Rimini riaperto, primi voli della stagione

Mazingaro

Well-known member
Utente Registrato
5 Dicembre 2007
743
0
In vendita i nuovi voli Lufthansa RMI-MUC. Si vola dal 26 maggio 2019 tutte le domeniche
MUC-RMI 8:25-9:35
RMI-MUC 10:10-11:20

Ottimo colpo per Rimini, peccato però avere una solo frequenza a settimana.
 

Nonno Salt

Well-known member
Utente Registrato
4 Febbraio 2007
1,126
3
Con una frequenza così, giusto per i turisti (che da Monaco non vedono l'ora di venire a Rimini...)
 

belumosi

Socio AIAC
Utente Registrato
10 Dicembre 2007
13,284
11
Nella provincia di Rimini nel 2017 ci sono stati 16M di presenze negli esercizi ricettivi. Sarebbe sufficiente imporre un'addizionale di 50c per ogni pernottamento per racimolare 8 M€ annui, che permetterebbero di ampliare considerevolmente il network a beneficio del turismo.
Se c'è un posto dove questo ragionamento può avere un senso, quello è Rimini.
 

Luca Agostini

Member
Utente Registrato
24 Marzo 2015
15
0
A, A
Fonte : http://www.romagnanoi.it/news/news/1239069/Aeroporto-Fellini--positivi-i-dati.html

RIMINI - L’aeroporto Fellini di Rimini ha ancora la Russia come mercato di riferimento, anche se i passeggeri provenienti da quel Paese sono calati del 22 per cento. Di conseguenza, l’incidenza del traffico proveniente dalla Federazione Russa è passato dal rappresentare il 72,4% del totale del traffico ad essere, nel 2018, il 56 per cento. Si tratta comunque di un dato più che rispettabile: 170.323 persone. I passeggeri del Fellini sono stati lo scorso anno sono stati 304.146, con un incremento dello 0,9 per cento. Al secondo posto tra le nazioni più rappresentate c’è l’Albania (29.615 passeggeri, anche in questo caso si assiste ad un calo, del 13,3%). La flessione dei passeggeri dalla Russia è dovuto alla scelta di un paio di compagnie di cambiare scalo di riferimento.

A compensare in parte il calo russo ci hanno pensato i voli dalla Gran Bretagna: la nuova linea ha portato in Romagna 20.252 persone (6,7 per cento del totale), lo scorso anno i sudditi di Sua Maestà atterrati erano stati 350. In forte crescita anche Polonia e Ucraina, che si attestano rispettivamente al 6,6 e al 5,6 per cento del totale dei passeggeri. Durante i mesi estivi del 2018, inoltre, per la prima volta da quando vi è AIRiminum a gestire il Fellini, si sono registrati voli tutti i giorni della settimana.

L’amministratore delegato della società, Leonardo Corbucci, spiega che il calo del traffico russo rispetto al 2017 “va motivato, da un lato, con la crisi del mercato (embargo, mondiali di calcio, fallimento di tour operator storici per Rimini, come Danko e Natalie tour) dall’altro con lo spostamento di alcuni voli verso gli aeroporti di Bologna e Ancona. Dal punto di vista incrementale, invece, vanno registrati i circa 50 mila nuovi passeggeri di Ryanair più altri 10 mila nuovi passeggeri dall’Ucraina. Considerando solo la seconda parte, anche nel 2018 si è aggiunto nuovo traffico per circa +20% rispetto al 2017. Nella prossima stagione i voli dagli aeroporti regionali russi che si erano spostati a Bologna ritorneranno a Rimini -prosegue Corbucci - e con i nuovi voli annunciati di Ryanair, di Sky Up (Ucraina), di Lufthansa (Monaco) e dal mercato russo ci attendiamo per il 2019 un ulteriore slancio di crescita del traffico commerciale a doppia cifra”

01/02/2019 - 18:39
 

Luca Agostini

Member
Utente Registrato
24 Marzo 2015
15
0
A, A
Una svolta e’ questo accordo siglato tra Ernest Airlines e Pobeda che prevede l’operativita su ben 11 aeroporti con 71 frequenze settimanali a disposizione.

Il foglio di ENAC con protocollo 15097 del 8/2/2019 dispone l’affidamento di diritti di traffico tra Italia e Federazione Russa per le prossime stagioni IATA.

Ernest con il foglio E-SSO-2018-502 del 7/12/2018, che fa seguito al E-SSO-2018-480 del 29/11/2018 indica che Ernest sarà marketing carrier e la Pobeda sarà l’operating Carrier di tutta l’operazione.

Le rotte interessate saranno :

Bergamo – Mosca

Bergamo – San Pietroburgo

Roma – Kaliningrad

Treviso – Mosca

tutte da febbraio

Poi a seguire:

Genova – Mosca da febbraio

Rimini – Mosca da marzo

Bari – Mosca da aprile

Palermo – Mosca da aprile

Cagliari – Mosca da maggio

Catania – Mosca da giugno

Torino – Mosca da settembre

Verona – Mosca da settembre

Il dispositivo di ENAC e’ consultabile

https://enac.portaleamministrazione...2.1+Disp+freq+code+sharing+pobeda+BGY-SPB.pdf

Fonte: https://italiavola.com/2019/02/20/e...a-insieme-sulla-russia-muro-contro-muro-a-s7/
 

Luca Agostini

Member
Utente Registrato
24 Marzo 2015
15
0
A, A
Nuovi collegamenti di linea in arrivo al Fellini. Si punta verso est.

Nuovi voli in arrivo per l’aeroporto Fellini. Ancora mancano annunci ufficiali da parte di AiRiminum, ma il 2019 sembra iniziare per il verso giusto. Spulciando il cartellone pubblicato sul sito dello scalo di Miramare, salta all’occhio il collegamento per Mosca Vnukovo con la compagnia low cost Pobeda che fa parte del gruppo Aeroflot (compagnia di bandiera russa). Quattro voli a settimana di linea a partire da fine maggio. Probabilmente l’annuncio ufficiale potrebbe avvenire la prossima settimana alla fiera del turismo di Mosca, in programma dal 12 marzo. Pobeda è una compagnia molto ambita e stava cercando uno scalo nel centro Italia. Il Fellini l’ha spuntata su una concorrenza agguerrita.
Questa però non è l’unica novità. Infatti sul cartellone dei voli dell’aeroporto di Miramare sono apparsi anche una serie di nuovi collegamenti di linea da giugno ad inizio ottobre con l’Ucraina: Odessa, Kharkiv, Zaporizhia, Lviv (o Leopoli) e Kiev Boryspil (scalo principale dell’Ucraina). A fornirli la compagnia low cost SkyUp Airlines.
Un buon numero di nuovi voli che, insieme alle nuove rotte Ryanair e al collegamento con Monaco, potrebbero finalmente dare slancio al Fellini. E dopo un 2018 di stallo, l’obiettivo 400mila passeggeri potrebbe non essere lontano.

Intanto il mese di gennaio segna 7.700 passeggeri con un calo del 4,5% rispetto a 12 mesi prima. Ma al momento sono ancora pochi i voli dal Fellini. I mesi che faranno la differenza sono quelli che ancora devono arrivare.

Fonte: https://www.newsrimini.it/2019/03/nuovi-collegamenti-di-linea-in-arrivo-al-fellini-si-punta-ad-est/
 

mcsl

Well-known member
Utente Registrato
4 Luglio 2017
253
0
Carpi
Leggo di non buone notizie per RMI.

FR chiude il 30/8 il Varsavia che doveva andare fino ad ottobre, SkyUp riduce su Kiev da 3xw a 2xw per tutta la stagione.
Riduzioni anche per Ural su Rostov.
 

Mazingaro

Well-known member
Utente Registrato
5 Dicembre 2007
743
0
La chiusura anticipata del Varsavia non è da imputare alle scarse performance ma a un taglio di FR su WMI annunciato dalla compagnia già da diversi mesi. Anche Psr-wmi termina anticipatamente il 30 settembre
 

TeddyBelievve

Well-known member
Utente Registrato
23 Gennaio 2018
67
0
Northern Italy
Ryanair conferma tutte le rotte su RMI per il 2020: Londra, Varsavia, Cracovia, Budapest, Kaunas.

Inserita sul sito una sesta nuova rotta: RIMINI - BRUXELLES CHARLEROI
Da confermare ancora orari/giorni e frequenze (molto prob. sarà 2xw).
 

Luca Agostini

Member
Utente Registrato
24 Marzo 2015
15
0
A, A
Rimini presenta il suo Master Plan.

Masterplan dell'aeroporto, il sindaco: "Fondamentale per elevare la presenza internazionale di Rimini"

Masterplan dell'aeroporto, il sindaco: "Fondamentale per elevare la presenza internazionale di Rimini"
Prima della presentazione del masterplan venerdì mattina in Municipio si è tenuto l'incontro tra il sindaco di Rimini Andrea Gnassi e i rappresentanti di Airiminum e di Enac.


Redazione

06 dicembre 2019 17:39
Prima della presentazione del masterplan venerdì mattina in Municipio si è tenuto l'incontro tra il sindaco di Rimini Andrea Gnassi e i rappresentanti di Airiminum e di Enac. Un piano di cui il sindaco è soddisfatto, come viene spiegato nella sua dichiarazione: “Il Masterplan del ‘Fellini’deve avere l’ambizione di essere il nuovo capitolo che amplifica e completa l’enorme lavoro fatto in questi anni sulla pianificazione strategica che ha prodotto la rigenerazione urbana di Rimini. L’obiettivo è quello di elevare lo standing internazionale delle città con infrastrutture di livello, in sinergia tra loro. Adesso dobbiamo fare il salto di qualità anche sul fronte dell’accessibilità. Sull’alta velocità siamo già a buon punto: dal 2020 i collegamenti da Milano a Rimini verranno coperti in 108 minuti e da Bologna in 44 minuti. Sul fronte degli spostamenti interni nei prossimi mesi andrà sempre più a regime il Metromare. Evoluzione della città e evoluzione dell’aeroporto stanno nello stesso file. L’infrastruttura aeroportuale è la pietra angolare di un nuovo salto di qualità del turismo e in generale di tutto quello che possa rappresentare lo sviluppo futuro in termini di benessere diffuso e occupazione garantita a una sempre maggiore fascia di persone, giovani in primis. Del resto, interventi come Museo Fellini, Museo di arte moderna e contemporanea, teatro Galli, parco del Mare hanno nel turismo estero uno degli sbocchi più interessanti e importanti; gli ottimi risultati degli ultimi due anni, che hanno visto Rimini superare dopo 30 anni la quota fisiologica del 30 per cento di pernottamenti esteri sul totale, devono avere il necessario completamento con il rilancio dello scalo. E’ una priorità per l’intero tessuto socioeconomico riminese. Per questo annuncio che, dopo avere già fatto qualche colloquio introduttivo, in tempi rapidi il Comune di Rimini convocherà un tavolo territoriale con IEG e Camera di commercio per valutare sinergie e iniziative comuni per sostenere gli sviluppi dell’infrastruttura aeroportuale”.


Masterplan del Fellini: 95 milioni di euro di investimenti previsti
Emma Petitti (Pd)
Commenta anche Emma Petitti, candidata del Pd per la Regione e assessore regionale uscente: "Il piano industriale presentato oggi da AIRiminum punta fortemente su politiche commerciali che attraggano nuove compagnie aeree sul “Fellini”. Come Regione Emilia-Romagna abbiamo lavorato costantemente in questi anni per la valorizzazione del turismo e per l'accessibilità del nostro territorio. Faremo la nostra parte per l'ulteriore sviluppo dello scalo riminese: 1 milione di euro all'anno già stanziati per 4 anni per incentivare nuovi voli e incrementare la vendita di biglietti aerei da parte dei vettori che operano tra gli aeroporti europei il “Fellini”. L'obiettivo è sostenere la promozione e la commercializzazione della Romagna come destinazione turistica balneare e culturale".

"L'aeroporto di Rimini è un asset strategico per lo sviluppo dell'economia del nostro territorio, della Romagna e dell'intera Regione, cruciale per l'internazionalizzazione e la competizione su un mercato turistico divenuto globale. Nonostante la crisi in Italia e in Europa, in questi anni l'Emilia-Romagna e la provincia di Rimini in particolare hanno avuto la forza e la capacità di incrementare i flussi turistici, e come Partito democratico ci impegniamo affinché l’aeroporto di Rimini venga sostenuto in maniera strutturale nel promuovere rotte aeree da Paesi potenzialmente interessanti dal punto di vista turistico. Nei prossimi anni la Regione potenzierà i propri sforzi fino a fare del “Fellini” un asset strutturale di intervento”.


https://www.riminitoday.it/politica...are-la-presenza-internazionale-di-rimini.html
 

foxtrot bravo

Well-known member
Utente Registrato
25 Febbraio 2011
373
0
Oggi un A319 BA ha fatto training per tutto il pomeriggio. Chissa' perche' proprio a Rimini? Ad un certo punto e' anche atterrato l'ormai consueto Iran Air da Francoforte
 

Eurostar

Member
Utente Registrato
29 Settembre 2019
11
0
Torino
Leggo che diversi aerei di Iran Air in volo tra l'Europa e l' Iran fanno tappa a Rimini per il rifornimento. Si tratta di Airbus A310 e A330. Come mai proprio a Rimini per il rifornimento?