Si sposta a sud lo scontro tra aereo e treno

Dal 11 dicembre prossimo, i Frecciargento che collegano Roma Termini a Reggio Calabria non fermeranno più a Napoli, abbassando ulteriormente i tempi di percorrenza

0
1703
Frecciargento - Matthew Black

ROMA – Si sposta a sud il fronte della battaglia tra aereo e treno per il primato nei collegamenti domestici. Dal prossimo 11 dicembre, Trenitalia eliminerà la fermata di Napoli Centrale per il Frecciargento in servizio tra Reggio Calabria a Roma Termini, con un risparmio stimabile attorno ai 30 minuti. Se per arrivare a Reggio Calabria si scenderà sotto la soglia psicologica delle 5 ore di percorrenza (4h 46m), ancora più interessante sarà però la situazione a Lamezia Terme, ovvero il principale scalo aeroportuale calabrese. Qui i tempi di percorrenza scenderanno infatti a 3 ore e 30 minuti contro le 4 ore attuali, rendendo sempre meno competitivo l’aereo come mezzo di trasporto per chi ha come origine/destinazione il centro della Capitale.

I collegamenti tra l’aeroporto di Lamezia Terme e Fiumicino sono affidati alla competizione tra Alitalia (27xw) e Ryanair (14xw). Se anche qui si riproporranno le medesime dinamiche già osservate con l’ingresso dell’Alta Velocità sulla Roma-Milano, col drastico calo di passeggeri della FCO-LIN e la chiusura della CIA-BGY, sarà interessante osservare quali nuovi equilibri si verranno a delineare.

Booking.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here