Interrogazione parlamentare: "Trattative riservate relative all'aeroporto di Comiso"

Sal73x

Well-known member
Utente Registrato
18 Settembre 2008
1,047
0
Manchester, UK / Ragusa, IT
Interrogazione parlamentare: "Trattative riservate relative all'aeroporto di Comiso"

Atto a cui si riferisce:
S.4/05669 [Trattative riservate relative all'aeroporto di Comiso finalizzate all'avvio dei servizi aeroportuali ad una compagnia aerea][/B]

Sen. Salvatore FLERES - Ai Ministri delle infrastrutture e dei trasporti, dell'economia e delle finanze e della giustizia - Premesso che:
- l'aeroporto di Comiso, attualmente in fase di riconversione dalla destinazione militare per cui inizialmente era stato progettato, è stato inserito nel piano regionale del trasporto aereo siciliano e dovrebbe essere aperto all'aviazione generale civile e cargo;
- l'ente aeroportuale è la So.A.Co. SpA la cui gara per la gestione è stata vinta da SAC - Società Aeroporto Catania - che ha ottenuto una concessione quarantennale;
- l'avvio dei voli regolari di linea era previsto per l'estate 2011;

premesso, inoltre, che Enav, per procedere alla certificazione dello scalo, deve avere la certezza della copertura dei costi con finanziamento Cipe e fondi Por Sicilia 2000-2006;

all'interrogante risulta che:
- l'avvio del nuovo scalo aeroportuale sarebbe al centro di trattative riservate finalizzate all'avvio dei servizi aeroportuali ad una compagnia aerea;
- a dette trattative riservate, finalizzate a valutare l'impatto dell'aeroporto sul tessuto locale, parteciperebbe il Presidente della Regione siciliana, la Società Aeroporto di Comiso ed esponenti del management di detta compagnia aerea;
- in particolare, nel corso di dette trattative riservate, sarebbero stati individuati i fattori critici - ossia gli ostacoli al raggiungimento di detto accordo commerciale - e si sarebbero individuate le modalità per accelerare le procedure verso esiti positivi di tale accordo;
- inoltre, in dette trattative riservate, il management di tale compagnia aerea avrebbe offerto consigli e suggerimenti alla Regione Siciliana proponendo uno schema di incentivi incorporato nelle tariffe atto a facilitare il successo della struttura aeroportuale di Comiso;
- tali suggerimenti comprendevano anche i limiti di esposizione finanziaria cui poteva arrivare la Regione;
- infine, in tali trattative riservate, veniva convocato un tavolo fra le tre parti coinvolte per quantificare ed identificare il metodo appropriato per l'investimento della Regione,

l'interrogante chiede di sapere se a quanto risulta ai Ministri in indirizzo, ciascuno per quanto di competenza, quanto sopra riportato corrisponda al vero e, in caso affermativo:

1) se risulti la regolarità e la liceità delle azioni fin qui poste in essere;
2) se e in quali modi intendano intervenire al fine di evitare che l'aeroporto di Comiso diventi oggetto di trattative private al di fuori dell'interesse pubblico.

presentato il 20.07.2011 http://parlamento.openpolis.it/atto/documento/id/66185
 
Q

Quirino

Guest
quindi qualcuno dica al SEN. che la certificazione la rilascia l'ENAC e non l'ENAV.
il suo sottopanza che gliel'ha scritta è un animale confuso.
 

vincenzo florio

Bannato
4 Febbraio 2008
3,153
0
Birgi
quindi qualcuno dica al SEN. che la certificazione la rilascia l'ENAC e non l'ENAV.
il suo sottopanza che gliel'ha scritta è un animale confuso.
ma la sostanza non sta nell´acronimo. e´ che tale ente, comunque esso si chiami, deve avere la certezza della copertura dei costi con finanziamento Cipe e fondi Por Sicilia 2000-2006.

se proprio uno deve per forza fare la pulci, piuttosto che correggere gli errori su dettagli irrilevanti, si potrebbe cominciare dal commentare se la certezza della copertura dei costi con finanziamento Cipe e fondi Por Sicilia 2000-2006 e´una condizione effetivamente necessaria all´ente che rilascia la certificazione.

