Aeroporto di Forlì, nuovi voli


Viking

Utente Registrato
13 Agosto 2009
2,565
309
Milano
Appunto. Temo che sia sfuggito qualche decennio: ora le mete glamour sono Milano marittima e Marina di Ravenna non certo Rimini (con tutto il rispetto per Rimini)
Pinarella dove ho mangiato la migliore piada unta romagnola. La baracchina era gestita da madre e figlio e la signora era di una simpatia esagerata. La piada ancora di più. Era l’anno domini 2k
 

belumosi

Socio AIAC
Utente Registrato
10 Dicembre 2007
13,678
642
Dati ISTAT 2019 turisti provenienti dall'estero per provincia:

Forlì-Cesena: arrivi 180.173 presenze 992.527
Ravenna: arrivi 269.012 presenze 1.268.041
Rimini: arrivi 798.849 presenze 3.880.797

Per cui mi sembra perfettamente logico chiudere RMI, che tra l'altro ha trovato un suo equilibrio economico, per aprire FRL, dove gratis volano solo i passeri.
 
  • Like
Reactions: BrunoFLR

fly347

Utente Registrato
11 Giugno 2006
96
23
.
Dati ISTAT 2019 turisti provenienti dall'estero per provincia:

Forlì-Cesena: arrivi 180.173 presenze 992.527
Ravenna: arrivi 269.012 presenze 1.268.041
Rimini: arrivi 798.849 presenze 3.880.797

Per cui mi sembra perfettamente logico chiudere RMI, che tra l'altro ha trovato un suo equilibrio economico, per aprire FRL, dove gratis volano solo i passeri.
Se usassimo questo criterio chiuderemmo 3/4 degli aeroporti del mondo. Io userei un vecchio metodo : lascerei decidere al mercato. L'aeroporto di Forlì è privato, ha capitali privati, tra l'altro di gruppi con spalle molto pesanti. Se non funziona, hanno sbagliato investimenti; se invece riescono a farcela tanto meglio per tutti. Ma possibile che in questo forum sempre lo stesso stantio ragionamento? Aveva senso quando era una società pubblica, da quasi un decennio non esiste più. C'è una società privata che prova ad investire. Ma perché c'è questo tifo per il fallimento? Qualcuno lancia nuove compagnie aeree? Tutti a tifare contro. Qualcuno prova con soldi privati a rilanciare un progetto su un aeroporto? Tutti a tifare contro. Altro che appassionati di aviazione, appassionati di pessimismo. Io sarò strano ma spero che vadano bene entrambi gli aeroporti romagnoli. Sarò strano ma se qualcuno prova a creare una compagnia aerea, se lo fa con soldi privati e puliti, dico, ok, vediamo. Invece Volotea è nata in Spagna non in Italia. In Italia abbiamo ormai sto Mood da Report, da Le Iene, dobbiamo smontare tutto. Bah. Viva Forlì e viva Rimini (anzi esagero viva anche Bologna, tra l'altro ho provato il people mover ed è una figata)
 
  • Like
Reactions: amonti

londonfog

Moderatore
Utente Registrato
8 Luglio 2012
8,920
475
Londra
Se usassimo questo criterio chiuderemmo 3/4 degli aeroporti del mondo. Io userei un vecchio metodo : lascerei decidere al mercato. L'aeroporto di Forlì è privato, ha capitali privati, tra l'altro di gruppi con spalle molto pesanti. Se non funziona, hanno sbagliato investimenti; se invece riescono a farcela tanto meglio per tutti. Ma possibile che in questo forum sempre lo stesso stantio ragionamento? Aveva senso quando era una società pubblica, da quasi un decennio non esiste più. C'è una società privata che prova ad investire. Ma perché c'è questo tifo per il fallimento? Qualcuno lancia nuove compagnie aeree? Tutti a tifare contro. Qualcuno prova con soldi privati a rilanciare un progetto su un aeroporto? Tutti a tifare contro. Altro che appassionati di aviazione, appassionati di pessimismo. Io sarò strano ma spero che vadano bene entrambi gli aeroporti romagnoli. Sarò strano ma se qualcuno prova a creare una compagnia aerea, se lo fa con soldi privati e puliti, dico, ok, vediamo. Invece Volotea è nata in Spagna non in Italia. In Italia abbiamo ormai sto Mood da Report, da Le Iene, dobbiamo smontare tutto. Bah. Viva Forlì e viva Rimini (anzi esagero viva anche Bologna, tra l'altro ho provato il people mover ed è una figata)
Scusami, ma esiste una [opolazione locale o un mercato come destinazione per giustificare tre aeroporti in 120km circa? Sara' un investimento privato ma ha bisogni di investimenti pubblici come viabilita', pompieri, polizia. Non e' per augurare il male di nessuno ma non e' detto che un investimento privato abbia senso, e mi sembra che qui si stia discutendo di questo. A meno che io non mi illuda e stiamo solo parlando di questioni di campanile
 

belumosi

Socio AIAC
Utente Registrato
10 Dicembre 2007
13,678
642
Se usassimo questo criterio chiuderemmo 3/4 degli aeroporti del mondo. Io userei un vecchio metodo : lascerei decidere al mercato. L'aeroporto di Forlì è privato, ha capitali privati, tra l'altro di gruppi con spalle molto pesanti. Se non funziona, hanno sbagliato investimenti; se invece riescono a farcela tanto meglio per tutti. Ma possibile che in questo forum sempre lo stesso stantio ragionamento? Aveva senso quando era una società pubblica, da quasi un decennio non esiste più. C'è una società privata che prova ad investire. Ma perché c'è questo tifo per il fallimento? Qualcuno lancia nuove compagnie aeree? Tutti a tifare contro. Qualcuno prova con soldi privati a rilanciare un progetto su un aeroporto? Tutti a tifare contro. Altro che appassionati di aviazione, appassionati di pessimismo. Io sarò strano ma spero che vadano bene entrambi gli aeroporti romagnoli. Sarò strano ma se qualcuno prova a creare una compagnia aerea, se lo fa con soldi privati e puliti, dico, ok, vediamo. Invece Volotea è nata in Spagna non in Italia. In Italia abbiamo ormai sto Mood da Report, da Le Iene, dobbiamo smontare tutto. Bah. Viva Forlì e viva Rimini (anzi esagero viva anche Bologna, tra l'altro ho provato il people mover ed è una figata)
Qualche post sopra c'è chi ha fatto dei voli pindarici basati sul nulla sotto vuoto spinto, che tra l'altro comprendevano la chiusura di RMI, anche perchè ormai il riminese sarebbe in declino rispetto al ravennate.
E quando io posto i dati reali dei flussi turistici, mi devo prendere del gufo?
Semmai posta dei dati che dimostrino il contrario, se ne disponi.
Come ho già fatto altre volte, auguro ogni bene a chiunque investa soldi propri in un'azienda. E i soci di FRL non fanno eccezione.
Altra cosa è non condividerne le scelte, cosa che debitamente circostanziata, mi sento in diritto di fare.
 

fly347

Utente Registrato
11 Giugno 2006
96
23
.
Scusami, ma esiste una [opolazione locale o un mercato come destinazione per giustificare tre aeroporti in 120km circa? Sara' un investimento privato ma ha bisogni di investimenti pubblici come viabilita', pompieri, polizia. Non e' per augurare il male di nessuno ma non e' detto che un investimento privato abbia senso, e mi sembra che qui si stia discutendo di questo. A meno che io non mi illuda e stiamo solo parlando di questioni di campanile
Viabilità c era già non è certamente stata realizzata per aeroporto. L'aeroporto è cmq un punto di riferimento per il polo aeronautico che è adiacente. L'aeroporto per capirci è stato inaugurato da Mussolini non è stato realizzato di recente per l'idea balzana di qualche sindaco .Su forze dell'ordine e vvff si spende denaro pubblico lo concedo.

Io cosa sarà il mondo post covid non lo so, non so neppure se ci sarà un post covid. Può anche essere che quest'autunno la vaccinazione sia talmente avanti da restituirci la libertà e che a quel punto tutti vorremmo recuperare il tempo perduto, che a migliaia arriveranno a visitare la nuova mostra di Dante al San Domenico di Forlì (un evento) o a visitare Ravenna, che tutti avremo così tanta voglia di viaggiare che dovremo aprire ai voli civili anche l'aeroporto di pisignano, che a decine di migliaia andremo al Ridolfi per partire finalmente cazzo per la Sicilia, Santorini od Odessa.

Può essere invece che per altri 3 4 anni il Covid non ci darà pace e allora altro che il Ridolfi, falliranno in tanti, anche aeroporti più di successo. Nello scenario mediano tra questi due estremi è ovvio che Forlì non ha certezze e ha molte incognite, però io trovo ancora molto bello che imprenditori locali investano sul territorio rischiando. Fosse stata una società a capitale pubblico avrei detto lasciamo perdere. Ma quel che non mi piace - come direbbero a Boris è una cosa molto italiana - è il tifo per il fallimento.
 
  • Like
Reactions: amonti

BM8208

Utente Registrato
4 Settembre 2020
4
1
Dati ISTAT 2019 turisti provenienti dall'estero per provincia:

Forlì-Cesena: arrivi 180.173 presenze 992.527
Ravenna: arrivi 269.012 presenze 1.268.041
Rimini: arrivi 798.849 presenze 3.880.797

Per cui mi sembra perfettamente logico chiudere RMI, che tra l'altro ha trovato un suo equilibrio economico, per aprire FRL, dove gratis volano solo i passeri.
Pur limitandoci al comparto turistico, con questi numeri, la logica ed il buon senso ci dicono RMI abbia più ragione esistere; tra l'altro, vado a memoria, ricordo che proprio da una statistica fatta dall'aeroporto di FRL anni fa (e credo anche pubblicata sul forum... sicuramente qualcuno ora mi chiederà delle prove!) risultava che gli utenti di Ryan e Windjet avevano come punto di arrivo e partenza l'area bolognese per almeno il 30%/35%, l'area riminese per poco meno e solo insieme le provincie di RA e FC raggiungevano quasi rimini, il resto altri territori (basso veneto, marche e alta toscana). Tuttavia è giusto che sia il mercato a decidere, lo vedremo nel tempo se i privati hanno o no sbagliato investimento a FRL... (trattandosi di solidi gruppi penso proprio di si) e poi ci sarà pure un motivo se è stato fatto un così consistente investimento pubblico per polizia e pompieri per un aeroporto che era chiuso da alcuni anni ...
 

BM8208

Utente Registrato
4 Settembre 2020
4
1
Windjet è fallita. Se questo è l'auspicio, auguri.
Windjet ha operato per circa 9 anni, non è poco in Italia, ...le compagnie nascono e muoiono..., ad eccezione di neos e blu panorama per esempio, la maggioranza delle nuove compagnie apparse in italia negli ultimi anni ha operato per molto meno.
 

Dancrane

Amministratore AC
Staff Forum
10 Febbraio 2008
17,218
788
Milano
Windjet ha operato per circa 9 anni, non è poco in Italia, ...le compagnie nascono e muoiono..., ad eccezione di neos e blu panorama per esempio, la maggioranza delle nuove compagnie apparse in italia negli ultimi anni ha operato per molto meno.
Dovresti leggere l'origine del fallimento, i bilanci e quant'altro, ma la solfa è sempre la medesima: riempivano a costi insostenibili rispetto ai ricavi, drogando il mercato ma, a differenza di chi una perdita può sopportarla (FR, U2 e molti altri), senza avere alcun tipo di paracadute al quale appigliarsi.
Ora, per rientrare in topic, concordo pienamente con quel che sostiene belumosi, e rincaro la dose: tutto quel bacino di utenza potrebbe più o meno fare sopravvivere un unico aeroporto, fornendo un servizio a quanti orbitano su quel territorio senza eccessivi aggravi di tempi e spese. Ben venga l'intervento privato (deo gratias!), ma il rilievo che muovo io è che anzichè favorire la sopravvivenza di uno si vada a mettere in crisi due/tre realtà, perchè anche a spostare dall'uno all'altro scalo parte del flusso di traffico i numeri sono già risicati. Non ho particolari problemi personali a preferire l'uno all'altro aeroporto (mancano entrambi nel palmares personale degli aeroporti toccati, vero, ma non è drammatico in termini economici), e non tifo per nessuno perchè la cosa mi è indifferente, mi limito a ribadire che rischia di trasformarsi in una guerra tra poveri. Un'alleanza per creare un soggetto economicamente solido e rispondere all'esigenza del territorio è preferibile alla battaglia sul singolo pax o sul pallet in più da imbarcare, partano questi da Rimini o Forlì.
Questi i miei due centesimi.
 

BM8208

Utente Registrato
4 Settembre 2020
4
1
Dovresti leggere l'origine del fallimento, i bilanci e quant'altro, ma la solfa è sempre la medesima: riempivano a costi insostenibili rispetto ai ricavi, drogando il mercato ma, a differenza di chi una perdita può sopportarla (FR, U2 e molti altri), senza avere alcun tipo di paracadute al quale appigliarsi.
Ora, per rientrare in topic, concordo pienamente con quel che sostiene belumosi, e rincaro la dose: tutto quel bacino di utenza potrebbe più o meno fare sopravvivere un unico aeroporto, fornendo un servizio a quanti orbitano su quel territorio senza eccessivi aggravi di tempi e spese. Ben venga l'intervento privato (deo gratias!), ma il rilievo che muovo io è che anzichè favorire la sopravvivenza di uno si vada a mettere in crisi due/tre realtà, perchè anche a spostare dall'uno all'altro scalo parte del flusso di traffico i numeri sono già risicati. Non ho particolari problemi personali a preferire l'uno all'altro aeroporto (mancano entrambi nel palmares personale degli aeroporti toccati, vero, ma non è drammatico in termini economici), e non tifo per nessuno perchè la cosa mi è indifferente, mi limito a ribadire che rischia di trasformarsi in una guerra tra poveri. Un'alleanza per creare un soggetto economicamente solido e rispondere all'esigenza del territorio è preferibile alla battaglia sul singolo pax o sul pallet in più da imbarcare, partano questi da Rimini o Forlì.
Questi i miei due centesimi.
Un'alleanza per creare un soggetto economicamente solido e rispondere all'esigenza del territorio è preferibile alla battaglia sul singolo pax o sul pallet in più da imbarcare, partano questi da Rimini o Forlì.
Sostanzialmente d'accordo con te, soprattutto su questo.
 

londonfog

Moderatore
Utente Registrato
8 Luglio 2012
8,920
475
Londra
Ma quel che non mi piace - come direbbero a Boris è una cosa molto italiana - è il tifo per il fallimento.
Esprimere dubbi o disapprovare non e' necessariamente fare il tipo per il fallimento. Scusa la tenacia nel non mollare la discussione. Io ho espresso le mie ragioni per cui credo che non abbia senso un aeroporto a Forli'. E' una mia opinione, espressa in buona fede. E' il mio diritto.
Non auguro a nessuno il fallimento o il restare senza lavoro. Non l'ho mai fatto! Questo sia ben chiaro.