Norwegian faces collapse

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.

Cesare.Caldi

Well-known member
Utente Registrato
14 Novembre 2005
33,979
71
N/D
Mi stupisce la LAS sia cosi in perdita è una rotta i cui voli diretti dall' Europa sono pochi e generalmente venduti a prezzi medi cari.
 

13900

Well-known member
Utente Registrato
26 Aprile 2012
6,244
515
Estremamente interessante vedere che persino rotte teoricamente molto profittevoli come quelle nordamericane sono in negativo, e pesantemente. BA ha un ROIC - che capisco non sia un profit margin, ma quell'informazione non circola - sul Nord America del 25%.

Ora, io ho sentito dire in giro che gli aerei di Norwegian volano generalmente pieni, almeno sul Nord America, per cui lo scenario "non ci vola nessuno" non si applica. Senza dubbio non si applica su LAS, su JFK, su LAX dove da Londra riempirebbero anche i carri bestiame [cit.].

Rimangono solo costi troppo alti o revenues troppo basse. Sui costi s'e' detto tanto; a naso direi che hanno sottovalutato, e continuano a sottovalutare, il costo di operare sul lungo raggio. Il modello che hanno, con turn veloci e operativi a W (per esempio un 787 fa LGW-JFK-CDG-EZE-FCO, tiro codici IATA a caso) funziona in condizioni normali, ma se hai problemi tecnici diventa un incubo con ritardi che vanno a moltiplicarsi esponenzialmente perche' non hai una riserva 'strategica'. Aggiungiamoci ovviamente la sfiga di operare con 787 RR e 737 MAX.


Le revenues sono l'altro problema. Mi dicevano quelli che lavoravano in LEVEL che la stragrande maggioranza dei loro clienti sono 'nuovi' clienti, ossia clienti che non hanno rubato ad altre compagnie. In soldoni, su un volo BCN-EZE, LEVEL riempie molto con gente che, in assenza di LEVEL, sarebbe andata in vacanza a Ladispoli; questa e' gente che non so quanti soldi porti e, infatti, quando ho chiesto mi hanno risposto evasivamente. Ora, io penso che Norwegian stia facendo lo stesso, se non altro guardando i dati delle major: ne' BA ne' AA ne' le altre sembrano patire troppo sui mercati che vanno 'forte' al momento, ossia America e Asia sud-orientale, il che vuol dire che Norwegian non sta rubando troppi pax (c'e' fuga, certo, ma non estrema). Per come la vedo io il grosso problema e' che Norwegian sta faticando a fare piu' soldi per ogni passeggero, e infatti i RASK sono in caduta (0.56 NOK nel 2005, 0.33 NOK nel 2018). Oppure che cio' che il passeggero-tipo di Norwegian paga e' sempre lo stesso (quindi revenues = k) ma che il numero di km volati e' aumentato a dismisura (cosa che infatti e' successa).

Secondo me sara' cruciale vedere se queste chiusure possono portare a migliorare il RASK. Altra cosa da fare e' stabilizzare l'operazione, riducendo questi tragitti a W e usando al meglio gli aerei nelle proprie basi, e ottimizzare anche le basi stesse, magari chiudendone un po' (Non oso immaginare quanto stia perdendo l'Argentina, per esempio), e in generale cercare di 'spillare' qualcosa di piu' in Ancillaries.

Un'altra che aspetto al varco e' LEVEL. Da quando sono entrati in servizio si sono espansi parecchio, anche come head office (che rimane comunque con meno di 100 persone, eh). Mi domando come stiano andando. Oramai sono fuori dai giochi, ma era incredibile come nessuno dicesse niente circa i loro risultati finanziari. Per esempio, ai tempi di Open Skies si sapeva che facevano pena commercialmente, era risaputo; non si sapeva magari quanto perdessero, ma era di dominio pubblico il fatto che perdessero. Con LEVEL... niente. Un'omerta' mai vista fuori dal progetto per il nuovo sedile di Club prima che fosse svelato. Secondo me sta perdendo soldi; magari non tantissimo, ma li perde, soprattutto sul corto. Chi vivra' vedra'.
 

