Aviazione Civile
Booking.com
Pagina 1 di 2 12 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 25 su 43
  1. #1

    Predefinito AirOne Technic sarà chiusa?

    10.02- “Purtroppo CAI ha deciso che dal prossimo primo aprile il centro di manutenzione Airone Technic che opera presso l’Aeroporto d’Abruzzo verrà chiuso sia per problemi strutturali che di bilancio ma noi non ci arrendiamo: perché un Abruzzo martoriato dal terremoto, colpito da una forte crisi industriale che determina disoccupazione nelle aree di Chieti e Pescara, che alla vecchia Alitalia ha dato tanto, non può sopportare di perdere altri posti di lavoro, specie di quei profili di alta specializzazione che operano presso Airone Technic”. Lo ha detto il Presidente della Provincia di Chieti Enrico Di Giuseppantonio che questa mattina a Roma presso il Ministero dello Sviluppo economico ha partecipato ad un incontro, unitamente a Walter Cozzi in rappresentanza della Provincia di Pescara, Nicola Di Matteo della Fiom Cgil, alla Regione Abruzzo, a rappresentanti della Rsu, presente per ALITALIA Giuseppe Depaoli, responsabile delle relazioni industriali. “Tuttavia da Roma torniamo con una speranza – aggiunge il Presidente Di Giuseppantonio: mi sono fatto portavoce dell’interesse di una cordata di imprenditori abruzzesi pronta a rilevare il centro di manutenzione Airone Technic ed a sviluppare quello della componentistica. A fronte di questa proposta la riunione di oggi è stata sospesa per consentire, nei prossimi giorni, l’apertura di un tavolo di confronto serio e concreto. Un ruolo importante in questa vicenda lo sta avendo la Saga, guidata da Carla Mannetti, che potrebbe essere un importante punto di riferimento per la cordata di imprenditori, il cui intervento potrà far emergere le eccellenze di questa regione. Dobbiamo scongiurare la perdita disposti di lavoro – ha concluso il Presidente Di Giuseppantonio – e al tempo stesso salvaguardare il ruolo dell’Aeroporto d’Abruzzo che con la paventata chiusura di Airone Technic – rischia di perdere il suo ruolo di scalo strategico in Italia e nel Mediterraneo”.

  2. #2
    Bannato
    Registrato dal
    Jan 2008
    residenza
    Lo Fiumicino
    Messaggi
    1,594

    Predefinito

    il mio pensiero va ai cari amici tecnici in quel di Pescara

  3. #3

    Predefinito

    Forza Raga, non mollate!

  4. #4

    Predefinito

    Cominciano a diminuire i velivoli che vengono x manutenzione;
    ultimamente ho visto solo Embraer az e Crj Ap Cityline

  5. #5

    Predefinito

    mi spiace tanto per i lavoratori, ma come al solito la città sarà indifferente a tutto e tutti.
    chissà, ci metterano un altro centro commerciale, visto che a pescara costruite solo quelli......., per la gioia di tutti gli altri (esclusi i lavoratori)

  6. #6
    Bannato
    Registrato dal
    Jun 2010
    Messaggi
    2,541

    Predefinito

    Una tristezza vedere centri di eccellenza della manutenzione aerea ridotti così. Idem Atitech che ha fatto la storia a livello internazionale

    Era un patrimonio da preservare e continuare a valorizzare...

  7. #7

    Predefinito Oggi manifestano

    Quote Originariamente inviato da sdogato Visualizza il messaggio
    Forza Raga, non mollate!
    Alcuni lavoratori (degli 80) si sono asserragliati su un hangar con striscioni contro il taglio!
    Pare che una cordata di imprenditori voglia rilevare la manutenzione ma in cambio chiede ad alitalia commesse x 2 anni!

  8. #8

    Predefinito

    Quote Originariamente inviato da Er Polemica Visualizza il messaggio
    il mio pensiero va ai cari amici tecnici in quel di Pescara
    La protesta prosegue!

  9. #9

    Predefinito

    Le cose si stanno complicando.

    Pare che per far terminare alcuni lavori rimasti in sospeso, l'Air One Technic voglia far arrivare dei tecnici da Roma per sostituire i lavoratori in sciopero.

