China Airshow Zhuhai 2021


Challenger

Utente Registrato
29 Novembre 2006
706
63
Avviso: tutte le foto sono state editate in conformità con la legge sulla sicurezza nazionale della PRC che considera spionaggio il fotografare aerei ed equipaggiamenti militari, con sanzioni che vanno dal carcere alla pena capitale.






(Ok, così dovrebbe bastare...)

Lo scorso ottobre si è tenuto il China International Aviation & Aerospace Exhibition a Zhuhai.
Visto che quest'anno le date cadevano durante la festa nazionale, e che tornare in Italia come faccio di solito era fuori discussione, mi decido ad andarci.
Prenoto a inizio settembre, i voli diretti su ZUH hanno prezzi improponibili, quindi ripiego su Shenzhen, dalla parte opposta del golfo. Tre giorni prima della partenza noto che perlomeno all'andata i prezzi sono scesi parecchio e quindi cambio sul primo volo del giorno su ZUH, così da evitarmi il viaggio in traghetto+bus e assistere all'airshow un giorno prima in cui le previsioni danno sereno.
Arriva il fatidico giorno, sveglia prestissimo e prima dell'alba sono già a Hongqiao. Ormeggio il mio scooterino elettrico quasi sotto al T2 dove c'è un comodo parcheggio per bici e moto usato dai dipendenti dell'aeroporto ma aperto al pubblico. Salgo all'area check-in e scopro che i banchi di Juneyao Airlines non sono più dove erano l'ultima volta. Anzi, non riesco proprio a trovare il settore E indicato dai monitor!
Ammetto la sconfitta e mi rivolgo al banco informazioni, che mi indica una zona un po' nascosta e buia del terminal in direzione della stazione ferroviaria, dove vedo che di recente hanno aperto due nuove isole dei check-in che comunque sono insufficienti viste le file lunghissime. Ok, è anche vero che questo è il periodo peggiore dell'anno per viaggiare, dopo il Capodanno Cinese. Dopo mezz'ora non sono arrivato a metà della fila e comincio a preoccuparmi perché a breve inizierà l'imbarco... fortunatamente in questi casi si viene dirottati ai banchi della business.
Ottenuta la carta d'imbarco corro ai controlli di sicurezza dove per fortuna non c'è fila e in un attimo sono al gate dove l'imbarco sul nostro A321 è già iniziato... Fiuuu ce l'ho fatta anche stavolta.




In volo viene servita la colazione. L'aspettativa non è alta ma... santo cielo ma nel sacchettino c'e' una FOCACCIA!!! Calda, ripiena di prosciutto e mozzarella!!! Ed è pure buona!!!*
Sono commosso, e anche se non c'è il bis Juneyao si conferma ancora la mia compagnia cinese preferita. Date un po' di stelle Skytrax a questa compagnia!
*sono ghiotto di focaccia e non ne vedevo una decente da troppo tempo. Da qui la reazione esagerata


Il resto erano noccioline e yoghurt. Volo uneventful, in arrivo a Zhuhai bisogna mostrare il solito codice QR di tracciamento, compilare una dichiarazione tramite app, e fare un tampone prima di uscire dagli arrivi. Il tutto è veloce e ben organizzato tanto che in una manciata di minuti sono fuori dal terminal.
Fin qui tutto liscio. Il biglietto di ingresso della fiera è valido solo il giorno per cui si ha prenotato (nel mio caso domani), quindi per oggi ho previsto di andare a sud dell'aeroporto da dove si può ammirare meglio l'airshow. Dall'interno della fiera (lato terminal, a nord) si è molto più lontani dalla pista ed è tutto il giorno in controluce.

Prima sorpresa: per l'evento tutta la zona intorno all'aeroporto è stata bloccata al traffico. Ai taxi è vietato raccattare o portare clienti all'interno del distretto, solo corse verso il centro. Gli autobus che solitamente girano intorno all'aeroporto e nei villagi vicini sono stati sospesi. Le bici del bike-sharing non ci sono e la polizia, presente in numero spropositato, presidia ogni metro di strada quindi non c'è nemmeno l'ombra di tassisti abusivi.
Dato che dal terminal e dal perimetro nord dell'aeroporto non si vede 'na mazza non ho altra scelta se non quella di circumnavigare l’aeroporto e farmi a piedi i 7km che mi separano dallo spotting point, con il caldo torrido.
Arrivato a metà strada, passando sotto al sentiero di avvicinamento della pista, all'ennesimo posto di blocco la polizia mi ferma dicendo che non posso proseguire oltre. L'accesso è consentito solo ai residenti muniti di un'apposita autorizzazione.
Non ho menzionato che sia in aeroporto che lungo il tragitto avevo chiesto più volte a dei volontari e a dei poliziotti su come arrivare nel villaggio a sud e nessuno mi aveva detto che era chiuso, anzi mi avevano pure indicato come andarci.
Ho poi scoperto che gli spotters locali, più furbi e meglio informati, erano entrati nel villaggio prima dell'inizio della fiera e della chiusura totale. Questo spiega perché le modeste locande del posto avevano gonfiato i prezzi di 10-12 volte per quelle notti.

