PILATUS: novità da Stans/Buochs


mo-mo

Bannato
17 Marzo 2011
801
2
78
Sono stati pubblicati oggi i risultati di PILATUS per il 2011.
Eccezionale, per la ditta, l'utile operativo: 108 milioni di CHF (+23% rispetto al 2010)
Fatturato: 781 milioni di CHF (+14%)
Personale: 1'441 dipendenti di cui 1'302 negli stabilimenti della capitale nidwaldese Stans.
Conclusione fornitura di 25 PC-21 agli EAU
Per contro diminuzione delle consegne dei PC-12: 63 si cui 44 nelle Americhe

Continua l'allestimento del prototipo del bireattore PC-24: roll-out entro l'anno.
 

mo-mo

Bannato
17 Marzo 2011
801
2
78
www.pilatus-aircraft.com

Pilatus ha comunicato stamattina la firma di un contratto del valore di oltre mezzo miliardo di CHF per la fornitura di un primo lotto di 75 PC-7 MkII all' Indian Air Force. Secondo fonti britanniche BAe avrebbe firmato un contratto con la Royal Saudi Air Force per la fornitura di 22 Hawk (nuova versione) e di ben 55 Pilatus PC-21. Per questo ultimo caso Pilatus ha rifiutato di confermare la notizia.
 

belumosi

Socio AIAC
Utente Registrato
10 Dicembre 2007
14,889
3,051
Considerata la serietà dell'azienda, sono proprio curioso.:)
 

mo-mo

Bannato
17 Marzo 2011
801
2
78
Considerata la serietà dell'azienda, sono proprio curioso.:)
Schwenk, in un'intervista dello scorso anno, parlava di un bireattore, di dimensioni "doppie" rispetto al PC-12 (da qui il nome PC-24), con il quale Pilatus vorrebbe creare (cito) una "nuova nicchia di mercato". In forum svizzerotedeschi si citava (con foto) un modello simile a quello della ditta tedesca Grob (fallita). Vi sarebbe stato un certo trasferimento di tecnici... Ma niente di confermato. Le prime consegne sono previste, se tutto va bene, per il 2015.
 

mo-mo

Bannato
17 Marzo 2011
801
2
78
Qualche news sul PC-24?
Indiscrezioni odierne:... dunque il PILATUS PC-24 dovrebbe/potrebbe essere un bigetto simile all' Embraer "Phenom 300" ma con migliori capacità STOL e una "cargodoor" come sul PC-12. Un PC-12... a reazione dunque, magari dotato anche di APU. Informazioni dall' interno della ditta da prendere, ovviamente, con le pinze!
 

mo-mo

Bannato
17 Marzo 2011
801
2
78
In una recente intervista il ceo di Pilatus Oskar Schwenk ha comunicato cle il PC-24 sarà presentato ufficialmente all' EBACE 2013, esposizione della Business Aviation che si terrà a metà maggio 2013 al Palexpo di Ginevra (confinante con l'aeroporto di Cointrin)
 

mo-mo

Bannato
17 Marzo 2011
801
2
78
Nuovo ordine per Pilatus: il Qatar acquista 24 PC-21 con simulatori, logistica e supporto per manutenzione. Valore del contratto: 600 milioni di franchi. Il totale dei PC-21 ordinati è ora di 131. Gli ordini militari delle scorse settimane (India, Arabia saudita) e quello odierno permetteranno il funzionamento delle linee produttive a pieno regime per vari anni. Pilatus pianifica l'assunzione di 400 nuovi dipendenti (oggi sono 1'400). Si attende pure, forse entro l'anno, una decisione del Parlamento svedese circa la sostituzione degli attuali trainer SAAB 105 con i PC-21. In vista anche un acquisto del PC-21, per il tramite di Bae, per le forze aeree britanniche.
 
Ultima modifica:

mo-mo

Bannato
17 Marzo 2011
801
2
78
I recenti ordini militari (India, Arabia saudita, Qatar) impongono l'assunzione di almeno 400 nuove forze lavorative. Non basterà cercarle in Svizzera e l'azienda assumerà perciò personale specializzato proveniente dall'estero (Europa e America). Prevista anche la costruzione di due capannoni nell'area aeroportuale di Buochs dove si trova la ditta.
 

mo-mo

Bannato
17 Marzo 2011
801
2
78
Un'interessante intervista al ceo di Pilatus Oskar J. Schwenk è stata pubblicata sul giornale economico/finanziario "Handelszeitung" di oggi. Il boss della ditta aeronautica nidvaldese ha detto che, nonostante la forza del franco, la produzione principale resterà in Svizzera. Anzi, saranno effettuate 400 nuove assunzioni e costruiti a Stans/Buochs due nuovi padiglioni. Saranno però possibili, ed è una novità, costruzioni su licenza in Cina.
Soddisfazione per i recenti contratti e, per il medio lungo termine, possibilità di nuovi grossi affari con Svezia (PC-21), Australia (grande cliente di Pilatus) e Francia (rinnovo flotta per la formazione di piloti militari). Pilatus sta poi investendo molto nel nuovo segretissimo "PC-24" che sarà presentato la prossima primaverra all'EBACE di Ginevra. Si tratterà di un bireattore dotato di (cito) una spaziosa cabina, una porta cargo e una struttura prevista per atterraggi su piste semipreparate... Esisterebbe (si dice) anche un primo acquirente: il RFDS, cioè il "Royal Flying Doctor Service" australiano.
 

mo-mo

Bannato
17 Marzo 2011
801
2
78
Grazie.:)
Sono davvero curioso di vedere il PC-24.
Nonostante la costruzione segretissima un'indiscrezione dall'interno (da un ex dipendente) dice che si tratta di un aereo simile, nell'aspetto, al brasiliano Phenom300. Credo che in aviazione ci sia ben poco da inventare. Il ceo di Pilatus O. Schwenk ha detto che si tratta di proporre un aereo per una "nuova nicchia di mercato", in pratica di proporre un bigetto per usi "utility" (al posto del PC-12) piuttosto che per usi VIP. Il PC-24 avrà in particolare un portellone cargo e una robusta struttura per consentirgli decolli/atterraggi da piste semipreparate. Una conferma sarebbe data dal primo (presunto) cliente: l' RFDS (Royal Flying Doctor service) australiano.
 

belumosi

Socio AIAC
Utente Registrato
10 Dicembre 2007
14,889
3,051
Sarebbe molto interessante se il P-24 avesse caratteristiche stol "spinte", con distanze di decollo ed atterraggio comparabili a quelle del PC-12. Non saprei però quanto sia possibile senza dover disegnare un'ala che sarebbe poi penalizzante nelle prestazioni in velocità.
D'altra parte vedrei bene anche una versione bi-turbina dello stesso PC-12.
 

mo-mo

Bannato
17 Marzo 2011
801
2
78
Sarebbe molto interessante se il P-24 avesse caratteristiche stol "spinte", con distanze di decollo ed atterraggio comparabili a quelle del PC-12. Non saprei però quanto sia possibile senza dover disegnare un'ala che sarebbe poi penalizzante nelle prestazioni in velocità.
D'altra parte vedrei bene anche una versione bi-turbina dello stesso PC-12.
Il PC-12 supererà, quest'anno, le 1'200 unità costruite. Pilatus intende mantenerlo in costruzione fin verso le 2'000 unità (8-10 anni ancora). Il PC-24 dovrebbe essere il logico successore con un potenziale di clienti situato soprattutto in America del nord e Australia. Un PC-12 biturbina non ha senso in quanto l'apparecchio di Pilatus è stato concepito appunto come concorrente di aerei tipo King Air ("perché due motori quando ne basta uno?....).
 

belumosi

Socio AIAC
Utente Registrato
10 Dicembre 2007
14,889
3,051
("perché due motori quando ne basta uno?....).
Beh, pur senza paranoie, un minimo di ridondanza a livello di motore credo che non guasti mai.
Specie se parliamo di macchine che costano svariati M€.
Altrimenti con la stessa logica, anche il PC-24 potrebbe essere monoreattore.
 

dreamliner

Il Gascoigne dei Tripreportisti
5 Ottobre 2007
6,046
6
Victoria BC
Se il povero belumat non ghaveva sbaglia porta per entrar in questa "discussione" Mo-MO se gha chiesto e se gha risposto a tutte le domande da solo.

Zio canea. Chi gha una lama che taglia che gho le vene d'albanese
 

belumosi

Socio AIAC
Utente Registrato
10 Dicembre 2007
14,889
3,051
Se il povero belumat non ghaveva sbaglia porta per entrar in questa "discussione" Mo-MO se gha chiesto e se gha risposto a tutte le domande da solo.

Zio canea. Chi gha una lama che taglia che gho le vene d'albanese
:D:D

Questo è un 3d per pochi e raffinati intenditori! Benvenuto! :D