TAP e i problemi con nome e cognome lunghi


AZ 1699

Utente Registrato
11 Marzo 2006
4,267
26
Ticino
Vi racconto cosa mi è capitato recentemente perchè lo trovo veramente curioso!
Acquisto per un amico un volo per il brasile con TAP. Il mio amico si chiama

Francisco Friseir Del Santos Neto

Francisco -> Nome
Friseir -> Cognome padre
Del Santos -> Cognome del padre della madre
Neto -> Appellativo

In particolare Neto (nipote) perchè il nonno si chiamava
Francisco Friseir XXXXXX

E il padre si chiamava
Francisco Friseir XXXXXX Junior

In quanto in Brasile c'è tutto un metodo per la costruzione del cognome fatto da blocchi che i genitori decidono di dare al figlio, infatti la sorella del mio amico ha un cognome diverso Luisa Friserir Lima Junior in qunato ha preso dalla madre il cognome della madre. Insomma una cosa complicatissima beni spiegata a questo link


Fatta questa premessa vado ad acquistargli il biglietto e inserendo nome e cognome il sito in lingua italiana ritorna l'errore
"Name and Surname exceded max lenght of 32 characters"

Chiamo il mio amico, mi spiega tutta la pappardella del suo cognome e mi dice che per tale ragione in Brasile è SEMPRE obbligatorio firmare e identificarsi con tutto il cognome perchè i vari singoli blocchi sono molto comuni in tutto il paese e solo usandole tutte 3 o 4 ci si identifica "univocamente". Comunque chiedo se i parenti avessero mai avuto problemi simili ma tutti hanno meno di 32 caratteri totali purtroppo.

Nelle FAQ in inglese TAP trovo la seguende indicazione...

sito_en.jpegsito_es.jpegsito_pg.jpeg

Decido quindi di prenotare come Francisco Friseir Del Santos che sul biglietto si tramuta poi in FRANCISCO FRISEIRDELSANTOS convinto di aver fatto la scelta giusa! ma per scrupolo dico al mio amico di chiamarli o contattarli entro 24h dall'acquisto per chiedere conferma. Al call center sia italiano che portoghese li mio amico non riesce a ricevere risposta dopo oltre 2 ore di attesa. Alla fine manda una mail. Dopo un mese gli rispondono di chiamarli al solito call center ma provando nessuna risposta.

Un giorno a casa influenzato chiamo io al call center inglese in cui un'operatrice che parlava male inglese mi dice che avrei dovuto inserire il solo LAST NAME e cioè prenotare come FERNANDO NETO e che avrebbe dovuto pagare 150€ per il cambio nome in quanto così non poteva partire. Riguardo le faq e anche in spagnolo vedo APELIDO è cognome. Chiamo il mio amico e lo avverto del problema che chiama TAP in portoghese e gli dicono che come indicato nelle FAQ portoghesi dovava solamente inserire il PRIMO NOME e l'ULTIMO NOME cioè FRANCISCO NETO e che così non poteva partire. Mi spiega poi vedendo le FAQ portoghesi che è chiaro per loro sono tutti nomi non esiste il concetto di nome/cognome come il nostro ma a questo punto è palese l'errore di traduzione, ma niente per TAP sono sempre 150€ di cambio nome. Al che il mio amico fa notare che di FRANCISCO NETO ne è pieno il Brasile e l'operatrice risponde queste sono le regole di compagnia.

In tutta questa follia siamo finiti al banco checkin TAP di MXP a chiedere se lo avrebbero o meno fatto partire così e loro hanno risposto che sul brasile fanno partire praticamente tutti basta che ci sia un minimo di corrispondenza con l'anagrafica.

Non vi sembra una storia assurda? Il mio amico stava per buttare 150€ di cambio nome per un palese errore di traduzione del sito TAP, oltre al fatto che non vi pare assurdo il fatto che sarebbe potuto partire con FRANCISCO NETO ? Non vi sembra sciatteria avere un sito web così mal tradotto?
 

m.ridoni

Utente Registrato
4 Marzo 2021
55
54
Non vi sembra una storia assurda? Il mio amico stava per buttare 150€ di cambio nome per un palese errore di traduzione del sito TAP, oltre al fatto che non vi pare assurdo il fatto che sarebbe potuto partire con FRANCISCO NETO ? Non vi sembra sciatteria avere un sito web così mal tradotto?
Premesso che è purtroppo un'occorrenza comune nel mondo lusofono, il problema è anche che "apelido" in Portogallo è il cognome, in Brasile (e a Madeira) è il soprannome o appellativo (tecnicamente, come indica anche il tuo link, "agnome"): nei siti brasiliani trovi scritto di indicare "nome + sobrenome", in quelli portoghesi "nome + apelido". L' "apelido" brasiliano in Portogallo, paese di origine della TAP, è più comunemente "alcunha".

L'errore di traduzione c'è ma (se non ho capito male) è diverso da quello che indichi tu: "último nome" in portoghese è il cognome "che fa fede", che nell'esposizione formale è l'ultimo dei cognomi citati; normalmente è quello paterno ma, come nel caso del tuo amico, può anche essere quello materno. Quindi vale in generale la regola di dare, per le prenotazioni il "primeiro nome" e l'"último nome". La legge brasiliana sull'anagrafe è più elastica di quella portoghese per motivi storici e di tradizione, e per la necessità che si aveva a suo tempo di "regolarizzare" la situazione esistente, in un paese di dimensioni continentali e con molte comunità più o meno remote, senza sconvolgere la vita degli abitanti: ancora oggi circa tre milioni di brasiliani non risultano iscritti nei registri anagrafici.
 
  • Like
Reactions: flapane and Fewwy

13900

Utente Registrato
26 Aprile 2012
8,337
3,906
Sinceramente, non vedo il problema. Se:
1. La prenotazione e' a nome di Pinco Pallino
2. Pinco Pallino si presenta al banco
3. Pinco Pallino ha un documento in cui figurano Pinco come nome e Pallino come cognome, anche se con corollari vari tipo Santos de Souza Jesus Neto dos Nascimiento
4. Pinco Pallino e' in possesso della carta di credito con cui e' stato fatta la prenotazione (cosa chiesta ogni tanto in accettazione per i voli brasiliani)

...dove sta il problema?

A me era capitata una scena del genere quando sbrigavo un volo per il Kuwait. Si presentano sei tizi, che si assomigliavano tutti (poi ho scoperto che erano tutti o cugini o fratelli) e mi passano sei passaporti. I passaporti kuwaitiani non hanno nome e cognome, hanno una linea sola, e tutti i nomi erano tipo Ahmad bin Ahmad Muhammar, o combinazioni tra di loro. Tutti i passaporti avevano la foto di un tizio con barba e keffiah. E' finita tipo mercato, con io che chiamavo "Aziz bin Ahmad Mutallib Muhammar" e si presentava uno. Poi chiamavo "Mohamed Ahmed Aziz" e se ne presentava un altro... penso che siamo morti dal ridere tutti.
 

m.ridoni

Utente Registrato
4 Marzo 2021
55
54
...dove sta il problema?
A volte c'è il fatto che sia portoghesi che brasiliani (anche colti e di classe alta o medio-alta) spesso non conoscono le rispettive usanze e differenze linguistiche (la storia dell'"apelido" che citavo sopra), per cui capirsi può diventare complicato.

A me era capitata una scena del genere quando sbrigavo un volo per il Kuwait. ...
ROTFL!

A questo punto, a proposito di differenze linguistiche portoghesi ne racconto una anch'io. Volo RIO-LIS della TAP, equipaggio portoghese; accanto a un mio amico è seduta una brasiliana che andava a trovare il fidanzato in Spagna. Passano i carrelli con le bevande e la ragazza chiede se può avere dell'acqua minerale frizzante. L'assistente di volo davanti a lei l'ha finita, quindi chiede alla sua collega qualche fila più avanti se ha una bottiglietta da dare a quella "rapariga". La ragazza brasiliana si altera notevolmente, viene poi calmata dal mio amico che le spiega il fraintendimento linguistico: "rapariga" in portoghese europeo è semplicemente il femminile di "rapaz" (ragazzo). In Brasile indica una donna, diciamo così, di molto facili costumi e che è solita esercitarli dietro compenso...
 
  • Like
Reactions: flapane and Fewwy

libicocco

Utente Registrato
1 Agosto 2008
893
58
Tap fa parte della mia lista delle compagnie "sgarrupate" su di lei si puo' per lo meno applicare la EU261

beh..in un reclamo di brasiliani (non importa se facoltosi o meno l ignoranza regna comunque spesso sovrana) si lamentavano di non aver ricevuto il.. pequeno almoço..piccolo pranzo per i brasilici colazione per i portuga :)

mettere sempre nome e il cognome del padre Francisco Friseir
 

AZ 1699

Utente Registrato
11 Marzo 2006
4,267
26
Ticino
Allora per completezza di informazione sul suo passaporto brasiliano ha nel campo sobranome "Friseir Del Santos Neto" e anche nel permesso di soggiorno italiano ha tutto il blocco come cognome, e al momento del rilascio gli hanno specificato che deve firmare con TUTTO, mentre invece in brasile ad esempio potrebbe omettere il neto.

Per quanto riguarda la sua carta di credito (che era una cosa che avevo verificato a suo tempo ed è curiosa come cosa) ha indicato

F Friseir Del S N

Dove "F" è il nome e "Friseir Del S N", mi ero informato esiste una normativa ISO che disciplina appunto come riportare i cognomi/nomi lunghi che ora non riesco a trovare ma che era quella appunto applicata dalla banca. Al momento dell'acquisto avevo pensato metto quello e risolvo ma se lo mettevo il sito mi diceva che il nome non era valido perchè troppo corto.
 

