Thread ITA Airways dal 1 dicembre


Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.

Nickee

Utente Registrato
27 Febbraio 2017
306
19
Da una parte ci sono i toni di Altavilla assolutamente inadeguati (ma non è l'unico manager che adotta tali modalità, le riunioni direttive non sono solo rose e fiori).

Dall'altra ci sono dei direttori di funzione che non mi sembrano un granché in grado di motivare le proprie scelte. D'altronde, come dice alla fine, non si opera una compagnia con 500 piloti e 10 operations.

A sentire l'audio, si percepisce che il timore di Altavilla é che coloro che sono stati già inseriti siano o collegati in qualche modo ai sindacati o magari entrati con il solito consueto metodo.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
 

tiefpeck

Utente Registrato
27 Agosto 2011
2,083
180
Back to Fischamend
Senza aver sentito l'audio e senza conoscere il signore, ho una certa simpatia (nel senso di condivisione della pena) per il suo lavoro. Peraltro, ha scelto lui di infilarsi in questo ginepraio.
 

atlantique

Utente Registrato
4 Ottobre 2008
2,718
48
 
  • Haha
Reactions: speedbird100

13900

Utente Registrato
26 Aprile 2012
7,897
3,181
Al di la' del modo di porsi a livello da milanese imbruttito (edit admin), a me certe risposte di Altavilla paiono quelle che darei io se mi mettessero a capo di una centrale nucleare. Tipo lo scambio:

Altavilla: "Qual e' il numero minimo per operare?"
Uomo: "Operare cosa?" - domanda legittimissima, perche' la domanda di cui sopra vuol dire tutto e niente
Altavilla "Operare cosa [censura] un ospedale?"

Poi, andando al di la' dei toni e di certe domande. Non riesco a capire come possa pretendere che ITA assuma migliaia di persone in meno di un mese, soprattutto considerando che poi vuole meta' fuori "come revolving door".
 
Ultima modifica da un moderatore:

aamilan

Socio AIAC
Utente Registrato
17 Luglio 2008
4,586
47
Il grosso problema e' continuare a pensare che tutti i top manager sappiano essere incisivi in qualsiasi ambito vengano piazzati. Purtroppo una compagnia aerea e' leggermente diversa da altre aziende, che magari producono beni tangibili.
 

13900

Utente Registrato
26 Aprile 2012
7,897
3,181
Il grosso problema e' continuare a pensare che tutti i top manager sappiano essere incisivi in qualsiasi ambito vengano piazzati. Purtroppo una compagnia aerea e' leggermente diversa da altre aziende, che magari producono beni tangibili.
Concordo pienamente a meta', come disse il saggio.

Lavoro in un ambiente, quello dello spazio, in cui essere "del ramo" e' semi-indispensabile. La mia direttrice per il lato progetti viene da tutt'altro ambito (pure io, ma l'idea di definirmi top manager farebbe ridere qualsiasi volatile da qui a Saturno). Ciononostante, sta gestendo un circo equestre a tre piste di casini con una bravura da pro.

La differenza con l'Altavilla di questo audio e' che lei ascolta, capisce, ripete cio' che ha capito di modo che non ci siano fraintendimenti, arriva alla radice del problema e da' istruzioni chiare. E, una volta date, da' fiducia ai suoi tirapiedi per fare in modo che il lavoro venga eseguito, e offre supporto. Ci sono problemi abbastanza grossi, cifre da milioni che girano e ciononostante non ho mai sentito una parolaccia o un tono un po' sopra le righe.
 

Vortigern

Utente Registrato
10 Ottobre 2013
1,064
102
Concordo pienamente a meta', come disse il saggio.

Lavoro in un ambiente, quello dello spazio, in cui essere "del ramo" e' semi-indispensabile. La mia direttrice per il lato progetti viene da tutt'altro ambito (pure io, ma l'idea di definirmi top manager farebbe ridere qualsiasi volatile da qui a Saturno). Ciononostante, sta gestendo un circo equestre a tre piste di casini con una bravura da pro.

La differenza con l'Altavilla di questo audio e' che lei ascolta, capisce, ripete cio' che ha capito di modo che non ci siano fraintendimenti, arriva alla radice del problema e da' istruzioni chiare. E, una volta date, da' fiducia ai suoi tirapiedi per fare in modo che il lavoro venga eseguito, e offre supporto. Ci sono problemi abbastanza grossi, cifre da milioni che girano e ciononostante non ho mai sentito una parolaccia o un tono un po' sopra le righe.
Il livello dei collaboratori è importante. Da questa registrazione, emerge un Altavilla sicuramente amante dei toni accesi, ma anche dei collaboratori non proprio brillantissimi.....e sopratutto abbastanza poco allineati con i suoi desiderata. Quel tipo di "resistenza passiva" ben noto a chi è (purtroppo) obbligato ad operare in ambito italico e non anglosassone (mondi difficilmente paragonabili, e lo sapete tutti meglio di me).

