Aviazione Civile
Booking.com
Pagina 15 di 15 primaprima ... 56789101112131415
Visualizzazione dei risultati da 351 a 375 su 375

Discussione: Thread easyJet

  1. #351

    Predefinito Re: Thread easyJet

    Quote Originariamente inviato da OneShot Visualizza il messaggio
    Sarò li tra 5 giorni. Devo fare un TR??
    E lo chiedi pure?
    Certo.

  2. #352
    Moderatore L'avatar di Dancrane
    Registrato dal
    Feb 2008
    residenza
    Milano
    Messaggi
    16,002

    Predefinito Re: Thread easyJet

    Quote Originariamente inviato da OneShot Visualizza il messaggio
    Sarò li tra 5 giorni. Devo fare un TR??
    Ti dobbiamo rispondere o era una domanda retorica?

  3. #353

    Predefinito Re: Thread easyJet

    Sta attento che in teoria potrebbero non esserne contenti a Luton.

  4. #354
    Member L'avatar di OneShot
    Registrato dal
    Dec 2015
    residenza
    Paris
    Messaggi
    1,680

    Predefinito Re: Thread easyJet

    QUOTE=13900;1889533]E lo chiedi pure?
    Certo.[/QUOTE]

    Quote Originariamente inviato da Dancrane Visualizza il messaggio
    Ti dobbiamo rispondere o era una domanda retorica?
    Quote Originariamente inviato da flyingclam Visualizza il messaggio
    Sta attento che in teoria potrebbero non esserne contenti a Luton.
    Effettivamente la mia era una battuta, ma capisco che qui su ste cose non si scherza. Così come potrebbe non essere ben visto ai piani alti (ce ne sono solo due all'hangar 89 di LTN!!).
    Quindi niente foto, dovrete limitarvi al racconto ed immergervi con la vostra fantasia nel mondo della simulazione. Peccato, avevo fatto anche la foto di rito al cesso!
    Il CAE/easyJet Training Center è situato circa un chilometro a ovest della testata pista 35L della Malpensa (quanto ci piace ai milanesi e ai varesotti chiamare questo aeroporto la Malpensa!), Iungo quella che si chiama Strada Provinciale 52, tra Vizzola Ticino e Tornavento, comune di Lonate Pozzolo. E già qui iniziano i problemi: nel piano di espansione dell'aeroporto, subito dopo l'apertura di Malpensa 2000, i comuni limitrofi e le autorità Centrali stabilirono che tutte le attività legate all'hubbe dovessero rimanere confinate nel raggio proprio di 1km dalle piste. Pare proprio che qui si sia sforato, quindi subito dopo gli annunci a suon di trombe e campanili a festa - in particolare quello di Somma Lombardo, schifosamente allineato col QFU della 35L, che nei decenni ha resistito alle grattatine di pancia dei 747-200 cargo che lo sorvolavano rispettosamente- i sindaci all'unisono sono già passati all'attacco, intenzionati a mettere il bastone tra le ruote al nuovo centro addestramento. Da come leggevo sulla stampa locale (La Prealpina del 20/10/19) siamo in un'area grigia, in quanto i fabbricati che ci ospitano esistono da svariati anni; erano/sono occupati anche da Leonardo, Fedex ecc. Soliti contenziosi all'italiana, che finiranno al TAR, poi si farà ricorso alla Corte di Stato e infine approderanno alla Corte Suprema Europea.
    Passiamo al sodo.
    Dopo millemila rotonde e qualche peripatetica a margine, si arriva allo sfavillante fabbricato di stile industriale. Si parcheggia comodamente di fronte alla struttura dove campeggia il totem luminoso CAE e il logo easyJet, mentre sul muro esterno, a caratteri cubitali la scritta blu e bianca CAE col logo frecciforme campeggia tutta sola (forse a ricordare che i padroni sono loro e gli affittuari noi).
    Come tutti i training Center che ho visitato, anche questo ha un'aria molto sterile, ancora di più se si pensa che è tutto nuovo, di recente affrescatura. Una reception automatizzata attende allievi ed istruttori per una sorta di self check in: inserendo il proprio nome su un tablet, nazionalità e facendosi un selfy, ti viene stampato un badge cartaceo adesivo da incollare indelebilmente all'uniforme. Ci penserà poi la tintoria con la trielina ad eliminare il bostik che ha incerato la giacca della divisa.
    I tornelli a lettura magnetica portano subito alle scale a cui si accede al piano superiore dove ci sono le facilities: sala ristoro con cucina a vista, molto elegante e fornita di elettrodomestici quali microonde, ben due, frigorifero, lavastoviglie e vettovaglie varie. In una parete, poi, le solite vending machines.
    I lunghi corridoi portano alle varie aule, uffici istruttori, servizi igienici ecc, fino ad arrivare alla porta tagliafuoco dove tutti possono leggere la scritta immaginaria"perdete ogni speranza o voi che varcate questa soglia"!
    E magicamente si arriva alle sale operatorie: eh già, perché più ci si avvicina a quei cosi, più sembra tutto sterile. In più, il brusio dei ventilatori e dei delicati sistemi, rendono ancora più ovattato l'ambiente. Brusio di tanto in tanto accompagnato dal bippio dei ponti levatoi dei simulatori, o, peggio ancora, da qualche saracca (leggasi hard landing) presa dall'equipaggio di turno.
    I simulatori sono disposti a coppie, 2 su un lato, 1 e un vacant position sull'altro, divisi da una penisola centrale adibita nella parte superiore ad aule briefing/debriefing per ogni simulatore e l'ufficio dove i tecnici tengono tutto sotto controllo; nella parte inferiore i mega computer da cui partono i fasci di cavi che come budella esangui, si infilano in questi simulacri sospesi da martinetti idraulici.
    Il briefing è fatto: l'istruttore dopo le raccomandazioni di sicurezza, elenca e disquisisce interattivamente gli argomenti della sessione, eccezion fatto per quello che sarà lo scenario a sorpresa con cui l'equipaggio dovrà dimostrare la sua proficiency. Tradotto in maniera semplice, il normale volo verrà interrotto da tre avarie: una lieve, una media ed una grave, che porteranno il crew a dover applicare procedure, check list, reset (che ovviamente non funzionano mai), quindi prendere delle decisioni che si catalizzano, senza andare troppo nel dettaglio, in un continue, divert, return.
    Ovviamente poi ci saranno esercizi di training di procedure che in linea si effettuano raramente (alcune direi per fortuna) tipo upset recovery, engine fails, single engine go around, avvicinamenti in aeroporti che richiedono la previa qualifica al simulatore ecc.
    Il programma completo è suddiviso in tre anni, fatta eccezione per i mandatory items quali avarie motore, riattaccate, aborti di decollo...
    Si va nella "scatola": il cancelletto in metallo si chiude, il ponte levatoio si alza. Inizia il divertimento con la frase: motion is coming on!
    Questi aggeggio sono sempre più realistici e le sensazioni rasentano la realtà. Nulla è lasciato al caso, nemmeno il rumore dei tergicristalli o delle pompe idrauliche. Il gocciolio della pioggia battente ti fa quasi percepire l'umidità di una vera giornata piovosa.
    La grafica è sempre più realistica: verdi colline, montagne innevate, tramonti spettacolari, aeroporti che riprendono esattamente i loro gemelli di vero cemento e asfalto, con tanto di manica a vento, marshaller, pompieri, trattorini. Ovviamente il tutto contestualizzato: se sei a LGW ci saranno B747 Virgin e A320 easy che rullano, a Zurigo un LH che decolla, a LIN invece, niente AZ: vuoi vedere che si sono portati avanti nel tempo?
    La realtà virtuale è anche accompagnata da effetti scenografici tipo il fumo che esce dalle bocchette dell'aria o da sotto i piedi: trattasi di quella nauseabonda nebbia che si usa anche nelle discoteche.
    Le sensazioni di movimento vengono riprodotte con trucchetti atti a sollecitare l'apparato vestibolare: la sensazione di schiacciamento al seggiolino che si ha al decollo, vista da fuori, si traduce in un tilt up dello scatolotto, il quale, dopo l'impennata iniziale, si rimette impercettibilmente in posizione neutra, pronto a simulare la susseguente manovra.
    Di solito gli slot di simulazione sono di 4 ore, con una breve pausa pipì/caffè di 10 minuti.
    Ed allo scadere dei 240 minuti, "motion comes off", il ponticello levatoio inizia a bippare e si abbassa: i tre occupanti dello shaker escono provati (soprattutto i due esaminandi) e si va a fare il debriefing, dando il cambio all'equipaggio entrante che ti saluta con un po' di invidia per i due colleghi che "hanno già dato".
    Nella mia precedente "vita", c'era un istruttore che porgeva sempre la stessa domanda alle sue cavie: "sapete perché i pavimenti di questi posti sono in linoleum? Per pulire facilmente gli schizzi di sangue degli allievi!"
    Questo è tutto.
    Spero non vi siate persi nel racconto e mi scuso per l'assenza di immagini.
    Una, però, ve la metto....

    Disclaimer: ogni riferimento a persone, luoghi, cose, immagini, nomi, città, animali ecc è puramente casuale e frutto della fantasia di qualcuno!

  5. #355

    Predefinito Re: Thread easyJet

    Grazie mille!
    Are we there yet? Stories from the road.

  6. #356

    Predefinito Re: Thread easyJet

    Grazie anche da parte mia!
    The easiest way to become a millionaire is to start out a billionaire then go into the airline business - Richard Branson

  7. #357
    Socio 2015
    Registrato dal
    Oct 2006
    residenza
    Londra.
    Messaggi
    16,536

    Predefinito Re: Thread easyJet

    Worldwide by easyJet connections now available at Paris Orly with the Self-Connect© desk service

    easyJet, Europe’s leading airline, has today announced its Worldwide by easyJet service is now fully operational in Paris Orly where the airline is currently in partnership with two long haul carriers: Corsair and La Compagnie.
    From today onwards passengers will be able to drop their bag at the Self-Connect© desk nearby the bags carrousel and make their way to next departure terminal with a fast track access to save time at security checks.

    Francois Bacchetta, France country Director for easyJet commented: “We are pleased to announce the launch of this additional service in Paris Orly today. easyJet carries 3.6 million passengers to and from Paris Orly to 19 destinations offering many options to customers flying across France and Europe and selfconnecting in Paris Orly.”

    Worldwide by easyJet is live across 170 airports of easyJet’s network.

    https://mediacentre.easyjet.com/stor...t-desk-service






  8. #358
    Socio 2015
    Registrato dal
    Oct 2006
    residenza
    Londra.
    Messaggi
    16,536

    Predefinito Re: Thread easyJet

    Ci prova anche Gatwick con il "nuovo" metodo d'imbarco. easyJet non sembra entusiasta:

    GATWICK AIRPORT TO TELL PASSENGERS EXACTLY WHAT ORDER THEY SHOULD BOARD PLANES

    Two-month experiment aims to increase efficiency of aircraft ‘turns’

    Follow orders at the departure gate and you will fly away faster: that is the essence of a new campaign from Gatwick airport, as it begins a trial on how to get everyone on planes more swiftly and less stressfully.

    The Sussex airport, which is second-largest in Britain (behind Heathrow) is conducting an experiment at Gate 101 of the North Terminal.
    Instead of the usual blunt division into travellers who have paid extra to board first, and those who have not, ground staff are prescribing exactly the order in which passengers should take their seats.


    The trial is taking place on narrow-bodied Airbus A320 aircraft with six seats across.


    The “turn” of an aircraft – the time between arrival on the stand and departure – is crucial to the efficiency of the airport and airline. The shorter it is, the more productive are the expensive assets of planes and departure gates. But a significant bottleneck is getting everyone on board and settled.

    The most efficient system is theoretically to fill from the back and “outside in”. Passengers in the last row, typically 30, are boarded first, and those with window seats (A and F) take their places ahead of passengers in the middle (B and E) and with aisle seats (C and D).

    That pattern is disrupted if significant numbers of families are booked on a particular flight. Once children and parents intervene, the optimal strategy falls apart.
    Instead a more complex game plan comes into play. Passengers board by rows, but gate staff leave a two-row space to allow space to get everyone settled.
    Passengers in rows 30, 27 and 24 could be called first, followed by those in 29, 26 and 23, then 28, 25 and 22, etc.

    Gatwick claims that modelling for the gate 101 tests show that boarding can be 10 per cent faster when it is optimised.


    Abhi Chacko, the airport’s head of enabling technologies, said: “By communicating to passengers better and boarding passengers by seat number, we also expect to make the whole boarding experience more relaxing and, potentially, prevent large numbers of passenger rushing forward at any stage.”


    Passengers clearly prefer to board by “air bridges,” especially during inclement weather. But evidence shows that a more efficient system is the Ryanair approach: make passengers walk up stairs at either end of the aircraft, as indicated on their boarding pass.

    Gatwick’s Gate 101 experiment aims to show that a well thought out and executed plan can be just as efficient.
    But airlines including easyJet and Ryanair make money out of selling the right to claim a seat (and hence space in the baggage locker) before other passengers, with their “speedy boarding” and “priority boarding” extras respectively.

    Conversely, British Airways does not allow those on its lowest “basic” fares to board until the end.
    They have not been over-enthusiastic about the experiment, with an easyJet spokesperson saying: “A small number of easyJet flights that use Gate 101 are taking part in the trial initially.

    “This isn’t something we are looking to implement across our network but will work with Gatwick to study the results of their trial when it closes.”
    Gatwick’s two-month experiment may show whether it is worth the carriers abandoning their commercial strategies in exchange for faster turns, and airlines and airports across the UK will be watching intently for the outcome of the Gate 101 effect.

    https://www.independent.co.uk/travel...-a9176906.html

  9. #359
    Senior Member L'avatar di Tiennetti
    Registrato dal
    Nov 2005
    residenza
    Venessia
    Messaggi
    3,817

    Predefinito Re: Thread easyJet

    Sulla carta potrebbe anche essere più efficiente, ma la vita reale è diversa...
    Mi faceva sempre ridere assistere agli imbarchi per gruppi di Iberia con le solerti addette che cercavano di far rispettare i gruppi con scarso successo e dopo poco iniziavano il metodo "ad augel di segugio" che alla fine era sempre il più comodo...
    David

  10. #360
    Socio 2015
    Registrato dal
    Oct 2006
    residenza
    Londra.
    Messaggi
    16,536

    Predefinito Re: Thread easyJet

    easyJet ha pagato circa €42m per gli slot di Thomas Cook a Gatwick e Bristol.
    In particolare a LGW ha acquistato 12 coppie di slot per la stagione estiva e 8 coppie di slot per la stagione invernale.
    Il dettaglio su come verranno utilizzati sara annunciato il 19 novembre.

    easyJet picks up Thomas Cook slots at UK airports

    UK budget carrier EasyJet has picked up several slots at London Gatwick and Bristol airports from the liquidators of collapsed leisure firm Thomas Cook Group.
    EasyJet says it paid £36 million ($46 million) for the slots.
    They include 12 summer slot pairs and eight winter slot pairs at London Gatwick. The carrier adds that its Bristol acquisition comprises six summer pairs and one winter pair.
    "Contractual terms have concluded and the slots have been awarded to EasyJet," it says.
    EasyJet is to detail its plans for the slots when it discloses its full-year financial results on 19 November.
    Thomas Cook Group filed for liquidation in mid-September. Cirium/FG


  11. #361
    Socio 2015
    Registrato dal
    Oct 2006
    residenza
    Londra.
    Messaggi
    16,536

    Predefinito Re: Thread easyJet

    Domani verranno annunciati i risultati finanziari annuali.
    Previsto un utile pre-tax (al lordo d'imposta) di £426m (€498m) - in calo del 35% rispetto allo scorso anno.

    Vedremo domani se sara' effettivamente cosi'.

  12. #362
    Member L'avatar di OneShot
    Registrato dal
    Dec 2015
    residenza
    Paris
    Messaggi
    1,680

    Predefinito Re: Thread easyJet

    Quote Originariamente inviato da AZ209 Visualizza il messaggio

    Vedremo domani se sara' effettivamente cosi'.
    Dici che potrebbero esserci sorprese? Credo che quella cifra sia piuttosto attendibile visto che da più di un mese dicono che si vada verso una chiusura stimata tra i 420 e i 430 mln £.

  13. #363
    Member L'avatar di OneShot
    Registrato dal
    Dec 2015
    residenza
    Paris
    Messaggi
    1,680

    Predefinito Re: Thread easyJet

    Riassunto del Full Year Statement che potrete scaricare in PDF qui: http://easyjetdirect.newsweaver.com/...747&t=24508215
    . FY19 was a challenging year for our industry, and we certainly felt how tough it was. But I’m pleased to say that we finished the year with a strong performance across the business and a record summer. More customers than ever are coming to us as their airline of choice, with a record 96.1 million customers flying with us this year.

    Our self-help initiatives have meant that we reduced costs and saw better yield performance which in turn improved revenue per seat significantly in the second half of the year.

    I am delighted to say that our Operational Resilience programme has reduced cancellations by 46% and lowered delays of three hours or more by 24% year on year.

    Headline profit before tax came in at £427 million, which was towards the top end of the guidance set in July of this year.
    We also made another significant announcement today. You will have seen and heard me talk about the fact that sustainability and climate change have shot up the agenda around Europe. They are topics that our people and customers care deeply about and an area where we have an opportunity to make a big difference.

    So, I’m proud to announce that starting today, we will operate net zero carbon flights across our whole network. We’ll be doing this by offsetting the carbon emissions from the fuel used for all of our flights. In fact, we think this probably makes us the single biggest buyer of carbon offsets made on a voluntary basis, anywhere in the world.

    We will do our carbon offsetting only through schemes which have been accredited by two of the highest verification standards, Gold Standard and VCS. We will have a number of different offset projects which are a mixture of forests, renewable energy and ones that a make a big difference for local communities through either providing cook stoves or creating boreholes for clean water. We’re the world’s first major airline to take the bold step of operating net-zero carbon flights across our whole network, because we believe it’s the right thing to do. It’s also part of Our Promise to be a safe and responsible airline and we’re encouraging other airlines to do the same so that aviation around the world moves towards becoming net-zero carbon.

    We know that carbon offsetting isn’t perfect and it is only an interim measure, but it means we can tackle the amount of carbon we emit right now. But very importantly we need to continue to reduce our carbon emissions and support the development of new technologies – including hybrid and electric planes - so we can reinvent aviation as quickly as we can.

    We’ve shared details before of the work we’re doing with Wright Electric to produce an all-electric ‘easyJet sized’ plane for short haul flights. Today, I am delighted to announce that we will also be working with Airbus on a project to jointly research how electric hybrid planes could be introduced for short haul flying in Europe.

    We’ll also be looking for more ways to take action beyond carbon by rapidly reducing our waste and single-use plastic usage. We’ve already made some simple but really effective changes. For example, we’ve replaced plastic drink stirrers with wooden ones, we now offer discounts for customers who bring their own reusable cup and, this month we are replacing the plastic cup we give customers to put their used tea bags in with a little bowl which is made of bagasse, the fibre that is left over after sugar cane has been processed.



    I’m really proud of the steps we have taken so far and of the leading position we are now taking to help tackle this hugely important global issue – I hope you are too.
    We know there is a lot of excitement and anticipation around our new holidays business so I’m delighted to say that today we announced it will be launching before Christmas. We’ll be offering our customers a wide range of city and beach holidays to some of the best hotels across our network. From launch we will be taking bookings for winter 2019 and summer 2020 seasons via a new dedicated easyJet holidays website.

    This is one of our key strategic priorities, so I look forward to sharing more details with you and celebrating a successful launch.

    Looking ahead to FY20, forward bookings for the first half of the financial year are reassuring and are actually slightly ahead of last year. But I anticipate that the operating environment will continue to be tough for the foreseeable future. However, I’m confident that with us all working together to support the delivery of Our Plan we are well positioned to continue to be one of the most successful airlines in Europe.

  14. #364
    Socio 2015
    Registrato dal
    Oct 2006
    residenza
    Londra.
    Messaggi
    16,536

    Predefinito Re: Thread easyJet

    Grazie OneShot. Interessante il focus che viene dato sui costi relativi a 'disruption' ed i progetti su predictive analytics per migliorare OTP e pianificazione risorse.

  15. #365
    Senior Member L'avatar di flapane
    Registrato dal
    Jun 2011
    residenza
    DTM/DUS/CGN/NAP
    Messaggi
    2,346

    Predefinito Re: Thread easyJet

    Ottima scelta. Trenitalia, fra le altre, ha adottato almeno da un paio di anni un sistema simile per la AV, credo su base SAP.

