Il thread leggero

mcsl

Well-known member
Utente Registrato
4 Luglio 2017
244
0
Carpi
Re: Thread leggero dell'estate (winter edition)

Mezza serie A e corposi pezzi dello star system de noattri sono alle Maldive.
Chissà se AZ ci ha preso stavolta.
 

13900

Well-known member
Utente Registrato
26 Aprile 2012
6,087
278
Re: Thread leggero dell'estate (winter edition)

Non ho detto questo ovviamente. Mi riferivo al fatto che qualche vippone voli con AZ e questo è successo.
Ah perche' son rimasti vip in Italia che non hanno fatto pubblicita' pagate "aggratis" con biglietti aerei?
 

East End Ave

Well-known member
Utente Registrato
13 Agosto 2013
4,525
0
su e giu' sull'atlantico...
Re: Thread leggero dell'estate (winter edition)

Se vero come riportato, sull'ultima riga la signora ha piu' che ragione...

È stata fermata a Heathrow dopo aver volato illegalmente tra Stati Uniti e Regno Unito. Ha dell’incredibile la storia di Marylin Hartman, 66enne americana che senza biglietto e passaporto è riuscita ad eludere la sicurezza e ad imbarcarsi su un volo British Airways da Chicago verso Londra.

La donna, riporta Repubblica, è riuscita a salire a bordo del velivolo confondendosi tra una comitiva di turisti ed è stata individuata solo all’arrivo.

La viaggiatrice, affetta da disturbi mentali, sembra però essere recidiva. Negli Stati Uniti ha già cercato di salire irregolarmente a bordo di aerei 18 volte.

Al momento dell’arresto ha accusato gli addetti alla sicurezza di aver prestato poca attenzione.
 

mcsl

Well-known member
Utente Registrato
4 Luglio 2017
244
0
Carpi
Re: Thread leggero dell'estate (winter edition)

Telo da spiaggia e provviste in valigia e quei riti prima di partire: ritratto degli italiani in aereo


Riti scaramantici, kit di pronto soccorso e non più di cinque voli l’anno: italiani abitudinari La fotografia scattata da British Airways


Gli italiani? Rimangono piuttosto statici e poco disponibili ai lunghi viaggi in aereo. C’è curiosità e fascinazione per il volo, ma non si contano i rituali scaramantici e le manie che ci rendono “speciali” ad un occhio neutrale.

E’ questa la fotografia dei viaggiatori del Bel Paese che ha scattato British Airways, la compagnia di bandiera britannica, registrata dopo aver trasportato milioni di connazionali tra la Penisola e UK con i suoi oltre 170 voli settimanali. Grazie a una ricerca realizzata in collaborazione con OnePoll.com, British Airways ha potuto inquadrare al meglio le nostre manie quando si tratta di organizzare un viaggio e partire.

In media effettuiamo meno di 5 voli in un anno e in più della metà dei casi (55%) l’itinerario non supera la durata di 2-3 ore. Siamo piuttosto paranoici, forse scioccati dalle notizie relative ai continui cambiamenti di policy delle aziende, e impacchettiamo come salmoni le valigie come pochi. Infiliamo nel trolley il telo da spiaggia (52%), un kit di pronto soccorso, il tè preferito e provviste (32,2%) prêt-à-porter.

Arriviamo in aeroporto prima ancora che sia possibile effettuare il check-in e l’80% di noi si reca agli imbarchi non appena viene annunciato il gate. Prima, pipì. Per ingannare l’attesa, si sgranocchiano cioccolato, dolci, patatine, sandwich e tante cose buone per il fegato.

Carolina Martinoli, Director of Brand and Customer Experience di British Airways, ha dichiarato: “i passeggeri tendono ad assumere comportamenti abitudinari che diano sicurezza.” Anche per questo il servizio di catering a bordo viene accolto con favore dai customers, che nel 43% delle ordinazioni sperimenta cose che non contempla abitualmente sulla terra ferma – provato prima, nelle peregrinazioni di imbarco standard. Inoltre, durante il viaggio non ci si separa mai dagli effetti personali: i dispositivi elettronici, come smartphone (80%) e tablet (36%), o la rivista preferita. Per questo i menu vengono ciclicamente rivisti e aggiornati: per dare continuità, ma anche un poco di sorpresa. Agli italiani, terra di furono santi e poeti - e navigatori relativi.

27 gennaio 2018

da Corriere.it
 

TW 843

Senior Member
6 Novembre 2005
31,990
119
45
Ormeggiatore di aliscafi
Re: Thread leggero dell'estate (winter edition)

E’ questa la fotografia dei viaggiatori del Bel Paese che ha scattato British Airways, la compagnia di bandiera britannica, registrata dopo aver trasportato milioni di connazionali tra la Penisola e UK con i suoi oltre 170 voli settimanali.
Quindi sarebbe un sondaggio fatto sugli italiani che volano sulle tratte ITA-UK-ITA con BA. Perfetto.

in più della metà dei casi (55%) l’itinerario non supera la durata di 2-3 ore.
E fin qui non è che ci volesse uno scienziato. Quanto cavolo ci vorresti mettere tra Italia e Inghilterra? 76 ore?

scioccati dalle notizie relative ai continui cambiamenti di policy delle aziende
Eh????? Tipo vietato scoreggiare in ascensore?

Infiliamo nel trolley il telo da spiaggia (52%)
Il telo da spiaggia per andare in Inghilterra???????????????????

il tè preferito
Il tè? Gli italiani? Se lo portano in valigia quando vanno in Inghilterra????????'

provviste (32,2%) prêt-à-porter
Non sapevo che oltre a mangiarle le provviste si potessero anche indossare...
 

13900

Well-known member
Utente Registrato
26 Aprile 2012
6,087
278
Re: Thread leggero dell'estate (winter edition)

Ma chi l'ha fatta sta scemenza? In BA non s'é sentito nulla e non mi sembra di essere stato piú addormentato del solito...
 

AZ209

Socio AIAC
Utente Registrato
24 Ottobre 2006
16,942
65
Londra.
Re: Thread leggero dell'estate (winter edition)

Vittorio Sgarbi vuole un aeroporto per Agrigento

L’offerta turistica c’è, i visitatori anche. Cosa manca ad Agrigento? La facilità di accesso. E quando i collegamenti su strada sono difficili c’è un solo modo per collegare rapidamente una destinazione: l’aeroporto.

Questa è l’idea di Vittorio Sgarbi(nella foto) che, in qualità di assessore regionale ai Beni Culturali della Sicilia, ha lanciato un’idea: uno scalo per la città della Valle dei Templi. Un’ipotesi che si appoggia anche alla crescita di turisti registrata dalla città: “Se Agrigento continua in questi termini è giusto che abbia il suo aeroporto” ha dichiarato l’assessore, secondo quanto riportato da agrigentonotizie.it. Anche perché, sottolinea Sgarbi, le principali aree archeologiche della Sicilia possono già contare su scali di riferimento: Taormina con Catania, Segesta e Selinunte con Trapani.

Ma non basta. L’istrionico critico d’arte prestato alla politica vuole alzare il tiro e ha lanciato un’altra idea: creare un biglietto unico per Selinunte-Agrigento, per “costringere il visitatore a dormire una notte lì”. Perché gli accessi alle aree archeologiche sono una cosa: ma per far crescere il turismo (e l’economia) servono i pernottamenti. TTG
 

londonfog

Moderatore
Utente Registrato
8 Luglio 2012
8,450
76
Londra
Re: Thread leggero dell'estate (winter edition)

Va anche detto che io ho provato a guardare quanto tempo ci si mette ad andare in treno da Palermo o Catania fino a Agrigento... non ricordo piu' esattamente ma mi sembra che Milano-Napoli con l'AV fosse piu' rapido!

(Con questo non voglio dire che Agrigento abbia necessariamente bisogno di un'aeroporto!)
 

Renato

Well-known member
Utente Registrato
21 Marzo 2009
382
0
Re: Thread leggero dell'estate (winter edition)

Google dice circa due ore di auto da Comiso e da Punta Raisi. Viabilità scarsina, migliorabile, velocizzabile.
 

londonfog

Moderatore
Utente Registrato
8 Luglio 2012
8,450
76
Londra
Re: Thread leggero dell'estate (winter edition)

Google dice circa due ore di auto da Comiso e da Punta Raisi. Viabilità scarsina, migliorabile, velocizzabile.
Se viaggio da solo non posso dovrei usare un'automatica con l'acceleratore spostato a sinistra. Possibilita' di trovarla da un'autonoleggio forse pari alla temperatura media di questa settimana a Londra (vale a dire sottozero). Il sito trenitalia da due ore e 45 da Palermo e quasi Quattro ore e mezza da Catania (Cercato treni per 01/06/18). Va bene che l'aeroporto sotto casa fa prima pagina, ma forse se migliorassero le infrastrutture e migliorassero i tempi di percorrenza in treno i turisti arriverebbero lo stesso!
 

Renato

Well-known member
Utente Registrato
21 Marzo 2009
382
0
Re: Thread leggero dell'estate (winter edition)

Se viaggio da solo non posso dovrei usare un'automatica con l'acceleratore spostato a sinistra. Possibilita' di trovarla da un'autonoleggio forse pari alla temperatura media di questa settimana a Londra (vale a dire sottozero). Il sito trenitalia da due ore e 45 da Palermo e quasi Quattro ore e mezza da Catania (Cercato treni per 01/06/18). Va bene che l'aeroporto sotto casa fa prima pagina, ma forse se migliorassero le infrastrutture e migliorassero i tempi di percorrenza in treno i turisti arriverebbero lo stesso!
La tua conclusione è la mia stessa: migliorare i collegamenti terrestri, molto scarsi.