Ita Airways : a Lufthansa il 40% della compagnia italiana


indaco1

Utente Registrato
30 Settembre 2007
3,614
327
.
Si

Si pero' non e' un problema solo delle direttrici Italiane. Quante linee aeree ci sono sul FRA-ZRH? e sul FRA-BRU? e sul FRA-VIE? Secondo 'Flightconnection' ci sono solo linee aeree del gruppo LH. Lo stesso sul VIE-ZRH. In che cosa sono diverse queste tratte da un LIN-FRA?

Sto facendo l'avvocato del diavolo, lo so.

Lasciando stare Vienna, sono rotte sotto le 4 ore in treno? Il gruppo LH le puo' sostenere come rotte prevalentemente di federaggio tra hub, mentre magari ad altri non conviene farle. Poi effettivamente qualche volo low cost e qualche collegamento per VIE potrebbe starci, ma da FRA a ZRH e BRU si va bene in treno.... Comunque LIN-FRA e' un'altra cosa. E dal basso della mia ignoranza la questione non sono le rotte EU che altre compagnie potrebbero scelgliere di fare o non fare ma slot, bilaterali, aiuti di stato e diritto fallimentare creativo.
 

East End Ave

Utente Registrato
13 Agosto 2013
7,617
2,672
su e giu' sull'atlantico...
Io non voglio dare ragione al vittimismo italiano, ma effettivamente se le altre rotte sono passate senza colpo ferire, perche' infierire solo su quelle Italiane? Gli Austriaci e gli Svizzeri non hanno diritto anche loro al libero mercato?
Ovvio che si, non mi risultano impedimenti in tal senso; quando peraltro si consolidavano questi gruppi di supremazia commerciale -legacy- AZ era in JV con AF, SkyTeam si consolidava con la partnership tra AZ e KL e ancora con OK (che all’epoca aveva il suo bel network). Cosa rimane oggi?
Passando AZ nell’orbita LHG qualche dubbio sull’abuso di posizione dominante lo avrei anche io, e sai da che parte io stia e in quale regime commerciale. Potenzialmente avremmo LHG che come a Risiko copre tre quarti di Europa, con AF-KL rimaste isolate e spalle al muro dalla potenza LHG.
Con la Brexit il gioco si completa, con BA non più europea e LHG che di fatto dominerebbe ancor più assorbendo AZ. Per non dire StarAlliance!
Poi oh, per me se esistessero davvero gli Stati Uniti d’Europa si potrebbe arrivare come negli USA beninteso. Chi vuole fa il business a prescindere dagli Stati, con l’antitrust a vigilare sulla correttezza commerciale evitando consolidamenti impropri.
 

belumosi

Socio AIAC
Utente Registrato
10 Dicembre 2007
14,889
3,051
Il fetore da prima repubblica, ha invaso la stanza.
Notare la pretesa di avere tra le grinfie i responsabili del taglio dei voli: chi si è azzardato a fare un simile affronto al Salento, la deve pagare.

Taglio dei voli, parlamentari di centrodestra incontrano i vertici di Ita Airways
Giovedì si discuterà del taglio dei voli da Brindisi per Roma e Milano


Andrea Caroppo
20 settembre 2023 17:23

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima
LECCE - “Dopo le nostre richieste formali, abbiamo ottenuto un incontro urgente con il Direttore Generale di ITA Airways, che si terrà domani pomeriggio a Roma, per discutere del taglio dei voli da Brindisi per Roma e Milano. Una decisione, a nostro avviso, ingiustificata e dannosa per l’intero territorio e alla quale ci stiamo opponendo con forza, avvalendoci di tutti gli strumenti a nostra disposizione. Già nei giorni scorsi, infatti, abbiamo presentato un’interrogazione parlamentare al Ministro dei Trasporti per conoscere le responsabilità e le misure che intenderà adottare a tutela dei cittadini, ma non intendiamo fermarci qui. Nell’incontro di domani presenteremo ai vertici di ITA Airways un dossier per illustrare, con dati e statistiche alla mano, l’infondatezza della scelta di tagliare le tratte da Brindisi per due importanti aeroporti d’Italia, vale a dire Roma Fiumicino e Milano Linate. I dati sono a nostro favore. Noi faremo sentire la voce dei cittadini in ogni sede opportuna finché la questione non sarà risolta”.

Così in una nota i parlamentari di Centrodestra Mauro D’Attis, Andrea Caroppo, Saverio Congedo, Vito De Palma, Toti Di Mattina, Dario Iaia e Giovanni Maiorano.

 

Paolo_61

Socio AIAC
Utente Registrato
2 Febbraio 2012
7,353
1,138
Il fetore da prima repubblica, ha invaso la stanza.
Notare la pretesa di avere tra le grinfie i responsabili del taglio dei voli: chi si è azzardato a fare un simile affronto al Salento, la deve pagare.

Taglio dei voli, parlamentari di centrodestra incontrano i vertici di Ita Airways
Giovedì si discuterà del taglio dei voli da Brindisi per Roma e Milano


Andrea Caroppo
20 settembre 2023 17:23

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima
LECCE - “Dopo le nostre richieste formali, abbiamo ottenuto un incontro urgente con il Direttore Generale di ITA Airways, che si terrà domani pomeriggio a Roma, per discutere del taglio dei voli da Brindisi per Roma e Milano. Una decisione, a nostro avviso, ingiustificata e dannosa per l’intero territorio e alla quale ci stiamo opponendo con forza, avvalendoci di tutti gli strumenti a nostra disposizione. Già nei giorni scorsi, infatti, abbiamo presentato un’interrogazione parlamentare al Ministro dei Trasporti per conoscere le responsabilità e le misure che intenderà adottare a tutela dei cittadini, ma non intendiamo fermarci qui. Nell’incontro di domani presenteremo ai vertici di ITA Airways un dossier per illustrare, con dati e statistiche alla mano, l’infondatezza della scelta di tagliare le tratte da Brindisi per due importanti aeroporti d’Italia, vale a dire Roma Fiumicino e Milano Linate. I dati sono a nostro favore. Noi faremo sentire la voce dei cittadini in ogni sede opportuna finché la questione non sarà risolta”.

Così in una nota i parlamentari di Centrodestra Mauro D’Attis, Andrea Caroppo, Saverio Congedo, Vito De Palma, Toti Di Mattina, Dario Iaia e Giovanni Maiorano.

Tutto il mondo è paese. Negli USA si scannano al Congresso arrivando a fare micromanagement di agenzie come la NASA per assicurare che ciascuno prenda la sua fetta di appalti da sbandierare in campagna elettorale.
La democrazia è abbondantemente il miglior sistema di gestione della cosa pubblica, ma non è esente da problemi
 

East End Ave

Utente Registrato
13 Agosto 2013
7,617
2,672
su e giu' sull'atlantico...
Il fetore da prima repubblica, ha invaso la stanza.
Notare la pretesa di avere tra le grinfie i responsabili del taglio dei voli: chi si è azzardato a fare un simile affronto al Salento, la deve pagare.

Taglio dei voli, parlamentari di centrodestra incontrano i vertici di Ita Airways
Giovedì si discuterà del taglio dei voli da Brindisi per Roma e Milano


Andrea Caroppo
20 settembre 2023 17:23

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima
LECCE - “Dopo le nostre richieste formali, abbiamo ottenuto un incontro urgente con il Direttore Generale di ITA Airways, che si terrà domani pomeriggio a Roma, per discutere del taglio dei voli da Brindisi per Roma e Milano. Una decisione, a nostro avviso, ingiustificata e dannosa per l’intero territorio e alla quale ci stiamo opponendo con forza, avvalendoci di tutti gli strumenti a nostra disposizione. Già nei giorni scorsi, infatti, abbiamo presentato un’interrogazione parlamentare al Ministro dei Trasporti per conoscere le responsabilità e le misure che intenderà adottare a tutela dei cittadini, ma non intendiamo fermarci qui. Nell’incontro di domani presenteremo ai vertici di ITA Airways un dossier per illustrare, con dati e statistiche alla mano, l’infondatezza della scelta di tagliare le tratte da Brindisi per due importanti aeroporti d’Italia, vale a dire Roma Fiumicino e Milano Linate. I dati sono a nostro favore. Noi faremo sentire la voce dei cittadini in ogni sede opportuna finché la questione non sarà risolta”.

Così in una nota i parlamentari di Centrodestra Mauro D’Attis, Andrea Caroppo, Saverio Congedo, Vito De Palma, Toti Di Mattina, Dario Iaia e Giovanni Maiorano.

LeccePrima, cioe' prima anche di Brindisi no? E gia' qui...
Ma l'Andrea Caroppo che firma l'articolo e' poi lo stesso parlamentare che firma il comunicato (brividi a questa parola...), dicendo pero' che `non e' prodotto dalla redazione...
I soliti insomma, tra eja eja e meno male che Silvio c'e' (anzi, non c'e' piu')
 
  • Like
Reactions: Enrg99

East End Ave

Utente Registrato
13 Agosto 2013
7,617
2,672
su e giu' sull'atlantico...

Ita, dalle cause di lavoro un conto da 200 milioni. Lufthansa: il Mef paghi la sua parte
di Aldo Fontanarosa


La privatizzazione. I tedeschi temono che tutti gli ex Alitalia vengano riassunti. Ma la compravendita non è a rischio. Pronto un atto di notifica alla Commissione Ue da oltre 500 pagine.

Lufthansa chiederà al governo italiano di ridiscutere l’accordo che porterà il 41% di Ita Airways tra le proprietà della compagnia aerea tedesca.
E Lufthansa ha 200 milioni di motivi per fare pressione sul nostro ministero dell’Economia, che sta vendendo Ita.

La compagnia tedesca teme che centinaia di ex dipendenti di Alitalia matureranno il diritto a essere assunti in Ita.
 

m.ridoni

Utente Registrato
4 Marzo 2021
248
191
Il problema non è che i parlamentari facciano opera di pressione in nome dei propri territori: si può essere d'accordo o meno, ma rappresentare le istanze locali è uno dei motivi per cui vengono eletti. Il problema vero è l'utilizzo continuo, negli ultimi decenni come bacino di voti, sfogatoio di promesse elettorali e serbatoio di consensi di quel carrozzone chiamato Alitalia e la commistione tra le istituzioni e la compagnia.
 
  • Like
Reactions: East End Ave

lo spaziale

Utente Registrato
5 Giugno 2006
1,059
21
Milano
Scusate un'info sull'operativo: domani ITA ha cancellato il volo AZ226 LIN-LCY e riprotegge su un volo "speciale" LIN-LHR AZ250.
Qualcuno sa il motivo? Il call center parla di problemi al city airport, vi risulta? o si è rotto l'embraer di Eastern? Grazie!!
 

geardown3green

Utente Registrato
15 Luglio 2011
3,055
81
Secondo anello di Saturno

Ita, dalle cause di lavoro un conto da 200 milioni. Lufthansa: il Mef paghi la sua parte
di Aldo Fontanarosa


La privatizzazione. I tedeschi temono che tutti gli ex Alitalia vengano riassunti. Ma la compravendita non è a rischio. Pronto un atto di notifica alla Commissione Ue da oltre 500 pagine.

Lufthansa chiederà al governo italiano di ridiscutere l’accordo che porterà il 41% di Ita Airways tra le proprietà della compagnia aerea tedesca.
E Lufthansa ha 200 milioni di motivi per fare pressione sul nostro ministero dell’Economia, che sta vendendo Ita.

La compagnia tedesca teme che centinaia di ex dipendenti di Alitalia matureranno il diritto a essere assunti in Ita.
Più che …teme direi che LH ha la certezza.
 

foxmulder

Utente Registrato
24 Maggio 2007
430
0
38
Milano (MXP), Lombardia.
Buongiorno a tutti,

ho notato che da inizio settembre, quando Ita ha cambiato compagnia di wet lease (ora eastern airways), il servizio è notevolmente peggiorato, con continue cancellazioni e ritardi. In questi giorni peraltro G-CLSN è a Katowice, quindi credo proseguiranno le cancellazioni. Qualcuno ha più news su cosa sta succedendo?
 

foxmulder

Utente Registrato
24 Maggio 2007
430
0
38
Milano (MXP), Lombardia.
Scusate un'info sull'operativo: domani ITA ha cancellato il volo AZ226 LIN-LCY e riprotegge su un volo "speciale" LIN-LHR AZ250.
Qualcuno sa il motivo? Il call center parla di problemi al city airport, vi risulta? o si è rotto l'embraer di Eastern? Grazie!!
Scusami ho visto solo ora il tuo per. Ne ho aperto uno simile, direi che è più un problema dell’aereo considerando che G-CSLN è fermo da qualche giorno a ktw…
 

leerit

Utente Registrato
3 Settembre 2019
1,426
371

Cesare.Caldi

Utente Registrato
14 Novembre 2005
36,538
1,228
N/D
Ho provato ma non trovo nessun volo disponibile, forse devono ancora metterli in vendita? o forse è un volo interamente charterizzato e acquistabile solo tramite pacchetto?

1695641768770.png
 
Ultima modifica:

leerit

Utente Registrato
3 Settembre 2019
1,426
371
Il Governo nel Consiglio dei Ministri di oggi ha chiarito che l'operazione Ita e' da intendersi in DISCONTINUITA' AZIENDALE con Alitalia SAI.


TRASPORTO AEREO

Tenuto conto che è sorto un contrasto giurisprudenziale in merito al fatto che vi sia o meno una discontinuità aziendale tra Alitalia-Società Aerea Italiana e ITA-Italia Trasporto Aereo S.p.a., e considerato che tale incertezza è suscettibile di determinare riflessi negativi sia sui rapporti giuridici sia sulla finanza pubblica, si è ritenuto necessario approvare una norma interpretativa che, in coerenza con le decisioni della Commissione europea, esclude che nel passaggio da Alitalia a ITA vi sia continuità fra le due aziende.