che e´comunque un dettaglio anche questo , potenzialmente irrilevante, se alla fine dovesse risultare del tutto slegato da cio´ a cui l´interrogazione va a parare

oppure si potrebbe correggere l´acronimo , cosa che piu´che legittima, oltre che utile, senza per questo, andare oltre nel dovere per forza denigrare, cosa meno legittima. (otretutto quirino, va osservato che tu sei uno che ha anche delle comptenze cosi´ampie in questo settore, e vederti sparare contro l´ignoto scriba di un parlamentare, per un acronimo.... mi sembra uno spreco, e poi minchiula dse ad un errore del genere tu reagisci cosi´, che si dovrebbe fare quando tocca ascoltare le bestialita´ solide di non ignoti parlamentari, votati paraltro da tutti noi. ma non divaghiamo :) )

poi si potrebbe magari commentare l´interrogazione nel suo complesso. visto che tutto sommato sottopone al ministro una questione legata al controllo di trattative che riguardano infrastrutture pubbliche.

senza che questo voglia qualificare nulla rispetto all´effettiva rilevanza dell´interrogazione.

io per esempio nella cose pubbliche non discrimino le trattative in base al fatto che possano essere private (che se non sbaglio sono le trattative dirette ma correggetemi pure se cosi´non fosse) o pubbliche. ma tra trattative oneste, etiche, finalizzate al bene comune, e trattative poco chiare, non etiche e che perseguono il bene di pochi, quando va bene, e danno alla comunita´
 
Ultima modifica:

setIRSposition

Moderatore
6 Novembre 2005
11,477
15
si potrebbe correggere l´acronimo , cosa che piu´che legittima, oltre che utile, senza per questo, andare oltre nel dovere per forza denigrare, cosa meno legittima
Ma se uno confonde un ente regolatore con un'azienda che fornisce servizi, forse è il caso che faccia il ghost writer su altri argomenti?
 

vincenzo florio

Bannato
4 Febbraio 2008
3,153
0
Birgi
Ma se uno confonde un ente regolatore con un'azienda che fornisce servizi, forse è il caso che faccia il ghost writer su altri argomenti?
l´acronimo e´errato. ma dato che gli enti "confondibili" sono due... e si confondono per una vocale, una volta che e´appurato che si tratta solo di un cambio di vocale, la cosa basilare e´ la sostanza di quello che c´é scritto.

l´errore sarebbe bestiale , e non scusabile, se il parlamentare citasse un entre, che al netto del cambio di vocale, non ha nulla a che vedere con quello che sta scrivendo.

il parlamentare , o il suo scriba, probabilmente, anzi certamente, non e´ferrato , o non ha familiarita´con il settore aeronutico. pero´la questione che lui pone, ha ha come punto centrale e sostanziale le modalita´delle trattative in corso e il loro controllo.

e´quello il merito sui cui eventualemente, secondo me, sarebbe interessante leggere delle opinioni.

sull´acronimo, una volta appurato che non e´il primo e non sara´l´ultimo che cita i due enti , confondendoli, e vogliamo fare un dibattito sulla qualita´del lavoro dell´addetto stampa, fate pure. per carita´... forum libero.
 
Ultima modifica:

fontanarossa

Well-known member
Utente Registrato
6 Novembre 2005
6,839
0
48
messina - catania, Sicilia.
l´errore sarebbe bestiale , e non scusabile, se il parlamentare citasse un entre, che al netto del cambio di vocale, non ha nulla a che vedere con quello che sta scrivendo.

il parlamentare , o il suo scriba, probabilmente, anzi certamente, non e´ferrato , o non ha familiarita´con il settore aeronutico. pero´la questione che lui pone, ha ha come punto centrale e sostanziale le modalita´delle trattative in corso e il loro controllo.
A mio avviso è un errore ingiustificabile: non tanto per la vocale ma proprio perchè il nocciolo della questione Comiso è proprio ENAV.
 
Q

Quirino

Guest
il dettaglio sarà irrielvante per te, vincenzo florio
ENAC è un ente pubblico.
ENAV è un'azienda di servizi a totale controllo pubblico.
Senza alimentare il lancio di monetine, l'errore è perdonabile se lo fa mia figlia che ha sei anni.
Non si capisce nemmeno cosa vuole da questo atto parlamentare pagato con i soldi di tutti.
e il tuo ultimo post ne è la prova.
 

vincenzo florio

Bannato
4 Febbraio 2008
3,153
0
Birgi
il dettaglio sarà irrielvante per te, vincenzo florio
ENAC è un ente pubblico.
ENAV è un'azienda di servizi a totale controllo pubblico.
Senza alimentare il lancio di monetine, l'errore è perdonabile se lo fa mia figlia che ha sei anni.
Non si capisce nemmeno cosa vuole da questo atto parlamentare pagato con i soldi di tutti.
e il tuo ultimo post ne è la prova.
indiscutibilmente. anche se va detto che certe mattine so de coccio (astenersi dal fare facili battute :p )

indipendetemente da questi aspetti, questo lo chiedo per aumentare la mia conoscenza, tu mi confermi che nessuno dei due enti deve valutare
"la certezza della copertura dei costi con ... " finanziamenti vari. ?
 
Q

Quirino

Guest
indiscutibilmente. anche se va detto che certe mattine so de coccio (astenersi dal fare facili battute :p )

indipendetemente da questi aspetti, questo lo chiedo per aumentare la mia conoscenza, tu mi confermi che nessuno dei due enti deve valutare
"la certezza della copertura dei costi con ... " finanziamenti vari. ?
la risposta alla tua domanda è il tentativo di interpretare questo oscuro passaggio di letteratura parlamentare

"premesso, inoltre, che Enav, per procedere alla certificazione dello scalo, deve avere la certezza della copertura dei costi con finanziamento Cipe e fondi Por Sicilia 2000-2006;"
provando a sostituire la frase "per procedere alla certificazione dello scalo" con la frase "per attivare i servizi di assistenza al volo sullo scalo". potrebbe intendersi che fino a che non c'è il capitolo di spesa sia CIPE che Fondo Sicilia per coprire la spesa, non si può attivare nulla in relazione all'assistenza al volo.
 

vincenzo florio

Bannato
4 Febbraio 2008
3,153
0
Birgi
la risposta alla tua domanda è il tentativo di interpretare questo oscuro passaggio di letteratura parlamentare
si. hai colto pienamente
solitamente in una qualsiasi relazione che contiene degli elementi, mi aspetto che servano a spiegare le conslusioni o il problema posto.
io quel passo li non me lo spiego. al netto di ENAV e ENAC

provando a sostituire la frase "per procedere alla certificazione dello scalo" con la frase "per attivare i servizi di assistenza al volo sullo scalo". potrebbe intendersi che fino a che non c'è il capitolo di spesa sia CIPE che Fondo Sicilia per coprire la spesa, non si può attivare nulla in relazione all'assistenza al volo.
quindi si potrebbe collegare anche se labilmente con la parte finale in cui in pratica il parlamentare solleva dei dubbi o quanto meno pone il problema della trattativa privata?

se e´cosi´a me sembrano aspetti in tra loro scorrelati .

il primo riguarderebbe i prerequisiti per l´operativita´dello scalo, che invcludono anche quelli finanziari, se ho capito bene.
mentre la parte finale riguardi gli aspetti procedurali delle trattativa in corso (trattativa privata)

scritto senza nessuna certezza
 
Ultima modifica:
Q

Quirino

Guest
quindi si potrebbe collegare anche se labilmente con la parte finale in cui in pratica il parlamentare solleva dei dubbi o quanto meno pone il problema della trattativa privata?
quindi, leggendo l'atto, il parlamentare dovrebbe prima sollevare dei dubbi sul proprio sottopanza e poi porsi altri problemi.
 

vincenzo florio

Bannato
4 Febbraio 2008
3,153
0
Birgi
quindi, leggendo l'atto, il parlamentare dovrebbe prima sollevare dei dubbi sul proprio sottopanza e poi porsi altri problemi.
puo'essere condiviso solo come una battuta.

se andiamo nella sostanza, io direi che dipende: se il problema che pone, con o senza un sottopanza pienamente all'altezza di descriverlo, e' un problema reale... questo viene indiscutibilmente prima.
 
Ultima modifica:

Cesare.Caldi

Well-known member
Utente Registrato
14 Novembre 2005
33,893
57
N/D
Lasciando stare le polemiche sapere se e quando aprirà finalmente comiso? quali atti ammsttativi mancano ancora per sbloccare la situazione?
 

vincenzo florio

Bannato
4 Febbraio 2008
3,153
0
Birgi
Lasciando stare le polemiche sapere se e quando aprirà finalmente comiso? quali atti ammsttativi mancano ancora per sbloccare la situazione?
non credo si stia polemizzando. lo scambio con quirino e'stato, per me, fondamentale per decifrare il senso di quell'interrogazione

anche non sono ancora pienamente sicuro di esserci riuscito :)

poi se per lui il problema grave e'il sottopanza dell'onorevole carente in fase espositiva
e per me e'quello di capire se l'onorevole stia richiamando l'attenzione su un problema reale.... beh sono due opinioni diverse che possono essere confrontate senza connotazioni polemiche. da parte mia, non ce ne sono. ma credo nemmeno da parte di quirino
 
Ultima modifica: