Addio Alitalia


kenyaprince

Amministratore AC
Staff Forum
20 Giugno 2008
29,658
275
VCE-TSF
Qualche scatto da Fiumicino
 

Allegati

bluewaves

Socio AIAC
Utente Registrato
13 Luglio 2010
1,046
15
Confermo, ma sono presenti invece sui FIDS airside con codice “AZ”
Ah, ok, strano che landside invece manchino allora.

Per quanto riguarda il codice AZ, tutti gli aeroporti italiani che ho sentito si sono organizzati in questo modo, in mancanza di comunicazioni ufficiali su quale codice visualizzare - del resto il FIDS è per i passeggeri, e i passeggeri sulla loro carta d'imbarco vedono codice AZ, che è quello che ITA sta vendendo sul proprio sito (o almeno era così l'ultima volta che ho controllato)

Inviato dal mio AC2003 utilizzando Tapatalk
 

13900

Utente Registrato
26 Aprile 2012
7,876
3,133
La Germania è ancora più multicentrica; Francoforte, hub storico di LH, compete da sempre con almeno altre 3 "capitali economiche". Eppure non mi sembra che LH ne abbia sofferto più di tanto.
È diverso. Tra FRA e MUC c’è un bel po’ di spazio. La conurbazione di Francoforte è enorme e più condensata della Padania e ha soltanto aeroporti “minori” intorno, o comunque con una loro specializzazione (vedi Colonia per il cargo).

Inoltre, e soprattutto, gli abitanti di Francoforte e dintorni non pensano di essere New York e quindi non credono di dover avere 3 aeroporti per diritto divino…

e poi c’è Lufthansa ovviamente.
 

B77W

Utente Registrato
28 Novembre 2011
471
76
Il privilegio c'era eccome nel volare a Miami a 60€ a/r a Capodanno!
Se volevi approfittarne pure tu potevi semplicemente applicare per una qualunque Alitalia/BA/Lufthansa e ne avresti beneficiato (e dubito fortemente che lo avresti schifato, in perfetto stile italiano del "finché il privilegio è altrui, è una vergogna").
 

lezgotolondon

Utente Registrato
16 Luglio 2011
825
26
Pisa
Non so per quale motivo le fondamenta per fare aviazione non possano essere create, non penso sia venuto Dio in persona a stabilirlo. La fine che farà ITA non la so, ma che in Etiopia e in Bangladesh si possa avere una compagnia aerea e in Italia, per una qualche misteriosa legge, no, rimane un mistero. E poi pure questo è un ritornello:
In Italia non si possono fabbricare automobili
In Italia non si possono fare le navi
In Italia non si può fare l'hi tech
In Italia non si possono fare le biciclette
In Italia non si possono fare le moto
In Italia non si posso fare gli elettrodomestici
In Italia non si possono fare arredamento e tecnologie per l'edilizia
In Italia non si può fare ricerca
In Italia non si può fare turismo come si dovrebbe
In Italia non si può fare la musica rock (solo le canzonette di Sanremo)
......

Visti tutti questi divieti, vorrei sapere io di che campo
l'Italia da decenni e' diventato un paese culturalmente ostile all'impresa e a prendersi i rischi, aggiungici che siamo culturalmente propensi al lassismo e al magna magna e hai un mix letale.

Ci vuole un cambio culturale che parta dalle scuole, ma la scuola italiana e' parte, se non principale causa, del problema.
 
  • Like
Reactions: Vortigern

BAlorMXP

Utente Registrato
27 Febbraio 2006
15,093
301
Milano/Antwerpen
l'Italia da decenni e' diventato un paese culturalmente ostile all'impresa e a prendersi i rischi, aggiungici che siamo culturalmente propensi al lassismo e al magna magna e hai un mix letale.

Ci vuole un cambio culturale che parta dalle scuole, ma la scuola italiana e' parte, se non principale causa, del problema.
La scuola seppur nella teoria fra le migliori si dimostra fallimentare nel momento pratico e questo gap è lapalissiano nel mondo universitario dove l’istituto educativo e il “sistema lavoro” sembrano due pianeti sconnessi fra loro. Siamo ancora fra i Paesi dell’Europa occidentale con il peggior sistema di insegnamento delle lingue straniere perché ancora legato a programmi anacronistici dove il fine ultimo è l’apprendimento della letteratura. Stendiamo un velo pietoso sulle materie scientifiche, quelle proprio non pervenute.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
 

lezgotolondon

Utente Registrato
16 Luglio 2011
825
26
Pisa
Io ci ho volato poco ma non ho mai avuto un'ottima impressione.

FCO non mi e' mai piaciuto come aeroporto, il servizio non ha mai brillato e negli ultimi anni le rotte erano poche e ormai aveva standard quasi da low cost sui voli nazionali.

La Germania è ancora più multicentrica; Francoforte, hub storico di LH, compete da sempre con almeno altre 3 "capitali economiche". Eppure non mi sembra che LH ne abbia sofferto più di tanto.
Concordo e non concordo.

- La Germania ha 20 milioni di persone in piu'
- Francoforte non solo si prende il bacino cittadino di 4-5 milioni di abitanti ma anche quello della Ruhr (10+ milioni), della valle del Reno (2 milioni) e di Stoccarda (2-3 milioni) che sono ben collegati.
- Monaco dovrebbe fare meno passeggeri di Roma ed e' perfino il secondo HUB, eppure e' una citta' che funziona con un hub che funziona di una compagnia che funziona e straccia FCO

- FCO e' l'aeroporto di riferimento di Lazio, Campania, Abruzzo, Umbria e in parte Toscana e Puglia (sopratutto con la nuova AV). Un bacino nettamente superiore a Monaco.
Il problema non e' che un eventuale hub a MXP gli porti via il traffico, Monaco dimostra che non e' necessariamente un problema e sarebbe ridicolo non dare al nord italia un aeroporto di riferimento, il problema e' che come hub fa schifo, Alitalia non smuove(va) passeggeri a sufficienza, non ha(veva) abbastanza rotte e fiumicino e' rimasto poco utilizzato soffrendo la concorrenza degli altri hub europei.

Un turista, ma anche uno che fa business, che viene da un posto dove non c'e' un diretto deve scegliere se: fare scalo e prendere uno dei pochi diretti per FCO, oppure andare in uno dei meggiori hub europei e poi andare a FCO o meglio, andare in un'altro aeroporto italiano perche' come destinazione finale non ha Roma.

Piu' che un modello Tedesco un modello Spagnolo penso sia possibile.

Milano MXP come hub principale (Madrid) e Roma FCO come hub secondario ma non troppo (Barcellona)
 

ITALYAIRPORT

Utente Registrato
1 Dicembre 2010
733
41
Milano MXP come hub principale (Madrid) e Roma FCO come hub secondario ma non troppo (Barcellona)
Si con la differenza che Madrid ha un solo aeroporto da cui raggiungi la città in metro e i centri vicini con i treni (Cercanias). Milano ha tre aeroporti, sicuramente un bacino di traffico più elevato ma anche più ampio, che comunque disperde il traffico e con un aeroporto molto distante dal centro della città rispetto a MAD (16 km vs 50 km)
 

lezgotolondon

Utente Registrato
16 Luglio 2011
825
26
Pisa
La scuola seppur nella teoria fra le migliori si dimostra fallimentare nel momento pratico e questo gap è lapalissiano nel mondo universitario dove l’istituto educativo e il “sistema lavoro” sembrano due pianeti sconnessi fra loro. Siamo ancora fra i Paesi dell’Europa occidentale con il peggior sistema di insegnamento delle lingue straniere perché ancora legato a programmi anacronistici dove il fine ultimo è l’apprendimento della letteratura. Stendiamo un velo pietoso sulle materie scientifiche, quelle proprio non pervenute.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Concordo.

Siamo anche una società che ha la fissa per il pezzo di carta che dovrebbe in qualche modo essere lo spartiacque tra povertà assoluta e ricchezze inimmaginabili, il fattore del singolo viene ignorato completamente.

Un imprenditore? A priori uno stronzo privilegiato che vuole sfruttare i dipendenti (non che non siano la maggioranza) e se fallisce ben gli sta.

Non viene visto come una persona che mette a rischio il proprio capitale per fare qualcosa di nuovo e quindi da ammirare.

Tutto questo fa sì che giovani di qualità non solo non facciano impresa ma neanche sviluppino una mentalità imprenditoriale.
Rimangono quindi gli incapaci e gli avidi.

Per le materie scientifiche pensiamo a sfornare scienziati avendo questa arroganza di pensare di sfornare i migliori del mondo(che poi vanno all’estero), tralasciando il 99% dei laureati che non fa ricerca e che riceve una preparazione non adeguata a tutto il resto.

Un business come quello dell’aviazione dove i margini sono minimi e errori possono avere effetti devastanti, non può sopravvivere in Italia con questa mentalità.


Sent from my iPad using Tapatalk
 

lezgotolondon

Utente Registrato
16 Luglio 2011
825
26
Pisa
Si con la differenza che Madrid ha un solo aeroporto da cui raggiungi la città in metro e i centri vicini con i treni (Cercanias). Milano ha tre aeroporti, sicuramente un bacino di traffico più elevato ma anche più ampio, che comunque disperde il traffico e con un aeroporto molto distante dal centro della città rispetto a MAD (16 km vs 50 km)
Questo è vero, ritengo Malpensa un aeroporto orribilmente progettato, Linate dovrebbe essere l’equivalente di London City e Bergamo neanche esistere.

Sarebbe stato meglio avere un unico grande aeroporto lungo l’Adda fra Milano e Crema, ma ormai…

Rimane il fatto che il sistema Milanese potrebbe fare molti più passeggeri e Malpensa avere migliori collegamenti.


Sent from my iPad using Tapatalk
 

Biscotti o Salatini?

Utente Registrato
25 Agosto 2009
1,127
15
nel mezzo trolley bar
Un saluto a tutti.

In tutto questo tempo sono rimasto a guardare, leggiucchiando qualche discussione di interesse, apprendendo qualcosa di nuovo, ignorando quelle faziose, di parte o pseudo-ironiche secondo il mio personale punto di vista.

Qualcuno forse si ricorderà di me, altri invece mi leggeranno per la prima volta. Passo solo ad accommiatarmi, non facendo più parte di quelli che per mestiere hanno a che fare con gli aerei, dal di dentro o dal di fuori. La nuova dirigenza non ha ritenuto di avvalersi delle mie competenze e servigi (non so su quali basi, mi sono ignoti i criteri di selezione, mi sarebbe però piaciuto saperlo), per cui non avendo ricevuto riscontro alla candidatura e facendo parte dei "cattivi", appendo la divisa al chiodo, dopo averla messa nella naftalina, perché la speranza è l'ultima a morire (ma si sa che fine fa chi di speranza vive).

Vi verrò a trovare di tanto in tanto, ma con animo triste ma molto più distaccato, non dovendo mordermi le mani per non rispondere a provocazioni fini a se stesse.

Un abbraccio a chi mi conosce, una stretta di mano virtuale (odio quell'inutile "nocca contro nocca") a chi non mi conosce.

Buona prosecuzione a voi tutti.
 

BAlorMXP

Utente Registrato
27 Febbraio 2006
15,093
301
Milano/Antwerpen
Si con la differenza che Madrid ha un solo aeroporto da cui raggiungi la città in metro e i centri vicini con i treni (Cercanias). Milano ha tre aeroporti, sicuramente un bacino di traffico più elevato ma anche più ampio, che comunque disperde il traffico e con un aeroporto molto distante dal centro della città rispetto a MAD (16 km vs 50 km)
Tuttavia lo status quo del sistema milanese rasenta l’apice della forma mentis Italiaca: piuttosto che risolvere il problema cercando di portare le infrastrutture di collegamento città-aeroporto ad essere più efficienti e fruibili cosa si fa? Il nulla, si parla a vanvera di quanto questo e quello non va, di quanto brutto é, di cosa non è ecc… in Italia ci si perde in chiacchiere quando all’estero, nel mentre, ci bagnano il naso. Spagna Docet. Sono pronto a scommettere che anche se mettessero il maglev fra Milano e il T1 ci sarebbe qualcuno che si lagnerebbe comunque. In Italia ci piace il lamento.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk