice: solo pochi mesi fa un intero equipaggio, piloti compresi, è stato chiamato a rapporto da Altavilla per non essere stato in grado di trovare posto al bagaglio della Signora Leinonsachisonoio. Ora, i piloti che durante un turn around hanno ben altre cose da fare che sistemare le cappelliere, cosa caspita c'entrano? E se il clima è questo ed hai paura (di perdere di uovo il lavoro, stipendio, certezze, ecc) provi a scaricare la colpa su qualcun altro o qualcos'altro. Attenzione che da quelle parti la corda è tesa, tesissima...
A proposito di controlled rest: è una normativa EASA che permette di (indorare la pillola) accomodare turni più estesi con equipaggi ridotti. Ma la normativa italiana non si è mai adeguata tant'è che il codice della navigazione recita ancora: il componente dell'equipaggio della nave, del galleggiante o dell'aeromobile che durante il servizio attinente alla sicurezza della navigazione si addormenta, è punito con la reclusione fino a tre mesi, ovvero con la multa fino a euro 206,00.
quindi questa misura EASA risulta addirittura vietata dal nostro ordinamento nazionale.
Per quanto riguarda Di Palma, forse sa che anche ENAC ha la coscienza sporca in quanto da almeno dieci anni consente ad AZ e ora a ITA di effettuare suddetta tratta in equipaggio ridotto con una deroga speciale.
Finalmente qualcuno ha tirato fuori il caso della cappelliera. In molte compagnie, ma sicuramente non in ita, si parla di Just Culture (processo in cui se succede qualcosa, l'importante è far venire fuori il problema e capire i motivi, senza incolpare o perseguire nessuno, soprattutto se è il "colpevole" a parlarne). Non è normale che un comandante decida di mentire all'azienda inventando un guasto tecnico pur di non ammettere un errore umano che soprattutto può essere dovuto a fattori dipendenti dalla compagnia come turni e accomodation... Significa che c'è un problema molto serio in questa compagnia, c'è da lavorare molto sui rapporti umani perché è veramente pericoloso che i dipendenti abbiano paura di parlare.
 
  • Like
Reactions: wingspan

Viking

Utente Registrato
13 Agosto 2009
2,960
785
Milano
amico mio, non ne sai di piu' te cosi' come nessun altro di noi...ma se fossi il tuo datore di lavoro e tu mi mentissi...bye bye.
Quindi come fai ad essere d'accordo con Di Palma in assenza di certezze? La sicurezza non e' mai stata in dubbio, bene cosi' e i tuoi commenti tecnici avvalorano quanto detto da AZ, ma la fiducia e' altra cosa. Non sappiamo se MRS abbia o meno inviato il cpdlc, magari si e' svegliato proprio con quello?
Senza bolemmica eh, ma troppo spesso dopo certi accadimenti si corre subito a dichiarare “non c’è stato pericolo per i passeggeri”. Riporto un inciso che mi è parso molto corretto, detto da un pilota-comandante esperto
 