Deluso e amareggiato, mi apposto in un vicino piazzale con vista mare dove c'è un discreto pubblico.
La polizia è inflessibile a caccia via gli ambulanti (quasi tutti vecchiette) che si fermano per cercare di vendere bibite. Sarebbe un servizio utile perché il caldo è micidiale. Io mi sono attrezzato con il mio bellissimo cappellombrello (acquisto di cui vado orgoglioso), ottimo per fotografare con entrambe le mani libere sotto pioggia o sole cocente.

Quest'anno, complice la pandemia, l'airshow è molto ridotto rispetto agli anni passati e le esibizioni si riveleranno ancora meno di quelle sul programma già striminzito. Diversi aerei, incluso il nuovo caccia stealth J-20 mostrato continuamente dalla propaganda e che speravo di vedere, sono già andati via dopo i due giorni riservati alla stampa. Il piazzale è affollato da famiglie con bambini, altri spotters bloccati lì come me e curiosi che non hanno sborsato i 500 yuan (70€!) di biglietto per entrare in fiera.

Finalmente si sente un rombo di motori in lontananza, e poco dopo passano i sei Chengdu J-10 del "1st August", la pattuglia acrobatica della PLAAF. Il primo agosto è la data di fondazione delle forze armate della Repubblica Popolare Cinese e la scritta 8-1 in cinese compare negli stemmi di esercito, aviazione e marina.
Il rumore è talmente forte da far vibrare il terreno e fa quasi male alle orecchie, credo avessero acceso il postbruciatore perché il giorno dopo non erano così rumorosi in partenza. Spettacolo.
Un po' di foto dello show, davvero bello, peccato solo per la posizione lontana. Almeno in decollo e atterraggio si vedono da vicino:






























Atterrati i J-10, dopo una breve pausa è la volta dei Red Eagles, su cui volano piloti selezionati tra i migliori istruttori della PLAAF. E' formata da otto Hongdu JL-8, un addestratore simile al BAE Hawk o all’MB339 (ammetto di aver cercato su internet, non sono molto ferrato in materia di aerei militari)


















Dopo questi, un paio di passaggi di un CRJ-200 e airshow già finito per oggi. Poca roba in confronto alle edizioni passate, da quanto ho sentito. Altra lunga camminata per tornare al terminal dove mi riposo un po' all'aria condizionata.
A Zhuhai si possono ammirare i movimenti anche dal lato landside e le vetrate non sono eccessivamente sporche per fotografare. Un po' di traffico locale:












Prendo il pullman per il centro (circa un’ora di viaggio) dove ho prenotato un alberghetto di bassa lega. A Zhuhai, per i giorni dell'airshow, la maggior parte degli hotel sono fully booked nonostante i prezzi gonfiati di svariate volte il prezzo normale. Lungo la strada, nuovi quartieri residenziali e centri commerciali luccicanti si alternano a case vecchie attaccate una all’altra e fabbriche che ormai stanno scomparendo dal centro.
 
  • Love
  • Like
Reactions: 13900 and Jambock

Challenger

Utente Registrato
29 Novembre 2006
706
63
Il giorno dopo altra levataccia, voglio arrivare in fiera all’apertura, fotografare gli aerei in mostra statica senza le masse di gente e dedicarmi poi con calma a visitare i padiglioni.
La fiera ha organizzato degli autobus che partono da alcune stazioni in centro. Vado in quella più vicina, di fronte a un hotel… dove mi dicono che oggi i bus per la fiera non ci sono (se qualcuno vuole andarci nelle prossime edizioni: evitate le informazioni sul sito ufficiale che sono totalmente inaffidabili). Provo quindi con un’altra stazione, nascosta dietro un centro commerciale, dove effettivamente c’è una fila di decine di autobus e dei volontari ben organizzati.

Dopo la procedura di registrazione e i controlli di sicurezza, eccoci finalmente dentro alla mostra statica:


AW139


Shaanxi Y-9


Versione AWACS. Questi volano spessissimo sopra Shanghai, giorno e notte, facendo un gran bel rumore


Shenyang J-16D, versione da guerra elettronica del J-11 (a sua volta basato sul Su-27)


Il nuovo aereo da trasporto Y-20, entrato in servizio l’anno scorso


Comac ARJ21 in versione business jet












Un po’ di aviazione generale. Nonostante l’AG sia quasi inesistente in Cina, il governo sta investendo molto anche in questo settore sia tramite acquisizioni di aziende e progetti stranieri (tipo Cirrus e Diamond) che finanziando progetti di aziende nazionali. Qui una carrellata:


Diamond DA-20


Diamond DA-40






Triton Sport LSA








Piccolo idrovolante




Un più familiare Pilatus PC-12


E un PC-6 Turbo Porter


Parte indoor. Quest’anno, vista la ridotta presenza di aziende e prodotti esteri, il focus è sulla produzione nazionale. Qualunque somiglianza con aerei stranieri è frutto della vostra fantasia o della propaganda imperialista americana.