    Fonte: http://ilcentro.gelocal.it/pescara/c...malore-3787330

  10. #10
    Member
    Registrato dal
    Sep 2009
    residenza
    EDI/PSR
    Messaggi
    1,658

    Predefinito

    Capisco scioperare, ma se lo fanno facendo perdere lustro e future commesse all' azienda se non verranno licenziati per esigenze operative lo saranno per mancanza di commesse!

  11. #11
    Member L'avatar di fabioPSR
    Registrato dal
    Jun 2007
    residenza
    Pescara, Abruzzo.
    Messaggi
    1,889

    Predefinito

    Quote Originariamente inviato da eugeniod1995 Visualizza il messaggio
    Capisco scioperare, ma se lo fanno facendo perdere lustro e future commesse all' azienda se non verranno licenziati per esigenze operative lo saranno per mancanza di commesse!
    Eugenio in questo caso sei fuori strada!Gli ultimi lavori che dovevano portare a termine credo riguardino un crj e gli ultimi 2 734 accantonati da tempo, quindi poca roba..Sono estremamente dispiaciuto di questa situazione, sia per la perdita (l' ennesima) per l' aeroporto sia per il lavoratori...tuttavia non capisco perchè solo ora che si è prossimi alla fine stanno protestando...le intenzioni di CAI erano note da più di un anno!

  12. #12
    Bannato
    Registrato dal
    Jun 2010
    Messaggi
    2,541

    Predefinito

    Quote Originariamente inviato da fabioPSR Visualizza il messaggio
    .tuttavia non capisco perchè solo ora che si è prossimi alla fine stanno protestando...le intenzioni di CAI erano note da più di un anno!
    Perchè i sindacati avranno promesso i soliti miracoli irrealizzabili e purtroppo i lavoratori ci sono cascati in pieno pensando ad un futuro roseo. Copione già visto e rivisto... E' successo pure altrove

  13. #13
    Senior Member L'avatar di Bender
    Registrato dal
    Nov 2005
    residenza
    Pescara
    Messaggi
    4,359

    Predefinito TRISTE FINALE SCONTATO

    ALITALIA, VIA DA PESCARA LA MANUTENZIONE AEREI. SOLO CIG PER AIRONE TECHNIC

    CRONACA | FIUMICINO - I vertici di Alitalia si sono messi a riccio rispetto alla proposta di una cordata di imprenditori che trattenesse in Abruzzo la manutenzione degli aerei dello scalo pescarese oggi assicurata da AirOne Technic. Cio' nonostante la determinazione e l'insistenza degli amministratori locali.
    Di buono per i lavoratori di AirOne Technic, che ora rischiano di perdere il posto, c'e' solo la possibilita' di accedere alla cassa integrazione del settore trasporto aereo che verrebbe coperta per circa sette anni. Restano in piedi, comunque, le ipotesi di acquisto e di affitto del ramo di azienda e la richiesta congiunta all'Enac di non sospendere le licenze dell'AirOne Technic.

    E' quanto emerso dall'incontro che si e' svolto oggi a Fiumicino per discutere del futuro di AirOne Technic, l'azienda del gruppo Cai-Alitalia che si occupa della manutenzione degli aeromobili e che rischia di chiudere l'attivita' in Abruzzo dal primo aprile prossimo.
    Alla riunione nella sede dell'Alitalia hanno partecipato i presidenti delle Province di Pescara e Chieti, Guerino Testa e Enrico Di Giuseppantonio, Silvio Di Lorenzo, presidente della Camera di Commercio di Chieti, Carla Mannetti, presidente della Saga, Verino Caldarelli, sindaco di San Giovanni Teatino, Giandonato Morra, assessore regionale ai Trasporti, Paolo Primavera, presidente Confindustria Chieti e rappresentante della cordata di imprenditori interessata a far proseguire l'attivita' in Abruzzo, Andrea Andorno, amministratore delegato di Airone, Carlo Schifano, responsabile contratti Alitalia, Giovanni Di Stefano, direttore del personale Alitalia, e Giuseppe De Paoli, responsabile relazioni industriali Alitalia.
    Testa annuncia che chiedera' al presidente della Regione Gianni Chiodi un confronto diretto per "riprendere la trattativa, sebbene la posizione dell'azienda appaiano gia' definite. L'aeroporto d'Abruzzo e' una delle infrastrutture principali di cui dispone il nostro territorio - conclude Testa - ed e' un elemento fondamentale per pensare al rilancio dell'Abruzzo quindi vanno percorse tutte le strade possibili. Massima attenzione, poi, per chi rischia di perdere il lavoro e sta scioperando da giorni per vedersi assicurato un futuro". Giovedi', 31 marzo, alle 15.15 nella sede della Provincia di Chieti, si terra' un incontro con i sindacati per discutere della vertenza.

    http://www.leggimi.eu/quotidiano/pes...e-technic.html

  14. #14

    Predefinito

    Hanno risposto con cinismo a chi in qualche modo voleva salvare un'azienda e dei posti di lavoro.
    Ma si, mandiamola via alitalia compreso il volo x Lin e sostituiamola con Lfthansa o AirFrance tanto se vuoi un buon servizio devi rivolgerti agli stranieri!
    Aveva lasciato il Pescara Lin ad AIrone negli anni "90" e ci avevamo guadagnato in puntualità, orari giusti e posti di lavoro nella manutenzione!
    E ora che è tornata senza che nessuno la voleva ha distrutto tutto ciò di buono che la compagnia di Toto aveva organizzato,a partire dagli orari della partenza da Pescara posticipati alle 9.20 x arrivare a Milano quando ormai la giornata è andata!
    Anche i Lf ne hanno risentito!
    Dove cè aliTAGLIA non c'è sviluppo! Via da Pescara!
    Ultima modifica di pescair; 29th March 2011 a 21: 28

  15. #15
    Bannato
    Registrato dal
    Jan 2008
    residenza
    Lo Fiumicino
    Messaggi
    1,594

    Predefinito

    Quote Originariamente inviato da TheVoyager Visualizza il messaggio
    Perchè i sindacati avranno promesso i soliti miracoli irrealizzabili e purtroppo i lavoratori ci sono cascati in pieno pensando ad un futuro roseo. Copione già visto e rivisto... E' successo pure altrove
    hai detto una cazzata,ma non ci preoccupiamo,almeno non è rilevante

  16. #16
    Senior Member L'avatar di Bender
    Registrato dal
    Nov 2005
    residenza
    Pescara
    Messaggi
    4,359

    Predefinito

    Quote Originariamente inviato da Er Polemica Visualizza il messaggio
    hai detto una cazzata,ma non ci preoccupiamo,almeno non è rilevante
    Sicuramente una cosa è vera: che AP technic sarebbe stata chiusa gia si sapeva da anni, eppure solo ora si sono mossi tutti coralmente.

  17. #17
    Bannato
    Registrato dal
    Jun 2010
    Messaggi
    2,541

    Predefinito

    Quote Originariamente inviato da Er Polemica Visualizza il messaggio
    hai detto una cazzata,ma non ci preoccupiamo,almeno non è rilevante
    Allora spiegami perchè le proteste sono iniziate con la situazione definitivamente compromessa. Basta che non siano favole

  18. #18
    Senior Member L'avatar di Bender
    Registrato dal
    Nov 2005
    residenza
    Pescara
    Messaggi
    4,359

    Predefinito

    Quote Originariamente inviato da TheVoyager Visualizza il messaggio
    Allora spiegami perchè le proteste sono iniziate con la situazione definitivamente compromessa. Basta che non siano favole
    Perche per la politica e i sindacati italiani quello che improta è comparire e far vedere che ci si è adoperati a far qualcosa. Conta piu' la passerella anche a giochi fatti piuttosto che lavorare dietro le quinte per evitare che queste cose accadano. Tanto poi alla fine ( male che va, grazie a loro) si ottiene la CIG.

  19. #19
    Bannato
    Registrato dal
    Jun 2010
    Messaggi
    2,541

    Predefinito

    Quote Originariamente inviato da Bender Visualizza il messaggio
    Perche per la politica e i sindacati italiani quello che improta è comparire e far vedere che ci si è adoperati a far qualcosa. Conta piu' la passerella anche a giochi fatti piuttosto che lavorare dietro le quinte per evitare che queste cose accadano. Tanto poi alla fine ( male che va, grazie a loro) si ottiene la CIG.
    Mi interessava la risposta dell'altro utente, visto che per lui l'ipotesi dei "miracoli" promessi dai sindacati ai lavoratori non regge

  20. #20

    Predefinito

    OFFERTA alitalia:
    1anno di commesse e regalo macchinari e attrezzature. prendere o lasciare!

  21. #21
    Bannato
    Registrato dal
    Jan 2008
    residenza
    Lo Fiumicino
    Messaggi
    1,594

    Predefinito

    Quote Originariamente inviato da TheVoyager Visualizza il messaggio
    Mi interessava la risposta dell'altro utente, visto che per lui l'ipotesi dei "miracoli" promessi dai sindacati ai lavoratori non regge
    semplicemente perchè non ci sono stati annunci da parte di chicchessia riguardo il capitolo in questione. Tutto è stato semplicemente taciuto, in primis dall'azienda. Le voci erano solo interne all'AirOne Technic.Nessun comunicato del sig. Schisano ha mai parlato di esternalizzazioni di AP Technic o di chiusura della stessa.

    Di questi annunci dovreste chiedere a:

    Dott. Giancarlo Schisano
    Ing. Rocco Sabelli

    l'indirizzo dell'Alitalia lo conoscete

  22. #22
    Bannato
    Registrato dal
    Jun 2010
    Messaggi
    2,541

    Predefinito

    Pure se erano interne, credi davvero che i sindacati non lo sapessero?

    I sindacati sanno sempre tutto e filtrano le cose a loro piacimento

  23. #23
    Member
    Registrato dal
    Oct 2007
    residenza
    pescara.
    Messaggi
    1,804

    Predefinito

    La morte lenta di Air One Technic: Chiodi prova a fermarla chiamando Alitalia

    dal quotidiano online primadanoi


    - CHIUDERE AIR ONE TECHNIC PER EVITARE LA CONCORRENZA SUI PREZZI DELLA MANUTENZIONE
    - LA CHIUSURA DELLA MANUTENZIONE IN AEROPORTO ERA PROGRAMMATA DA TEMPO
    -L’AEREO ALITALIA CONTROLLATO A PESCARA DA UN TECNICO IMBARCATO A MILANO CHE VA SU E GIÙ SOLO PER QUESTO

    http://www.primadanoi.it/modules/art...p?storyid=5330

  24. #24
    Bannato
    Registrato dal
    Jun 2010
    Messaggi
    2,541

    Predefinito

    [...] oltre che ad Atitech (che peraltro sembra inviare all’estero alcuni aerei, quando non ce la fa a smaltire il lavoro) [...]
    Magari ci fosse tutto questo lavoro in Atitech...

  25. #25

    Predefinito

    Domanda: mi è stato riferito da un collega che un CR9 sarebbe fermo e "ostaggio" a PSR a seguito delle proteste. Mi pare che sia anche stato confermato poco sopra.
    Attualmente, quindi, la manutenzione dev'essere fatta altrove. Pare che Lubiana non accetti più aerei a seguito di mancati o ritardati pagamenti. Per questo motivo un aereo è stato mandato in Inghilterra, ma non so di preciso dove. Ha fatto la sua bella manutenzione e poi è tornato a casa per rientrare in linea. È stato quindi mandato, sempre in Inghilterra, un secondo aereo che doveva procedere al check-C, ma pare che anche questo sia rimasto "ostaggio" per i suddetti mancati/ritardati pagamenti.
    Della serie, gli inglesi si sono tenuti l'aereo "come caparra" e non procederanno al check fino al perfezionamento della situazione economica.

    Sarebbero così due i CRJ al prato. Chiedo conferme o meglio smentite a riguardo. Dovesse essere vero, la cosa non è di poco conto purtroppo.

Pagina 1 di 2 12 ultimoultimo

Informazione discussione

Utenti che visualizzano questa discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che visualizzano di questa discussione. (0 utenti 1 ospiti)

Segnalibri

Segnalibri

Permessi di invio

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •