Brexit e possibili ripercussioni sul mondo dell'aviazione

berioz

Bannato
27 Settembre 2013
1,630
0
Re: Brexit e possibili riperscussioni sul mondo dell'aviazione

Chissà se qualcuno dal Golfo ne approfitta per tentare la scalata o per aumentare le sue quote...
Prima di approfittarsene però devono ottenere la V libertà su tutti i voli di iberia e vueling che non sono più a controllo comunitario
 

Casa

Well-known member
Utente Registrato
26 Novembre 2011
671
1
Re: Brexit e possibili riperscussioni sul mondo dell'aviazione

I progetti comunitari, parlo di aviazione (Airbus e Eurofighter), immagino andranno rivisti negli anni a seguire.
 

13900

Well-known member
Utente Registrato
26 Aprile 2012
5,998
195
Re: Brexit e possibili riperscussioni sul mondo dell'aviazione

Posto che è tutto ancora da negoziare, la soluzione più probabile è un rapporto simile a quello UE-Svizzera. Per cui obbligo di permesso di soggiorno (ma non di passaporto, non diciamo cavolate, non serve nemmeno per andare in Egitto), open sky reciproco, dogana (con il conseguente aumento dei prezzi per tutte le merci importate), possibilità di espulsione dei cittadini stranieri.
PS: piccola nota a margine, da golfista. Ogni 2 anni si svolge una competizione a squadre fra "Europa" e USA. La maggior parte dei rappresentanti europei viene dal Regno Unito e, negli ultimi anni, la squadra europea ha adottato come bandiera quella della UE e come inno l'"Inno alla Gioia". Sarà da vedere come si sentiranno i giocatori britannici ad essere rappresentati da questi simboli :)
Penso anch'io che il modello svizzero sarà quello che emergerà. Quale sia lo scopo di tutto questo bailamme, visto che il modello svizzero permette libera circolazione e ha costi di accesso al mercato unico (piú vincoli per le banche) lo sanno solo gl'inglesi, ma vabbé.

Nel frattempo il FTSE é giú del 5%, Easyjet perde il 20%, cosí come IAG. La UE costerà 185 milioni a settimana, ma tre ore di brexit son costate miliardi.

Messaggio di IAG:

INTERNATIONAL CONSOLIDATED AIRLINES GROUP, S.A. (IAG) believes that the vote to leave the European Union will not have a long term material impact on its business. In the short term, however, in the run up to the UK referendum during June, IAG experienced a weaker than expected trading environment. Following the outcome of the referendum, and given current market volatility, while IAG continues to expect a significant increase in operating profit this year, it no longer expects to generate an absolute operating profit increase similar to 2015.


IAG will update the market in due course.
 

londonfog

Moderatore
Utente Registrato
8 Luglio 2012
8,388
49
Londra
Re: Brexit e possibili riperscussioni sul mondo dell'aviazione

Airbus e Iag?
Nel peggiore dei casi IAG vendera' una percentuale di British Airways. IAG e' una societa' spagnola con sede a Madrid e sede operativa a Londra. Bisogna vedere che cosa fara' il parlamento Britannico. BA ha anche altri azionisti, bisogna vedere che quota ha IAG, in questo momento non ho tempo di controllare
 

londonfog

Moderatore
Utente Registrato
8 Luglio 2012
8,388
49
Londra
Re: Brexit e possibili riperscussioni sul mondo dell'aviazione

Nel frattempo il FTSE é giú del 5%, Easyjet perde il 20%, cosí come IAG. La UE costerà 185 milioni a settimana, ma tre ore di brexit son costate miliardi.
:
I costi della UE erano certi, i costi dello stato di incertezza in cui siamo piombati si calcoleranno solo quando sara' troppo tardi per cambiare. Nel frattempo non succedera' niente. I conservatori sono impegnati ad affilare i coltelli per il prossimo leader e questo e' lo sport che preferiscono, perfino rispetto all'avversione verso la UE
 

Greco

Socio AIAC
Utente Registrato
8 Marzo 2010
2,990
0
Re: Brexit e possibili riperscussioni sul mondo dell'aviazione

Io temo che anche se non ci sarà accanimento verso il Regno Unito, l'UE dovrà dare dei segnali forti per scoraggiare percorsi simili di altri paesi membri
 

londonfog

Moderatore
Utente Registrato
8 Luglio 2012
8,388
49
Londra
Re: Brexit e possibili riperscussioni sul mondo dell'aviazione

Io temo che anche se non ci sarà accanimento verso il Regno Unito, l'UE dovrà dare dei segnali forti per scoraggiare percorsi simili di altri paesi membri
In ogni caso e' tutto da negoziare, compreso l'atto del parlamento inglee che iniziera' il processo di uscita. Questo referendum era solo consultativo (non lo sto dicendo per nascondere la testa nella sabbia, anzi)
 

Qantaslink

Well-known member
Utente Registrato
22 Giugno 2009
1,249
2
Straniero che non ha patria
Re: Brexit e possibili riperscussioni sul mondo dell'aviazione

Che casino, tra scioperi vulcani ecc, adesso sono a rischio anche i voli UK - Europa effettuati da altra compagnia non Inglesi, poi si parla del crollo della sterlina ( ho visto che è quotata 1.30 con l'Euro) quando alcuni anni fa le transazioni erano a 1.17, 1.20. Forse i giornalisti credono nella memoria corta delle persone.
A prescindere dentro o fuori, ma questi Inglesi sono un pò strani, poco tempo addietro, hanno fatto anche il referendum per l'indipendenza della Scozia.

P.S. credo sia giusto come hanno deciso, si devono fare accordi per cooperare, non obbligare in cose penalizzanti per uno stato a favore di un'altro come la produzione del latte, agrumi e obbligano a non fare determinate cose(tradizione) per rispettare le norme imposte da Bruxelles.
 
Ultima modifica:

Marcanzi49

Well-known member
Utente Registrato
27 Ottobre 2015
86
0
Pordenone - FVG
Re: Brexit e possibili riperscussioni sul mondo dell'aviazione

personalmente, se Albione decidesse di andarsene dalla UE, il giorno dopo dovrebbe essere espulsa dalla common aviation area (così come dagli altri accordi europei).
Junker mi sembra che sia stato chiarissimo: se si è fuori lo si è completamente e non ci sono trattati che restano in vigore.... e non ce ne saranno in futuro (ovviamente a parole, poi...)
 

aless

Moderatore
12 Settembre 2006
11,379
6
Re: Brexit e possibili riperscussioni sul mondo dell'aviazione

a seconda dei punti di vista, Il trentino come altre regioni italiane, hanno statuto speciale e mica non sono italiani?
Non ci sono punti di vista: quel referendum l'hanno indetto e votato gli scozzesi, non gli inglesi. Full stop.

Che tu ci creda o no, "inglese" e "britannico" non sono sinonimi.


 

maxlanz

Well-known member
Utente Registrato
16 Giugno 2007
2,095
0
VRN
Re: Brexit e possibili riperscussioni sul mondo dell'aviazione

A prescindere dentro o fuori, ma questi Inglesi sono un pò strani, poco tempo addietro, hanno fatto anche il referendum per l'indipendenza della Scozia.
Invero, quello l'hanno fatto gli scozzesi.
Eh, da quelle parti hanno la strana abitudine di chiedere davvero alla gente cosa ne pensa dei temi importanti; anche in Svizzera sono abituati a farlo.
E in paesi come l'Italia che non si fa anche perché quando ci hanno provato e hanno ottenuto risultati non "conformi" non li hanno rispettati quindi adesso basta perdere tempo. :)

Ciao
Massimo
 

Marcanzi49

Well-known member
Utente Registrato
27 Ottobre 2015
86
0
Pordenone - FVG
Re: Brexit e possibili riperscussioni sul mondo dell'aviazione

Lunedi non cambia niente. I negoziati cominceranno dopo che il parlamento avra' legiferato. Ci vorranno almeno due anni se non di piu'
Il trattato Europeo pone come limite massimo alla trattativa per l'escita due anni. Credo però che ci sia una certa fretta a definire l'uscita dalla UE da parte di Brussel anche per vedere l'effetto che fa ... e che conseguenze porta. (Un po' come parlare a suocera perchè nuora intenda...).
Quello che mi sembra ridicolo è che a leggere i vari blog in giro ci sono inglesi che paiono pentiti della loro scelta.... ma orami cosa fatta...
 

aless

Moderatore
12 Settembre 2006
11,379
6
Re: Brexit e possibili riperscussioni sul mondo dell'aviazione

Quello che mi sembra ridicolo è che a leggere i vari blog in giro ci sono inglesi che paiono pentiti della loro scelta.... ma orami cosa fatta...
Pure io credo che se si rivotasse domani, i risultati sarebbero diversi. Un po' come quando gli australiani decisero di rimanere sotto la corona "per sbaglio" (cioè per un misto di fattori legati all'obbligatorietà del dovere di voto in Australia, e al modo in cui il quesito era posto). Ma ciò non cambia la questione: la decisione è stata presa.
 

Qantaslink

Well-known member
Utente Registrato
22 Giugno 2009
1,249
2
Straniero che non ha patria
Re: Brexit e possibili riperscussioni sul mondo dell'aviazione

Mi sono espresso male, molti dicono inglesi per indicare abitanti del Rego Unito, credo che alcuni capiscano il concetto.
 

Marcanzi49

Well-known member
Utente Registrato
27 Ottobre 2015
86
0
Pordenone - FVG
Re: Brexit e possibili riperscussioni sul mondo dell'aviazione

Invero, quello l'hanno fatto gli scozzesi.
Infatti già parlano di farne un'altro, visto che la Scozia vuole rimanere nella UE.
E ci sono pure i Nord-Irlandesi cher stanno chiedendo un referendum per l'annessione all'Irlanda.
La situazione pare un po' complicata...
 

aless

Moderatore
12 Settembre 2006
11,379
6
Re: Brexit e possibili riperscussioni sul mondo dell'aviazione

Infatti già parlano di farne un'altro, visto che la Scozia vuole rimanere nella UE.
E ci sono pure i Nord-Irlandesi cher stanno chiedendo un referendum per l'annessione all'Irlanda.
La situazione pare un po' complicata...
Vero che ancora è presto per trarre bilanci definitivi di ciò che è successo ieri, ma è vero anche che ciò che è successo ieri può potenzialmente cambiare molte cose. Staremo a vedere.

Detto ciò, non penso che a livello aeronautico cambierà poi molto:
- IAG è spagnola;
- U2 potrebbe facilmente acquisire un COA europeo;
- LHR può facilmente continuare a rappresentare il principale hub continentale (alla fine apt come AHU, DXB, e BKK non soffrono di alcuna limitazione derivante dalle regole di immigrazione dei loro paesi).

Semmai potrebbero indebolirsi i flussi, questo sì, come potrebbero trovarsi in difficoltà compagnie come FR ad operare rotte intra-UE (EDIT: intra-UK ovviamente).