60 anni di Frecce Tricolori.


Charter2017

Utente Registrato
3 Agosto 2017
760
821
Oggi, 1 Marzo 2021, una delle massime eccellenze del paese Italia compie 60 anni. Le Frecce Tricolori, infatti, furono create il 1 Marzo 1961 dal Maggiore Mario Squarcino, scegliendo i migliori piloti dell'AMI.
Già negli anni '30 però, il Colonnello Fougier, costituì un gruppo di piloti acrobatici usando cinque FIAT C.R.20, dando vita alla "Pattuglia Folle" che si fece notare nella "Giornata dell'Ala" dell'8 Giugno 1930 e stupendo addirittura la potente Germania Nazista nel 1938, quando Hitler visitò l'Italia.
Ad oggi la PAN-Pattuglia Acrobatica Nazionale consta di dieci velivoli Aermacchi MB-339, la più numerosa del mondo, e delizia milioni di appassionati ogni anno con acrobazie entrate nell'immaginario collettivo e nel cuore di tutto il mondo, non solo di noi Italiani.
Degli infiniti aneddoti e storie emozionanti che circondano il mito delle Frecce Tricolori, vorrei parlare della storia del "Cavallino Rampante", che in seguito fu il simbolo di un'altra eccellenza Italiana, la mitica Ferrari.
Il "Cavallino Rampante" era il simbolo del 4° Stormo da Caccia: quando venne costituito, il 1 Giugno 1931, vennero incorporate squadriglie del 1° Stormo Caccia e, tra queste, la "Squadriglia degli Assi" (91a) della quale faceva parte Francesco Baracca che, sul suo Spad S.XIII, aveva dipinto lo stemma del Cavallino Rampante. Lo stormo prese come emblema proprio questo stemma.
Quando Enzo Ferrari vinse nel 1923 il primo circuito del Savio (Ravenna), conobbe il conte Enrico Baracca, padre di Francesco; fu la moglie, contessa Paolina, a dire a Ferrari "Ferrari, metta sulle sue macchine il cavallino rampante del mio figliolo, le porterà fortuna", e così è stato. Enzo Ferrari aggiunse solo il giallo canarino del fondo, il colore di Modena.
E così due miti si sono intrecciati: Frecce Tricolori e Ferrari.
Per fortuna non esiste solo l'Alitalia...

1614595772247.png

1614595854025.png

1614595905668.png
 
Ultima modifica:

Charter2017

Utente Registrato
3 Agosto 2017
760
821
Ieri, alla base di Rivolto (Udine) si è tenuto un Air Show internazionale per festeggiare i 60 anni delle Frecce Tricolori.
Meravigliosa la prestazione delle Frecce Tricolori, forse una delle più belle e perfette di sempre con l'MB-339 che, a distanza di 40 anni, ancora dimostra tutte le sue immense capacità.
Qui alcune foto.

1632040103020.png

1632040849061.png

1632040126407.png

1632040157014.png

1632040183322.png

1632040250247.png

1632040270525.png

1632040300531.png

1632040316800.png

1632040972375.png

1632040336103.png

1632040363300.png

1632040557561.png

1632040919442.png

1632040998377.png

1632040580576.png

1632040602451.png

1632040632704.png

1632040653245.png

1632040679447.png

1632040692885.png

1632040717100.png

1632040734938.png

1632040768913.png

1632040802402.png

1632041020507.png

1632040827220.png

1632040884663.png

1632040896097.png
 

Charter2017

Utente Registrato
3 Agosto 2017
760
821
Dalla TV, mi sono fatto un book personalizzato compreso di video.
Tra l' altro (e mi dispiace per il mio amico Gianni il Grande che aborre tutto ciò che è militare), la dimostrazione dell'F-35B è da antologia, specialmente l'hovering.
 

Charter2017

Utente Registrato
3 Agosto 2017
760
821
Ma quando ci sarà il cambio macchina col 345?
Il Maggiore Slangen volò con l'M-345 HET in livrea PAN nel 2014: all'epoca era comandante delle Frecce Tricolori e si era programmata la sostituzione dell'MB-339 con l'M-345 nel 2017.
Poi il governo di allora stoppò tutto per "cambiamenti nelle priorità".
Ieri tuttavia si parlava di come un pilota PAN dovesse avere un completo controllo del proprio aereo in ogni istante dell'esibizione, controllo quasi fisico, e questo era possibile esclusivamente con l'MB-339, un aereo completamente "analogico". Si faceva infatti la comparazione con l'F-35 (anche se progettato per ruoli diversi), nel senso che un pilota di F-35 è collegato al proprio aereo con il casco che permette quindi di diventare una continuazione della macchina. Ma l' F-35 ha circa 80 computers che gestiscono ognuno una componente del velivolo e quindi il pilota non ha alcun controllo manuale e/o fisico della macchina.
La certificazione dell'M-345 c'è stata e mi pare che un paio di esemplari siano già stati consegnati, ma il "problema" della sostituzione dell'MB-339 è proprio legato all'avionica dell'M-345 che è completamente digitale e quindi non permette a un pilota PAN di controllare l'aereo in ogni istante delle complicate manovre acrobatiche
Dopo tutto questo pippone la risposta più onesta è: "non si sa, modifiche in corso".
 
Ultima modifica:

Viking

Utente Registrato
13 Agosto 2009
2,685
440
Milano
Il Maggiore Slangen volò con l'M-345 HET in livrea PAN nel 2014: all'epoca era comandante delle Frecce Tricolori e si era programmata la sostituzione dell'MB-339 con l'M-345 nel 2017.
Poi il governo di allora stoppò tutto per "cambiamenti nelle priorità".
Ieri tuttavia si parlava di come un pilota PAN dovesse avere un completo controllo del proprio aereo in ogni istante dell'esibizione, controllo quasi fisico, e questo era possibile esclusivamente con l'MB-339, un aereo completamente "analogico". Si faceva infatti la comparazione con l'F-35 (anche se progettato per ruoli diversi), nel senso che un pilota di F-35 è collegato al proprio aereo con il casco che permette quindi di diventare una continuazione della macchina. Ma l' F-35 ha circa 80 computers che gestiscono ognuno una componente del velivolo e quindi il pilota non ha alcun controllo manuale e/o fisico della macchina.
La certificazione dell'M-345 c'è stata e mi pare che un paio di esemplari siano già stati consegnati, ma il "problema" della sostituzione dell'MB-339 è proprio legato all'avionica dell'M-345 che è completamente digitale e quindi non permette a un pilota PAN di controllare l'aereo in ogni istante delle complicate manovre acrobatiche
Dopo tutto questo pippone la risposta più onestà è: "non si sa, modifiche in corso".
Chiaro grazie.