Anche il fatto che questo Audio sia di pubblico dominio, quindi uscito da una riunione interna ristretta, rappresenta bene il livello del management.

Direi avanti con Altavilla, cmq. Se non altro, sembra motivato a far bene....ed è già qualcosa.
 

Farfallina

Utente Registrato
23 Marzo 2009
15,141
382
Concordo pienamente a meta', come disse il saggio.

Lavoro in un ambiente, quello dello spazio, in cui essere "del ramo" e' semi-indispensabile. La mia direttrice per il lato progetti viene da tutt'altro ambito (pure io, ma l'idea di definirmi top manager farebbe ridere qualsiasi volatile da qui a Saturno). Ciononostante, sta gestendo un circo equestre a tre piste di casini con una bravura da pro.

La differenza con l'Altavilla di questo audio e' che lei ascolta, capisce, ripete cio' che ha capito di modo che non ci siano fraintendimenti, arriva alla radice del problema e da' istruzioni chiare. E, una volta date, da' fiducia ai suoi tirapiedi per fare in modo che il lavoro venga eseguito, e offre supporto. Ci sono problemi abbastanza grossi, cifre da milioni che girano e ciononostante non ho mai sentito una parolaccia o un tono un po' sopra le righe.
Però non fa l'esorcista... più che altro, al di là dei toni poco carini (ma va detto che si trattava di una riunione riservata) saltano all'occhio due cose:
1. La voglia di eradicare il problema sindacalizzazione estrema che non nascondiamoci non ha aiutato le varie AZ a darsi una sistemata.
2. La paura di trovarsi una azienda che rema contro come successo praticamente a tutti prima di lui.
E la reazione è quella prevista conoscendo il suo background, così come dall'altra parte la situazione è la stessa delle varie AZ. La sfuriata gli è stata fatta pagare con il contratto nazionale che ha segato una buona parte della competitività acquisita ripartendo da zero, ora vediamo quanti fra i presenti a quel tavolo rimangono ai loro posti perché dopo lo scherzetto o se ne va Altavilla o vengono cacciati un po' di autori dello scherzetto.
 

EI-MAW

Utente Registrato
25 Dicembre 2007
6,397
297
Però non fa l'esorcista... più che altro, al di là dei toni poco carini (ma va detto che si trattava di una riunione riservata) saltano all'occhio due cose:
1. La voglia di eradicare il problema sindacalizzazione estrema che non nascondiamoci non ha aiutato le varie AZ a darsi una sistemata.
2. La paura di trovarsi una azienda che rema contro come successo praticamente a tutti prima di lui.
E la reazione è quella prevista conoscendo il suo background, così come dall'altra parte la situazione è la stessa delle varie AZ. La sfuriata gli è stata fatta pagare con il contratto nazionale che ha segato una buona parte della competitività acquisita ripartendo da zero, ora vediamo quanti fra i presenti a quel tavolo rimangono ai loro posti perché dopo lo scherzetto o se ne va Altavilla o vengono cacciati un po' di autori dello scherzetto.
Un contratto ancor più penalizzante del regolamento che sostituisce, ma sai almeno di cosa parli o scrivi tanto per? Qua gli unici a pagare sono sempre le ultime ruote del carro.
 

Vincenzo Bova

Utente Registrato
9 Giugno 2016
291
49
Dopo la lettera ai dipendenti per il bagaglio a mano, la sfuriata con i dirigenti, adesso c' è il conflitto d'interesse.
Teoricamente tutte ste vicende in poco tempo dovrebbero mettere in imbarazzo chi l'ha voluto in quella posizione.IMG-20211203-WA0011.jpg

Inviato dal mio SM-A715F utilizzando Tapatalk
 

romaneeconti

Utente Registrato
21 Marzo 2021
612
370
Dopo la lettera ai dipendenti per il bagaglio a mano, la sfuriata con i dirigenti, adesso c' è il conflitto d'interesse.
Teoricamente tutte ste vicende in poco tempo dovrebbero mettere in imbarazzo chi l'ha voluto in quella posizione.View attachment 13025

Inviato dal mio SM-A715F utilizzando Tapatalk
quindi va bene sempre un capo in ITA che porti avanti la solita mission fallimentare...
 

13900

Utente Registrato
26 Aprile 2012
7,897
3,181
Il livello dei collaboratori è importante. Da questa registrazione, emerge un Altavilla sicuramente amante dei toni accesi, ma anche dei collaboratori non proprio brillantissimi.....e sopratutto abbastanza poco allineati con i suoi desiderata. Quel tipo di "resistenza passiva" ben noto a chi è (purtroppo) obbligato ad operare in ambito italico e non anglosassone (mondi difficilmente paragonabili, e lo sapete tutti meglio di me).

Anche il fatto che questo Audio sia di pubblico dominio, quindi uscito da una riunione interna ristretta, rappresenta bene il livello del management.

Direi avanti con Altavilla, cmq. Se non altro, sembra motivato a far bene....ed è già qualcosa.
Sui collaboratori non proprio brillanti non so se sono d'accordo. Ci manca, ovviamente, tutto il contorno. Se la riunione era precisamente stata fatta con l'obiettivo di guardare il manpower planning e tu ti presenti senza i dati ci sta che ti cazzino. Ma se non era quello il caso, anche considerando poi il modo con cui Altavilla poneva le questioni, a me sembra che sapessero dove stessero. Poi, in ultima cosa, mi domando chi abbia scelto quei collaboratori. Se sei circondato da ovini, e quegli ovini gli hai scelti tu... allora forse un po' capra lo sei.

Di fancazzisti, gente che si diverte a buttare ostacoli, 'generatori di lentezza' e via dicendo e' pieno il mondo, non credo che siano una prerogativa solo italiana. Ma, torno a dire, il tono e' inaccettabile. Ci sta essere duri, far capire agli scaldapoltrone che il vento e' cambiato e che i risultati devono arrivare ma... ancora una volta, c'e' modo e modo.

Però non fa l'esorcista... più che altro, al di là dei toni poco carini (ma va detto che si trattava di una riunione riservata) saltano all'occhio due cose:
1. La voglia di eradicare il problema sindacalizzazione estrema che non nascondiamoci non ha aiutato le varie AZ a darsi una sistemata.
2. La paura di trovarsi una azienda che rema contro come successo praticamente a tutti prima di lui.
E la reazione è quella prevista conoscendo il suo background, così come dall'altra parte la situazione è la stessa delle varie AZ. La sfuriata gli è stata fatta pagare con il contratto nazionale che ha segato una buona parte della competitività acquisita ripartendo da zero, ora vediamo quanti fra i presenti a quel tavolo rimangono ai loro posti perché dopo lo scherzetto o se ne va Altavilla o vengono cacciati un po' di autori dello scherzetto.
Si ma Farfallina, io per quel poco di conciliazione che ho fatto in vita mia non ho mai visto l'approccio di Altavilla in quell'audio funzionare. Mai. Gli unici contenti sono, nel lungo periodo, gli avvocati che ci si faranno gli yacht con le cause per mobbing.
 

magick

Utente Registrato
5 Maggio 2016
650
182
La sfuriata gli è stata fatta pagare con il contratto nazionale che ha segato una buona parte della competitività acquisita ripartendo da zero, ora vediamo quanti fra i presenti a quel tavolo rimangono ai loro posti perché dopo lo scherzetto o se ne va Altavilla o vengono cacciati un po' di autori dello scherzetto.
Quindi a causa della sua sfuriata adesso ha rimediato esattamente quello che voleva evitare con la sfuriata? Un gran manager non c'è che dire.
 

Paolo_61

Socio AIAC
Utente Registrato
2 Febbraio 2012
6,575
181
Stiamo parlando di una riunione con i primi livelli di riporto. Vi garantisco che ho sentito di molto peggio in prestigiose aziende multinazionali.
Se poi uno dei tuoi riporti è talmente fedele da registrare e diffondere i contenuti in forma anonima, forse i toni sono ampiamente giustificati.
 

TapiroVolante

Utente Registrato
13 Dicembre 2016
754
236
...Prima d'oggi (non ricordo) che siano mai spuntati audio del genere dalle riunioni Alitalia.
A me verrebbe da pensare "perché forse prima tutti alla fine erano contenti dell'andazzo, mentre adesso qualcuno ha il deretano che gli scotta un goccettino e sta facendo di tutto per togliersi dagli zebedei un AD un po' troppo... innovativo".
Senza contare che il "registratore mascherato" potrebbe sempre avere agito conto terzi, magari per il "dominus" cui è legato da rapporto clientelare (e che ha paura che Monsieur de Hauteville possa andare a toccare i suoi grassi interessi nel campo).
O magari avete ragione voi e abbiamo solamente a che fare con un citrullo supremo, ma non lo darei così per scontato
 

TapiroVolante

Utente Registrato
13 Dicembre 2016
754
236
...Prima d'oggi (non ricordo) che siano mai spuntati audio del genere dalle riunioni Alitalia.
A me verrebbe da pensare "perché forse prima tutti alla fine erano contenti dell'andazzo, mentre adesso qualcuno ha il deretano che gli scotta un goccettino e sta facendo di tutto per togliersi dagli zebedei un AD un po' troppo... innovativo".
Senza contare che il "registratore mascherato" potrebbe sempre avere agito conto terzi, magari per il "dominus" cui è legato da rapporto clientelare (e che ha paura che Monsieur de Hauteville possa andare a toccare i suoi grassi interessi nel campo).
O magari avete ragione voi e abbiamo solamente a che fare con un citrullo supremo, ma non lo darei così per scontato
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.