Norwegian faces collapse

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.

Cesare.Caldi

Well-known member
Utente Registrato
14 Novembre 2005
33,877
53
N/D
https://newsweb.oslobors.no/message/484314

[FONT=&quot]Norwegian Air Shuttle (“NAS” or the “Company”) is executing on its strategic plan from growth to profitability and cash generation. To ensure successful operations and adequate liquidity headroom, NAS is requesting to extend the maturity dates of its two unsecured bonds in exchange of a security package backed by the attractive take-off and landing slots at London Gatwick Airport. The Company is requesting an extension for NAS07 and NAS08 to November 2021 and February 2022, respectively. The Company will in exchange offer the unsecured bondholders a security package consisting of a pledge over all shares in Norwegian Air Norway AS (“NAN“), which will hold the attractive take-off and landing slots at London Gatwick Airport. Norwegian’s Gatwick portfolio currently consists of take-off and landing slots which has an independent valuation from a well-reputed third-party in excess of the current nominal bond value for NAS07 and NAS08 of USD 380 million. These are important operational rights for the Norwegian Group, facilitating the feeding of passengers between our European short-haul network and intercontinental long-haul network, an important part of Norwegian’s profitability strategy going forward. Previous transactions in the market demonstrate the ability to monetize on slots at Gatwick.Improved operational performanceThe Company’s operational performance continues to improve since the Q2 2019 Report mid-July. The Company is on track to reach NOK 6-7 billion in EBITDAR in 2019 as stated in the Q2 2019 Report, with further improvement expected next year. This would be at all-time high levels, despite the well-known issues with Rolls-Royce engines on the Company’s Dreamliners and the grounding of the Boeing 737 MAX fleet. As reported, NAS continues to prioritize delivering on the announced initiatives:• Norwegian is on track to reach the targeted NOK 2,000 million cost reduction for 2019. Further cost improvements are expected in 2020 and 2021• NAS is working to shorten the working capital cycle through new payment technologies and further capacity • The shareholding in Norwegian Finans Holding ASA (“NOFI”) has been sold with a price of NOK 2,218 million, with the net proceeds of NOK 934 million to be received ultimo Q4 2019• The negotiations regarding the establishment of the joint venture for a part of the aircraft fleet are progressing and will be announced when concluded• In 2019, Norwegian has sold aircraft with proceeds net of debt repayment of USD 127 million. Further divestment is put on hold until the Boeing 737 MAX is back in operation.Despite significant operational progress, the working capital has been negatively affected by the Rolls-Royce engines issues and the grounding of the MAX fleet by approximately NOK 1.5 billion. In addition, terms in the credit card acquirer market have tightened. In Q2, Norwegian’s customers had bought, not travelled, tickets for NOK 9 billion. Compared to Q2 2018, the amount not received from credit card acquirers has negatively affected working capital by approximately NOK 4 billion.Norwegian’s 60/40 summer/winter seasonality effect requires a build-up of liquidity reserves before the winter season. The proceeds from the sale of the NOFI shareholding will strengthen the balance sheet and liquidity. NAS has ongoing discussions with lessors with the goal to defer payment schedules. Well publicised discussions with aircraft and engine manufacturers are ongoing, all with the goal of significant liquidity ease.Bondholders’ meetings to be summonedNAS has requested Nordic Trustee AS as Bond Trustee to summon bondholders' meetings in the context of a request to amend certain terms and conditions of the outstanding bonds NAS07 (ISIN NO0010753437) and NAS08 (ISIN NO0010783459) maturing 11 December 2019 and 7 August 2020 respectively.In addition to receiving asset backing, NAS proposes to amend the call structures to include step-ups of the call premiums, including redemption at maturity at 105% of par. The bondholders will be further compensated through an early bird fee and an amendment fee.[/FONT][FONT=&quot]
[/FONT]
Se non ho capito male chiedono ai creditori il rinvio del pagamento di alcune obbligazioni in scadenza e in cambio danno in garanzia un pacchetto di slot a LGW valutato 380 milioni di $.
 

13900

Well-known member
Utente Registrato
26 Aprile 2012
5,998
192
IAG aveva provato ad emettere bond con slot (a LHR) come collaterale, per poi cancellare l'offerta. Motivo? “there was a lack of demand for this bond at a price which would compare with other financing alternatives”, stando alla stessa IAG nel 2012. Usare slots di Gatwick come garanzia per estendere due bond non e' qualcosa che mi riempie di fiducia.

Prenotato LGW-GIG-LGW per Febbraio con loro, speriamo bene
Chi sa mi correggera', ma credo che ci siano dei modi per recuperare (almeno parte) dei soldi in caso di cancellazione causa fallimento attraverso la carta di credito. Quando Malev e' andata gambe all'aria avevo un MXP-BUD solo andata prenotato con loro. Ho recuperato 60 dei 70 euro del biglietto tramite Amex.
 