Flyflyfly

Well-known member
Utente Registrato
19 Agosto 2015
262
0
Michael O’Leary ci riprova. E rilancia una delle sue profezie: Norwegian non ce la farà e tra ottobre e novembre chiuderà i battenti. Il ceo di Ryanair insiste quindi sulle difficoltà (note) del competitor additando la compagnia come quella più vicina a lasciare il campo in un contesto sempre più complesso per il trasporto aereo.

L’occasione dell’uscita è il commento ai risultati trimestrali del gruppo, che hanno fatto registrare un calo degli utili a fronte di un nuovo aumento del fatturato. Andamento, ha detto il manager, determinato da una competizione sempre più feroce in Europa, che ha costretto la low cost a un ulteriore abbassamento della tariffa media per continuare a crescere.

Una tendenza generale questa che O’Leary giudica come insostenibile per Norwegian, che deve anche lottare con il blocco dei B737 Max (tema che da quest’autunno coinvolgerà anche Ryanair).

Fonte ttgitalia
 
Ultima modifica:

Dancrane

Amministratore AC
Staff Forum
10 Febbraio 2008
16,582
136
Milano
A margine, va anche detto che giusto ieri la stessa FR ha annunciato una riduzione di personale (900 tra piloti e assistenti di volo, oltre alla mancata assunzione di altri 600) ed il dimezzamento dello stipendio di MO'L (-500.000 euro + bonus anch'esso dimezzato).
 

East End Ave

Well-known member
Utente Registrato
13 Agosto 2013
4,525
0
su e giu' sull'atlantico...
OSLO (Reuters) - Norwegian Air (NWC.OL) will stop flying from Ireland to the United States and Canada from mid-September as the routes had become commercially unviable, the company said on Tuesday.

Europe’s third-largest budget carrier had to lease replacement planes to service the routes since March due to the global grounding of the Boeing (BA.N) 737 MAX, a more costly option than flying its own planes.

Having late last year announced plans to curb its rapid capacity growth and cut costs to stem losses, Norwegian more recently warned that the grounding of the 737 MAX, which makes up 11% of its fleet, may hamper its plans to return to profitability this year.. :)doubt::doubt::doubt::doubt: ndr)

“Compounded by the global grounding of the 737 MAX and the continued uncertainty of its return to service, this has led us to make the difficult decision to discontinue all six routes from Dublin, Cork and Shannon to the U.S. and Canada from 15 September 2019,” the company said in a statement.

Norwegian joins others in the travel sector hit by the 737 MAX’s problems. Tourism group TUI (TUIGn.DE) warned on Tuesday that the grounding was a big burden as it reported a 46% decline in underlying quarterly core earnings (EBITA).

The airline said it would refund customers who no longer wished to travel from Ireland to the United States and Canada via other destinations. It will continue to fly from Dublin to Oslo, Stockholm and Copenhagen.

Norwegian launched flights from Ireland to North America in 2017, three years after introducing the UK’s first low-cost, long haul flights to the United States.

Shares in Norwegian closed down 2.9%. (ormai le azioni non valgono praticamente nulla n.d.r)
 

gioflr

Well-known member
Utente Registrato
28 Maggio 2008
96
0
Oggi la BOS è stata cancellata
Hanno indubbiamente seri problemi operativi... Ieri ho accompagnato un amico a Roma per un fco-ewr... Era dal giorno prima che avvisavano di un cambio aeromobile, sicuramente più piccolo perché offrivano prima 200 euro, poi passati a 400 per chi avesse cambiato operativo o cancellato il biglietto
 

Freddy LIRF

Well-known member
Utente Registrato
17 Gennaio 2008
2,118
0
FCO/LIRF, Lazio.
Oggi la BOS è stata cancellata
Cancellata perchè ad un 788 (LNC) devono essere controllati i motori, intanto ieri è arrivato a Roma con un 747 il nuovo motore per l'altro 788 a terra.

