Nuova ordinanza per viaggi all' estero dal 26 ottobre al 15 dicembre


Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.

Cesare.Caldi

Utente Registrato
14 Novembre 2005
34,959
483
N/D
E' stata finalmente approvata la nuova ordinanza per i viaggi all' estero valida dal 26 ottobre al 15 dicembre, le principali novità:

- viene abolita la normativa speciale per gli ingressi da Brasile, India e Sri Lanka che rientrano adesso nell' elenco E

-Israele passa dall' elenco C all' elenco D

-il nuovo elenco D (paesi extra UE visitabili anche per turismo) è questo:
Arabia Saudita
Australia
Bahrein
Canada
Cile (nuova aggiunta)
Emirati Arabi Uniti
Giappone
Giordania
Kosovo
Israele
Kuwait
Nuova Zelanda
Qatar
Ruanda
Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del nord (compresi Gibilterra,Isola di Man, Isole del Canale e basi britanniche nell’isola di Cipro ed esclusi i territori
non appartenenti al continente europeo)
Repubblica di Corea
Singapore
Stati Uniti d’America
Ucraina
Uruguay (nuova aggiunta)
Taiwan
Regioni amministrative speciali di Hong Kong e di Macao

Rispetto alla situazione attuale ben 10 paesi vengono eliminati dall' elenco D e passano nell' elenco E, non sarà quindi piu' possibile visitarli per turismo, ma solo per lavoro, salute, studio e necessita:

Albania
Armenia
Azerbaigian
Bosnia Erzegovina
Brunei
Libano
Moldavia
Montenegro
Repubblica di Macedonia del Nord
Serbia

Testo ordinanza a pag 11 del GU:

 
Ultima modifica:

Cesare.Caldi

Utente Registrato
14 Novembre 2005
34,959
483
N/D
Alcune considerazioni:

- al contrario del resto d'Europa dove è possibile viaggiare praticamente ovunque senza limitazioni, in Italia viene ancora mantenuto il divieto di viaggiare per turismo in oltre il 70% degli stati al mondo (lista E)

- invece di aumentare le aperture si va addirittura a ridurre il numero di paesi in cui è permesso recarsi per turismo -10 paesi che passano dall' elenco D a quello E

- assurda la scelta di fare valere questa ordinanza solo fino al 15 dicembre in questo modo non è possibile prenotare nulla per Natale con grave danno del settore turistico con agenzie e TO che non sanno quali destinazioni potranno vendere. E' assurdo pensare di prenotare per le vacanze natalizie 10 giorni prima con rischio del tutto esaurito o di prezzi alle stelle. La tempistica di questa ordinanza rischia di provocare un danno enorme al settore turistico.

A mio giudizio limitazioni cosi assurde e penalizzanti rispetto al resto d'Europa, non faranno altro che aumentare il numero di persone che cercherà di aggirare i divieti.
 
Ultima modifica:

HNL 21

Utente Registrato
30 Settembre 2021
21
24
Alcune considerazioni:

- al contrario del resto d'Europa dove è possibile viaggiare praticamente ovunque senza limitazioni, in Italia viene ancora mantenuto il divieto di viaggiare per turismo in oltre il 70% degli stati al mondo (lista E)

- invece di aumentare le aperture si va addirittura a ridurre il numero di paesi in cui è permesso recarsi per turismo -10 paesi che passano dall' elenco D a quello E

- assurda la scelta di fare valere questa ordinanza solo fino al 15 dicembre in questo modo non è possibile prenotare nulla per Natale con grave danno del settore turistico con agenzie e TO che non sanno quali destinazioni potranno vendere. E' assurdo pensare di prenotare per le vacanze natalizie 10 giorni prima con rischio del tutto esaurito o di prezzi alle stelle. La tempistica di questa ordinanza rischia di provocare un danno enorme al settore turistico.

A mio giudizio limitazioni cosi assurde e penalizzanti rispetto al resto d'Europa, non faranno altro che aumentare il numero di persone che cercherà di aggirare i divieti.
Parti da ZRH o GVA e vai dove vuoi
 

simof75

Utente Registrato
5 Ottobre 2006
2,480
24
46
firenze, Toscana.
Stanno aprendo tutti i paesi ai vaccinati, e noi chiudiamo.
Non capisco perché non permettere ai vaccinati di viaggiare.

Inviato dal mio SNE-LX1 utilizzando Tapatalk
 
  • Like
Reactions: rubinlami

uncomfortable

Utente Registrato
25 Settembre 2008
3,794
143
Canada
Infatti io non ho mai capito questa cosa del motivo del viaggio. Non è controllabile: come si può verificare se io vado in Colombia (esempio) per lavoro o per andare a trovare la zia Cunegonda oppure per andare in vacanza a San Andres? Mi sembra folle.
 

Dancrane

Amministratore AC
Staff Forum
10 Febbraio 2008
17,561
1,305
Milano
Alcune considerazioni:

- al contrario del resto d'Europa dove è possibile viaggiare praticamente ovunque senza limitazioni, in Italia viene ancora mantenuto il divieto di viaggiare per turismo in oltre il 70% degli stati al mondo (lista E)

- invece di aumentare le aperture si va addirittura a ridurre il numero di paesi in cui è permesso recarsi per turismo -10 paesi che passano dall' elenco D a quello E

- assurda la scelta di fare valere questa ordinanza solo fino al 15 dicembre in questo modo non è possibile prenotare nulla per Natale con grave danno del settore turistico con agenzie e TO che non sanno quali destinazioni potranno vendere. E' assurdo pensare di prenotare per le vacanze natalizie 10 giorni prima con rischio del tutto esaurito o di prezzi alle stelle. La tempistica di questa ordinanza rischia di provocare un danno enorme al settore turistico.

A mio giudizio limitazioni cosi assurde e penalizzanti rispetto al resto d'Europa, non faranno altro che aumentare il numero di persone che cercherà di aggirare i divieti.
Cesare, va bene tutto, va bene fare i finti paladini dei TO, ma ci dici quali siano i paesi del gruppo E? Perchè tu parli in continuazione e ti lamenti, ma dovessi TU cercare di limitare i danni ad un’intera nazione cosa faresti? Perchè sentenziare è facile, ragionare più complesso.
 

13900

Utente Registrato
26 Aprile 2012
7,701
2,851
Cesare, va bene tutto, va bene fare i finti paladini dei TO, ma ci dici quali siano i paesi del gruppo E? Perchè tu parli in continuazione e ti lamenti, ma dovessi TU cercare di limitare i danni ad un’intera nazione cosa faresti? Perchè sentenziare è facile, ragionare più complesso.
Rabbrividisco al pensiero, ma io tendo ad essere d’accordo con Cesare. Chiudere a 3/4 di mondo se si è vaccinati è un atteggiamento che ad oggi non ha senso, soprattutto se si pensa che i divieti sono bellamente ignorati da praticamente tutti. L’altra cosa che non mi spiego sono i pezzi di carta che (ancora) danno da riempire sui voli dall’UK per l’Italia e viceversa. Utilità = 0.
 