East End Ave

Well-known member
Utente Registrato
13 Agosto 2013
4,525
0
su e giu' sull'atlantico...
E' anche corretto ipotizzare che io, da creditore/risparmiatore, potrei restarci fregato in caso di fallimento? Ovvero, che il valore di quegli slots servirebbe in via primaria per pagare costi di chiusura/personale/fornitori?
 

13900

Well-known member
Utente Registrato
26 Aprile 2012
5,998
192
E' anche corretto ipotizzare che io, da creditore/risparmiatore, potrei restarci fregato in caso di fallimento? Ovvero, che il valore di quegli slots servirebbe in via primaria per pagare costi di chiusura/personale/fornitori?
Paolo60 ne sa di piu', ma in base a quel poco che mi ricordo in materia credo che gli investitori, o meglio chi detiene azioni, dovrebbero essere i primi ad avere accesso agli asset, o a venir ripagati con i proventi della vendita degli asset. Mi sembra quasi certo che personale, in caso di fallimenti, se la prenda sempre e comunque in quel posto.
 

Paolo_61

Socio AIAC
Utente Registrato
2 Febbraio 2012
6,458
43
E' anche corretto ipotizzare che io, da creditore/risparmiatore, potrei restarci fregato in caso di fallimento? Ovvero, che il valore di quegli slots servirebbe in via primaria per pagare costi di chiusura/personale/fornitori?
Paolo60 ne sa di piu', ma in base a quel poco che mi ricordo in materia credo che gli investitori, o meglio chi detiene azioni, dovrebbero essere i primi ad avere accesso agli asset, o a venir ripagati con i proventi della vendita degli asset. Mi sembra quasi certo che personale, in caso di fallimenti, se la prenda sempre e comunque in quel posto.
Impossibile dare una risposta senza leggere il prospetto informativo, ma di base è possibile ipotizzare che sia stata utilizzata/creata una società che detiene come unico asset gli slot a LGW e che le obbligazioni proposte (tramite uno swap) siano del tipo ABS (niente freni, vuole dire Asset Backed Securities). In caso di default su queste obbligazioni i bondholder riceverebbero azioni di questa società veicolo, diventando di fatto proprietari pro quota degli slot. Mi sembra il classico tipo di prodotto riservato agli investitori istituzionali. Non conoscendo in alcun modo la situazione degli slot di LGW non ho la minima idea se la cosa possa essere sensata.
 

Paolo_61

Socio AIAC
Utente Registrato
2 Febbraio 2012
6,458
43
Paolo60 ne sa di piu', ma in base a quel poco che mi ricordo in materia credo che gli investitori, o meglio chi detiene azioni, dovrebbero essere i primi ad avere accesso agli asset, o a venir ripagati con i proventi della vendita degli asset. Mi sembra quasi certo che personale, in caso di fallimenti, se la prenda sempre e comunque in quel posto.
Non conosco la legge fallimentare del Regno Unito e/o quella norvegese, ma se assomiglia in qualche modo a quella italiana i dipendenti sono in genere abbastanza tutelati (creditori privilegiati). In genere a prenderlo in quel posto sono i creditori chirografari, in primo luogo i fornitori e servizi che non abbiano un patto di riservato dominio.
 

londonfog

Moderatore
Utente Registrato
8 Luglio 2012
8,388
48
Londra
Non conosco la legge fallimentare del Regno Unito e/o quella norvegese, ma se assomiglia in qualche modo a quella italiana i dipendenti sono in genere abbastanza tutelati (creditori privilegiati). In genere a prenderlo in quel posto sono i creditori chirografari, in primo luogo i fornitori e servizi che non abbiano un patto di riservato dominio.
Gli slots di LGW dovrebbero essere in uso ad una societa' del Regno Unito. Secondo le leggi Britanniche i dipendenti sono il secondo creditore privilegiato dopo lo stato (tasse arretrate)
 

TW 843

Senior Member
6 Novembre 2005
31,923
78
45
Ormeggiatore di aliscafi
Sasha, me siennnnnttttt???
Ttt’appppossstt!

Norwegian Air fights for survival. Bondholders will determine its fate
By Hanna Ziady, CNN Business
Updated 12:35 PM EDT, Mon September 02, 2019
 

East End Ave

Well-known member
Utente Registrato
13 Agosto 2013
4,525
0
su e giu' sull'atlantico...
Sasha, me siennnnnttttt???
Ttt’appppossstt!

Norwegian Air fights for survival. Bondholders will determine its fate
By Hanna Ziady, CNN Business
Updated 12:35 PM EDT, Mon September 02, 2019
Sunto di celebri citazioni del 13JUL19, a imperitura memoria: spero per lui che possa aver ragione. Malgrado l'evidenza...