  • Like
Reactions: East End Ave

East End Ave

Utente Registrato
13 Agosto 2013
5,257
727
su e giu' sull'atlantico...
Ti dirò di più: sarei anche quasi propenso a giustificare la menzogna del collega. E sai perché? Semplice: solo pochi mesi fa un intero equipaggio, piloti compresi, è stato chiamato a rapporto da Altavilla per non essere stato in grado di trovare posto al bagaglio della Signora Leinonsachisonoio. Ora, i piloti che durante un turn around hanno ben altre cose da fare che sistemare le cappelliere, cosa caspita c'entrano? E se il clima è questo ed hai paura (di perdere di uovo il lavoro, stipendio, certezze, ecc) provi a scaricare la colpa su qualcun altro o qualcos'altro. Attenzione che da quelle parti la corda è tesa, tesissima...
A proposito di controlled rest: è una normativa EASA che permette di (indorare la pillola) accomodare turni più estesi con equipaggi ridotti. Ma la normativa italiana non si è mai adeguata tant'è che il codice della navigazione recita ancora: il componente dell'equipaggio della nave, del galleggiante o dell'aeromobile che durante il servizio attinente alla sicurezza della navigazione si addormenta, è punito con la reclusione fino a tre mesi, ovvero con la multa fino a euro 206,00.
quindi questa misura EASA risulta addirittura vietata dal nostro ordinamento nazionale.
Per quanto riguarda Di Palma, forse sa che anche ENAC ha la coscienza sporca in quanto da almeno dieci anni consente ad AZ e ora a ITA di effettuare suddetta tratta in equipaggio ridotto con una deroga speciale.
È molto pericoloso ciò che ti proponi di fare, il giustificare la menzogna; pericoloso per la condivisione e criminale da parte di chi mente sulla sicurezza. Ingiustificabile e irricevibile, perdonami ma spero tu ci ripensi…spero che pur sotto pressione non ti venga MAI in mente di sparare una cazzata per coprire una tua mancanza, cazzata che costa per le verifiche e che allarma un intero sistema. Il tutto perché sei stressato dall’azienda? Per favore…
 

OneShot

Utente Registrato
31 Dicembre 2015
2,864
1,098
Paris
È molto pericoloso ciò che ti proponi di fare, il giustificare la menzogna; pericoloso per la condivisione e criminale da parte di chi mente sulla sicurezza. Ingiustificabile e irricevibile, perdonami ma spero tu ci ripensi…spero che pur sotto pressione non ti venga MAI in mente di sparare una cazzata per coprire una tua mancanza, cazzata che costa per le verifiche e che allarma un intero sistema. Il tutto perché sei stressato dall’azienda? Per favore…
Non siamo tutti uguali, tranquillo. E soprattutto le compagnie aeree non sono tutte uguali: da noi esiste un gruppo di supporto per chi ha bisogno di aiuto psicologico.
E infatti ci vorrebbe uno psicologo che parlasse con suddetto cpt per capire quali ragioni lo hanno spinto a mentire visto che l'appisolamento di per sé non avrebbe comportato grossi guai. Sembrerebbe che il cpt fosse appena passato sul lungo raggio, e fino a quel momento, per motivi addestrativi la tratta l'aveva compiuta in 3 piloti, quindi non averla ancora mai sperimentato la "botta" in due.
 
  • Like
Reactions: Paolì

tiefpeck

Utente Registrato
27 Agosto 2011
2,134
240
Back to Fischamend
Volo Bologna-Roma: 28 ore di inferno. "Noi abbandonati la notte in aeroporto, coincidenze saltate e rischio Covid"
di Romina Marceca
Volo Bologna-Roma: 28 ore di inferno. Noi abbandonati la notte in aeroporto, coincidenze saltate e rischio Covid

L'aereo dell'Ita non parte per un guasto e per 18 passeggeri inizia un'odissea senza fine. "Ci hanno ammassato in una stanza dalla quale non potevamo uscire. Ci hanno dato solo un panino e un po' di acqua". Battaglia per i rimborsi

 

Viking

Utente Registrato
13 Agosto 2009
2,960
785
Milano
Volo Bologna-Roma: 28 ore di inferno. "Noi abbandonati la notte in aeroporto, coincidenze saltate e rischio Covid"
di Romina Marceca
Volo Bologna-Roma: 28 ore di inferno. Noi abbandonati la notte in aeroporto, coincidenze saltate e rischio Covid

L'aereo dell'Ita non parte per un guasto e per 18 passeggeri inizia un'odissea senza fine. "Ci hanno ammassato in una stanza dalla quale non potevamo uscire. Ci hanno dato solo un panino e un po' di acqua". Battaglia per i rimborsi

Diciotto persone?? Ma caricarle su un freccia rossa no?? Ma prendere un treno al posto di un volo di 20mins no? Pazzesco..
 

m.ridoni

Utente Registrato
4 Marzo 2021
74
66
Diciotto persone?? Ma caricarle su un freccia rossa no?? Ma prendere un treno al posto di un volo di 20mins no? Pazzesco..
Da quello che ho capito molti dovevano prendere altri voli da FCO, in questo modo avrebbero fatto la connessione direttamente in aeroporto, risparmiando il viaggio in treno (o in taxi) da Termini a Fiumicino. L'idea era buona, il risultato un po' meno. Anch'io al posto della compagnia li avrei caricati su un Frecciarossa, ma sabato la situazione del traffico ferroviario verso sud era ancora molto problematica, c'era il rischio concreto che andasse peggio.

OT: una volta mi saltò un volo REC-MCZ, e al ritorno il corrispondente MCZ-REC: c'era da una settimana lo sciopero dei camionisti per cui scarseggiava il carburante, ma ho idea che dipendesse anche dal fatto che il LF di un volo serale REC-MCZ fosse calcolabile in qualche decimale. La Azul mi caricò insieme a pochi altri disperati su un taxi che ci trasportò per i 250 chilometri della tratta aeroporto-aeroporto, stessa cosa al ritorno e rimediai un voucher da 200 reais.
 

AAAndy

Utente Registrato
25 Dicembre 2016
98
29
Da quello che ho capito molti dovevano prendere altri voli da FCO, in questo modo avrebbero fatto la connessione direttamente in aeroporto, risparmiando il viaggio in treno (o in taxi) da Termini a Fiumicino. L'idea era buona, il risultato un po' meno. Anch'io al posto della compagnia li avrei caricati su un Frecciarossa, ma sabato la situazione del traffico ferroviario verso sud era ancora molto problematica, c'era il rischio concreto che andasse peggio.

OT: una volta mi saltò un volo REC-MCZ, e al ritorno il corrispondente MCZ-REC: c'era da una settimana lo sciopero dei camionisti per cui scarseggiava il carburante, ma ho idea che dipendesse anche dal fatto che il LF di un volo serale REC-MCZ fosse calcolabile in qualche decimale. La Azul mi caricò insieme a pochi altri disperati su un taxi che ci trasportò per i 250 chilometri della tratta aeroporto-aeroporto, stessa cosa al ritorno e rimediai un voucher da 200 reais.
Personalmente con la vecchia Alitalia un volo FCO - GOA della sera alcuni anni fa venne cancellato per un incidente a GOA.
Una parte dei passeggeri accettò di essere smistata su voli verso Milano e Torino senza però garanzia di bus organizzati da AZ verso GOA (e la cosa non era per nulla simpatica trattandosi di tarda serata, oltre che contro i Diritti del passeggero).
Restammo una cinquantina a tenere duro con AZ che non voleva pagare vitto e alloggio fino a primo aereo disponibile per GOA.
Dopo una lunga negoziazione (con carte europea diritti passeggero ed intervento polaria), AZ ci portò a proprie spese in hotel a FCO per farci partire il giorno successivo con il volo del mattino verso GOA.
 

speedbird100

Utente Registrato
13 Febbraio 2020
282
150
Assurdo operare un volo per 18 persone, ma az non ha un codeshare con Trenitalia per il Frecciarossa o era saltato con la mancata acquisizione?
 

East End Ave

Utente Registrato
13 Agosto 2013
5,257
727
su e giu' sull'atlantico...
Non siamo tutti uguali, tranquillo. E soprattutto le compagnie aeree non sono tutte uguali: da noi esiste un gruppo di supporto per chi ha bisogno di aiuto psicologico.
E infatti ci vorrebbe uno psicologo che parlasse con suddetto cpt per capire quali ragioni lo hanno spinto a mentire visto che l'appisolamento di per sé non avrebbe comportato grossi guai. Sembrerebbe che il cpt fosse appena passato sul lungo raggio, e fino a quel momento, per motivi addestrativi la tratta l'aveva compiuta in 3 piloti, quindi non averla ancora mai sperimentato la "botta" in due.
continui a parlare di cose che non sai, perdonami perche' di solito ogni tuto intervento e' lucido e concreto e ho tanta stima di te, lo sai bene.
"Ci vorrebbe..." "Sembrerebbe"...e' un tiro al piccione.
Se il cpt in questione ha qualcosa da dire per preservare la propria integrita' professionale e personale sa bene in quali luoghi possa esercitare tale diritto, cosi' come ogni compagnia DEVE avere la TUTELA del proprio lavoratore, per legge; essendo appunto legge do per buono che anche in AZ esista tale servizio.
 