Dancrane

Amministratore AC
Staff Forum
10 Febbraio 2008
17,561
1,305
Milano
Rabbrividisco al pensiero, ma io tendo ad essere d’accordo con Cesare. Chiudere a 3/4 di mondo se si è vaccinati è un atteggiamento che ad oggi non ha senso, soprattutto se si pensa che i divieti sono bellamente ignorati da praticamente tutti. L’altra cosa che non mi spiego sono i pezzi di carta che (ancora) danno da riempire sui voli dall’UK per l’Italia e viceversa. Utilità = 0.
Non è che dissenta dal pensiero: la realtà, peró, è che tutte queste sono misure di dissuasione. Siamo maestri nell’aggirare le norme (prova ne è che la risposta è “tanto non controlla nessuno”, come se la norma andasse rispettata in funzione della rigidità del controllo! Non sentiamo il vincolo di non viaggiare, ma quello del green pass, perchè queat’ultimo viene controllato rigidamente),se vogliamo andare in giro la soluzione la troviamo. Quello che mi fa inca@@are, invece, è che ci si lamenti sempre senza ragionare sul perchè e senza proporre soluzioni alternative. Chi blatera, a parte la blaterata in sè, non ha mai ragionato sui perchè. Prova ne è che ci si inca@@a anche con gli USA perchè non aprono.
 

uncomfortable

Utente Registrato
25 Settembre 2008
3,794
143
Canada
Non è che dissenta dal pensiero: la realtà, peró, è che tutte queste sono misure di dissuasione. Siamo maestri nell’aggirare le norme (prova ne è che la risposta è “tanto non controlla nessuno”, come se la norma andasse rispettata in funzione della rigidità del controllo! Non sentiamo il vincolo di non viaggiare, ma quello del green pass, perchè queat’ultimo viene controllato rigidamente),se vogliamo andare in giro la soluzione la troviamo. Quello che mi fa inca@@are, invece, è che ci si lamenti sempre senza ragionare sul perchè e senza proporre soluzioni alternative. Chi blatera, a parte la blaterata in sè, non ha mai ragionato sui perchè. Prova ne è che ci si inca@@a anche con gli USA perchè non aprono.
Qui mi sembra che la soluzione alternativa sia proposta invece - consentire di andare dove si vuole, con misure di controllo progressive (test e cose varie) a seconda del "rischio" della destinazione.
Personalmente non sono mai stato un fan delle misure restrittive draconiane che diventano impraticabili perchè non applicabili, solo per poter mettere formalmente fuori legge mezzo Paese.
 

Giuseppe.Dela

Utente Registrato
18 Maggio 2021
29
44
Dancrane ragionare è complesso esatto.
Allora cerchiamo di ragionare tutti e di farlo in modo oggettivo, suoi fatti. Parliamo di difesa dell’interesse nazionale, di limitare i danni ad una nazione.
Io vorrei una spiegazione ed una dimostrazione chiara degli effetti benefici delle scelte del nostro governo riguardo a questa norma.
Perchè onestamente…mi sfuggono.
Evitare l’importazione di varianti? Ha mai funzionato?
Evitare l’importazione di casi? E perché mai blocchi i passeggeri vaccinati dai paesi extra EU? Perché il virus non esiste in Europa? Ricordo che il Regno Unito è in Elenco D!!! La Romania in lista C!!!
Questa è follia totale, altro che dissuasione.
Il tutto ovviamente nel contesto in cui la quasi totalità dei paesi EU ha aperto a tutti i passeggeri vaccinati praticamente senza discriminare la loro provenienza.

La soluzione? Smettere di imporre norme idiote e intervenire sulla prevenzione dei contagi sul territorio nazionale e non rendendo la vita di chi vuole legittimamente viaggiare in sicurezza (vaccinato) impossibile senza alcuna ragione scientifica.
Inutile fare i paternalismi o stupirsi se c’è gente che si adopera per ignorare una norma senza senso, impossibile di a far rispettare.
È una norma creata senza alcun buonsenso, che pretende però il buonsenso dei soliti noti.

Vedo solo danni inenarrabili addebitati ad un settore che in Italia è volutamente tenuto fermo da mesi senza alcuna ragione.
Ho parenti in un paese della lista E che annualmente venivano in Italia a trovarci.
Quest’anno ci siamo incontrati in Spagna… e come me migliaia di altre persone anche in altri contesti.
Veramente un ottimo affare per l’economia italiana.