- Siamo fiduciosi che ci sarà un futuro. E siamo in migliaia qui dentro a pensarla cosi. -
- D altro lato, abbiamo un brand molto piu importante, che genera moolto movimento, ti basta andare a madrid e vedere un intero Terminal solamente norwegian, o atterrare a los angeles e vedere 5 macchine parcheggiate, ora questo brand é riconosciuto e vuoi o non vuoi molto valido. Ora vi prego, non cominciate con la pippa della borsa, debiti e casini vari. -
- Ripeto, qui dentro siamo fiduciosi, é una compagnia aerea semplicemente fantastica, e lo pensiamo in tanti tantissimi. -
- i numeri li conosco meglio di te. Altra cosa, sei proprio sicuro di 1 nok? Documentati, parla con dati piu reali, non buttare sul piatto informazioni giusto per dire qualcosa. -
- Sono sempre gli stessi che parlano non dsre retta, il gruppetto ntsb, gruppetto financial, tecnici di volo, sindacalisti. Lassa perde -


Epitaffio:
- di voi del forum o del sito non me Ne frega una beata mazza -
 

AcroMax

Active member
Utente Registrato
26 Agosto 2011
41
0
Malpensa
Sinceramente non capisco questo attacco esagerato verso questa compagnia.

Si estrapola 1 punto di una manovra finanziaria e la si distrugge come se fosse giá fallita.

Nessuno mette in dubbio le difficoltá economiche della Norwegian. Ma, a mio modo di vedere, ci sono molti lati positivi da valutare: é vero che espansione ed indebitamento sono andati di pari passo, ma nessuno di voi ha considerato il problema dei MAX ed i motori RR e la loro incidenza sui costi di compagnia.
Poi, in una crescita cosí rapida sicuro sono stati commessi tanti errori, eppure il mercato sembra dargli ragione considerando il LF.

L’ebitdar é in aumento. La stagione dei tagli sta dando il loro frutto. L’espansione dovrebbe essere terminata, quindi il focus ora è diretto sulla profittabilitá.
Non lo so, forse mi piace vedere il lato positivo delle cose, ma a me non sembra cosí disastrosa la situazione, come invece esposta da tanti altri.
Credo che abbiano avuto momenti peggiori rispetto ad ora.

Domanda: il loro indebitamento, da dove viene fuori? Hanno problemi nel pagamento stipendi? Catering? Carburante? (Di solito sono le prime ad essere colpite)
 

13900

Well-known member
Utente Registrato
26 Aprile 2012
5,998
192
Domanda: il loro indebitamento, da dove viene fuori? Hanno problemi nel pagamento stipendi? Catering? Carburante? (Di solito sono le prime ad essere colpite)
Dal fatto che quasi tutto quello che hanno non è loro ma in leasing. Il suo debt-to-equity ratio é 21.84. Quello di IAG è, per fare un esempio, 1.5.

L'acrimonia che si legge su queste pagine è in larga parte dovuta a questa espansione dissennata. I dati mostrano che Norwegian, fino al 2012, era una compagnia florida e in buona salute; per essere una LCC magari non troppo profittevole, ma comunque rispettabile. Dal 2013 in poi... follia. Una flotta che praticamente raddoppia in 5 anni, RASK che scendono del 20% in media rispetto a quello che erano stati dal 2009 in poi, CASK sempre più alti dei RASK. In ogni anno dal 2013 Norwegian ha volato in perdita di 0.05/0.1 centesimo di corona norvegese per ogni Available Seat/Km.

C'è un grafico, che purtroppo Norwegian ha smesso di pubblicare in questo formato dal 2016, che spiega la follia del suo modus operandi, è qui:


(RASK in NOK per 2017 e 2018: 0.34, 0.33; average sector length per 2017 e 2018: 1,600 e 1,800km).

Questo grafico mostra chiaramente che Norwegian ha perso capacità di far soldi per pax/km di pari passo con l'aumentare della distanza media dei suoi voli. Allo stesso tempo i costi sono rimasti allo stesso livello, sui 0.40 NOK per CASK. e, in particolar modo, sono rimasti intorno a 0.30 i non-fuel CASK. In parole povere, Norwegian sta seguendo un modello di business che non funziona dal 2013; errare è umano, perseverare diabolico.
 
Ultima modifica:

Marilson

Well-known member
Utente Registrato
16 Marzo 2007
1,808
0
London, UK
Io ho acquistato un LGW-GIG-LGW per febbraio a £575. La tariffa e' la lowcost+ con semplice aggiunta di bagaglio imbarcato, scelta del posto e meal a bordo. BA mi sarebbe costata sui £1000. E' evidente che il risparmio e' notevole, anche se non esasgerato. Con £100 in piu' avrei volato con AZ via FCO per dire. Ma a me interessava il diretto da Londra. Suggerirei umilmente un cambio del titolo del thread, magari semplicemente "Norwegian", non per altro ma sono un po' superstizioso, e la mia vacanza in Brasile a Febbraio vorrei farla davvero! :D
 

East End Ave

Well-known member
Utente Registrato
13 Agosto 2013
4,525
0
su e giu' sull'atlantico...
Io ho acquistato un LGW-GIG-LGW per febbraio a £575. La tariffa e' la lowcost+ con semplice aggiunta di bagaglio imbarcato, scelta del posto e meal a bordo. BA mi sarebbe costata sui £1000. E' evidente che il risparmio e' notevole, anche se non esasgerato. Con £100 in piu' avrei volato con AZ via FCO per dire. Ma a me interessava il diretto da Londra. Suggerirei umilmente un cambio del titolo del thread, magari semplicemente "Norwegian", non per altro ma sono un po' superstizioso, e la mia vacanza in Brasile a Febbraio vorrei farla davvero! :D
beh amico mio, io la vacanza te la auguro, ma non mi dire che quando hai acquistato questo super-cheap non sapevi della situazione di Norwegian, essibbono dicono a Roma...

By the way, vista ora su FB, avanti cosi' che si fanno soldi!!!

Saldi di Norwegian! Il rimedio norvegese contro la depressione post vacanze. Voli per gli Stati Uniti da 150€
 

Marilson

Well-known member
Utente Registrato
16 Marzo 2007
1,808
0
London, UK
beh amico mio, io la vacanza te la auguro, ma non mi dire che quando hai acquistato questo super-cheap non sapevi della situazione di Norwegian, essibbono dicono a Roma...

By the way, vista ora su FB, avanti cosi' che si fanno soldi!!!

Saldi di Norwegian! Il rimedio norvegese contro la depressione post vacanze. Voli per gli Stati Uniti da 150€
il fatto e' che sono anni che acquisto biglietti AZ sapendo che possono fallire da un momento all'altro, sono abituato male :D Ricordo un FCO-MIA-FCO con AZ fatto nel 2008 dove una volta arrivato a Miami non sapevo se fossi riuscito a rientrare col volo di ritorno
 

TapiroVolante

Well-known member
Utente Registrato
13 Dicembre 2016
575
6
Saldi di Norwegian! Il rimedio norvegese contro la depressione post vacanze. Voli per gli Stati Uniti da 150€
Però... se il 150 Neuri è a tratta (quindi 300 a/r) in bassa stagione e con lo standard lowcost... mi pare che a pochissime monete in più si possa viaggiare con una major (PoltroneSofà, ops, pardon, Alitalia nelle sue attuali promozioni mi pare sforni dei Milano - New York a 311 tutto compreso...), con tutti gli annessi del caso.
Non mi sembra una svendita così devastante da non poter fare a meno di prenotare!
 

East End Ave

Well-known member
Utente Registrato
13 Agosto 2013
4,525
0
su e giu' sull'atlantico...
Però... se il 150 Neuri è a tratta (quindi 300 a/r) in bassa stagione e con lo standard lowcost... mi pare che a pochissime monete in più si possa viaggiare con una major (PoltroneSofà, ops, pardon, Alitalia nelle sue attuali promozioni mi pare sforni dei Milano - New York a 311 tutto compreso...), con tutti gli annessi del caso.
Non mi sembra una svendita così devastante da non poter fare a meno di prenotare!
eh no caro, perche' un A/R non-stop con DY FCO-NYC-FCO 7/15OCT costa EUR275 finali, dove piu' bassa pubblicata, non disponibile, PUBBLICATA, con UA/AJV sta a 409 finali, AZ offre 545 per queste date, come DL, mentre AA/BA 575.

Certo, mancano i pasti. ma anche se li aggiungi su DY il totale diventa 345, siamo sempre distanti per far soldi. A che pro lo sbrago? Cash flow disperato?
 

TapiroVolante

Well-known member
Utente Registrato
13 Dicembre 2016
575
6
eh no caro, perche' un A/R non-stop con DY FCO-NYC-FCO 7/15OCT costa EUR275 finali, dove piu' bassa pubblicata, non disponibile, PUBBLICATA, con UA/AJV sta a 409 finali, AZ offre 545 per queste date, come DL, mentre AA/BA 575.

Certo, mancano i pasti. ma anche se li aggiungi su DY il totale diventa 345, siamo sempre distanti per far soldi. A che pro lo sbrago? Cash flow disperato?
A me veramente gli Artiggiani della qualità mi danno per le date che hai detto un MXP-JFK e ritorno a 391, ma se già ti sposti di due giorni (9 - 16 Ottobre) mi viene fuori un 320 Dobloni, pasti compresi.
E' vero, parliamo della Brughiera e non della Capitale, ma non mi pare una differenza così devastante
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.