Rispondendo a gioflr, fino al 22, al momento, la EWR è operata da un 767 di EuroAtlantic (302 posti contro i 344 del 789). Norwegian ha al momento circa 5 787 a terra per i problemi ai motori, più quello che a Gatwick è stato danneggiato durante il push back
 

Nickee

Well-known member
Utente Registrato
27 Febbraio 2017
292
6
Le revenues sono l'altro problema. Mi dicevano quelli che lavoravano in LEVEL che la stragrande maggioranza dei loro clienti sono 'nuovi' clienti, ossia clienti che non hanno rubato ad altre compagnie. In soldoni, su un volo BCN-EZE, LEVEL riempie molto con gente che, in assenza di LEVEL, sarebbe andata in vacanza a Ladispoli; questa e' gente che non so quanti soldi porti e, infatti, quando ho chiesto mi hanno risposto evasivamente. '.
Perdonate la domanda retorica, quindi si può affermare che è vero che una compagnia "nazionale" può incentivare un determinato tipo di turismo che altrimenti andrebbe altrove?!

Inviato dal mio CLT-L09 utilizzando Tapatalk
 

13900

Well-known member
Utente Registrato
26 Aprile 2012
6,244
515
Perdonate la domanda retorica, quindi si può affermare che è vero che una compagnia "nazionale" può incentivare un determinato tipo di turismo che altrimenti andrebbe altrove?!

Inviato dal mio CLT-L09 utilizzando Tapatalk
No.
 

Flyfan

Well-known member
Utente Registrato
17 Giugno 2019
419
65
LJU
e inoltre il turismo "interno" degli spagnoli e immigrati delle ex colonie verso le destinazioni ispanofone è un caso che ha pochi eguali al mondo.
 
Ultima modifica:

I-POV

Socio AIAC
Utente Registrato
25 Marzo 2008
1,492
2
Varese - Chatham NJ
https://www.avionews.it/item/1223704


Norwegian air shuttle vende le sue azioni
Continua la crisi per la compagnia aerea di Oslo

Norwegian air shuttle, compagnia aerea low cost, sta vivendo da diverso tempo disagi economici ed ha annunciato, oggi 19 agosto, la volontà di vendere le sue attività bancarie. Questa manovra le permetterà di recuperare 222 milioni di euro.
Geir Karlsen, amministratore delegato del vettore, ha affermato: "La vendita del 17,47% di azioni Norwegian finns holding (Nofi) a gruppi finanziari nordici fa parte della strategia per rafforzare il nostro core business nel trasporto aereo e concentrarci sulla transizione verso la crescita della redditivita".

Mentre nel 2016 la società ha trasportato oltre 30 milioni di persone e nello stesso anno si è collocata al primo posto tra le compagnie aeree della Scandinavia e ottava compagnia europea, nel 2017 ha iniziato a subire la crisi che ha raggiunto il suo culmine con lo stop dei Boeing 737-MAX (vedi AVIONEWS).
 

Flyflyfly

Well-known member
Utente Registrato
19 Agosto 2015
262
0
I voli da Madrid da aprile 2020 della Norwegian sono stati tutti rimossi, eccetto il collegamento su New York Lo scrive Sicilia in Volo, che in un analisi effettuata ieri a seguito della pubblicazione da parte nostra di un lancio di stampa. Se questo sarà confermato sarà una chiara evidenza che il futuro per la compagnia norvegese non è proprio roseo. Già qualche giorno fa la compagnia aerea aveva tagliato molti voli dall’Irlanda verso gli USA.

Fonte: Italiavola
 

Farfallina

Well-known member
Utente Registrato
23 Marzo 2009
14,385
51
I voli da Madrid da aprile 2020 della Norwegian sono stati tutti rimossi, eccetto il collegamento su New York Lo scrive Sicilia in Volo, che in un analisi effettuata ieri a seguito della pubblicazione da parte nostra di un lancio di stampa. Se questo sarà confermato sarà una chiara evidenza che il futuro per la compagnia norvegese non è proprio roseo. Già qualche giorno fa la compagnia aerea aveva tagliato molti voli dall’Irlanda verso gli USA.

Fonte: Italiavola
Che Norwegian abbia problemi con i B737 Max e con i B787 è cosa nota e non c'entra nulla con le condizioni economiche della compagnia che non paiono rosee anche se in miglioramento.
 

Tiennetti

Well-known member
Utente Registrato
6 Novembre 2005
3,895
13
37
Venessia
www.david.aero
https://newsweb.oslobors.no/message/484314

[FONT=&quot]Norwegian Air Shuttle (“NAS” or the “Company”) is executing on its strategic plan from growth to profitability and cash generation. To ensure successful operations and adequate liquidity headroom, NAS is requesting to extend the maturity dates of its two unsecured bonds in exchange of a security package backed by the attractive take-off and landing slots at London Gatwick Airport. The Company is requesting an extension for NAS07 and NAS08 to November 2021 and February 2022, respectively. The Company will in exchange offer the unsecured bondholders a security package consisting of a pledge over all shares in Norwegian Air Norway AS (“NAN“), which will hold the attractive take-off and landing slots at London Gatwick Airport. Norwegian’s Gatwick portfolio currently consists of take-off and landing slots which has an independent valuation from a well-reputed third-party in excess of the current nominal bond value for NAS07 and NAS08 of USD 380 million. These are important operational rights for the Norwegian Group, facilitating the feeding of passengers between our European short-haul network and intercontinental long-haul network, an important part of Norwegian’s profitability strategy going forward. Previous transactions in the market demonstrate the ability to monetize on slots at Gatwick.Improved operational performanceThe Company’s operational performance continues to improve since the Q2 2019 Report mid-July. The Company is on track to reach NOK 6-7 billion in EBITDAR in 2019 as stated in the Q2 2019 Report, with further improvement expected next year. This would be at all-time high levels, despite the well-known issues with Rolls-Royce engines on the Company’s Dreamliners and the grounding of the Boeing 737 MAX fleet. As reported, NAS continues to prioritize delivering on the announced initiatives:• Norwegian is on track to reach the targeted NOK 2,000 million cost reduction for 2019. Further cost improvements are expected in 2020 and 2021• NAS is working to shorten the working capital cycle through new payment technologies and further capacity • The shareholding in Norwegian Finans Holding ASA (“NOFI”) has been sold with a price of NOK 2,218 million, with the net proceeds of NOK 934 million to be received ultimo Q4 2019• The negotiations regarding the establishment of the joint venture for a part of the aircraft fleet are progressing and will be announced when concluded• In 2019, Norwegian has sold aircraft with proceeds net of debt repayment of USD 127 million. Further divestment is put on hold until the Boeing 737 MAX is back in operation.Despite significant operational progress, the working capital has been negatively affected by the Rolls-Royce engines issues and the grounding of the MAX fleet by approximately NOK 1.5 billion. In addition, terms in the credit card acquirer market have tightened. In Q2, Norwegian’s customers had bought, not travelled, tickets for NOK 9 billion. Compared to Q2 2018, the amount not received from credit card acquirers has negatively affected working capital by approximately NOK 4 billion.Norwegian’s 60/40 summer/winter seasonality effect requires a build-up of liquidity reserves before the winter season. The proceeds from the sale of the NOFI shareholding will strengthen the balance sheet and liquidity. NAS has ongoing discussions with lessors with the goal to defer payment schedules. Well publicised discussions with aircraft and engine manufacturers are ongoing, all with the goal of significant liquidity ease.Bondholders’ meetings to be summonedNAS has requested Nordic Trustee AS as Bond Trustee to summon bondholders' meetings in the context of a request to amend certain terms and conditions of the outstanding bonds NAS07 (ISIN NO0010753437) and NAS08 (ISIN NO0010783459) maturing 11 December 2019 and 7 August 2020 respectively.In addition to receiving asset backing, NAS proposes to amend the call structures to include step-ups of the call premiums, including redemption at maturity at 105% of par. The bondholders will be further compensated through an early bird fee and an amendment fee.[/FONT][FONT=&quot]
[/FONT]
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.