PS: Sono stati citati gli USA. Veramente vogliamo credere che ci sia una ragione scientifica per cui gli States impediscono gli arrivi dai paesi EU, consentendogli però da paesi devastati dal COVID come Argentina, Colombia e Messico (che non ha MAI introdotto una restrizione)?
O forse c’è una ragione economica e politica dietro?

Come la porcata dei corridoi covid free…
 
Ultima modifica:

13900

Utente Registrato
26 Aprile 2012
7,701
2,851
Non è che dissenta dal pensiero: la realtà, peró, è che tutte queste sono misure di dissuasione. Siamo maestri nell’aggirare le norme (prova ne è che la risposta è “tanto non controlla nessuno”, come se la norma andasse rispettata in funzione della rigidità del controllo! Non sentiamo il vincolo di non viaggiare, ma quello del green pass, perchè queat’ultimo viene controllato rigidamente),se vogliamo andare in giro la soluzione la troviamo. Quello che mi fa inca@@are, invece, è che ci si lamenti sempre senza ragionare sul perchè e senza proporre soluzioni alternative. Chi blatera, a parte la blaterata in sè, non ha mai ragionato sui perchè. Prova ne è che ci si inca@@a anche con gli USA perchè non aprono.
Il problema, però, è che come ampiamente dimostrato (per esempio col caso della prigionia in hotel qui in UK, in Irlanda o in Australia) se vaccinati e testati pre-volo i positivi sono veramente numeri minuscoli, minori alla circolazione del virus a casa. Tantopiù che nulla vieta il passaggio da 'fuori' e nessuno controlla. Il problema non è soltanto su viaggi per turismo e cose simili, ma anche per chi ha famiglia e affetti all'estero.
 
  • Like
Reactions: londonfog and losch

Dancrane

Amministratore AC
Staff Forum
10 Febbraio 2008
17,561
1,305
Milano
Il problema, però, è che come ampiamente dimostrato (per esempio col caso della prigionia in hotel qui in UK, in Irlanda o in Australia) se vaccinati e testati pre-volo i positivi sono veramente numeri minuscoli, minori alla circolazione del virus a casa. Tantopiù che nulla vieta il passaggio da 'fuori' e nessuno controlla. Il problema non è soltanto su viaggi per turismo e cose simili, ma anche per chi ha famiglia e affetti all'estero.
Condivido. Ragionare è su questi aspetti, blaterare e sul turista che è bloccato. In Danimarca sono rimasto basito dallo scoprire che, con mille limitazioni all’ingresso, l’obbligo di mascherina fosse limitato all’interno dell’aeroporto. La realtà è che, avendo il 96% (novantasei percento!) di vaccinati, il problema possa essere limitato.Sta a te riflettere sui modi di cautelarti.
 

Giuseppe.Dela

Utente Registrato
18 Maggio 2021
29
44
Ma il problema è proprio questo.
Io che per quanto sia critico rispetto le norme e proprio per questo sono stato costretto avendo un pezzo di famiglia all’estero in un paese della lista E a scegliere:
1) Non incontrarci più finché un asteroide non cada sul tetto del ministero della sanità che firma ordinanze alla pene di canide.
2) Violare le norme e triangolare facendoli venire in Italia.
3)Farli andare in un paese EU con un governo dotato di buon senso e incontrarci lì, al costo di migliaia di euro.

Abbiamo optato per l’opzione tre.
Chiunque potrà convenire nell’assoluta demenzialità e ingiustizia di questa norma.
Peraltro…io non potrei recarmi in un paese della lista E per via del rischio di contrarre il covid da vaccinato, ma posso recarmi contestualmente a persone di tale paese in uno della lista C, stare con loro e infettarmi per poi tornare in Italia senza alcun problema.

Per questo dico che alla fine, forse ha sempre fatto bene chi delle norme se ne è fregato in forza della manifesta demenzialità delle stesse.
 
  • Like
Reactions: Red20 and delta75
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.