Photoshop e dintorni ::: La postproduzione delle foto digitali :::

saimon

Well-known member
Utente Registrato
8 Settembre 2008
326
0
Torino
flightland.altervista.org
Ciao a tutti,
piccolo post senza foto per tutti gli spotters che scattano foto in RAW.

Premetto, non si tratta di una mia "scoperta", ma frequentando forum di fotografia, si trovano notizie molto interessanti.
Ora Vi spiego: in questo sito
http://www.luminous-landscape.com/contents/DNG-Recover-Edges.shtml
è possibile scaricare gratuitamente un piccolo eseguibile che consente di recuperare il reale formato dell'immagine ripresa dal sensore della nostra macchina.

In sintesi vi spiego come funziona: apriamo la nostra immagine RAW con camera raw :astonished: (per i meno esperti, è l'applicativo che apre i nostri RAW in Photoshop) e a questo punto salviamo l'immagine con estensione DNG.
Sarà sufficiente trascinare il nostro nuovo file sull'icona dell'eseguibile che abbiamo scaricato precedentemente dal sito che ho indicato. L'immagine verrà sovrascritta senza perdita di alcuna infomazione.

Perché questa necessità? Non so a voi, ma vi è mai capitato di tagliare una piccola porzione di estremità di aeromobile (tip alare, per esempio:ahhh:), guardiamo la foto e manca quel pezzettino che fà la "differenza"....:mad: DISPERAZIONE e buttiamo la foto; in realtà le informazioni che il sensore riesce a catturare sono spesso nascoste all'interno del file e non vengono visualizzate completamente. Per farvi un esempio, sulla mia macchina (Olympus E510) si recupera un buon 7% di dimensioni e non è poco, quando dietro l'equilibratore sembra non resti spazio che per uno spillo.
Provate e fatemi sapere, rimarrete sorpresi.

Buoni esperimenti e a presto.
 

saimon

Well-known member
Utente Registrato
8 Settembre 2008
326
0
Torino
flightland.altervista.org
Grazie! Si potrebbe stickare questo post per non perderlo?
In merito credo di non poter fare niente; bisognerebbe interessare l'amministratore o i moderatori. Piuttosto potrei suggerire un unico post o una sezione dedicata alle problematiche inerenti la post-produzione dove ci si possa confrontare sulle tecniche, i software e gli strumenti più idonei per migliorare le nostre foto.
 

saimon

Well-known member
Utente Registrato
8 Settembre 2008
326
0
Torino
flightland.altervista.org
Tanto per incominciare,....

...avendo appoggiato la proposta di Ale380, vi propongo il mio "flusso di lavoro", ovvero le fasi della mia postproduzione.

Ovviamente noi tutti abbiamo le nostre procedure molto personali che, dopo innumerevoli tentativi ed esperimenti, ci hanno condotto al risultato finale di una foto più o meno degna di essere pubblicata.

Perché parlo di procedure personali? Perché a seconda del software che utilizziamo ma soprattutto dell'esperienza maturata riteniamo, a torto o ragione, che il nostro flusso di lavoro possa essere il migliore e più rapido per "partorire" una foto accettabile. In realtà, un giusto confronto tra gli spotters consentirebbe a tutti di arricchire il proprio bagaglio di esperienze personali sulla tecnica al fine di migliorare il lavoro.

Io vorrei iniziare proponendo quella che è la mia procedura di postproduzione. Ovviamente attendo i Vostri suggerimenti; saranno ben accetti, nell'interesse della nostra comunità di spotters.

1. per cominciare, acquisisco dalla scheda le immagini (tutte scattate in RAW) in sottocartelle datate, es: Immagini\Caselle\2009_05_15;
2. a questo punto importo la cartella nel database di Lightroom 2.2. Ritengo che questo programma mi consenta di accelerare tutte le procedure di rifinitura delle immagini quali:

- cancellare le immagini non utilizzabili;
- raddrizzare le foto, quando serve;
- rifilarle tutto ciò che non serve nell'inquadratura, centrando il soggetto;
- mantenere inalterato il rapporto delle dimensioni dell'immagine;
- perfezionare il bilanciamento del bianco individuando con il contagocce il punto di bianco. Purtroppo non sono sempre soddisfatto del bilanciamento del bianco della mia fotocamera e così cerco di migliorarlo.

