Aeroporto di Forlì, nuovi voli


Giacomo90

Utente Registrato
15 Ottobre 2020
35
34
33
FRL, Italia
Una curiosità. È sicuramente un errore ma sul sito goto-fly (compagnia aerea virtuale aeroporto Forlì) è apparsa destinazione da Forlì lo scalo portoghese Beja (Portogallo) che manco sapevo che esistesse. Senza date. Sarà un errore del sistema però si imparano sempre cose nuove
Potrebbero essere i voli charter per la GMG di Lisbona...
 
  • Like
Reactions: enryb and fly347

Farfallina

Utente Registrato
23 Marzo 2009
16,241
1,218
L'altro giorno ho fatto una ricerca per alcune destinazioni estive da Forlì per una coppia di amici e sarà che usano aerei piccoli ma diverse destinazioni sono esaurite oppure con prezzi altissimi. Va a finire che essersi liberati dalla partnership è stato un bene...
 

belumosi

Socio AIAC
Utente Registrato
10 Dicembre 2007
14,798
2,867
Clamorosa botta di culo per i pax (massimo 12) che oggi hanno preso il volo per Brindisi o quello di ritorno a FRL, che al posto dei classico regional, si sono trovati di fronte nientemeno che un executive Citation Sovereign.
I soci di F.A. non vinceranno il premio di gestori aeroportuali più redditizi, ma si stanno dimostrando Signori come pochi onorando gli impegni presi a qualsiasi costo.

1691851622182.png

E’ da crederci che stamani i passeggeri prenotati per volare da Forlì a Brindisi con un volo Go To Fly, saranno stati positivamente stupiti di salire invece su un lussuoso Cessna Citation Sovereign al posto di un aereo commuter turboelica come 7 giorni fa. Tanto lusso ha ridotto la capacità dai 34 passeggeri a solo 12. Un affare per chi ha pagato 80/120€ sola andata , normalmente per salire a bordo di uno di questi aerei, si deve solamente noleggiarlo come un auto, costa migliaia di € per un volo del genere. Insomma un vero affare per chi ha trovato questa gradita sorpresa.

Tra l’altro il volo per Brindisi non compariva sui tabelloni dell’aeroporto romagnolo. Il volo ITL801 della Italfly e’ giunto vuoto da Treviso e poi e’ partito alle 11:02 ed e’ atterrato un minuti prima di mezzogiorno.

Similarmente , chi ha volato la settimana scorsa per Brindisi con un turboelica ha diversamente raggiunto Forli con questo favoloso executive jet.

L’aereo ha le marche I-TAOS e vola per questo operatore italiano nel mercato corporate business aviation con base a Verona , Milano, Torino e Rimini.

 

ichnusanna

Utente Registrato
21 Agosto 2010
10
1
buongiorno a tutti. Comunque volo Aho-Forli Anticipato di oltre 4 hr e comunicato con meno di 14 giorni di anticipo . mi hanno rimborsato il volo e pagato 250,00 euro come compensazione pecunaria con qualche telefonata e due email nel giro di un mese
 

fly347

Utente Registrato
11 Giugno 2006
247
113
.
buongiorno a tutti. Comunque volo Aho-Forli Anticipato di oltre 4 hr e comunicato con meno di 14 giorni di anticipo . mi hanno rimborsato il volo e pagato 250,00 euro come compensazione pecunaria con qualche telefonata e due email nel giro di un mese
beh mi sembra molto corretti. a me con molto anticipo (un paio di mesi) cancellarono il volo per dubrovnik. bene, mi hanno ovviamente rimborsato ma mi hanno anche regalato un altro volo andata e ritorno per un'altra destinazione a mia scelta (ovviamente tra quelle servite da goto fly)
 

Farfallina

Utente Registrato
23 Marzo 2009
16,241
1,218
beh mi sembra molto corretti. a me con molto anticipo (un paio di mesi) cancellarono il volo per dubrovnik. bene, mi hanno ovviamente rimborsato ma mi hanno anche regalato un altro volo andata e ritorno per un'altra destinazione a mia scelta (ovviamente tra quelle servite da goto fly)
La società di gestione la sta portando avanti da gran signori. Ho una grande curiosità di vedere i conti perché come scrivevo alcune pagine indietro ho provato a cercare voli per amici e sono quasi tutti con tariffe alte e poca disponibilità ma sicuramente almeno in parte dipende dall'uso di macchine più piccole. Se non va troppo male va a finire che con un anno di organizzazione dietro e la serietà che stanno dimostrando ora dopo il divorzio potrebbero pure cavarsi delle soddisfazioni.
 

fly347

Utente Registrato
11 Giugno 2006
247
113
.
La società di gestione la sta portando avanti da gran signori. Ho una grande curiosità di vedere i conti perché come scrivevo alcune pagine indietro ho provato a cercare voli per amici e sono quasi tutti con tariffe alte e poca disponibilità ma sicuramente almeno in parte dipende dall'uso di macchine più piccole. Se non va troppo male va a finire che con un anno di organizzazione dietro e la serietà che stanno dimostrando ora dopo il divorzio potrebbero pure cavarsi delle soddisfazioni.
a forlì qualche lamentela c'è per gli aerei usati ("piccoli") io per la verità nei due voli che ho fatto (saab e atr 42) mi sono trovato bene, magari non proprio nuovissimi però personale (vabbè un'unica assistente di volo) molto friendly, enorme spazio per le gambe, più o meno come la businees class di italo. il modello gotofly cmq un po' va rivisto, anche se non mi sorprenderebbe se prossima estate si andasse a un accordo più corposo con ryan. certo a livello economico ancora siamo lontani dall'equilibrio se non fosse altro per il fatto che all'interno dello scalo c'è un solo bar, non ci sono negozi, i parcheggi a pagamento non li usa quasi nessuno perché nel quartiere parcheggi gratis per strada a distanze accettabili (ti fai una camminata che è più corta di quella devi fare dal costoso multipiano di fiumicino...).
 

herry92

Utente Registrato
3 Aprile 2016
265
20

Aeroporto, Ryanair ufficializza il piano invernale su Forlì. E per il 2024 una stima di 100mila passeggeri
Con una stima di 100mila passeggeri attesi nel 2024 (63% in più rispetto all’anno precedente), Ryanair sostiene oltre 70 posti di lavori ben retribuiti con un impatto positivo sull’economia locale ed il settore del turismo
Ryanair ufficializza il suo piano operativo invernale per l'aeroporto di Forlì. Due i collegamenti: 4 frequenze settimanali verso la polacca Katowice e sei voli settimanali per Palermo. "Per celebrare il nostro nuovo operativo da Forlì, stiamo lanciando una promozione speciale, con tariffe a partire da soli 24.99 euro per viaggi compresi tra novembre ’23 e marzo ’24, prenotabile entro la mezzanotte del 14 ottobre solo su Ryanair.com", annuncia Mauro Bolla, Country Manager per Ryanair Italia.

Complessivamente saranno quindi dieci i voli settimanali. "L'operativo invernale del 2023 sottolinea il ruolo vitale di Ryanair per il territorio, contribuendo alla crescita ed alla connettività dell’aeroporto di Forlì", prosegue Bolla. "Siamo molto felici dell’annuncio, ciò a sottolineare il percorso di consolidamento che ci vede al fianco del vettore primo in Italia ed Europa in un’ottica di continuità strategica sia per il nostro scalo sia per tutto il sistema di relazioni che gravita attorno al comparto economico-turistico della Romagna", le parole di Andrea Stefano Gilardi, Business Aviation, Communication & Marketing Director Forlì Airport.

Con una stima di 100mila passeggeri attesi nel 2024 (63% in più rispetto all’anno precedente), Ryanair sostiene oltre 70 posti di lavori ben retribuiti con un impatto positivo sull’economia locale ed il settore del turismo. "L’ottima stagione estiva appena conclusa, dalla quale si possono evincere numeri davvero importanti, è il miglior auspicio affinché i risultati di traffico Ryanair trovino conferma e ulteriore slancio nel corso di tutta la Winter 2023-2024 - conclude Gilardi -. La promozione speciale voluta dalla compagnia aerea a celebrare il nuovo operativo da Forlì rappresenta un’occasione da cogliere al volo”.



Inviato dal mio M2007J20CG utilizzando Tapatalk
 

herry92

Utente Registrato
3 Aprile 2016
265
20

Aeroporti, Legacoop rilancia sulla politica di area vasta: "Forlì e Rimini unite per non indebolire la Romagna"
"Per intercettare i cambiamenti e proporsi in maniera efficace, sarebbe necessario consolidare le risorse e l’offerta dei soggetti esistenti", viene rimarcato

Legacoop Romagna torna a chiedere un sistema aeroportuale integrato, che integri le piste di Forlì e Rimini sotto una visione strategica e imprenditoriale, potrebbe rappresentare un salto di qualità deciso". E lo fa alla luce "di un ridimensionamento del personale all’interno di Forlì Airport", che "suona come un campanello d’allarme, specialmente in un momento in cui il traffico aereo presenta segnali di forte ripresa. Nonostante la difficile situazione internazionale, infatti, l’Airports Council International Europe prevede che Il traffico passeggeri nel 2023 raggiungerà il 95,5% dei volumi pre-pandemia e che la ripresa completa del traffico passeggeri avverrà nel 2024, un anno prima rispetto alla precedente ipotesi. Secondo Aci Europe la domanda di viaggi di piacere e di visite ad amici e familiari sta guidando l’evoluzione delle reti di rotte aeree, con grande vantaggio per gli aeroporti che servono destinazioni locali, a scapito dei grandi hub".

Argomenta Legacoop: "In tale scenario, e data l’attuale frammentazione, la Romagna rischia di uscire indebolita nei confronti della concorrenza proveniente dai territori vicini. Per intercettare questi cambiamenti e proporsi in maniera efficace, infatti, sarebbe necessario consolidare le risorse e l’offerta dei soggetti esistenti. Non più tardi della scorsa primavera il sindaco di Rimini, Jamil Sadegholvaad, propose ai due aeroporti della Romagna di incontrarsi per avviare un percorso di confronto. L’idea venne fatta propria anche anche dal sindaco di Forlì, Gian Luca Zattini, mentre altre associazioni come Confindustria Romagna hanno avuto modo a più riprese di affermare l’esigenza di un nuovo quadro di collaborazione, in cui consolidare le risorse esistenti".

Legacoop Romagna torna a chiedere "di procedere in quella direzione, con urgenza. Le istituzioni della Romagna devono tornare a porsi l’obiettivo di un coordinamento in cui prendere decisioni condivise che supportino il sistema economico nel suo complesso". Ed ecco l'esclamativo finale: "Serve una Romagna forte all’interno di una Regione ancora più forte, con la nascita di un coordinamento istituzionale in cui discutere i temi che riguardino il futuro di tutte le nostre comunità, per valorizzare al meglio le potenzialità esistenti. Un coordinamento in questo campo potrebbe potenziare i settori di punta della Romagna, dal turismo all'agroalimentare, passando per il wellness, eliminando una concorrenza che, fino ad oggi, ha portato solo a complicazioni e spese inutili"

Inviato dal mio M2007J20CG utilizzando Tapatalk
 

herry92

Utente Registrato
3 Aprile 2016
265
20

RYANAIR TAGLIA PALERMO

Per l'estate 2024 il Ridolfi di Forlì punta su Sicilia, Sardegna e Grecia

Saranno 12 i collegamenti, sei sull’Italia e sei sull’estero, che verranno effettuati dall’aeroporto di Forlì nella prossima stagione estiva. La Summer Season è stata presentata questa mattina all’aeroporto Ridolfi.

Nel mercato nazionale si punta sulle isole maggiori: quattro i voli in direzione Sicilia (Catania, Trapani, Lampedusa e Pantelleria); due invece i per la Sardegna (Cagliari e Olbia). Per le rotte estere invece protagonista la Grecia, con cinque rotte in totale (Zante, Cefalonia, Corfù, Lefkada, Karpathos) in aggiunta al volo su Tirana.
Anche per la Summer Season 2024 saranno tre gli aeromobili (due dei quali del vettore greco Air Mediterranean) che saranno impiegati da GoToTravel nella copertura del network GoToFly. Inoltre si rinnova e si amplia la collaborazione con il tour operator emiliano MySunSea che ha sede a Zola Predosa (Bologna).

Con GoToFly hanno volato nel 2023 40mila persone. La stima del Ridolfi per quest’anno è di 78mila.