    Gesendet von meinem Mi A2 mit Tapatalk

  16. #366
    Amministratore L'avatar di kenyaprince
    Registrato dal
    Jun 2008
    residenza
    VCE-TSF
    Messaggi
    29,173

  17. #367
    Senior Member L'avatar di TW 843
    Registrato dal
    Nov 2005
    residenza
    Ormeggiatore di aliscafi
    Messaggi
    31,442

    Predefinito Re: Thread easyJet

    Da fine giugno due nuove destinazioni da MXP: TIV e PVK

  18. #368
    Member L'avatar di OneShot
    Registrato dal
    Dec 2015
    residenza
    Paris
    Messaggi
    1,680

    Predefinito Re: Thread easyJet

    Jean Francois Bacchetta, responsabile commerciale per la Francia e la Spagna, se ne va a fare il CEO di easyhotels!
    Articolo per francofoni qui:
    https://www.latribune.fr/entreprises...el-836569.html

  19. #369
    Member L'avatar di OneShot
    Registrato dal
    Dec 2015
    residenza
    Paris
    Messaggi
    1,680

    Predefinito Re: Thread easyJet

    Lanciata nuova partnership commerciale tra Etihad ed easyJet:
    Etihad announces partnership with easyJet
    Etihad, the Abu Dhabi-based carrier, announced that it is partnering with the British low-cost carrier easyJet. According to Etihad, the partnership comes into effect immediately and would allow easyJet customers to book flights on the combined network of both airlines.

    The full-service carrier will add its first partner into its New Distribution Capability (NDC) program that utilizes cloud-based technology to increase the range of ancillary offerings to its customers. Etihad’s NDC plans were announced in September 2018, when the airline partnered with Farelogix, a software engineering company from Miami, Florida (United States).

    Farelogix’s product FLX Merchandise will allow Etihad to enhance the booking experience for passengers, including such basics as preferred seating, priority boarding and other optional extras that will enhance the journey onboard Etihad Airways’ aircraft. Furthermore, the Emirati carrier plans to add more airlines to its NDC portfolio, meaning customers will be able to book a wider range of destinations through “Etihad’s global gateways,” said the carrier’s Vice President of Alliances and Partnerships, Ali Saleh.

    “easyJet is a perfect launch partner for us in Europe, allowing us to reliably increase the breadth of our continental reach to and from Abu Dhabi, as we enhance ways of connecting directly with more airlines and travel partners around the world,” Saleh added.

    The low-cost carrier’s customers are now able to connect to Etihad Airways’ network in 10 European cities, including Amsterdam, Barcelona, Madrid, Milan, Paris, Rome and several others. Plans to further increase the offering of connections is in motion, states the press release.
    https://www.aerotime.aero/rytis.bere...et-partnership

  20. #370
    Senior Member
    Registrato dal
    Nov 2005
    residenza
    N/D
    Messaggi
    33,262

    Predefinito Re: Thread easyJet

    Easyjet apre Malpensa-Sharm El Sheik 1x week da inizio aprile. La rotta era già stata operata in passato e poi sospesa. E' la seconda rotta egiziana da MXP da dove è collegata anche Marsa Alam.

  21. #371
    Senior Member L'avatar di Tiennetti
    Registrato dal
    Nov 2005
    residenza
    Venessia
    Messaggi
    3,817

    Predefinito Re: Thread easyJet

    Aperta anche la SSH da VCE, ma a partire da settembre
    David

  22. #372

    Predefinito Re: Thread easyJet

    Dimentichi Hurghada.

    Quote Originariamente inviato da Cesare.Caldi Visualizza il messaggio
    Easyjet apre Malpensa-Sharm El Sheik 1x week da inizio aprile. La rotta era già stata operata in passato e poi sospesa. E' la seconda rotta egiziana da MXP da dove è collegata anche Marsa Alam.

  23. #373

    Predefinito Re: Thread easyJet

    Quote Originariamente inviato da Cesare.Caldi Visualizza il messaggio
    Easyjet apre Malpensa-Sharm El Sheik 1x week da inizio aprile. La rotta era già stata operata in passato e poi sospesa. E' la seconda rotta egiziana da MXP da dove è collegata anche Marsa Alam.
    Ricordo l'apertura su SSH, con tariffe promozionale favolose di cui a beneficiato subito anche il sottoscritto. Infatti voli full e poi un pò per il terrorismo un pò per altro hanno chiuso.

  24. #374
    Socio 2015
    Registrato dal
    Oct 2006
    residenza
    Londra.
    Messaggi
    16,536

    Predefinito Re: Thread easyJet

    Usciti i risultati del primo trimestre (Q1):


    Capacity discipline and rival's collapse boost EasyJet revenue

    EasyJet's revenue rose nearly 10% in its fiscal first quarter, driven by strong demand and the collapse of UK rival Thomas Cook, prompting the low-cost airline to raise guidance for the remainder of the year.
    In a 21 January trading statement, EasyJet says it expects revenue per seat for the first half of its financial year to increase by "mid- to high-single digits" compared with previous guidance of a low- to mid-single-digit rise.
    The UK budget carrier expects to deliver a first-half pre-tax loss "better than" the £275 million ($359 million) loss incurred in the first six months of the previous year. EasyJet's financial year ends on 30 September.
    Total group revenue for the three months ended 31 December increased 9.9% to £1.43 billion. This included a 9.7% increase in passenger revenue to £1.12 billion and a 10.8% rise in ancillary revenue to £301 million.
    Total airline revenue per seat increased 8.8%, "outperforming expectations", says EasyJet. It cites a "strong performance" in Berlin, "robust demand" combined with low capacity growth by EasyJet and competitors, and the "benefit" of Thomas Cook's collapse in September.
    EasyJet completed a sale-and-leaseback deal for 10 Airbus A319s during the quarter, generating £114 million in cash.
    Costs for the fiscal first quarter were "in line with expectations", with per-seat costs rising 4.3%, which the carrier says reflects lower capacity growth as well as the ownership costs associated with new aircraft deliveries and the cancellation of 813 flights as a result of December's national strikes in France.
    In a research note issued today, Bernstein analysts argue that cost control at EasyJet "remains wanting" and that "more could be done on this front".
    The UK airline confirmed today that former Ryanair chief operating officer Peter Bellew has now joined EasyJet in the same role. Bernstein states that this appointment could "provide a catalyst for progress" on cost control going forward.
    Ryanair had attempted to prevent Bellew from joining its rival, citing a 12-month non-compete clause, but this was rejected by the Irish High Court.
    EasyJet expects its full-year fuel bill to come in at about £1.64 billion, which includes a £25 million investment in its carbon-offsetting programme. The airline began offsetting carbon emissions across its entire network in November. Chief executive Johan Lundgren describes offsetting as an "interim measure", noting that EasyJet will "continue to work on reducing our carbon footprint in the short term, coupled with long-term work to support the development of new technology, including hybrid and electric planes, to reinvent aviation for the long term".
    Passenger numbers increased 2.8% year-on-year in the quarter ended 31 December, and the airline increased capacity 1%. This resulted in a 1.6-percentage-point increase in load factor to 91.3%.
    EasyJet says it will grow capacity by 1.5% in the first half of the financial year, slightly lower than the previously planned 1.7% growth, primarily as a result of French air traffic control strikes. The airline expects to grow full-year capacity by about 3%.
    Bernstein analysts describe this capacity growth as "moderate", and question whether EasyJet "may have opportunities to grow faster now and reap the benefits of higher yields".
    The airline said today that EasyJet Holidays – the package-holiday business launched in November – has been "well received" by customers and is expected to "at least break even" by the end of the financial year. Cirium


  25. #375
    Socio 2015 L'avatar di I-POV
    Registrato dal
    Mar 2008
    residenza
    Varese - Chatham NJ
    Messaggi
    1,460

    Predefinito Re: Thread easyJet

    Presentato il 321 a MXP

    Io ho già prenotato dei voli su BRI a marzo e avevo notato nella scelta dei posti un particolare "abbondanza"


    Da Varesenews

    https://www.varesenews.it/2020/01/a3...e-meno/892305/


    Easyjet presenta il nuovo “A321 neo” e investe su Malpensa

    Il nuovo aeromobile, più performante, è il primo di un lotto di 4 modelli che EasyJet baserà a Malpensa da quest’estate. Annunciate due nuove rotte per Tivat e Preveza

    Quarantanove posti in più, 15% di emissioni di CO2 in meno e 50% di impatto acustico ridotto. Questi i dati essenziali del nuovo Airbus A321 neo che EasyJet ha portato a Malpensa. Il country manager della compagnia britannica Lorenzo Lagorio ha presentato ai giornalisti e agli addetti il nuovo modello, un aeromobile decisamente più grande dei precedenti A320.
    Insieme all’amministratore delegato di Sea Armando Brunini, Lagorio ha sottolineato i numeri del nuovo aereo in termini di sostenibilità, primo dei quali la capienza: “Avere il 30% dei posti in più rispetto ai 320 e il 50% dei 319 permette a un maggior numero di persone di viaggiare con meno mezzi impiegati. E poi – aggiunge – ci sono le riduzioni, significative, delle emissioni”.

    Sea sta insistendo molto sulla sostenibilità degli aeroporti – di Malpensa e Linate – e dei vettori che vi operano: “Dal 2021 – annuncia Brunini – le tariffe aeroportuali saranno più alte le compagnie che inquinano di più, e più basse per quelle che inquinano meno. Il lavoro di EasyJet va in questo senso e ne siamo felici”. L’altro impegno di Sea è sul trasporto extra-aeroportuale: quello cioè di chi arriva e parte dallo scalo. “Il 60% dell’inquinamento dell’aeroporto – afferma il CEO – deriva infatti dai veicoli, principalmente auto, che vi transitano attorno (come aveva confermato il presidente di turno del cuv Stefano Bellaria, ndr). Dobbiamo cercare di incentivare il trasporto su ferro: la realizzazione della metropolitana a Linate (la M4, ndr) è un buon segnale; Malpensa è ben collegata con i treni, ma dobbiamo spingere di più anche in vista delle Olimpiadi invernali del 2026”.

    L’Airbus A321 neo
    Fa parte della famiglia degli A320, migliorato con una new engine option (da cui la sigla neo), che prevede l’utilizzo di motori più grandi con un consumo inferiore del 15%, l’8% di costi operativi in meno è una riduzione di NOx del 10% rispetto alla serie A320. È lungo 44,5 metri e ha una distanza tra la punta delle ali di 35,8 metri; può coprire una distanza massima di 7.400 chilometri. In estate arriveranno nell’aeroporto della brughiera altri 3 esemplari, in sostituzione di aeromobili A320. La flotta di EasyJet a Malpensa arriverà così a 22 aerei, e a 36 in tutta Italia.

    EasyJet e Malpensa
    È indubbiamente il vettore più importante nell’aeroporto varesino per numero di passeggeri: nel 2019 ne ha avuti 7,8 milioni, e conta di arrivare a 9. “Milano è uno dei principali mercati europei – ha confermato Lagorio – e ci puntiamo. Ma se a Linate non c’è più margine per crescere, a Malpensa invece sì. Per l’estate abbiamo già annunciato due nuove rotte, per Tivat e Preveza (qui tutte le novità dello scalo varesino per il 2020), e da poco abbiamo lanciato la partnership con Etihad Airways nell’ambito del programma WorldWide by EasyJet: si tratta – ha spiegato – del primo servizio globale di voli in connessione offerto da una compagnia low fare, in collaborazione con il partner tecnologico Dohop. Con questa partnership permettiamo ai nostri clienti di acquistare voli con un’unica transazione: un passeggero potrà volare da Catania a Sidney, passando da Malpensa, senza dover comprare più biglietti”.



    Ci sono 10 tipi di persone al mondo: quelle che capiscono il sistema binario e quelle che non lo capiscono.

Informazione discussione

Utenti che visualizzano questa discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che visualizzano di questa discussione. (0 utenti 1 ospiti)

Discussioni simili

  1. Thread EasyJet
    Da in_attivo nel forum Promo & Travel Tips
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 16th May 2017, 07: 20
  2. Thread news rotte e risultati finanziari easyJet
    Da SkySurfer nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 196
    Ultimo messaggio: 11th March 2013, 22: 28
  3. Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 19th October 2011, 17: 28

Segnalibri

Segnalibri

Permessi di invio

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •