Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.

Dancrane

Amministratore AC
Staff Forum
10 Febbraio 2008
17,458
1,108
Milano
...da quello che sappiamo è che nella nuova compagnia ci sono poche mamme e poche persone che usufruiscono della legge 104. Questo vorrà dire qualcosa?
Con tutta l'umana solidarietà di questo mondo a chi lavora seriamente e a chi ha la necessità di accedere alla 104, ma un commento del genere è, ad essere buoni, vergognoso.
 

Paolo_61

Socio AIAC
Utente Registrato
2 Febbraio 2012
6,534
119
Lunedì era previsto lo sciopero, l'elenco dei voli cancellati era disponibile sin da venerdì (quando l'ho visto io) sul sito AZ, ed erano stati attivati i canali social con la segnalazione. Lunedì mattina il mio volo è decollato con una quarantina di minuti di ritardo (non rientrava nelle cancellazioni), segnalati con 3 diverse mail di alert.

Per la cronaca: il ritardo del volo di lunedì, su una tratta volata circa 150 volte negli ultimi anni, è stato solo il secondo che mi è capitato, gli altri 148 sono sempre, sempre, partiti puntualissimi. Il mio vicino di posto, che ha ben pensato di avvisare il suo appuntamento a Milano appena arrivato e farsi sentire dall'intero aereo, ha commentato "questo volo è sempre in ritardo, finalmente fallisce questa compagnia di me@@a"...
E questa è una delle ragioni per cui è impossibile fare trasporto aereo in Italia. Chi si vede un tedesco o un francese fare lo stesso commento su AF o LH?
 

Cesare.Caldi

Utente Registrato
14 Novembre 2005
34,846
354
N/D
Marchio Alitalia, in zona Cesarini l’offerta di Ita da 90 milioni


Il colpo di scena potrebbe arrivare nelle ultime ore, prima del decollo del primo volo di Ita, previsto per domani mattina alle 6,20 (da Milano Linate a Bari) e dell’ultimo aereo della Vecchia Alitalia questa sera. Il brand, infatti, potrebbe finire in extremis nelle mani della newco.

Secondo quanto riportato da Il Sole 24 Ore, infatti, la società controllata dallo Stato avrebbe presentato un offerta per 90 milioni di euro, contro i 290 della base d’asta fissata dai Commissari, nella seconda fase della gara, quella nella quale potevano essere presentate offerte al ribasso. E i commissari potrebbero trovarsi con le spalle al muro se, come sembra, quella di Ita dovesse essere l’unica offerta nelle mani di Az.

Negli ultimi giorni il presidente Alfredo Altavilla e l’amministratore delegato Fabio Lazzerini avevano più volte lasciato intendere come il prezzo fissato fosse troppo elevato e si stesse facendo una valutazione se continuare con la gara o passare a un nuovo brand per dare un taglio netto con il passato.

 
  • Haha
Reactions: losch

Paolo_61

Socio AIAC
Utente Registrato
2 Febbraio 2012
6,534
119
Marchio Alitalia, in zona Cesarini l’offerta di Ita da 90 milioni


Il colpo di scena potrebbe arrivare nelle ultime ore, prima del decollo del primo volo di Ita, previsto per domani mattina alle 6,20 (da Milano Linate a Bari) e dell’ultimo aereo della Vecchia Alitalia questa sera. Il brand, infatti, potrebbe finire in extremis nelle mani della newco.
Secondo quanto riportato da Il Sole 24 Ore, infatti, la società controllata dallo Stato avrebbe presentato un offerta per 90 milioni di euro, contro i 290 della base d’asta fissata dai Commissari, nella seconda fase della gara, quella nella quale potevano essere presentate offerte al ribasso. E i commissari potrebbero trovarsi con le spalle al muro se, come sembra, quella di Ita dovesse essere l’unica offerta nelle mani di Az.

Negli ultimi giorni il presidente Alfredo Altavilla e l’amministratore delegato Fabio Lazzerini avevano più volte lasciato intendere come il prezzo fissato fosse troppo elevato e si stesse facendo una valutazione se continuare con la gara o passare a un nuovo brand per dare un taglio netto con il passato.

"colpo di scena" è una parola grossa
 
  • Like
Reactions: edogdm and losch

Farfallina

Utente Registrato
23 Marzo 2009
14,982
301
Marchio Alitalia, in zona Cesarini l’offerta di Ita da 90 milioni


Il colpo di scena potrebbe arrivare nelle ultime ore, prima del decollo del primo volo di Ita, previsto per domani mattina alle 6,20 (da Milano Linate a Bari) e dell’ultimo aereo della Vecchia Alitalia questa sera. Il brand, infatti, potrebbe finire in extremis nelle mani della newco.
Secondo quanto riportato da Il Sole 24 Ore, infatti, la società controllata dallo Stato avrebbe presentato un offerta per 90 milioni di euro, contro i 290 della base d’asta fissata dai Commissari, nella seconda fase della gara, quella nella quale potevano essere presentate offerte al ribasso. E i commissari potrebbero trovarsi con le spalle al muro se, come sembra, quella di Ita dovesse essere l’unica offerta nelle mani di Az.

Negli ultimi giorni il presidente Alfredo Altavilla e l’amministratore delegato Fabio Lazzerini avevano più volte lasciato intendere come il prezzo fissato fosse troppo elevato e si stesse facendo una valutazione se continuare con la gara o passare a un nuovo brand per dare un taglio netto con il passato.

Il bando di gara prevede che nella seconda fase l'asta sia aggiudicata all'unico partecipante se sarà solo ITA oppure dovrà essere richiesta una nuova offerta migliorativa entro 2 giorni fra tutti gli offerenti con rilancio di almeno 10 milioni di € e successivamente aggiudicata al miglior offerente.
Una volta aggiudicata la gara l'esito sarà trasmesso al MISE che dovrà approvare la vendita con a prescritta autorizzazione, anche tenuto conto della congruità del prezzo offerto.
 

giovanve

Utente Registrato
30 Dicembre 2009
110
17
Carrara
Alitalia, assistenti volo Fiumicino: "Mai immaginato un giorno così"


Questa sera decollerà l'ultimo volo della più grande compagnia aerea italiana

alternate text

“È stato il nostro ultimo volo. Non avremmo mai neanche immaginato una giornata come questa”. Barbara e Paolo (preferiscono dare soltanto il loro nome) sono atterrati da Milano e, una volta sbarcati, hanno subito raggiunto i loro colleghi radunati in presidio davanti al terminal tre dell’aeroporto di Fiumicino. Questa sera, dopo 75 anni, decollerà l'ultimo volo della più grande compagnia aerea italiana. Quando poco dopo le 23 di oggi atterrerà a Roma Fiumicino il volo partito da Cagliari alle 22.05, la vecchia Alitalia lascerà il campo alla nuova Ita.

Barbara è stata in Alitalia 25 anni, Paolo 30 e oggi, raccontano all’Adnkronos, “tutto finisce e da domani siamo in cassa integrazione e con noi rimangono a casa 8 mila persone”. Il futuro è tutta un’incognita: “Abbiamo presentato la domanda di assunzione in Ita ma siamo rimasti a terra. Alitalia è già fallita varie volte ma mai avremmo pensato a una fine del genere”...
La discontinuità, questa sconosciuta

Quanto sono teneri! E solo per un cambio di nome in fin dei conti, come è già avvenuto altre volte in passato, niente di più.
Si cambia co. newco. vattelapescaco. ma domani come sempre e ancora e ancora a lungo (provare a dir di no), il nome Alitalia splenderà nei cieli più vivo che mai: ma quale fine, quale chiusura! Nessun dubbio che tale marchio mancherà di accompagnarci ancora a lungo.
 
Ultima modifica:

tiefpeck

Utente Registrato
27 Agosto 2011
2,046
105
Back to Fischamend
Non vorrei dire, ma "Colpo Grosso" mi sembra poter avere una qual certa attinenza con la partenza di ITA...
Se non ricordo male, profeticamente, in una delle edizioni alcune gentili donzelle scendevano da una scenografia fatta ad aeroplano...
Forse tu sentivi già la vocazione professionale, ma la maggior parte di chi ha vissuto quegli anni e visto quella trasmissione non si concentrava sulle scenografia.
 

TapiroVolante

Utente Registrato
13 Dicembre 2016
691
157
Forse tu sentivi già la vocazione professionale, ma la maggior parte di chi ha vissuto quegli anni e visto quella trasmissione non si concentrava sulle scenografia.
Ehm ehm, mi sa che mi fai mooolto più giovane di quanto non sia...
Quando andava Colpo Grosso io già lavoravo qui (anche se a Roma), e da un bel po'.
Fra l'altro ho lavorato (dopo) per tanti anni con il mezzo mobile che ha realizzato almeno la prima se non anche la seconda edizione di CG, il mitico pullman regia dell'ASA Television, trasformatosi poi in Unità 22 Videotime.
Bei tempi...
Prima di Malpensa 2000, prima della mancata fusione con KLM, prima di Air France, prima dei Capitani Oltrag... ehm, Coraggiosi, prima di LucaLuca e della Lupo...
Dai, meglio Colpo Grosso...
 

Cesare.Caldi

Utente Registrato
14 Novembre 2005
34,846
354
N/D
Alla luce della aggiudicazione della continuità territoriale a Volotea immagino che ci possano essere degli impatti negativi per ITA. Ci sono diversi aerei ed equipaggi che pensavano di usare per operare la continuità che adesso non servono più. Probabilmente flotta e personale si ridurranno ulteriormente rispetto a quanto già previsto
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.