Aeroporto di Forlì, nuovi voli


ant

Utente Registrato
15 Marzo 2006
72
26
Forlì è un aeroporto "esca" per le compagnie aeree. Per i pruriti di alcuni che pensano che serva un aeroporto ogni 3x2. Un pò come Foggia o Grottaglie? Brescia?
Personalmente a Forlì ci ho volato da e per quando Fr non aveva ancora ottenuto Bologna. Era conveniente, ma eventualmente i forlivesi non avevano messo un paio di "occhiali da lontananza" nei confronti di Ryanair.
Certo da un lato ci sono quelli che non vogliono buttare gli aeroportini nella spazzatura e dall'altro quelli che giustamente guardano ai costi. Portare un aereo perlopiù vuoto per poche altre miglia quando i biglietti di trenitalia costano 10 euro l'intercity (41 minuti) e 6 euro il regionale (55 min) sembra un'assurdità.
Ma mi chiedo, questi aeroportini potrebbero essere semplicemente riconvertiti su aerei da turismo? O anche altre attività?
OT:
Probabilmente quando sino a qualche mese fa si parlava di alitalia e trenitalia insieme....non sarebbe stato malaccio parlare di strategie piuttosto che di mettere insieme qualche spicciolo in più per far si che alitalia si tenesse in piedi: mi chiedo anche su questo aspetto ci avessero riflettuto e dubito.
Secondo me in Italia, sebbene si tratti di un paese con una geografia interessante, si fa ancora difficoltà a capire l'uso dell'aereo, piuttosto che del treno e dell'autobus, del tram e del taxi e la loro inter-connessione. Sia da parte di chi offre i servizi che da chi ne fa uso. Allora si fanno più investimenti sulle frecce piuttosto che su un logico trasporto veloce inter-regionale. Fine OT
 

Farfallina

Utente Registrato
23 Marzo 2009
15,760
857
Forlì è un aeroporto "esca" per le compagnie aeree. Per i pruriti di alcuni che pensano che serva un aeroporto ogni 3x2. Un pò come Foggia o Grottaglie? Brescia?
Personalmente a Forlì ci ho volato da e per quando Fr non aveva ancora ottenuto Bologna. Era conveniente, ma eventualmente i forlivesi non avevano messo un paio di "occhiali da lontananza" nei confronti di Ryanair.
Certo da un lato ci sono quelli che non vogliono buttare gli aeroportini nella spazzatura e dall'altro quelli che giustamente guardano ai costi. Portare un aereo perlopiù vuoto per poche altre miglia quando i biglietti di trenitalia costano 10 euro l'intercity (41 minuti) e 6 euro il regionale (55 min) sembra un'assurdità.
Ma mi chiedo, questi aeroportini potrebbero essere semplicemente riconvertiti su aerei da turismo? O anche altre attività?
OT:
Probabilmente quando sino a qualche mese fa si parlava di alitalia e trenitalia insieme....non sarebbe stato malaccio parlare di strategie piuttosto che di mettere insieme qualche spicciolo in più per far si che alitalia si tenesse in piedi: mi chiedo anche su questo aspetto ci avessero riflettuto e dubito.
Secondo me in Italia, sebbene si tratti di un paese con una geografia interessante, si fa ancora difficoltà a capire l'uso dell'aereo, piuttosto che del treno e dell'autobus, del tram e del taxi e la loro inter-connessione. Sia da parte di chi offre i servizi che da chi ne fa uso. Allora si fanno più investimenti sulle frecce piuttosto che su un logico trasporto veloce inter-regionale. Fine OT
Il trasporto regionale è penoso. Così come la connessione con gli aeroporti è deficitaria (un forlivese che vuole andare a BLQ con treno + people mover deve mettere in conto di doversi tirare dietro il bagaglio da stiva su treni non adatti, prendere 4 ascensori dentro e due stazioni) e un costo di 29,40 con regionale o 37,40 euro con intercity se ho fatto bene i conti contro i circa 36 euro di 2 viaggi A/R in auto se si fa accompagnare e la comodità di farsi scaricare all'ingresso dell'area partenze. E' inutile parlare di utilizzo del trasporto pubblico a queste condizioni.
Ricordiamo inoltre che la società di gestione di Forlì ora è privata e quindi fanno la loro gara per quello che possono. Sicuramente toglierà utili a RMI e BLQ visto che maggiore concorrenza vorrà dire maggiori contributi alle low cost e tariffe da scontare.
 
  • Like
Reactions: 777Aeromexico

londonfog

Moderatore
Utente Registrato
8 Luglio 2012
9,342
1,173
Londra
Il trasporto regionale è penoso. Così come la connessione con gli aeroporti è deficitaria (un forlivese che vuole andare a BLQ con treno + people mover deve mettere in conto di doversi tirare dietro il bagaglio da stiva su treni non adatti, prendere 4 ascensori dentro e due stazioni) e un costo di 29,40 con regionale o 37,40 euro con intercity se ho fatto bene i conti contro i circa 36 euro di 2 viaggi A/R in auto se si fa accompagnare e la comodità di farsi scaricare all'ingresso dell'area partenze. E' inutile parlare di utilizzo del trasporto pubblico a queste condizioni.
Ricordiamo inoltre che la società di gestione di Forlì ora è privata e quindi fanno la loro gara per quello che possono. Sicuramente toglierà utili a RMI e BLQ visto che maggiore concorrenza vorrà dire maggiori contributi alle low cost e tariffe da scontare.
Io ho vaghi ricordi dell'aeroporto di Forli' (principalmente all'epoca dei dirottamenti per nebbia), non mi sembra un aeroporto facile da raggiungere in auto, forse le cose sono cambiate in trent'anni. A prescindere dal'auto il trasporto regionale in Romagna e' tale che Faenza ha piu collegamenti di Forli'. Io francamente tutta questa concorrenzialita' non gliela vedo
 

D960

Utente Registrato
19 Aprile 2014
1,530
134
Il trasporto regionale è penoso. Così come la connessione con gli aeroporti è deficitaria (un forlivese che vuole andare a BLQ con treno + people mover deve mettere in conto di doversi tirare dietro il bagaglio da stiva su treni non adatti, prendere 4 ascensori dentro e due stazioni) e un costo di 29,40 con regionale o 37,40 euro con intercity se ho fatto bene i conti contro i circa 36 euro di 2 viaggi A/R in auto se si fa accompagnare e la comodità di farsi scaricare all'ingresso dell'area partenze. E' inutile parlare di utilizzo del trasporto pubblico a queste condizioni.
Ricordiamo inoltre che la società di gestione di Forlì ora è privata e quindi fanno la loro gara per quello che possono. Sicuramente toglierà utili a RMI e BLQ visto che maggiore concorrenza vorrà dire maggiori contributi alle low cost e tariffe da scontare.
Lungi da me dal difendere l'apt ma non è proprio così. Il costo di un regionale da Forlì a Bologna è di 6 euro a cui si aggiungono i 6 euro di navetta per l'Aerobus, quindi 12 tondini tondini solo andata. Inoltre non c'è bisogno di usare 4 ascensori perché i regionali non passano nei binari dell'A/V così come gli intercity.
 

Farfallina

Utente Registrato
23 Marzo 2009
15,760
857
Io ho vaghi ricordi dell'aeroporto di Forli' (principalmente all'epoca dei dirottamenti per nebbia), non mi sembra un aeroporto facile da raggiungere in auto, forse le cose sono cambiate in trent'anni. A prescindere dal'auto il trasporto regionale in Romagna e' tale che Faenza ha piu collegamenti di Forli'. Io francamente tutta questa concorrenzialita' non gliela vedo
A Forlì è qualche anno che hanno fatto tutta una nuova rete di tangenziali e ora l'aeroporto è facilmente raggiungibile.
 

flapane

Utente Registrato
6 Giugno 2011
2,642
192
DUS/NAP
Il trasporto regionale è penoso. Così come la connessione con gli aeroporti è deficitaria (un forlivese che vuole andare a BLQ con treno + people mover deve mettere in conto di doversi tirare dietro il bagaglio da stiva su treni non adatti, prendere 4 ascensori dentro e due stazioni) e un costo di 29,40 con regionale o 37,40 euro con intercity se ho fatto bene i conti contro i circa 36 euro di 2 viaggi A/R in auto se si fa accompagnare e la comodità di farsi scaricare all'ingresso dell'area partenze. E' inutile parlare di utilizzo del trasporto pubblico a queste condizioni.
Sembra quasi la situazione nella Ruhr e parzialmente nella Sud-Westflaia, zona che però credo sia un filo più densamente popolata della Romagna. A DTM c'è principalmente traffico etnico per l'Europa Orientale, ad Est il nulla, ad Ovest DUS e CGN, dove fanno riferimento venti milioni di persone. Risultato, si possono fare tranquillamente due ore di viaggio e portarsi valige per ascensori stretti e scale rotte, e pagare un sacco di soldi, e con buona probabilità il treno arriverà in ritardo. D'altro canto, ogni investimento privato è il benvenuto, se c'è dietro un piano solido e realistico.
 
  • Like
Reactions: D960

Farfallina

Utente Registrato
23 Marzo 2009
15,760
857
Lungi da me dal difendere l'apt ma non è proprio così. Il costo di un regionale da Forlì a Bologna è di 6 euro a cui si aggiungono i 6 euro di navetta per l'Aerobus, quindi 12 tondini tondini solo andata. Inoltre non c'è bisogno di usare 4 ascensori perché i regionali non passano nei binari dell'A/V così come gli intercity.
Il people mover costa più dell'aerobus. Se non arriva nello stesso binario devi usare due ascensori nella stazione di partenza e 2 nella stazione di arrivo e non avendo mai usato il people mover ignoro come funziona a BLQ.
 

Farfallina

Utente Registrato
23 Marzo 2009
15,760
857
Non è ancora aperto per le operazioni commerciali (ma ogni - non ricordo quanto, possono essere ore o giorni - percorre il tragitto vuoto)
Ho letto di problemi di autorizzazione legati ad una protesta dei 5s locali che era stata presa a cuore dall'ex ministro pancia a terra/lavoro 18 ore al giorno. Il fatto che abbia messo i bastoni fra le ruote ha provocato il 1° ritardo di circa 12 mesi, poi Bonaccini aveva annunciato che sarebbe stato aperto subito dopo le elezioni regionali forte delle rassicurazioni della nuova ministra questa volta di casacca PD ma poi è arrivato il lock-down e non si è più saputo nulla.
 

ant

Utente Registrato
15 Marzo 2006
72
26
Il trasporto regionale è penoso. Così come la connessione con gli aeroporti è deficitaria
pensavo ti riferissi in generale e mi fermo a queste due frasi: per il resto se n'è ampliamente discusso qui. Per Forlì verso Rimini e Bologna penso sia molto accettabile. Se parliamo del Salento, Basilicata e Calabria per cui alcune tratte ferroviarie sono ancora su monorotaia diesel allora direi penoso. In termini di strategia se il trasporto regionale fosse più veloce e frequente (a parte le vetture con vano bagagli che sarebbero conseguenziali come il vano bici)su rotaia o su ruota si dimostrerebbe immediatamente che Forlì non è London City. Indipendentemente dal trasporto regionale, se anni fa non ha retto neanche Rimini che di movida ne vede anche in inverno... il resto sarà storia pure per Forlì.
 
Ultima modifica:

Farfallina

Utente Registrato
23 Marzo 2009
15,760
857
pensavo ti riferissi in generale e mi fermo a queste due frasi: per il resto se n'è ampliamente discusso qui. Per Forlì verso Rimini e Bologna penso sia molto accettabile. Se parliamo del Salento, Basilicata e Calabria per cui alcune tratte ferroviarie sono ancora su monorotaia diesel allora direi penoso. In termini di strategia se il trasporto regionale fosse più veloce e frequente (a parte le vetture con vano bagagli che sarebbero conseguenziali come il vano bici)su rotaia o su ruota si dimostrerebbe immediatamente che Forlì non è London City. Indipendentemente dal trasporto regionale, se anni fa non ha retto neanche Rimini che di movida ne vede anche in inverno... il resto sarà storia pure per Forlì.
Ovviamente punti di vista, personalmente ritengo che sul trasporto locale il livello di servizio e comodità sia al di sotto di quello che serve per ambire al salotto buono d'europa. E non è perché nel sud Italia siamo a livelli del 3° mondo che dobbiamo darci la pacca sulla spalla dicendo che va benone altrove.

Capisco che a BLQ non faccia piacere la riapertura di FRL (ripetiamo che si parla di fondi privati) che sicuramente qualcosa a BLQ farà perdere anche solo per via dell'aumento della mancia che BLQ dovrà sganciare a FR quando quest'ultima batterà cassa, o quando LH chiederà condizioni di favore a BLQ per chiudere il volo a FRL ecc...ecc...
Ripeto, si parla di fondi di privati (e i soci sono importanti aziende del territorio) allo stesso modo di quando a Bologna hanno fatto e fanno le stesse cose. E parliamo di briciole in confronto a un colosso.
Vedi, tu speri che RMI e FRL ecc siano storia per non dar fastidio a BLQ, personalmente spero che queste piccole realtà trovino una loro dimensione senza manie di grandezza (e quindi buchi milionari e su questo la garanzia è la presenza del privato che non può perdere a rotta di collo pur di far fare una bella figura al sindaco o governatore).
Spero inoltre che possano portare una briciola di concorrenza a BLQ perché la mancanza di concorrenza fa appiattire al ribasso i servizi. Non esiste che il people mover rimanga nel limbo, non esiste che il trasporto regionale non sia affidabile come orari, che non sia possibile utilizzare solo materiale rotabile che permetta un uso più comodo con i bagagli, non esiste che il trasporto pubblico costi lo stesso del trasporto privato (deve essere più comodo, economico e veloce) perfino per 1 pax, non esiste che i controlli di sicurezza di BLQ siano un girone dantesco quando partono le ondate di FR, non esiste la poca empatia del personale dell'handling (che dovrebbe essere invece un fiore all'occhiello di un aeroporto come BLQ, sarà sfortuna ma a VCE sono sempre stata trattata meglio), non esiste che la lounge del Marconi sia di basso livello, ecc.
 
  • Like
Reactions: lucallegra

fly347

Utente Registrato
11 Giugno 2006
192
63
.
Ovviamente punti di vista, personalmente ritengo che sul trasporto locale il livello di servizio e comodità sia al di sotto di quello che serve per ambire al salotto buono d'europa. E non è perché nel sud Italia siamo a livelli del 3° mondo che dobbiamo darci la pacca sulla spalla dicendo che va benone altrove.

Capisco che a BLQ non faccia piacere la riapertura di FRL (ripetiamo che si parla di fondi privati) che sicuramente qualcosa a BLQ farà perdere anche solo per via dell'aumento della mancia che BLQ dovrà sganciare a FR quando quest'ultima batterà cassa, o quando LH chiederà condizioni di favore a BLQ per chiudere il volo a FRL ecc...ecc...
Ripeto, si parla di fondi di privati (e i soci sono importanti aziende del territorio) allo stesso modo di quando a Bologna hanno fatto e fanno le stesse cose. E parliamo di briciole in confronto a un colosso.
Vedi, tu speri che RMI e FRL ecc siano storia per non dar fastidio a BLQ, personalmente spero che queste piccole realtà trovino una loro dimensione senza manie di grandezza (e quindi buchi milionari e su questo la garanzia è la presenza del privato che non può perdere a rotta di collo pur di far fare una bella figura al sindaco o governatore).
Spero inoltre che possano portare una briciola di concorrenza a BLQ perché la mancanza di concorrenza fa appiattire al ribasso i servizi. Non esiste che il people mover rimanga nel limbo, non esiste che il trasporto regionale non sia affidabile come orari, che non sia possibile utilizzare solo materiale rotabile che permetta un uso più comodo con i bagagli, non esiste che il trasporto pubblico costi lo stesso del trasporto privato (deve essere più comodo, economico e veloce) perfino per 1 pax, non esiste che i controlli di sicurezza di BLQ siano un girone dantesco quando partono le ondate di FR, non esiste la poca empatia del personale dell'handling (che dovrebbe essere invece un fiore all'occhiello di un aeroporto come BLQ, sarà sfortuna ma a VCE sono sempre stata trattata meglio), non esiste che la lounge del Marconi sia di basso livello, ecc.
a proposito di trasporto regionale: provate a prenotare un volo di ritorno su bologna che arrivi attorno alle 22-30 con l'ultimo treno verso forlì che parte alle 23.10. o un volo che decolla attorno alle 7, quando il primo treno da forlì arriva alle 6.47...
 
  • Like
Reactions: na1coss

belumosi

Socio AIAC
Utente Registrato
10 Dicembre 2007
14,388
2,007
Ricordavo che il bus che collega Rimini con BLQ, aveva iniziato a fermare anche a Cesena e Forlì, aumentando le corse fino a 10 AR al gorno.


Attualmente però il bus non ferma più a Forlì, ma solo a Cesena e le corse sono scese a 8.


Da notare che dalle fermate di Cesena e Rimini è possibile prenotare online anche il proseguimento in taxi verso la destinazione finale (abitazione, albergo in riviera, ecc.).
Giusto per precisare che i collegamenti tra la Romagna e BLQ saranno perfettibili, ma non sono certo da terzo mondo.

 

na1coss

Utente Registrato
29 Giugno 2018
5
1
a proposito di trasporto regionale: provate a prenotare un volo di ritorno su bologna che arrivi attorno alle 22-30 con l'ultimo treno verso forlì che parte alle 23.10. o un volo che decolla attorno alle 7, quando il primo treno da forlì arriva alle 6.47...
Esattamente quello che penso...

Per chi orbita entro le province limitrofe a FRL ritengo che la possibilità di viaggiare da uno scalo più accessibile e meno caotico rispetto al BLQ sia molto utile e positivo sia per il passeggero che per l'economia locale.

Per quanto mi riguarda, la comodità vince, anche a costo di prezzi superiori del 20/30% su a/r
 
  • Like
Reactions: lucallegra

Farfallina

Utente Registrato
23 Marzo 2009
15,760
857
Ricordavo che il bus che collega Rimini con BLQ, aveva iniziato a fermare anche a Cesena e Forlì, aumentando le corse fino a 10 AR al gorno.


Attualmente però il bus non ferma più a Forlì, ma solo a Cesena e le corse sono scese a 8.


Da notare che dalle fermate di Cesena e Rimini è possibile prenotare online anche il proseguimento in taxi verso la destinazione finale (abitazione, albergo in riviera, ecc.).
Giusto per precisare che i collegamenti tra la Romagna e BLQ saranno perfettibili, ma non sono certo da terzo mondo.

Perfettibili se elimini la concorrenza, il collegamento in bus è proprio triste e fra l'altro leggevo che i conti non tornano e diversi soci del consorzio si stanno ritirando dallo stesso.
Il trasporto pubblico ha senso se su rotaia, frequente e affidabile in modo da ridurre i tempi di percorrenza. Il bus è solamente una alternativa per chi non può permettersi di andare o farsi portare in auto.
 

Farfallina

Utente Registrato
23 Marzo 2009
15,760
857
Esattamente quello che penso...

Per chi orbita entro le province limitrofe a FRL ritengo che la possibilità di viaggiare da uno scalo più accessibile e meno caotico rispetto al BLQ sia molto utile e positivo sia per il passeggero che per l'economia locale.

Per quanto mi riguarda, la comodità vince, anche a costo di prezzi superiori del 20/30% su a/r
Che è poi quello che fa si che un pax emiliano-romagnolo per esempio voli da BLQ invece di andare a MXP a prendere un volo diretto.
 

libicocco

Utente Registrato
1 Agosto 2008
945
82
Anche dopo i controlli a blq e' (era) una bella bolgia, file all' imbarco che si mischiavano una all' altra..zero posti a sedere ,vce molto meglio..anche i parcheggi meno cari
 
  • Like
Reactions: Farfallina