Redazione AC

Utente Registrato
16 Febbraio 2021
19
0
Un incremento del 15% nel secondo semestre del 2020 ha convinto Amazon della necessità di ampliare la capacità della flotta di Amazon Prime Air e avviare lo sviluppo dell’hub europeo di Lipsia-Halle



Il vettore aereo del colosso statunitense del commercio Amazon, Amazon Prime Air, ha confermato un incremento delle attività nel secondo semestre del 2020 del 15%, dichiarando di voler procedere ad un sostanziosi incremento della propria flotta.



Il vettore, costituito nel 2015 e divenuto operativo l’anno successivo attraverso l’ingresso in ATI Air Transport International, ha come hub operativo l’aeroporto di Cincinnati Kentucky Settentrionale. Tra i programmi del 2021 rientra invece l’apertura e la messa a regime dell’hub europeo di Lipsia-Halle, primo di una serie di scali su cui costruire la rete logistica europea.



L’attuale composizione della flotta, assicurata anche dal servizio prestato da altri vettori come Southern Air, ASL e Sun Country Airlines, è di circa...
Leggi il resto...