Thread easyJet

Cesare.Caldi

Well-known member
Utente Registrato
14 Novembre 2005
33,697
3
N/D
Re: Thread Easyjet

Non è inappropriato, il problema di Easyjet è che riesce a competere bene contro le major ma quando si deve scontrare contro altre low cost quasi sempre ne esce sconfitta e si ritira, forse dovrebbero puntare a rendersi piu' competitivi sotto questo aspetto in modo da reggere anche contro la concorrenza di altre low cost. :)
 

flyboy

Well-known member
Utente Registrato
22 Agosto 2012
4,279
0
Milano
Re: Thread Easyjet

Non è inappropriato, il problema di Easyjet è che riesce a competere bene contro le major ma quando si deve scontrare contro altre low cost quasi sempre ne esce sconfitta e si ritira, forse dovrebbero puntare a rendersi piu' competitivi sotto questo aspetto in modo da reggere anche contro la concorrenza di altre low cost. :)
Cesare, il mercato aereo del nuovo millennio è cambiato: sopravvive chi fa utili.
Perché Easyjet dovrebbe per forza competere con le altre low cost?
Non ti capisco.
 

OneShot

Well-known member
Utente Registrato
31 Dicembre 2015
1,913
22
Paris
Re: Thread Easyjet

Il problema è che per via della crescente concorrenza Easyjet si sta ritirando da molti mercati chiave cosi facendo perde quote di mercato, daccordo inseguire il profitto ma nel medio/lungo periodo questa strategia di continuare a fuggire rischia di creare problemi al business model, anche perchè mercati vergini o con pochissima concorrenza sui quali puntare ormai sono sempre meno se non già spariti.
Scusa Cesare, ma che stai dicendo?
Tu vivi per guadagnare o per accaparrarti quote di mercato?

Non è che Easyjet si sta confinando in un baratro che la porterà all'estinzione. Sta semplicemente facendo, come da sua policy, un monitoring puntuale ed oculato di ogni singola rotta in cui vola, e poiché non gioca a chi ce l'ha più lungo lascia ad altri quei mercati dove non riesce a guadagnare.

Lo trovi così inappropriato?
In effetti la strategia di easyjet è stata ben evidenziata e sottolineata da CMC quando ha annunciato il motivo della chiusura della base: o si è i numero 1 o 2 di quella determinata base, o il business non rende quindi si tolgono le macchine basate li e le si riposizionano laddove si è numeri 1 o 2. Tenere una manciata di aerei per presidiare un mercato che ha margini sottilissimi o nulli non conviene. Ci hanno provato, ma dopo 4 anni non ci sono riusciti. La strategia rimane ben chiara: l'eccesdo di offerta dovuta ai costi bassi del momento, petrolio in primis, assottiglia molto i margini e non rende quanto dovrebbe. Se il petrio schizzasse a 150 dollari al barile, vedremmo delineare nuovi scenari e parleremmo di tizio e caio che chiudono e di MOL e CMC che si fregano le mani per i profitti...
 

enrico

Amministratore AC
Staff Forum
30 Gennaio 2008
14,823
2
Rapallo, Liguria.
Re: Thread Easyjet

Cesare, il mercato aereo del nuovo millennio è cambiato: sopravvive chi fa utili.
Perché Easyjet dovrebbe per forza competere con le altre low cost?
Non ti capisco.
Ma cosa dici? Non sai che l'obbiettivo dell'industria aerea è conquistare il mondo, Kamchakta compresa?:D
 

AZ209

Socio AIAC
Utente Registrato
24 Ottobre 2006
16,812
7
Londra.
Re: Thread Easyjet

In effetti la strategia di easyjet è stata ben evidenziata e sottolineata da CMC quando ha annunciato il motivo della chiusura della base: o si è i numero 1 o 2 di quella determinata base, o il business non rende quindi si tolgono le macchine basate li e le si riposizionano laddove si è numeri 1 o 2. Tenere una manciata di aerei per presidiare un mercato che ha margini sottilissimi o nulli non conviene. Ci hanno provato, ma dopo 4 anni non ci sono riusciti. La strategia rimane ben chiara: l'eccesdo di offerta dovuta ai costi bassi del momento, petrolio in primis, assottiglia molto i margini e non rende quanto dovrebbe. Se il petrio schizzasse a 150 dollari al barile, vedremmo delineare nuovi scenari e parleremmo di tizio e caio che chiudono e di MOL e CMC che si fregano le mani per i profitti...
Io non sarei cosi' sicuro che la strategia ben evidenziata da CMC sia sostenibile a lungo termine. MOL ha una caterva di aerei in ordine e che piaccia o no CMC dovra' presto decidere se continuare a ritirarsi laddove arriveranno gli irlandesi oppure cambiare il modello di business. Gli aeroporti europei con margini interessanti dove non ci sono gli irlandesi cominciano ad essere davvero pochi.
 

