Israele ed Emirati Arabi Uniti verso la normalizzazione dei rapporti

nicolap

Amministratore AC
Staff Forum
10 Novembre 2005
28,542
119
Roma
Per forza che Nethanyahu e il Likud ci marciano come credi che faccia a continuare a formare una coalizione?
Appunto, non si tratta di una mera manipolazione di qualche gruppuscolo ma la deliberata volontà del partito di maggioranza e del premier.

Definiamo paese d'origine? Perche' con la tua interpretazione un certo numero di minoranze etnico-linguistiche potrebbero essere cacciate dall'Italia e a te non te ne potrebbe fregare di meno.
Questa non l'ho capita, ma è sicuramente colpa mia.

1) Non mi puoi dire che nel caso dell'India e del Pakistan "sono tornati al paese d'origine". Gli Hindu e i Sikh che hanno lasciato Lahore e quello che e' il Punjab Pakistano hanno lasciato il paese d'origine. I mussulmani che se ne sono andati da quella che oggi e' l'India hanno lasciato il loro paese d'origine. Non spariamo cavolate su questo. Il Pakistan e il Bangladesh esistono in quanto paesi mussulmani (e perche' Nehru e Jenna non andavano d'accordo!)
Premesso che sono esempi che non hanno alcuna attinenza con il discorso, se ce li dobbiamo infilare per forza almeno vediamolo sotto un profilo logico, oltre che storico.
Il caso dell'India, del Pakistan e del Bangladesh ha visto sì profonde lacerazioni e spostamenti di comunità, che sono tuttavia transitate nell'alveo di nuove strutture statuali create nell'ambito dei propri gruppi di origine. I musulmani che hanno lasciato l'India non sono andati a creare campi profughi in casa d'altri. Si sono dati uno Stato.

2) Se tu sostieni che gli Italiani cacciati dall'Istria e dalla Dalmazia sono tornati al loro paese d'origine ignori secoli di storia. Come molte zone dei grandi imperi (e come sta succedendo un po' adesso nell'UE) i popoli e le etnie si mescolavano tranquillamente, poi arrivo' il 19-esimo secolo con i movimenti nazionalistici. Gli Italiani in Istria e Dalmazia non si erano trasferiti dopo il 1918, c'erano gia' da qualche secolo. Nelle prime carte post-belliche Pola faceva parte della Zona A (vedi Territorio Libero di Trieste) poi la Russia si oppose.

3) Dopo la seconda guerra mondiale la Polonia e' stata traslocata piu' a Ovest, spostando tedeschi a ovest, polacchi a ovest. Polonia e Russia si sono spartiti la Prussia Orientale, tant'e' vero che Koenigsberg (ora Kaliningrad) e' un territorio Russo fra la Polonia e la Lituania. Non e' apologia di Nazismo dire che prima della Seconda Guerra Mondiale c'erano i tedeschi e adesso non ne trovi manco uno.
Anche qui, è chiaro che han lasciato casa loro e tutto il portato della loro storia in quel posto, ma c'era un'Italia dove rientrare. Sono rientrati nel loro paese nel senso che è la terra d'origine linguistica e culturale, e grazie a Dio loro almeno l'avevano. Idem per la Polonia, o per i tedeschi di Koenigsberg. C'era una Polonia e una Germania, intese come terre di comune matrice, dove rientrare.
La Palestina è sparita, invece.

La mia sara' stata un'excusatio non petita ma la tua risposta e' una vera cavolata! Vorrei anche far notare per la cronaca che il mio umore non si e' alterato per questioni Medio Orientali ma per il rispetto della Storia!
Secondo me dovresti studiarla meglio. Ad ogni modo sarebbe sempre meglio restare sull'argomento originale, senza cercare esempi poco calzanti cui aggrapparsi per fornire appigli giustificativi.
 

ILM4rcio

Well-known member
Utente Registrato
28 Marzo 2014
168
14
Dubai
www.mbattaglia.com
Middle East Eye, il cui editore non credo possa essere tacciato di antisemitismo, è uno dei più autorevoli giornali di approfondimento sul Medio Oriente.
Perdonate l'intrusione nella discussione, chiedo se davvero merita perché dove vivo io, nemmeno a dirlo, mi sono accorto che il sito indicato è bloccato Nel caso cercherete di trovare un modo di poterlo leggere.
Grazie.
 

londonfog

Moderatore
Utente Registrato
8 Luglio 2012
8,576
173
Londra
Perdonate l'intrusione nella discussione, chiedo se davvero merita perché dove vivo io, nemmeno a dirlo, mi sono accorto che il sito indicato è bloccato Nel caso cercherete di trovare un modo di poterlo leggere.
Grazie.
E' un video molto pacato su quello che e' successo dove adesso sorge Kyryat Gat. Non aspettarti animazione, e' una specie di presentazione PowerPoint trasformata in un video.
 
  • Like
Reactions: ILM4rcio

ILM4rcio

Well-known member
Utente Registrato
28 Marzo 2014
168
14
Dubai
www.mbattaglia.com
E' un video molto pacato su quello che e' successo dove adesso sorge Kyryat Gat. Non aspettarti animazione, e' una specie di presentazione PowerPoint trasformata in un video.
Grazie mille.
Vale anche per tutto il sito?
Vivo in una delle nazioni che ha firmato il patto con Israele, quello piccolo con tanti staterelli e tante belle lucine.
 

londonfog

Moderatore
Utente Registrato
8 Luglio 2012
8,576
173
Londra
Grazie mille.
Vale anche per tutto il sito?
Vivo in una delle nazioni che ha firmato il patto con Israele, quello piccolo con tanti staterelli e tante belle lucine.
Ammetto di aver cominciato a guardare il sito dopo quel video, mi sembra che il video rappresenti lo stle del sito
 

nicolap

Amministratore AC
Staff Forum
10 Novembre 2005
28,542
119
Roma
Middle East Eye è una delle più autorevoli fonti giornalistiche oggi disponibili sul Medio Oriente. Non facendo sconti a nessuno, è spesso accusata dalle numerose "democrazie" locali di essere pro qualcuno o qualcun altro. La testata è diretta dal bravissimo David Hearst, già corrispondente del Guardian, e ospita articoli e analisi prodotti da giornalisti e da "esperti di settore" (da industria, istituzioni, accademia, ecc.).
 

nicolap

Amministratore AC
Staff Forum
10 Novembre 2005
28,542
119
Roma
Per comprendere la natura "gatto in tangenziale" di questo accordo: