Modifiche e riduzioni voli Covid

13900

Well-known member
Utente Registrato
26 Aprile 2012
6,458
809
Cesare... Invece Biden stringerà ancora di più, my guts feelings.

Spero di sbagliarmi (visto che ho importanti motivazioni personali per viaggiare oltre oceano), ma ho paura che, se apriranno, richiederanno certificato di vaccinazione come minimo (vaccino che chissà quando in Italia potrà fare un maschio adulto senza problemi di salute).
Quello, o test e' pacifico. Anche perche' basta guardare ad El Paso per vedere cosa porta non fare una bega.

 
  • Like
Reactions: delta75

Brendon

Well-known member
Utente Registrato
14 Agosto 2016
268
60
TRS/WAS/MEM
Quello, o test e' pacifico. Anche perche' basta guardare ad El Paso per vedere cosa porta non fare una bega.

Io sono curioso di vedere quali soluzioni verranno adottate una volta i vaccini verranno certificati da FDA e EMA.
Si potrà viaggiare dove ci pare? Avremo restrizioni in ingresso? Restrizioni in uscita (mai comprese a dire il vero ma chi sono io per sindacare)?

PS: l'Italia non ha manco ordinato le siringhe...

Sarà ancora lunga
 
Ultima modifica:

Flyfan

Well-known member
Utente Registrato
17 Giugno 2019
462
78
LJU
Secondo me dal 20 gennaio cambierà qualcosa, Biden ha sostenuto di volere riaprire l'America al mondo, vediamo se rispetterà la promessa. Molte compagnie aeree e soggetti del settore turistico su entrambi i lati dell' atlantico stanno premendo per una riapertura almeno parziale dei flussi con dei corridoi turistici protetti tra Europa e Usa.
Ma scusa anche potendo chi sarebbe tanto pazzoide da fare del vero turismo di svago in usa o viceversa in Europa adesso come adesso?
 

13900

Well-known member
Utente Registrato
26 Aprile 2012
6,458
809
Ma scusa anche potendo chi sarebbe tanto pazzoide da fare del vero turismo di svago in usa o viceversa in Europa adesso come adesso?
Io un paio di viaggi per vedere famiglia e amici li farei. Se c'e' una cosa che questi mesi mi hanno insegnato e' che il tempo non e' infinito, e non ho molta voglia di andare ad altri funerali di amici o parenti a dirmi "avrei voluto esserci di piu'".

Poi, ovvio che adesso come adesso non ha chissa' che senso andare in giro; ma se pensiamo a una situazione come quella di quest'estate, con testing per i voli...perche' no.
 

Flyfan

Well-known member
Utente Registrato
17 Giugno 2019
462
78
LJU
Io un paio di viaggi per vedere famiglia e amici li farei. Se c'e' una cosa che questi mesi mi hanno insegnato e' che il tempo non e' infinito, e non ho molta voglia di andare ad altri funerali di amici o parenti a dirmi "avrei voluto esserci di piu'".

Poi, ovvio che adesso come adesso non ha chissa' che senso andare in giro; ma se pensiamo a una situazione come quella di quest'estate, con testing per i voli...perche' no.
Ok, ma in questo caso parliamo di visite e ricongiungimenti in pratica. Per il puro svago penso sia fuori discussione semplicemente perché da entrambi i lati dell’oceano....non esiste svago attualmente ma solo chiusure, disarmo e preoccupazione . Vale specialmente per gli usa, ma lo avete visto qualche video di come si presentano le principali città americane? Poi sul futuro si vede ma farci dei piani non mi pare azzeccato ora come ora.
 

carloz

Well-known member
Utente Registrato
13 Gennaio 2007
788
5
45
Milano
...ho poi la vaga sensazione che quel "Aprire l'America al mondo" abbia altri riferimenti, che nulla hanno a che vedere con il problema aerei e COVID. Da quel punto di vista, anzi, mi risulta che tra i due fosse proprio Trump il più "tiepido" sull'emergenza sanitaria.
 

13900

Well-known member
Utente Registrato
26 Aprile 2012
6,458
809
Ok, ma in questo caso parliamo di visite e ricongiungimenti in pratica. Per il puro svago penso sia fuori discussione semplicemente perché da entrambi i lati dell’oceano....non esiste svago attualmente ma solo chiusure, disarmo e preoccupazione . Vale specialmente per gli usa, ma lo avete visto qualche video di come si presentano le principali città americane? Poi sul futuro si vede ma farci dei piani non mi pare azzeccato ora come ora.
Io non e' che segua tantissimo le notizie in America ma guardando i TR di SFO777 non mi sembra che le cose siano poi cosi' diverse dal solito.
Anche dalle mie parti qui a Londra il lockdown 2.0 lo vedo molto meno serio di quello 1.0.