A queste mete si affianca Katowice con Ryanair che invece al momento non ha confermato la rotta per Palermo che lo scorso anno portò a Forlì circa 70.000 passeggeri dei 140.000 complessivi. La compagnia irlandese infatti avrebbe confermato i collegamenti col la città siciliana solo in alcuni scali.

www.goto-fly.it

Tirana – lunedì, martedì e venerdì dal 25 marzo al 25 ottobre

Cagliari – giovedì e domenica dal 13 giugno al 15 settembre

Olbia – martedì, giovedì e domenica dal 13 giugno al 15 settembre

Lampedusa – giovedì e domenica dal 13 giugno al 15 settembre

Catania – lunedì, venerdì e sabato dal 15 giugno al 25 ottobre

Trapani – sabato dal 15 giugno al 15 settembre

Pantelleria – dal 15 giugno al 14 settembre

Zante – lunedì dal 24 giugno al 9 settembre

Cefalonia – lunedì dal 24 giugno al 9 settembre

Corfù – lunedì dal 24 giugno al 9 settembre

Lefkada – venerdì dal 21 giugno al 6 settembre

Karpathos – venerdì dal 21 giugno al 13 settembre.

Inviato dal mio M2007J20CG utilizzando Tapatalk
 

fly347

Utente Registrato
11 Giugno 2006
247
113
.
stando a questo interessante articolo del corriere della sera il tasso di riempimento degli aerei all'aeroporto di forlì nel 2023 è più che lusinghiero (e questo nonostante il caos causato nell'estate 2023 dalla rottura del contratto con aeroitalia, vero che a un certo punto sono stati usati aerei piccoli, però nel conto va messa la sfiducia causata dal cambio in corsa a cui è stata costretta gotofly).

anche rimini molto molto bene.

insomma stando a questi dati i tanto vituperati due aeroporti romagnoli non fanno viaggiare aerei vuoti...

 

Allegati

davidegr

Utente Registrato
3 Gennaio 2006
1,851
452
Palermo, Sicilia.
stando a questo interessante articolo del corriere della sera il tasso di riempimento degli aerei all'aeroporto di forlì nel 2023 è più che lusinghiero (e questo nonostante il caos causato nell'estate 2023 dalla rottura del contratto con aeroitalia, vero che a un certo punto sono stati usati aerei piccoli, però nel conto va messa la sfiducia causata dal cambio in corsa a cui è stata costretta gotofly).

anche rimini molto molto bene.

insomma stando a questi dati i tanto vituperati due aeroporti romagnoli non fanno viaggiare aerei vuoti...

Ricordo male o hanno operato per gran parte della stagione con aerei 40/50 posti ?
 
  • Like
Reactions: BrunoFLR

fly347

Utente Registrato
11 Giugno 2006
247
113
.
Ricordo male o hanno operato per gran parte della stagione con aerei 40/50 posti ?
Se parli di gotofly (dunque escludendo Ryanair ovviamente) come avevo premesso sì, anche se non per tutti i voli (quelli per la Grecia ad esempio avevano il 737 di air mediterranean che è la compagnia con cui hanno fatto accordo per estate 2024). Diciamo che il caos del rapporto saltato con aeroitalia, che ha allontanato oggettivamente molti possibili passeggeri, è stato bilanciato da un uso più diffuso di aerei piccoli. Però se quei dati sono veri significa che Ryan riempie sempre perché ha aiutato ad alzare la media. Ed è una cosa che a me stupisce sempre. Lo so adesso tutti mi risponderanno "eh ma Ryanair è Ryanair". D'accordo. Ma io io resto sempre stupefatto di come riescano a riempire il Forlì Katowice (con tutto il rispetto per Katowice che in realtà è una città molto carina e giovane)
 

Farfallina

Utente Registrato
23 Marzo 2009
16,241
1,218
Certo, ma:
-) a che prezzo per la collettività?
-) con che tariffe medie?
In realtà gli investimenti sulle rotte "a proprio rischio" a FRL sono stati fatti dai privati proprietari di Forlì Airport.
Le tariffe erano mediamente alte dovute in buona parte al fatto che hanno operato con aerei piccoli. Hanno sostanzialmente operato tutto quanto messo in vendita, perfino con un biz jet se ricordate.
Ora la sfida che hanno davanti è vendere le rotte con B734 senza sbragare con i prezzi e crollando nel L.F.
 
  • Like
Reactions: fly347 and davidegr

fly347

Utente Registrato
11 Giugno 2006
247
113
.
Certo, ma:
-) a che prezzo per la collettività?
-) con che tariffe medie?
Ancora??????? l'aeroporto di Forlì è privato. Così come quello di Rimini. Secondo tema: le tariffe di gotofly non erano esattamente regalate. Quest' anno per dire partiranno da 40 euro a tratta e senza trolley a bordo. Poi certo l operazione go to fly nel 2023 è stata in perdita (ma parliamo sempre di soldi privati)