belumosi

Socio AIAC
Utente Registrato
10 Dicembre 2007
13,284
11
Re: Thread Easyjet

Io non sarei cosi' sicuro che la strategia ben evidenziata da CMC sia sostenibile a lungo termine. MOL ha una caterva di aerei in ordine e che piaccia o no CMC dovra' presto decidere se continuare a ritirarsi laddove arriveranno gli irlandesi oppure cambiare il modello di business. Gli aeroporti europei con margini interessanti dove non ci sono gli irlandesi cominciano ad essere davvero pochi.
Quoto. E aggiungo che U2 ha chiuso i 6 mesi terminati il 31/3, con una perdita (before tax) di 236 M£, in forte crescita rispetto ai -18 M£ dell'anno precedente.
Per me vale comunque il concetto che chi si ritira è perdente.
 

13900

Well-known member
Utente Registrato
26 Aprile 2012
5,822
31
Re: Thread Easyjet

Io sono per una sospensione di giudizio. Al momento EZY s'e' ritirata da mercati comunque periferici, almeno per lei; sara' interessante vedere come proseguira' la 'lotta' in mercati piu' seri, per esempio MXP.
 

OneShot

Well-known member
Utente Registrato
31 Dicembre 2015
1,913
22
Paris
Re: Thread Easyjet

Quoto. E aggiungo che U2 ha chiuso i 6 mesi terminati il 31/3, con una perdita (before tax) di 236 M£, in forte crescita rispetto ai -18 M£ dell'anno precedente.
Per me vale comunque il concetto che chi si ritira è perdente.
Anche easy ha 135 aerei in ordine. Da qualche parte dovrà piazzarli come per RYR. Se togliere 5 aerei da Amburgo (forse meno, non ricordo il numero esatto) è una strategia perdente, piazzarli laddove li riempiono con buoni margini è vincente.
I risultati negativi classici del first half sono stati accentuati dall'effetto brexit e svalutazione della Sterlina. Ma non così tanto cone previsto, infatti sono stati considerati "positivamente negativi".
Del resto o si fa concorrenza a MOL offrendo un prodotto simile, ma diverso, oppure il futuro che tu dipingi sarà RYR per il PTP, oppure legacy per l'hub&spoke. Tutti gli altri a casa.
 

Farfallina

Well-known member
Utente Registrato
23 Marzo 2009
14,287
5
Re: Thread Easyjet

Anche easy ha 135 aerei in ordine. Da qualche parte dovrà piazzarli come per RYR. Se togliere 5 aerei da Amburgo (forse meno, non ricordo il numero esatto) è una strategia perdente, piazzarli laddove li riempiono con buoni margini è vincente.
I risultati negativi classici del first half sono stati accentuati dall'effetto brexit e svalutazione della Sterlina. Ma non così tanto cone previsto, infatti sono stati considerati "positivamente negativi".
Del resto o si fa concorrenza a MOL offrendo un prodotto simile, ma diverso, oppure il futuro che tu dipingi sarà RYR per il PTP, oppure legacy per l'hub&spoke. Tutti gli altri a casa.
Il problema di U2, che sta ampiamente superando in questa fase ma bisogna vedere in futuro, è che FR ha costi decisamente più bassi e può quindi trascinarti in una corsa al ribasso che lei può sostenere e tu no.
Finora U2 si è spesso sottratta al confronto diretto, arriverà un momento in cui dovrà difendere il campo e vedremo cosa succederà.
 

OneShot

Well-known member
Utente Registrato
31 Dicembre 2015
1,913
22
Paris
Re: Thread Easyjet

Il problema di U2, che sta ampiamente superando in questa fase ma bisogna vedere in futuro, è che FR ha costi decisamente più bassi e può quindi trascinarti in una corsa al ribasso che lei può sostenere e tu no.
Finora U2 si è spesso sottratta al confronto diretto, arriverà un momento in cui dovrà difendere il campo e vedremo cosa succederà.
Ecco: su questo sono d'accordo. D'altronde lo scontro diretto lo hanno sempre avuto a Stn dove ryr è padrona di casa ed a lgw dove ezy è padrona di casa. E non si pestano i piedi, anzi...
 

belumosi

Socio AIAC
Utente Registrato
10 Dicembre 2007
13,284
11
Re: Thread Easyjet

Io sono per una sospensione di giudizio. Al momento EZY s'e' ritirata da mercati comunque periferici, almeno per lei; sara' interessante vedere come proseguira' la 'lotta' in mercati piu' seri, per esempio MXP.
Sono d'accordo.
Definire Easyjet "perdente" ci vuole un bel coraggio...
Chiaramente il termine va letto nel contesto.
Non di meno U2 ha aperto la base ad HAM nella S14, FR ha replicato a Novembre 2016, con LH che ha tenuto il punto attraverso EW e 4U. Ed ora gli inglesi annunciano il ritiro.
Anche easy ha 135 aerei in ordine. Da qualche parte dovrà piazzarli come per RYR. Se togliere 5 aerei da Amburgo (forse meno, non ricordo il numero esatto) è una strategia perdente, piazzarli laddove li riempiono con buoni margini è vincente.
I risultati negativi classici del first half sono stati accentuati dall'effetto brexit e svalutazione della Sterlina. Ma non così tanto cone previsto, infatti sono stati considerati "positivamente negativi".
Del resto o si fa concorrenza a MOL offrendo un prodotto simile, ma diverso, oppure il futuro che tu dipingi sarà RYR per il PTP, oppure legacy per l'hub&spoke. Tutti gli altri a casa.
I problemi della sterlina hanno pesato per 106 M£, quindi rimarrebbero 111 M£ di di accresciute perdite da imputare alla gestione.
Quello che scrivi nell'ultima frase è sostanzialmente vero e non ti nascondo che mi fa un po' paura. Se la redditività e la dimensione di FR dovesse distanziarsi troppo dai competitor, avremmo un serio problema di concorrenza a livello continentale.
Il problema di U2, che sta ampiamente superando in questa fase ma bisogna vedere in futuro, è che FR ha costi decisamente più bassi e può quindi trascinarti in una corsa al ribasso che lei può sostenere e tu no.
Finora U2 si è spesso sottratta al confronto diretto, arriverà un momento in cui dovrà difendere il campo e vedremo cosa succederà.
Quoto.
Ecco: su questo sono d'accordo. D'altronde lo scontro diretto lo hanno sempre avuto a Stn dove ryr è padrona di casa ed a lgw dove ezy è padrona di casa. E non si pestano i piedi, anzi...
Anche volendo, non ci sarebbero gli spazi per fare concorrenza in grande stile nell'aeroporto dove opera il rivale. Cosa che probabilmente fa felici entrambi.
 

AZ209

Socio AIAC
Utente Registrato
24 Ottobre 2006
16,812
7
Londra.
Re: Thread Easyjet

I risultati negativi classici del first half sono stati accentuati dall'effetto brexit e svalutazione della Sterlina. Ma non così tanto cone previsto, infatti sono stati considerati "positivamente negativi".
Hai detto niente. Se continua cosi' i prossimi 6-12 mesi avranno un impatto ancora piu' negativo.

Ecco: su questo sono d'accordo. D'altronde lo scontro diretto lo hanno sempre avuto a Stn dove ryr è padrona di casa ed a lgw dove ezy è padrona di casa. E non si pestano i piedi, anzi...
Il problema e' proprio su quest'ultimo punto. Ancora evitano di pestarsi i piedi su certi mercati, ma la sensazione e' che la tregua sia piu' voluta e ben vista dagli arancioni. In mercati importanti dove invece la tregua non ha retto, come ad esempio Madrid e Roma, si e' visto chi dei due e' rimasto e rilanciato, chi invece ha ridotto pesantemente.
 

AZ209

Socio AIAC
Utente Registrato
24 Ottobre 2006
16,812
7
Londra.
Re: Thread Easyjet

easyJet enters 10 new markets with focus on France

easyJet has undertaken a significant expansion of its routes from Lille, with five being added this week, two in France and Italy, and one in Portugal. All will be flown three or four times weekly or more.

Faro Airport welcomed on 9 June the launch of two new routes to France – Nice and Lille – operated by easyJet, both with three weekly flights on Mondays, Wednesdays and Fridays. Passengers were given gifts upon arrival in Portugal.

easyJet started operations to Varna from London Gatwick on 6 June. The three times weekly flight marks the opening of easyJet’s network point #138 and will be joined on 28 June by a second easyJet route to the Bulgarian seaside from Berlin Schönefeld with a twice-weekly service on Wednesdays and Saturdays. The LCC expects to carry around 18,000 passengers in the first summer of operation on the city pair.