Poi non esiste solo il turismo nelle citta'. Potessi andare veramente in Cile a febbraio mi sbatterei a far trekking in quel nuovo parco nazionale in Patagonia; li al massimo mi becca un puma (e sarebbero ca**i).
 

Cesare.Caldi

Well-known member
Utente Registrato
14 Novembre 2005
34,179
125
N/D
Se alla entrata in carica di Biden a gennaio non ci sarà almeno qualche allentamento alle restrizioni sui viaggi transatlantici penso che le US3 torneranno a battere cassa per ingenti aiuti oltre a tutti quelli già concessi da Trump. Il mercato transatlantico è di fondamentale importanza per la sopravvivenza delle principali compagnie sia americane che europee.
 

bea90

Well-known member
Utente Registrato
2 Maggio 2010
239
1
Ok, ma in questo caso parliamo di visite e ricongiungimenti in pratica. Per il puro svago penso sia fuori discussione semplicemente perché da entrambi i lati dell’oceano....non esiste svago attualmente ma solo chiusure, disarmo e preoccupazione . Vale specialmente per gli usa, ma lo avete visto qualche video di come si presentano le principali città americane? Poi sul futuro si vede ma farci dei piani non mi pare azzeccato ora come ora.
Fatemi capire, per uscire da Italia come motivazione di spostamento su autocertificazione e consentito il ricongiungimento familiare?
 

Brendon

Well-known member
Utente Registrato
14 Agosto 2016
268
60
TRS/WAS/MEM
Quando sono stato a Washington a inizio Settembre ho notato moltissimi negozi e ristoranti chiusi rispetto a Marzo, non solo "mom and pops" ma anche franchise.
Inoltre quasi tutti i food court nei centri commerciali vendevano solo per asporto col nastro a bloccare sedie e tavoli (non capisco perchè uno dovrebbe comprare take away in un centro commerciale, infatti molti erano chiusi).
Per quanto riguarda la città... DC non mi è sembrata diversa rispetto alla settimana del Ringraziamento dove quasi tutti sono fuori città (in questo caso la gente non è in ufficio, quindi in downtown non è che ci sia tutto sto movimento). Una domenica con tempo bellissimo siamo stati a pranzo in zona Navy Yard (dove giocano i Nationals e dove si trova l'HQ del DoT) ed ovunque era P I E N O come una normale domenica di fine estate.

@bea90 no non è consentito, per Giuseppi devo morire con i calli alle mani, visitare la propria compagna o un familiare è "turismo".
 
Ultima modifica:
  • Like
Reactions: USroute66

delta75

Well-known member
Utente Registrato
9 Settembre 2009
93
55
Se ho mio papa che ha una butta malattia non posso andare ad assisterlo?
In base alla mia esperienza personale...1) Gli americani possono entrare in Italia a trovare un parente senza problemi. Noi NON possiamo entrare in US per lo stesso motivo. 2) Uscire dall'Italia non è un problema, in particolare se ti muovi entro Schengen, ammesso che qualcuno ti chieda qualcosa (a me non è mai successo) basta dichiarare una delle ragioni presenti nel decreto...motivi famigliari/lavoro/studio eccecc....
 
  • Like
Reactions: Qantaslink

Charter2017

Well-known member
Utente Registrato
3 Agosto 2017
361
104
Se ho mio papa che ha una butta malattia non posso andare ad assisterlo?
Questo era vero già per il lockdown di Aprile 2020:

Posso andare ad assistere un parente o un amico non autosufficienti? Sì, è una condizione di necessità. Nel caso si tratti di persone anziane o già affette da altre malattie, ricordate però che sono categorie più vulnerabili e quindi cercate di proteggerle dai contatti il più possibile.
 
  • Like
Reactions: Qantaslink

A345

Socio AIAC
Utente Registrato
15 Novembre 2007
2,013
36
Piacenza, Emilia Romagna.
Io ho un paio di colleghi che si sono recati da poco negli Usa per lavoro, e uno è ancora la.
A quanto ne so nessuno dei due ha fatto alcuna quarantena, e non lavoriamo in un settore "strategico", ma semplice automazione, quindi immagino basti qualche semplice documento che certifichi la ragione del viaggio.
 

Charter2017

Well-known member
Utente Registrato
3 Agosto 2017
361
104
JetBlue, che inizierà voli verso Londra dalla prossima estate 2021, non è riuscita ad ottenere i 42 slots settimanali per Londra Heathrow, ma ne ha ottenuti 14 a Londra Gatwick e 28 a Londra Stansted.
L' aereo usato sarà l'A321LR con solo 138 passeggeri.
JetBlue, che inizierà voli verso Londra dalla prossima estate 2021, non è riuscita ad ottenere i 42 slots settimanali per Londra Heathrow, ma ne ha ottenuti 14 a Londra Gatwick e 28 a Londra Stansted.
L' aereo usato sarà l'A321LR con solo 138 passeggeri.
Mi autoquoto per un ulteriore approfondimento sull'allestimento degli A321LR JetBlue





5 Amazing Things To Expect On JetBlue’s Narrowbody London Flights
JetBlue’s flights to London are edging ever closer. The airline has recently secured slots at two London airports, albeit not exactly what it wanted. Nevertheless, we can expect to see the airline arriving in Europe from next summer, and there’s a whole lot to love about this transatlantic gamechanger. Here are five cool things to look forward to with JetBlue’s arrival.
There are some pretty cool things to look forward to with JetBlue.
All new business class
JetBlue has already teased some of the upgrades it’s making to its inimitable Mint product, with an announcement yesterday of soft product changes. New food and beverage offerings combined with upgraded duvets and new wellness products give us a flavor of the high-end service the carrier is pursuing.
But that’s not the best bit. Still to be unveiled is the upgrade to the hardware onboard. With JetBlue’s slot filing in the UK, we learned that the A321LR will be flying in a premium heavy configuration, with just over 130 seats onboard. This gives the airline scope for some pretty innovative (and very comfortable) seat products upfront, which should see it competing on an equal footing with the widebody operators on the route.
We don’t yet know quite how good the JetBlue premium product will be. Photo: JetBlue
Speaking at a recent Aviation Week webinar, CEO of JetBlue Robin Hayes said
“We knew we had to turbo charge [Mint] for the European market and so today’s really was an announcement for local a lot of the software related to the product. It’s the furnishings and the meal service and the duvet, which we will start with effect from tomorrow. You’ll see something from us into next year in terms of thinking in terms of how we upgrade the hardware of the product.”
Widebody comfort on a narrowbody plane
While there are still those who will balk at the idea of spending six, seven, eight hours on a narrowbody plane, the A321neo really isn’t just any old narrowbody. It’s up to 50% quieter than its predecessor and has the width to offer a generous seat width of at least 18”.
On its domestic A321neos, JetBlue’s Core (economy) product has a pitch of 32”, which in itself is one of the most generous on any narrowbody aircraft. It also offers an ‘Even More Space’ upgrade which brings the pitch to 35-38”. In an era where many short-haul narrowbodies are cutting pitch down to below 30”, this should be a refreshing change for the knees!
The A321LR offers widebody comfort in a smaller package. Photo: JetBlue
Added to the comfort factor, JetBlue is likely to equip its aircraft with at-seat IFE in all seats. There should be power outlets at every position, free on-demand movies, TV shows, and possibly also their inimitable free WiFi from gate to gate.
Cheaper than ever fares
JetBlue has targeted London as its first European destination for a couple of reasons. First, it’s about tapping into one of the busiest routes in the world, between London and New York, and giving passengers another option on that sector. Secondly, it’s about bringing down the price.Advertisement:
Robin Hayes commented that London was the location where fares had been ‘astronomically high’ for a very long time. He sees the potential to offer something different, something better and, crucially, something more affordable. He commented,
“The big opportunity for us in Europe is that we can come in, and we can significantly reduce the price. And so we actually think that will be a stimulant to getting people to fly again, because they’re going to look at this amazing product, they’re going to look at the price point and probably do double take, thinking ‘am really I’m going to get business class for that?’”
Lower fares will open the market to new segments of travelers.
He believes that, even with the pandemic stifling demand, these types of offers are going to be too good to refuse. While it’s not yet time to elaborate on how much JetBlue’s fares will be, we’re fizzing with excitement at the prospect of affordable lie flat comfort across the Atlantic.
Amazing connectivity in the US
JetBlue’s route map includes more than 90 destinations across the US. That means that, whether you fly into Boston or into New York, that need not be your final destination. Seamless transfers open up a world of locations in the US, as well as down into Latin America and even the Caribbean.
Added to JetBlue’s own extensive network, the airline partners with a number of other operators to bring additional connectivity to passengers arriving in the US. Most notably, Hawaiian Airlines can facilitate a seamless transfer to Honolulu and the islands beyond from LAX, JFK and BOS. Even better, the new partnership with American Airlines gives its passengers access to a multitude of destinations from JFK, with more than 60 routes included in the partnership.
The JetBlue effect
When Southwest Airlines was just starting out, the US learned a new term – the ‘Southwest Effect’. As airlines entered new markets with lower price points and a good product, other airlines operating in that market were forced to lower their fares in order to remain competitive. The Southwest Effect has been seen in other markets, notably in Europe when carriers like Ryanair arrive.
JetBlue plans to do the same for the transatlantic. As the carrier arrives with its superb business class product and surprisingly low fares, there’s going to be a knock-on effect that benefits passengers more widely than just those who fly with JetBlue.