Alilaguna diventa “green” verso l’aeroporto veneziano

Presentata "Scossa", l'imbarcazione elettrica che abbatte le emissioni

0
1461
Venezia – Scossa è il nome scelto per la nuova imbarcazione elettrica che entra a far parte della flotta Alilaguna che si occupa del servizio di trasporto via acqua tra il centro storico veneziano e l’aeroporto Marco Polo.
L’imbarcazione è stata presentata mercoledì 14 dicembre alla presenza del sindaco Luigi Brugnaro, del presidente di Alilaguna, Fabio Sacco, del country division di Siemens Italia, Giuliano Busetto e da Moreno Vizianello, amministratore delegato dei Cantieri Vizianello, che ne è il costruttore assieme a Siemens Italia. 
Il costo dell’imbarcazione si aggira sui 700.000€ e sarà operativa sulla linea arancio che collega Piazza S.Marco con l’aeroporto Marco Polo di Tessera percorrendo il Canal Grande attraverso Rialto e il Ponte delle Guglie. 
 
La propulsione è affidata ad un motore elettrico, in grado di navigare nel centro storico veneziano con una autonomia di circa 4 ore senza utilizzare combustibili fossili.A bordo dello scafo, che può trasportare 40 passeggeri, regna il silenzio assoluto. L’unico rumore è quello delle onde che si infrangono sullo scafo. Le emissioni risultano notevolmente ridotte anche nel tratto esterno al centro storico dove pur utilizzando come combustibile il gasolio i consumi si riducono del 25% consentendo sia un risparmio per l’armatore ma anche enormi vantaggi per l’ambiente e l’inquinamento acustico.
 
Il nuovo battello utilizza tecnologie che hanno già trovato applicazione nell’ambiente automobilistico e sono state riadattate per poter ulteriormente ridurre le emissioni. La vera innovazione riguarda principalmente il motore : l’imbarcazione è dotata di un motore elettrico alimentato da batterie con una autonomia tale da essere in grado di garantire il tragitto nel perimetro del centro storico, le stesse sono poi ricaricate da un generatore durante il tragitto esterno alla città nella corsa verso l’aeroporto. In questa seconda parte del tragitto in piena laguna si passa quindi da una situazione “all electric” ad una ibrida. Il presidente di Alilaguna non esclude di introdurre in flotta già una seconda imbarcazione di questa tipologia, mentre il direttore generale di AVM, Giovanni Seno, auspica che questo tipo di tecnologia possa essere esteso a tutto il trasporto pubblico della città.
 
Entusiasta il sindaco Brugnaro che, ringraziando le aziende impegnate nel progetto, ha affermato che Venezia crede nelle tecnologie e nella modernità, garantendo risparmio di consumi di carburante, assenza di inquinamento quando l’imbarcazione usa il motore elettrico e una significativo diminuzione di emissioni oltre che di rumore.”E’ la strada del futuro, che stiamo percorrendo anche con Toyota con le auto a idrogeno” – ha affermato, “Il pm10 si combatte con la tecnologia.”
Booking.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here