AZ 1699

Utente Registrato
11 Marzo 2006
4,267
26
Ticino
Sinceramente, non vedo il problema. Se:
1. La prenotazione e' a nome di Pinco Pallino
2. Pinco Pallino si presenta al banco
3. Pinco Pallino ha un documento in cui figurano Pinco come nome e Pallino come cognome, anche se con corollari vari tipo Santos de Souza Jesus Neto dos Nascimiento
Il cognome Pallino sui documenti sia italiani che brasiliani era appunto tutto "Friseir Del Santos Neto".
Comunque il problema era appunto che per la tipa del call center non rispettava le regole di viaggio TAP e quindi avrebbero potuto negargli l'imbarco. Io mi sarei aspettato una risposta del tipo ma non si preoccupi va bene così.

E in più oltre a questo pure il sito internet tradotto male.
 

AZ 1699

Utente Registrato
11 Marzo 2006
4,267
26
Ticino
Premesso che è purtroppo un'occorrenza comune nel mondo lusofono, il problema è anche che "apelido" in Portogallo è il cognome, in Brasile (e a Madeira) è il soprannome o appellativo (tecnicamente, come indica anche il tuo link, "agnome"): nei siti brasiliani trovi scritto di indicare "nome + sobrenome", in quelli portoghesi "nome + apelido". L' "apelido" brasiliano in Portogallo, paese di origine della TAP, è più comunemente "alcunha".
Quindi anche nella traduzione spagnola apelido era un false friend diciamo?

Sai che però non ho ben capito le varie differenze tra agnome, alcunha, sono ancora piu confuso ora.

[EDIT]
Forse però ora ho capito, i portoghesi di TAP intendenvano come ultimo nome l'ultimo cognome che in portogallo è quello del padre.. mentre invece in Brasile possono decidere se invertirli di ordine o aggiungere anche il neto/junior e quindi confonde la cosa.
 

m.ridoni

Utente Registrato
4 Marzo 2021
55
54
Sai che però non ho ben capito le varie differenze tra agnome, alcunha, sono ancora piu confuso ora.
Agnome è un termine ufficiale (nel tuo caso Neto) e, anche se tecnicamente non è uno dei cognomi, compare sui documenti perché serve a differenziare la persona (es. Neto, Filho, Junior, etc.) da un suo parente prossimo o omonimo. Alcunha (o apelido in Brasile) e un po' come il soprannome italiano (es "il biondo") e non ha mai un uso ufficiale. La questione è però più sfumata, perché nel tempo, soprattutto con regole così elastiche, alcune alcunhas sono diventati agnomes e poi cognomi nel senso italiano del termine. "Neto", anche se per il tuo amico è un agnome, oggi - come sai - è anche un cognome a tutti gli effetti, ma con tutta evidenza era originariamente un'alcunha/apelido (il nipote di qualcuno, probabilmente di famiglia nobile perché i portoghesi ordinari non si curavano di questi dettagli...).

Poi ci sono alcuni usi, specialmente in Brasile, che complicano le cose, anche se non a livello ufficiale: l'informalità fa sì che vengano usati più spesso i nomi propri al posto dei cognomi anche per riferirsi a personaggi conosciuti (es. se parli di Caetano Veloso dirai Caetano, non Veloso, che suonerebbe stranissimo, mentre qui - a parte i suoi amici - nessuno parla di De Andrè come semplicemente di "Fabrizio"; oppure la forma di cortesia Seu/senhor... che è molto spesso usata col nome proprio invece che col cognome) e dall'altro lato gli apelidos (soprannomi) sono spesso l'unico modo in cui una persona è conosciuta (es. lo scultore Aleijadinho) al punto che alcuni (es l'ex-presidente Lula o la cantante Xuxa) hanno ufficialmente aggiunto quelli che inizialmente erano dei soprannomi al proprio registro anagrafico ufficiale.
 

AZ 1699

Utente Registrato
11 Marzo 2006
4,267
26
Ticino
m.ridoni grazie veramente per il tuo chiarimento. La questione è molto piu complessa del previsto. Il mio amico infatti lo chiamano tutti Neto !!!
 
  • Like
Reactions: m.ridoni

libicocco

Utente Registrato
1 Agosto 2008
893
58
per complicare ulteriormente in brasile le donne possono aggiungere alla fine il de xxxx cognome del marito
comunque si..Tap non aiuta molto neanche al desk a lis
 

Sciamano

Utente Registrato
25 Agosto 2021
123
136
Il cognome Pallino sui documenti sia italiani che brasiliani era appunto tutto "Friseir Del Santos Neto".
Comunque il problema era appunto che per la tipa del call center non rispettava le regole di viaggio TAP e quindi avrebbero potuto negargli l'imbarco. Io mi sarei aspettato una risposta del tipo ma non si preoccupi va bene così.

E in più oltre a questo pure il sito internet tradotto male.
Ma infatti il vero problema è più per il controllo passaporti (soprattutto se non si sta tornando nel proprio paese, e quindi non come nel caso del tuo amico, e l'agente non è conoscenza di tutte le particolarità onomastiche) che per la compagnia aerea la quale, a seguito delle varie chiamate/email intercorse con il passeggero che ha fatto presente il problema, può mettere delle note in prenotazione ed essere quindi a conoscenza del qui pro quo e non porre particolari problemi all'imbarco.