Ita Airways : a Lufthansa il 40% della compagnia italiana


belumosi

Socio AIAC
Utente Registrato
10 Dicembre 2007
14,799
2,867
Ita-Lufthansa, il Mef: «Firmato accordo per la cessione di una quota di minoranza al gruppo tedesco

Giovedì 25 Maggio 2023, 16:59 - Ultimo aggiornamento: 17:05
Il Ministero dell'Economia e delle Finanze e Lufthansa hanno firmato l'accordo per la cessione di una quota di minoranza al gruppo tedesco di Ita. Il ministro dell'Economia e delle Finanze Giancarlo Giorgetti e l'amministratore delegato di Deutsche Lufthansa Carsten Spohr - è scritto in una nota diffusa in inglese - si sono incontrati oggi al Mef per confermare la conclusione dell'accordo: l'investimento di Lufthansa in Ita Airways per rilevarne una quota di minoranza dopo aver già condiviso il piano industriale della compagnia, che prevede una crescita dei ricavi di 2,5 miliardi di euro previsti quest'anno e 4,1 miliardi di euro previsti per il 2027. Alla riunione ha partecipato anche il presidente di Ita, Antonino Turicchi.

Ita-Lufhtansa, i dettagli dell'accordo
«Dopo la firma - prosegue la nota - l'accordo sarà sottoposto alla Corte dei Conti italiana e notificato alla Direzione Generale (DG) per la Concorrenza dell'UE.
La strategia di sviluppo di Ita Airways continuerà ad essere condivisa tra i due azionisti (Mef e Lufthansa). Questi risultati - spiega il comunicato - consentiranno la crescita e il rinnovamento della flotta, che a fine 2027 conterà 94 aeromobili rispetto agli attuali 71, con un'età media di cinque anni, e garantiranno l'ottimizzazione dei consumi di carburante e dell'impatto ambientale. L'organico, previsto quest'anno a 4.300 unità grazie alle 1.200 assunzioni in corso di perfezionamento, salirà a oltre 5.500 a fine piano.

La strategia di Ita Airways - prosegue la nota - punta ad affermarsi come player di riferimento tra i vettori full service nei tre settori intercontinentale, internazionale e domestico, con particolare attenzione al traffico di lungo raggio. Questo riposizionamento strategico consentirà inoltre di rafforzare maggiormente il traffico dell'hub di Roma Fiumicino, che avrà un ruolo centrale nel modello multi-hub del Gruppo Lufthansa. Ita Airways continuerà ad essere la compagnia aerea di riferimento del Paese italiano ea rappresentare con orgoglio l'Italia nel mondo, garantendo collegamenti all'interno del Paese e con il resto del mondo, supportando lo sviluppo dei flussi turistici e di business.

Giorgetti: mercato si svilupperà in interesse Italia
«La giornata di oggi segna la fine di un percorso nella storia della compagnia di bandiera nazionale, che ha portato alla prospettiva dell'integrazione con un importante vettore europeo. Con questo governo oggi si scioglie un nodo che da trent'anni condiziona il mercato del trasporto aereo in Italia. Siamo convinti che questa decisione consentirà al mercato dell'aviazione di svilupparsi nell'interesse dell'Italia». Lo afferma il ministro dell'Economia, Giancarlo Giorgetti, commentando l'accordo tra Ita e Lufthansa.

 

Dancrane

Amministratore AC
Staff Forum
10 Febbraio 2008
19,063
3,850
Milano

Paolo_61

Socio AIAC
Utente Registrato
2 Febbraio 2012
7,238
1,041
Non per volere essere pessimista (da Repubblica)...

A proposito di presentabilità politica dell'intesa, nelle ultime ore il nostro esecutivo ha chiesto di conservare una quota minimale dentro Ita anche quando (tra il 2025 e il 2026) i tedeschi conquisteranno la stragrande maggioranza delle azioni.
Un simile scenario permetterebbe di dire che la bandierà dell'italianità non verrà del tutto ammainata nel settore dell'aviazione civile.
Lip service per quelli che li hanno votati "in nome dell'italianità"
 
  • Like
Reactions: El Cubetazo

belumosi

Socio AIAC
Utente Registrato
10 Dicembre 2007
14,799
2,867
Comunicato ufficiale del MEF.

Lufthansa e ITA confermano accordo
Oggi incontro al MEF tra il ministro Giorgetti, il CEO Spohr e il presidente Turicchi
Comunicato Stampa N° 84 del 25/05/2023
Il ministro dell’economia e delle finanze Giancarlo Giorgetti e il Ceo di Deutsche Lufthansa Carsten Sphor si sono incontrati oggi al Mef per confermare la conclusione dell’accordo di investimento di Lufthansa in Ita Airways per rilevarne una quota di minoranza dopo aver già condiviso un piano industriale della compagnia che prevede una crescita di ricavi di 2,5 miliardi di euro attesi per quest’anno e 4,1 miliardi di euro previsti nel 2027. Presente all’incontro anche il presidente di Ita, Antonino Turicchi.
Dopo la firma, l’accordo sarà sottoposto al vaglio della Corte dei Conti e notificato alla direzione generale concorrenza della Commissione europea. La strategia di sviluppo di Ita Airways continuerà a essere condivisa tra i due azionisti (Mef e Lufthansa)
Questi risultati consentiranno la crescita e il rinnovo della flotta, che a fine 2027 conterà su 94 aeromobili rispetto ai 71 attuali, con un’età media di cinque anni, e garantirà l’ottimizzazione dei consumi e dell’impatto ambientale. L’organico, per il quale è prevista quest’anno una crescita fino a 4.300 dipendenti per effetto delle 1.200 assunzioni in corso di finalizzazione, salirà a oltre 5.500 unità al termine del Piano.
La strategia di ITA Airways è di affermarsi come protagonista tra i full service carrier nei tre settori intercontinentale, internazionale e domestico, con un’attenzione particolare al traffico di lungo raggio.
Questo riposizionamento strategico permetterà inoltre di alimentare al meglio il traffico dell’hub di Roma Fiumicino, che andrà così a inserirsi con un ruolo centrale nel modello multi-hub del Gruppo Lufthansa.
ITA Airways continuerà ad essere la Compagnia di riferimento del Paese e a rappresentare orgogliosamente l’Italia in tutto il mondo, garantendo collegamenti all’interno del Paese e con il resto del mondo, a supporto dello sviluppo dei flussi turistici e di business.
Carsten Spohr, amministratore delegato di Deutsche Lufthansa, afferma: “L'accordo di oggi porterà a una situazione vantaggiosa per l'Italia, ITA Airways e Lufthansa Group. È una buona notizia per i consumatori italiani e per l'Europa, perché una ITA più forte rafforzerà la concorrenza nel mercato italiano. Come giovane compagnia, con una flotta moderna e con un suo hub efficiente e in espansione a Roma, ITA è la soluzione perfetta per il Gruppo Lufthansa. A Milano, ITA copre un ampio bacino di utenza che offre anche potenzialità di crescita. Come parte della famiglia del Gruppo Lufthansa, ITA può trasformarsi in una compagnia aerea sostenibile e redditizia, collegando l'Italia con l'Europa e il mondo. Allo stesso tempo, questo investimento ci consentirà di continuare la nostra crescita in uno dei nostri mercati più importanti”.
Il ministro Giorgetti dichiara: “Oggi si chiude un percorso che ha contraddistinto la storia della compagnia di bandiera nazionale con la prospettiva di integrazione con un importante vettore europeo. Con questo governo si scioglie oggi un nodo che da trent'anni condiziona il mercato del trasporto aereo in Italia. Siamo convinti che questa decisione permetterà al mercato aereo di svilupparsi nell'interesse dell'Italia”.
 
  • Like
Reactions: 777Aeromexico

kenadams

Moderatore
13 Agosto 2007
10,056
1,379
NYC
Non per volere essere pessimista (da Repubblica)...

A proposito di presentabilità politica dell'intesa, nelle ultime ore il nostro esecutivo ha chiesto di conservare una quota minimale dentro Ita anche quando (tra il 2025 e il 2026) i tedeschi conquisteranno la stragrande maggioranza delle azioni.
Un simile scenario permetterebbe di dire che la bandierà dell'italianità non verrà del tutto ammainata nel settore dell'aviazione civile.
Sarebbe meglio comprare qualche azione Ryanair.
 

Paolo_61

Socio AIAC
Utente Registrato
2 Febbraio 2012
7,238
1,041
Facendo 2 conti, entro fine anno entrano quasi 600 milioni di soldi freschi (ottima idea quella dell'aumento di capitale riservato).
 

Lucab2000

Utente Registrato
1 Novembre 2022
176
85
Secondo voi adesso le nuove possibili rotte (quando entreremo in Star Alliance) quali saranno?
 

belumosi

Socio AIAC
Utente Registrato
10 Dicembre 2007
14,799
2,867
Comunicato Lufthansa. 325M€ per il 41% delle azioni e opzioni sulle azioni rimanenti da esercitare in un secondo momento.

25.05.2023
Lufthansa Group reaches agreement on the acquisition of 41 per cent stake in ITA Airways

Italian Ministry of Economy and Finance and Deutsche Lufthansa AG agree on a minority stake in ITA Airways

Deutsche Lufthansa AG will acquire 41 percent stake in ITA Airways through a capital increase of EUR 325m – with the option to acquire all remaining shares at a later date

Growth opportunity for Lufthansa Group and broader access to important Italian aviation market

A stronger ITA will enhance competition in the Italian market and improve connections between Europe and other international markets

Carsten Spohr: “Today’s agreement will lead to a win-win situation for Italy, ITA Airways and Lufthansa Group”

Today, Deutsche Lufthansa AG reached an agreement with the Italian Ministry of Economy and Finance (Ministero dell’Economia e delle Finanze, MEF) to acquire a minority stake in the Italian national carrier ITA Airways (Italia Trasporto Aereo S.p.A.). Lufthansa will obtain a 41 percent stake in ITA for EUR 325m through a capital increase.

The capital contribution thus directly benefits the company. As part of the agreement, the MEF has also committed to a capital increase of EUR 250m into ITA. In addition, the MEF and Lufthansa agreed on options to enable a potential acquisition of the remaining shares by Lufthansa at a later date. The purchase price for the remaining shares will be based on the business development of ITA Airways.

The contractual finalization of the agreement is expected to be completed shortly. The acquisition of the minority stake is subject to approval by the relevant authorities. Upon closing of this transaction, ITA Airways and Lufthansa Group are expected to immediately start their cooperation at a commercial and operational level. As a network airline, ITA will closely cooperate with Lufthansa Group to benefit from group synergies.

ITA Airways will become the fifth network carrier in Lufthansa Group’s multi-brand and multi-hub system. Italy represents the most important market outside the Group’s home base countries and the United States. Italy is the third-largest economy in Europe in terms of gross domestic product, with a strong export-oriented economy. This is one among many reasons why business travel to and from Italy is important. For private travelers, the Mediterranean country is one of the most popular leisure destinations in the world.

Carsten Spohr, Chief Executive Officer of Deutsche Lufthansa AG says: “Today’s agreement will lead to a win-win situation for Italy, ITA Airways and Lufthansa Group. And it is good news for Italian consumers and for Europe, because a stronger ITA will invigorate competition in the Italian market. As a young company with a modern fleet, and with its efficient and expanding hub in Rome, ITA is a perfect fit for Lufthansa Group. In Milan, ITA serves a strong catchment area which also offers potential for growth. As part of the Lufthansa Group family, ITA can develop into a sustainable and profitable airline, connecting Italy with Europe and the world. At the same time, this investment will enable us to continue our growth in one of our most important markets.”

ITA Airways was founded in November 2020 and has approximately 4,000 employees today. Headquartered in Rome, the airline welcomes more than 10 million passengers per year and is running a modern fleet of 66 Airbus aircraft. The hub in Rome is ideally situated to further diversify ITA’s network towards Africa and Latin America, offering its customers an improved connectivity to the Southern hemisphere. Currently, ITA serves 64 destinations: 21 domestic, 33 international and 10 intercontinental routes.

As part of Lufthansa Group, ITA will remain a standalone airline with its own management and a strong brand identity - in line with Lufthansa Group's successful multi-hub, multi-brand and multi-AOC strategy. At the same time, ITA can benefit from synergies of the Group, such as access to the partner network, central revenue management and the use of Lufthansa Group's global sales and marketing channels.

To ensure that ITA’s growth is sustainable, Lufthansa Group intends to extend the intermodal transport for feeder traffic within Italy. For this purpose, Lufthansa Group has signed a Memorandum of Understanding with the Italian state railroad company Ferrovie dello Stato Italiane S.p.A. last February. The aim of the partnership is to increasingly transport passengers in Italy with rail connections to and from their respective flight connections at various Italian airports. Lufthansa Group already operates similar intermodal cooperation programs in its home markets, including Deutsche Bahn, Austrian ÖBB and Swiss Federal Railways.