OneShot

Utente Registrato
31 Dicembre 2015
2,864
1,098
Paris
continui a parlare di cose che non sai, perdonami perche' di solito ogni tuto intervento e' lucido e concreto
Uso il condizionale per scelta: le mie fonti sono certe, ma preferisco rimanere sul condizionale in quanto la vicenda è tutt'ora "ongoing".
Su post tecnici si può essere lucidi e concreti: su vicende di fattore umano bisogna andarci coi piedi di piombo.
Questo licenziamento abbassa drasticamente il livello di safety colture della nuova ITA: forse il sig. Di Palma voleva implicitamente indicare questo col suo mesto commento.
 

Paolì

Utente Registrato
5 Dicembre 2014
1,642
261
Pisa
continui a parlare di cose che non sai, perdonami perche' di solito ogni tuto intervento e' lucido e concreto e ho tanta stima di te, lo sai bene.
"Ci vorrebbe..." "Sembrerebbe"...e' un tiro al piccione.
Se il cpt in questione ha qualcosa da dire per preservare la propria integrita' professionale e personale sa bene in quali luoghi possa esercitare tale diritto, cosi' come ogni compagnia DEVE avere la TUTELA del proprio lavoratore, per legge; essendo appunto legge do per buono che anche in AZ esista tale servizio.
Onestamente da appassionato di CRM (crew resource management, ovvero tutti i fattori umani che contribuiscono alla condotta di un volo) mi sento di condividere ogni intervento di OneShot sulla vicenda e credo che sia proprio un campo in cui è ferrato. Il cpt ha sbagliato a mentire ma questo ha fatto venire a galla una gravissima falla nella safety di ita. Non è normale che un dipendente abbia paura di dire cosa è successo, almeno in aviazione. Nelle compagnie aeree questa cosa non deve succedere, altrimenti si rischiamo incidenti ben più seri.
 
  • Like
Reactions: Dancrane

East End Ave

Utente Registrato
13 Agosto 2013
5,257
727
su e giu' sull'atlantico...
Onestamente da appassionato di CRM (crew resource management, ovvero tutti i fattori umani che contribuiscono alla condotta di un volo) mi sento di condividere ogni intervento di OneShot sulla vicenda e credo che sia proprio un campo in cui è ferrato. Il cpt ha sbagliato a mentire ma questo ha fatto venire a galla una gravissima falla nella safety di ita. Non è normale che un dipendente abbia paura di dire cosa è successo, almeno in aviazione. Nelle compagnie aeree questa cosa non deve succedere, altrimenti si rischiamo incidenti ben più seri.
Cioè, una persona mente alla propria azienda da e la colpa è di quest’ultima?!? Ho capito bene il tuo/vostro ragionamento?
Se così il mondo ha finito di cappottarsi.
 

enrico

Amministratore AC
Staff Forum
30 Gennaio 2008
15,228
511
Rapallo, Liguria.
Onestamente da appassionato di CRM (crew resource management, ovvero tutti i fattori umani che contribuiscono alla condotta di un volo) mi sento di condividere ogni intervento di OneShot sulla vicenda e credo che sia proprio un campo in cui è ferrato. Il cpt ha sbagliato a mentire ma questo ha fatto venire a galla una gravissima falla nella safety di ita. Non è normale che un dipendente abbia paura di dire cosa è successo, almeno in aviazione. Nelle compagnie aeree questa cosa non deve succedere, altrimenti si rischiamo incidenti ben più seri.
Quoto al 100%.
Grave che il comandante abbia mentito, grave che le circostanze lo abbiamo indotto a farlo.
 
  • Like
Reactions: hyppo