Quando un pilota che va in pensione diventa una storia da raccontare

Seaking

Moderatore
Utente Registrato
1 Febbraio 2012
10,730
25
Qualche giorno fa ho scoperto che la pagina di FB di Delta stava celebrando l'uscita per pensionamento di un suo comandante.

Dal momento che il fatto era piuttosto insolito, nonostante l'anzianità e le ore volate da questo comandante, ho provato ad approfondire la storia e quel che ne è emerso vale la pena di essere raccontato.

Il comandante in questione è l'afroamericano Cal Flanigan, entrato in Delta come meccanico nel 1968 e diventato poco dopo pilota, pagandosi il brevetto di tasca sua.

Nel 1976, uno tra i pochi piloti di colore dell'epoca, diventa F/O di DC-9, sempre per Delta.

Da quel momento la sua carriera è un susseguirsi di type rating (ben 9) e di ore volate, migliaia su migliaia, fino a diventare comandante nel 1988.

Passato poi sul 777, finisce la sua carriera con 26.000 ore di volo e zero giorni di malattia in 45 anni di servizio.

Per lui tutta l'azienda si è mobilitata, a partire dal CEO Anderson, che ne ha ricordato l'integrità professionale, considerandolo il suo "eroe".

Una storia di gente che sa quello che vuole e che, una volta ottenutolo, lavora a testa bassa e con integrità.
Ce ne fossero.


Buona lettura

http://www.ajc.com/news/business/senior-delta-pilot-retires-after-grasping-dream/nWmZn/
 

charly

Well-known member
Utente Registrato
26 Settembre 2006
8,108
0
Livorno !, Serie -A-
Per non fare nessun giorno di malattia in 45 anni,bisogna esser molto sani di mente e di fisico,ma anche dotati di ottimo fondoschiena!! Comunque bravo.
 

kenyaprince

Amministratore AC
Staff Forum
20 Giugno 2008
29,374
39
VCE-TSF
dubito che c'entri molto, mio Padre ha lavorato per 40 anni e pure lui penso abbia fatto un paio
di giorni di malattia, lo stesso mia madre : a casa solo per le maternità e quando proprio
aveva febbre alta (i giorni di malattia anche per lei in 40 anni di lavoro non arrivano che a un paio di decine)
 

Seaking

Moderatore
Utente Registrato
1 Febbraio 2012
10,730
25
dubito che c'entri molto, mio Padre ha lavorato per 40 anni e pure lui penso abbia fatto un paio
di giorni di malattia, lo stesso mia madre : a casa solo per le maternità e quando proprio
aveva febbre alta (i giorni di malattia anche per lei in 40 anni di lavoro non arrivano che a un paio di decine)
La mia era una battuta!
 

Veolia

Well-known member
Utente Registrato
10 Settembre 2006
4,745
0
Una storia decisamente AMERICANA.
In italia si va avanti a raccomandazioni amicizie e clientele
 

gjangj

Well-known member
Utente Registrato
28 Febbraio 2012
280
0
... ma che zabette!! Pensare solo ad una bella ed esemplare storia di vita vissuta, no?? :D
 

victorgolf

Well-known member
Utente Registrato
19 Dicembre 2007
2,969
0
Inbound LUPOS
26.000 ore di volo ?! ...
Deve essere durissimo smettere di volare e fare il pensionato, dopo una vita del genere.
Complimenti al Comandante!!!
 

Dr Gio

Well-known member
Utente Registrato
Bellissima storia, specie considerando che il protagonista ha cominciato come meccanico, ed ai suoi inizi era un afroamericano che cercava di emergere in una societa' (l'America degli anni 60 e 70) ancora estremamente razzista. Deve essere stato duro farsi strada ma anche una soddisfazione ancora maggiore per il protagonista arrivare dove e' arrivato. Eccezionale.

Ricordiamo che Delta e' basata ad Atlanta (Georgia), e per quanto oggi questa sia una metropoli moderna e Delta una compagnia enorme e di mentalita' aperta e matura, il sud degli Stati Uniti ancora oggi ha forti problemi di integrazione e razzismo - visti con i miei occhi - immaginatevi nel 1976...
 

bourne

Well-known member
Utente Registrato
6 Gennaio 2008
3,457
0
Leno (BS)
Beh, io lavoro da 10 anni e mezzo, sono iscritto al sindacato e non ho fatto neppure un giorno di malattia.
Spero di non ammalarmi mai neppure io in futuro!!!

Comunque complimenti al comandante!!!!!