L’esposizione del gruppo AVIC è la più grande e interessante visto il grande numero di modelli:


Il J-20… devo accontentarmi di vedere il grosso modellino


Blackh… pardon, Harbin Z-20


Drone GJ-11




WZ-7, con doppia ala












Il Comac C929 è diventato CRAIC CR929 dopo l’ingresso della Russia nel programma. Primo volo previsto per il nuovo wide-body nel 2023


Motori e componenti


Simulatore di 737


Diamond/Wanfeng Aviation DA40EP con due motori elettrici. Non sono riuscito a trovare info su internet su questa versione, sarei curioso di sapere l’autonomia.




Anhui Yingliu RT129


Airbus e Boeing sono presenti con stand relativamente piccoli e giusto qualche modellino:




Molto bello lo stand di China Eastern con un modellone del 777 in livrea speciale CIEE e un maxi-schermo con immagini dello skyline di Shanghai durante il giorno




Verso l’ora di pranzo inizia l’airshow. La prima esibizione è di questo Sunward SA60L Aurora




Poi è la volta dei J-10 del team 1st August. Oggi il programma è ridotto causa copertura nuvolosa




















Red Eagles:


























E di nuovo un paio di passaggi a bassa quota del CRJ-200






Area ristoro, con buona scelta di pasti a prezzi popolari. La cosa migliore però è l’aria condizionata


Il nuovo ed enorme AG-600, l’aereo anfibio più grande del mondo in servizio operativo. Peccato che oggi non vola










JL-8 Red Eagles parcheggiati davanti al pubblico






J-10






Diamond/Wanfeng DA-42


Una grossa parte dell’esibizione è riservata a veicoli e mezzi militari


Vaga somiglianza col celebre Humvee


…e con il Oshkosh HEMTT




C’è anche una piccola sezione dedicata allo spazio


Barca-drone con armamento a controllo remoto


Elicottero Z-10


Ci sono diversi droni fuori in esposizione. Chengdu Wing Loong II, con autonomia di volo di 32 ore




Wing Loong-10








J-10




Bombardiere Xian H-6, versione cinese derivata dal Tu-16


Y-20


Visto che iniziano a sbaraccare e che bene o male ho visto tutto, torno in centro con l’autobus della fiera.
L’indomani mi reco alla stazione dei traghetti di Zhuhai che collegano diverse destinazioni sulla baia. C’è una linea diretta per l’aeroporto di Shenzhen, peccato che il molo di Fuyong sia a 4km dal terminal quindi bisogna prendere un taxi (ci sarebbe un bus navetta molo-terminal, ma gli orari sono ignoti). Il traghetto è nuovissimo e impiega poco più di un’ora


T3 di SZX, ritorno con A330 Shenzhen Airlines:


A Hongqiao sbarchiamo vicini a questo 787 Juneyao in livrea speciale


Fine
 

Jambock

Utente Registrato
19 Giugno 2016
532
104
MXP
Bellissime foto! Grazie per la condivisione :D

Peccato per il J-20, però tanta roba AG-600 e H-6! :love:


cappellombrello
Non ci avevo mai pensato... forse potrebbe essere una buona idea
... però non so se avrei il coraggio di usarlo 😂:ROFLMAO:
Che modello hai? Quello più piccolo o uno grosso abbastanza per proteggere anche la macchina fotografica?
 
  • Like
Reactions: Challenger

Challenger

Utente Registrato
29 Novembre 2006
706
63
Non ci avevo mai pensato... forse potrebbe essere una buona idea
... però non so se avrei il coraggio di usarlo 😂:ROFLMAO:
Che modello hai? Quello più piccolo o uno grosso abbastanza per proteggere anche la macchina fotografica?
Grazie a te!
Io alla fine ho vinto l'imbarazzo e ne ho preso uno con diametro di 80cm che copre anche la macchina, se non piove in diagonale. Ci sono anche più grandi, ma diventa poi scomodo se c'è gente intorno o col vento.
 
  • Like
Reactions: Jambock

marksimon

Utente Registrato
6 Febbraio 2017
161
8
55
Cameri (NO)
Per un attimo ho temuto che tutte le foto avrebbero avuto lo stesso trattamento delle prime tre...
Tralascio di commentare la più o meno vaga somiglianza di alcuni mezzi.
Ti faccio invece i complimenti per lo sbattimento e per le foto, grazie per averle condivise...ora però fuori la foto del cappelombrello!

Ciao
Marco
 
  • Like
Reactions: Challenger

Challenger

Utente Registrato
29 Novembre 2006
706
63
  • Haha
Reactions: Jambock

Challenger

Utente Registrato
29 Novembre 2006
706
63
Bella testimonianza, grazie.
Ma.... L'anfibio, viene usato come mezzo antincendio o altro?
Puo' essere usato in ruolo antincendio, ma principalmente e' stato sviluppato per collegare e controllare la miriade di atolli e scogli del mar cinese meridionale che la Cina considera suoi