Ma soprattutto Lightroom mi consente di lavorare sulla copia delle immagini senza alterare in alcun modo l'originale in RAW.

3. sistemate le immagini le esporto, in formato .jpg alla massima risoluzione a 300 dpi.
4. a questo punto apro le immagini con Photoshopo CS4 per applicare la maschera di contrasto. Su questo tema, gradirei che qualcuno più esperto di me fornisca ulteriori chiarimenti ed utili suggerimenti.

Per concludere, esporto tutte le immagini in jpg e gli originali RAW in un hard disk esterno che collego al pc unicamente quando devo trasferirvi le immagini, in questa maniera non corro il rischio di salvare involontariamente altre informazioni nel mio archivio avendolo sempre collegato (purtroppo mi è già capitato di perdere foto molto importanti per me).

In tutte queste procedure difficilmente utilizzo i vari pulsanti di automazione messi a disposizione dai software della Adobe, perché non sempre mi soddisfa il risultato.

Questo è quanto. Ho volutamente tralasciato la problematica della calibrazione del monitor perché non conosco bene la materia. Attendo, invece, di conoscere le vostre procedure ma soprattutto i Vostri suggerimenti per migiorare la mia.
Grazie.
 

Chris76

Well-known member
Utente Registrato
6 Novembre 2005
5,619
0
44
PINIK INBOUND
www.airphototicino.com
Ultima modifica:

saimon

Well-known member
Utente Registrato
8 Settembre 2008
326
0
Torino
flightland.altervista.org
Ciao a tutti, vedo che finalmente questo post prende forma grazie al buon Bibbi che ci offre il suo contributo per affinare la tecnica di postproduzione.
Rinnovo l'invito a quanti di voi vogliano mettere a disposione la propria esperienza, anche con software alternativi ai soliti (Gimp piuttosto che PaintShop Pro).

Ogni suggerimento è ben accetto; sono gradite pure proposte per temi che possono riguardare la calibrazione del monitor, l'archiviazione degli scatti, il settaggio della fotocamera (questo argomento sicuramente gradito da chi è alle prime esperienze con una reflex) e chi più ne ha più ne metta....

....contribuite gente, contribuite.
 

Junkie

Well-known member
Utente Registrato
16 Marzo 2009
1,689
0
31
Firenze
io invece avrei una domanda, ma non mi sembrava il caso di aprire un nuovo topic.

fotografando attraverso una rete, la classica rete a maglie quadrate, come posso evitare che si vedano gli aloni scuri?

si potrebbero benissimo togliere con photoshop ma richiedono veramente troppo tempo...

consigli?

grazie :D
 
A

aless

Guest
io invece avrei una domanda, ma non mi sembrava il caso di aprire un nuovo topic.

fotografando attraverso una rete, la classica rete a maglie quadrate, come posso evitare che si vedano gli aloni scuri?

si potrebbero benissimo togliere con photoshop ma richiedono veramente troppo tempo...

consigli?

grazie :D
Scaletta
:D
 

commuter

Well-known member
Utente Registrato
13 Luglio 2009
1,271
0
Bologna
www.airliners.net
Ciao ragazzi,
sono nuovo del posto, e oltretutto vi ho scoperto quasi per caso.
Vorrei dare il mio "piccolo" apporto, soprattutto per gli allergici a Potoshop (anche se dopo aver letto le istruzioni di bibbi le mie fanno ridere..)

1) Rotazione se necessario per allineare l'orizzonte.
2) Crop, sempre se necessario, obbligatorio se si è allineata la foto.
3) Adattamento tono/colore: Image / Adjustments / Auto level
P.S. Alcune volte il risultato è PESSIMO, quindi utilizzo undo auto level e faccio auto contrast.
4) Regolazione nitidezza: Filter / Sharpen / Unsharp Mask

Il tutto richiede 1 minuto a foto, non si impazzisce con la creazione dei livelli ma non si ottengono neanche gli stessi risultati e ci si affida ai settaggi del software.

Se riesco vi mando qualche foto.

Ciao