  • easyJet has launched eight new international routes and two domestic services from seven airports in France, Italy, Portugal, Switzerland and the UK over the last week. The average sector length of the new city pairs is 1,137 kilometres, with the shortest airport pair being the 435-kilometre hop from Zurich (ZRH) to Nice (NCE), while the longest is the 2,272-kilometre operation from London Gatwick (LGW) to Varna (VAR). The average weekly frequency of the 10 new routes is 3.1, a reasonably high start-up frequency for a LCC in recent times, and all will be flown at no more than four times weekly frequency. Only four of the 10 routes will see any direct competition for the airline.


http://www.anna.aero/2017/06/12/easyjet-enters-10-new-markets/
 

AZ209

Socio AIAC
Utente Registrato
24 Ottobre 2006
16,812
7
Londra.
Re: Thread Easyjet

Passi in avanti per l'implementazione della manutenzione 'predittiva' con la nuova piattaforma Airbus Skywise
easyJet deploys Airbus Skywise platform for gains in predictive [maintenance]

20 JUN 2017 easyJet deploys Airbus Skywise platform for gains in predictive

easyJet, Europe’s leading airline, has today announced a step forward in its predictive maintenance programme with Airbus with the launch of the Airbus Skywise platform. The system helps to predict aircraft faults before they occur thereby preventing delays and cancellations for passengers.

easyJet and Airbus have been working for two years to identify the airline’s top 100 technical issues and this has resulted in a bespoke platform for easyJet which can help to predict technical issues by allowing engineers to intervene early and replace parts during routine maintenance before the component causes any issues thereby preventing delays.

Since October easyJet has been trialing the platform on 85 aircraft in its fleet. During that time we have focused on three specific technical issues which has resulted in removing 14 components before an issue could have occurred. This has meant more than 2000 passenger journeys have operated on schedule that would otherwise have been disrupted – potentially incurring overnight delays.

Carolyn McCall, CEO of easyJet, commented:
“Over two years our engineers and IT team have been working very closely with Airbus to build the capability to capture the data created by the aircraft systems to try and help minimise and prevent delays. Through this work we have managed to identify the most frequent 100 aircraft faults that cause disruption to our passengers and have been working out how to use the data to detect these faults as they develop.
“Punctuality is important to our customers and so we want to do all possible to minimise disruption from technical events. Prognosis systems like the Airbus Skywise platform can really transform the way that we maintain our aircraft.
“The data obtained enables us to predict potential issues before they arise and start troubleshooting before the aircraft even lands which could help move us closer to our goal of eliminating technical delays.”

Tom Enders, Chief Executive of Airbus, commented:

“We are really pleased to have collaborated closely with easyJet over the past two years. easyJet is well known for its innovative approach and our joint predictive maintenance trial has shown very tangible results which will help to further optimise the reliability of easyJet’s fleet.
“I look forward to our continued partnership and the results the new Skywise platform is set to deliver.”
Airbus launched the Skywise aviation data platform at the 2017 Paris Air Show (Le Bourget), in collaboration with Palantir Technologies – pioneers in big-data integration and advanced analytics, and several leading operators. Skywise aims to become the single platform of reference used by all major aviation players to improve their operational performance and business results and to support their own digital transformation.
easyJet has been using DataBird on two aircraft with the richest aircraft technical data to support existing hardware, this has been accessed on the underlying platform directly using Quiver to measure the effectiveness of maintenance actions and conduct fleet-wide analysis on aircraft technical and maintenance data.

easyJet operates Europe’s largest and the world’s fourth largest Airbus single-aisle fleet – currently operating 272 aircraft. Since easyJet took delivery of its first Airbus aircraft (an A319) in September 2003, Airbus has delivered an aircraft to easyJet on average every 16 days. The airline has 157 aircraft currently on order, and in terms of total aircraft orders is Airbus’ third biggest airline customer. easyJet has a fleet of 272 Airbus aircraft currently.
easyJet operates its fleet of aircraft in strict compliance with all manufacturers' regulations, often exceeding them. The airline employs a highly skilled workforce of more than 200 engineering staff as well as outsourcing to external suppliers in many bases across its network.
Innovation is in easyJet’s DNA – from the airline’s launch more than 20 years ago when it changed the way people fly to the present day where easyJet leads the industry in digital, web, engineering and operational innovations to make travel more easy and affordable for passengers. In addition to predictive maintenance, easyJet is currently working on a range from innovations from ‎its AVOID ash detection technology and aircraft inspections by automated drones.
https://www.mediacentre.easyjet.com/stories/10248